Van Aert esulta a Zeven

Van Aert esulta, Van der Poel rompe!

Van Aert

Van Aert esulta sul tragurdo

Van Aert esulta nella quinta tappa di Coppa del Mondo di ciclocross, a Zeven in Germania mentre un guaio meccanico nel primo giro ha segnato la corsa di Mathieu Van der Poel.  Wout Van Aert in una giornata di grazia si è avvantaggiato rispetto a tutti gli altri avversari giungendo al traguardo in solitaria mentre lo sfortunato Van der Poel (quattro vittorie nelle precedenti quattro tappe) tentava una difficile rimonta che si è spenta proprio sulla reazione di WVA.

Wout ha chiuso con 47″ su Van der Poel, il quale ha dovuto respingere il ritorno di Toon Aerts, terzo a 50″. La classifica di Coppa del Mondo non è comunque in discussione, per il momento, dato che Van der Poel guida con 90 punti di vantaggio sul vincitore di oggi (390 a 300) mentre terzo è Aerts a 264.

Tra le donne vittoria di Sanne Cant davanti a Helen Wyman e Katie Compton, settima la nostra  Eva Lechner e 16esima Alice Arzuffi. Tra gli Under 23 si è imposto Eli Iserbyt su Thijs Aerts e Thomas Joseph, ritirato Jakob Dorigoni

 

Van der Poel domina anche a Koksijde!

Van der Poel fa sua anche la terza tappa della Coppa del Mondo

Van der Poel

Van der Poel

Van der Poel sempre più padrone del ciclocross,  l’olandese della Beobank-Corendon ha dominato anche la terza prova di Coppa del Mondo a Koksijde, rafforzando la leadership in classifica  (il corridore è in testa  ancora a punteggio pieno). Wout Van Aert è stato l’unico a provare a tener testa a Van der Poel nella prima parte della corsa per poi cedere ed essere sorpassato da Lars Van Der Haar che è andato a conquistare la seconda posizione.

Gioele Bertolini ancora in una fase di apprendistato con la categoria e in un circuito non favorevole alle sue doti si è piazzato lontano dalle migliori posizioni.

In campo femminile ad imporsi è stata Maud Kaptheijns  che ha battuto la concorrenza di Sophie De Boer Sanne Cant che l’hanno accompagnata sul podio. La nostra Eva Lechner non è riuscita a conquistare un posto nella top ten, chiudendo all’undicesimo posto mentre l’altra azzurra, Alice Maria Arzuffi, ha chiuso in diciannovesima posizione.

Tra gli Under 23 la vittoria è andata al britannico  Thomas Pidcock che ha preceduto Toupalik e Iserbyt

 

 

Superprestige parte nel segno di Van der Poel

Superprestige vittoria di Van der Poel ma Van Aert cresce

Superprestig

Mathieu Van der Poel

Superprestige vittoria, nemmeno a dirlo, di Mathieu Van der Poel che ha da poco dichiarato di puntare alle Olimpiadi di Tokio 2020. A Gieten, prima prova della prestigiosa challenge fiamminga, l’olandese si è imposto nettamente attaccando in maniera decisa al terz’ultimo giro. Rispetto alle gare americane, però, c’è da segnalare il netto miglioramento di condizione di Wout Van Aert che si è ripreso il posto di primo antagonista dello scatenato MVDP.

Mathieu ha vinto con 13″ sul rivale iridato; al terzo posto si è piazzato Laurens Sweeck a 24″, quarto Lars Van der Haar a 30″, quinto Quinten Hermans a 40″ davanti a Gianni Vermeersch (42″ il suo ritardo); solo settimo Kevin Pauwels a 52″.

Mathieu Van der Poel guida la classifica con 15 punti, 14 quelli di Van Aert, 13 quelli di Sweeck e così via. Sarà una lunga lotta da qui a febbraio.

David Tanner torna con la Veranda’s Willems-Crelan

David Tanner tornerà ad essere un ciclista professionista

David Tanner aveva corso con la IAM lo scorso anno

David Tanner

David Tanner

David Tanner aveva chiuso la scorsa stagione, complice un brutto infortunio, senza riuscire a trovare un contratto valido per quest’anno.

Dopo l’ultima stagione alla IAM Cycling, Tanner si è trovato in cerca di una nuova squadra ed è stato vicino ad un accordo quando è stato colpito da un’auto in un incidente di corsa lo scorso settembre. L’australiano ha trascorso tre settimane in terapia intensiva recuperando da diverse fratture e dovendo accettare l’idea di chiudere la carriera.

A dare una nuova possibilità al trentaduenne australiano è stato un ex compagno di squadra Nick Nuyens. Il belga è ora team manager della Veranda’s Willems-Crelan, formazione Professional di cui è leader Wout Van Aert. Tanner entra così a far parte del team fino al termine del 2017.

A tal proposito David Tanner ha dichiarato: “avevo ormai messo da parte l’idea di correre ancora da professionista ma mi sono allenato con serietà lo stesso. Durante uno stage in Australia il mio agente stato contattato da Nuyens. Quando mi ha dato la notizia pensavo di essere in un sogno invece era tutto vero. Sono onorato di questa proposta e spero di poter aiutare il team”.

Tanner farà il suo debutto con la squadra al Gran Premio Cerami il 19 luglio, seguito due giorni dopo al Tour de Wallonie per poi partecipare all’ Eneco Tour.

“È strano vedere le corse in tv, sperare in una chiamata che non arrivava. Ho sofferto quasi tanto quanto per le ferite del mio incidente. Non avevo mai trascorso un tempo cosi lungo senza prendere parte ad una gara. Certo mi sono tenuto in allenamento ma correre da solo non è la stessa cosa, anche uscire con amici è piacevole ma le corse ti danno l’adrenalina. La prima gara sarà uno shock positivo e sono certo di riprendere i meccanismi della cara in fretta”.