Tour of the Alps diretta TV in mondovisione

Tour of the Alps diretta TV in oltre 100 Paesi

Tour of the Alps diretta TV e differita in oltre 100 paesi al mondo per la corsa a tappe Euroregionale in programma dal 22 al 26 aprile

Tour of the Alps diretta TV (fonte comunicato stampa)

Tour of the Alps diretta TV (fonte comunicato stampa)

Tour of the Alps diretta TV e non solo. La corsa a tappe Euroregionale (22-26 Aprile), presentata a Trento ad esattamente una settimana dal “Grand Depart” di Kufstein, dedica la Maglia Rossa alla campagna di sensibilizzazione sulla sicurezza stradale lanciata dall’ACCPI. Poderosa la copertura mediatica che porterà l’evento in oltre 100 Paesi al Mondo tra diretta, differita e “on demand”. Annunciato l’esordio della prima moto elettrica in corsa.

Fin dalla sua concezione, il Tour of the Alps non si è mai accontentato di essere un evento sportivo di caratura internazionale. Simbolo della collaborazione euro-regionale fra i popoli e territori di Trentino, Alto Adige e Tirolo, la corsa a tappe 2.HC continua a porsi come veicolo di valori fondamentali e laboratorio di innovazione per il mondo del ciclismo, sempre nella direzione di una maggiore sicurezza – in corsa e non soltanto – ed attenzione all’impatto ambientale.

Una missione che continua nella 43a edizione dell’evento (22-26 Aprile), che Lunedì 15 Aprile è stata presentata presso a Trento presso la sede di Trentino Marketing, con protagoniste proprio le tematiche e le innovazioni che anche quest’anno il Tour of the Alps porterà sotto l’occhio dei tifosi e degli appassionati di ciclismo collegati in diretta da ogni angolo del mondo. Alla conferenza stampa hanno preso parte Roberto Failoni (Assessore Sport e Turismo Provincia Autonoma di Trento), Maurizio Rossini (CEO Trentino Marketing), Giacomo Santini (Presidente GS Alto Garda), Maurizio Evangelista (GM Tour of the Alps), Luca De Carli (Presidente APT Cembra Piné), Andrea Paternoster (Presidente APT Val di Non), Paola Mora (Presidente Coni Provinciale Trento), Dario Broccardo (Presidente FCI Provinciale Trento),Nino Lazzarotto (Presidente FCI Provinciale Bolzano) e Stefano Giuliani (Team Manager Giotti Victoria – Palomar).

Manca esattamente una settimana alla partenza di Kufstein (Austria), quando avrà il via l’annunciato ed attesissimo duello fra Vincenzo Nibali e Chris Froome, che con 10 grandi giri conquistati in due rappresentano il meglio che le corse a tappe abbiano saputo esprimere in questa generazione.

Nibali e Froome, ma anche Astana Pro Team – già 22 successi in stagione – la Bora-Hansgrohe di Rafal Majka, la AG2R-La Mondiale e un nutrito gruppo di formazioni Pro Continental e Continental alla prova degli oltre 13.000 metri di dislivello della corsa euroregionale. Uno spettacolo assicurato per gli appassionati di ciclismo, sulle strade dell’Euregio, davanti ai teleschermi di tutto il mondo e in diretta streaming su PC e dispositivi mobili. Una poderosa copertura mediatica caratterizzerà ancora una volta il Tour of the Alps, resa possibile grazie alla produzione e alla distribuzione internazionale di PMG Sport, la società specializzata in format multimediali che detiene i diritti della “Ciclismo Cup”, progetto promosso dalla Lega Ciclismo Professionistico e al quale aderisce anche il Tour of the Alps.

L’evento euro-regionale potrà godere di un’ora e mezza di diretta al giorno e circa venti ore complessive di programmazione. Il pubblico del grande ciclismo potrà seguire la corsa in diretta su Eurosport 1 ed Eurosport Player, che diffonderanno l’evento in Europa, Asia ed Australia, RaiSport (Italia) e numerose altre emittenti tra TV e web. In totale, il Tour of the Alps sarà visibile in oltre 100 Paesi al mondo, tra live, differita e “on demand”.

Come e più che in passato, il Tour of the Alps sarà visibile anche sui canali online, a cominciare da Facebook – sulla pagina di PMG Sport – e numerosi altri canali e siti web, come Flobike e Global Cycling Network.

FONTE COMUNICATO STAMPA
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi