Team Sunweb: un programma contro il doping

 Team Sunweb: lancia un programma antidoping indipendente

 Team Sunweb, formazione di Dumoulin, lancia un programma antidoping indipendente per i suoi team da parte della Dopingautoriteit 

Team Sunweb

Team Sunweb

Team Sunweb, durante la presentazione ufficiale delle sue formazioni (maschile, femminile e Under23), ha lanciato l’iniziativa di un nuovo programma antidoping indipendente gestito dalla Dopingautoriteit (l’agenzia antidoping olandese).

In accordo con la società SMS Cycling BV che gestisce il team, sembrerebbe che la copertura finanziaria del progetto, che e si andrà ad aggiungere ai classici controlli pianificati dalla CADF (Cycling Anti Doping Foundation), sarà garantita dallo stesso sponsor Sunweb.

La Dopingautoriteit avrà accesso al sistema ADAMS di reperibilità degli atleti ed i risultati dei controlli saranno messi a disposizione della WADA e potranno essere inseriti nel passaporto biologico.

I controlli verranno eseguiti assolutamente a sorpresa si sangue che urine degli atleti tesserati per il gruppo sportivo il direttore sportivo Iwan Spekenbrink si è così espresso. “Il Team e Sunweb condividono il sogno di lasciare lo sport meglio di quando siamo entrati e ci piacerebbe provare ad eliminare il doping dal ciclismo. Per fare ciò vogliamo alzare l’asticella e siamo pronti ad affrontare anche casi di risultati negativi. Facciamo tutto ciò anche perché vogliamo proteggere tutti i corridori che fanno sport in maniera pulita».
Alla presentazione è intervenuto anche il direttore dell’Autorità antidoping olandese: « Sarebbe bello che questa iniziativa fosse presa come esempio da altre realtà del ciclismo e dello sport in generale. Tutti i controlli avverranno senza che il team possa intervenire sul dove, quando e quali corridori verranno testati”

 

 

 

Condividilo sui tuoi socialShare on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on Google+
Google+
0Share on LinkedIn
Linkedin
Email this to someone
email
Aggiungi ai preferiti : Permalink.

Commenti chiusi