Trofeo Binda e il trofeo Da Moreno presentati stamattina

Trofeo Binda e il Trofeo Da Moreno presentati a Varese

Trofeo Binda e il Trofeo Da Moreno presentati presso la Camera di Commercio di Varese

Trofeo Binda e il Trofeo Da Moreno presentazione (fonte comunicato stampa)

Trofeo Binda e il Trofeo Da Moreno presentazione (fonte comunicato stampa)

Questa mattina, alla Camera di Commercio di Varese, è stato presentato il programma delle tante iniziative allestite dalla Cycling Sport Promotion in occasione del “21° Trofeo Alfredo Binda – Comune di Cittiglio”, gara inserita nel calendario UCI Women’s WorldTour e il 7° “Trofeo Da Moreno” – Piccolo Trofeo A. Binda – gara d’apertura della Coppa delle Nazioni per donne junior, in programma domenica 24 marzo con partenza da Taino (VA) e arrivo a Cittiglio (VA).

Presenti Mario Minervino, presidente della Cycling Sport Promotion, Alice Gasparini (Eurotarget Bianchi Vittoria) e Sabrina Guglielmetti per Varese Sport Commission – Camera di Commercio di Varese:

“ Ringrazio Mario Minervino – ha dichiarato la dott.ssa Guglielmetti – per l’impegno che da anni mette nell’organizzare questa manifestazione con i suoi collaboratori. Importante ò la collaborazione con gli Enti Camerali per la sistemazione alberghiera delle squadre. Inoltre le varie iniziative collaterali e la diretta TV sono sicuramente una forza del Trofeo Binda per la promozione del territorio. La Camera di Commercio e Varese Sport Commission credono e supportano questa manifestazione con grande entusiasmo”.

 Alice Gasparini ha sottolineato il valore dell’evento:

“Certamente il Trofeo Binda valorizza sempre e solo il ciclismo femminile a differenza delle altre gare World Tour che sono di contorno alle corrispondenti manifestazioni maschili. La visibilità è superiore a livello media”. Riguardo la corsa di domenica prossima l’atleta del team Eurotarget ha detto: “La mia condizione è nettamente migliore rispetto allo scorso anno e cercherò di fare del mio meglio contro le grandi campionesse che troverò in gruppo”.

Mario Minervino ha illustrato il programma del week end soffermandosi soprattutto sul premio che sarà consegnato a Marianne Vos, campionessa olandese che sarà presente per la decima volta a Cittiglio. Già vincitrice nel 2009, 2010 e 2012 Marianne Vos sarà premiata con un particolare riconoscimento durante la presentazione squadre di sabato 23 marzo. Alla gara non parteciperà Marta Bastianelli, attuale leader del World Tour, che non aveva inserito il Binda nel suo programma stagionale. Minervino, pur rispettando la scelta del team, si è detto però convinto che la visibilità a Cittiglio per una atleta italiana con la maglia di leader è una occasione perduta. Il Team Virtu Cycling schiererà però Sofia Bertizzolo, attuale leader delle giovani:

“Ringrazio la Camera di commercio per l’ospitalità e la collaborazione per queste due manifestazioni – ha sottolineato Minervino –  che sono diventate patrimonio del territorio nazionale. Gli addetti ai lavori dicono che questa è la più bella gara di ciclismo femminile a livello mondiale. Arriveranno circa 300 atlete da tutto il mondo e 22 team tra i più importanti a livello globale per raggruppare il meglio del ciclismo mondiale. A Cittiglio vengono tutte per vincere, speriamo sia uno spettacolo per tutti. Ringrazio sin da subito gli oltre 300 volontari tra Volontari della Protezione Civile e Alpini che saranno presenti sul percorso”.

Altra novità  annunciata da Minervino per la vigilia; oltre alla tradizionale gimkana per i bambini nell’ambito del progetto “Pedala, Pedala in Sicurezza” sabato e domenica si svolgeranno alcune iniziative per la tutela dell’ambiente con informative per la gestione dei rifiuti e le energie rinnovabili.

A margine della conferenza stampa Marco Marando e Ambrogio Rizzi hanno presentato il libro “Inseguendo un sogno – intervista con il ciclismo femminile” che presente i vari ritratti delle protagonista della carovana ciclistica femminile.

FareAmbiente è un Movimento Ecologista Europeo che nasce dall’iniziativa di un gruppo di docenti universitari, esperti in politica e gestione dell’ambiente, insieme a molti giovani, lavoratori, professionisti, imprenditori, cittadini, che hanno deciso di unirsi per contrastare una metodologia anacronistica per tutelare l’ambiente e l’ecosistema.

Con grande entusiasmo FareAmbiente aderisce all’invito di Cycling Sport Promotion con un’iniziativa dedicata ai ragazzi delle scuole primarie e secondarie. Sabato 23 marzo i ragazzi parteciperanno ad una sessione speciale di formazione ambientale dal titolo “Vado in Bici”, un per-corso educativo di buone pratiche per vivere l’ambiente in libertà ma con rispetto. L’ambiente, infatti, chiede di non abbandonare rifiuti durante le escursioni, fare attenzione alla flora e la fauna che lo vivono, conoscere le fragilità e la provenienza. Mezz’ora intensa durante la quale si introduce un “Viaggio” culturale moderno, perché l’ambiente va difeso senza estremismi ma attraverso la conoscenza e la ragionevolezza.

Durante la gara di domenica FareAmbiente si prenderà cura delle aree di raccolta dei rifiuti nell’area d’arrivo a Cittiglio con tre postazioni dove svetteranno le vele FareAmbiente, per comunicare alle migliaia di tifosi e appassionati di tutte le età, innamorati di questo spettacolo sportivo.

I volontari daranno informazioni e consigli su come ridurre la produzione di rifiuti, il riuso e il riciclo. “Non è più tempo di parlare di raccolta differenziata, dobbiamo limitarne la produzione a monte se vogliamo davvero contribuire a mantenere un ambiente vivibile”, spiegano i responsabili di FareAmbiente. Inoltre, come previsto dai regolamenti sportivi, la “green zone”, area nella quale gli atleti dovranno “disfarsi” dei loro rifiuti, sarà gestita dai volontari di FareAmbiente, prendendosi cura di raccogliere e separare le tipologie di rifiuti.

L’auspicio del responsabile per l’evento di FareAmbiente, Luigi Dalla Pozza è riuscire a far comprendere come solo attraverso piccoli gesti quotidiani collettivi si può dar vita ad un cambiamento culturale sociale, ciò di cui il nostro pianeta ha bisogno.

FONTE COMUNICATO STAMPA
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi