UNICO: dove l’arte incontra la performance

UNICO: dove l’arte incontra la performance

Unico è il risultato dell’incontro tra performance sportiva e passione per l’altre. Yama esponente della Street Art Italiana per Wilier Turbine 

Performance sportiva ed arte possono sembrare due mondi contrapposti. Da una parte fisicità, sudore, agonismo. Dall’altra estro, creatività, introspezione e un pizzico di follia. C’è qualcosa di molto forte però che sta alla base di due discipline così diverse: la dedizione totale. Atleta ed artista condividono passione – fortissima e sempre viva -, impegnocostanza nel tempo. Senza questi ingredienti di base non esisterebbero né sport di alto livello, né arte degna di nota. Ecco perchè abbiamo provato a far dialogare sport ed arte. Ed Unico ne è il risultato.

YAMA x WILIER TURBINE

Esponente della street art italianaYama inizia a dipingere a metà degli anni ‘90 affacciandosi sulla scena nel momento di massima espansione del movimento del graffitismo proveniente dagli Stati Uniti. Fin da subito Yama cerca di svincolarsi dai linguaggi estetici americani per cercarne nuovi di matrice italiana.
Per il suo modo di intendere la street art, Yama trova nel Futurismo la fonte di massima ispirazione, grazie alle opere di Giacomo Balla e Umberto Boccioni.

 

Lo stile che si fonde dunque nelle opere di Yama si adatta perfettamente al DNA dei prodotti Wilier Triestina, proiettati nel futuro e creati per esaltare le doti dell’uomo forte, dello sportivo che cerca la massima prestazione dal proprio mezzo meccanico, come Wilier Turbine, la bici da triathlon e cronometro in cui è racchiuso tutto il know-how dell’azienda italiana nel campo della ricerca della massima velocità.

YAMA x WILIER TURBINE IN GARA A KONA – HAWAII

Abbiamo scelto di presentare al mondo l’opera di Yama x Wilier Turbine assieme ad Andreas Dreitz,  tra i più forti esponenti del triathlon in campo internazionale sulla distanza 70.3 e full-distance. L’appuntamento è a Kona – Hawaii per il mondiale Ironman:
Ironman World Championship
Sabato 12 Ottobre
ore 18.25 (fuso orario Italia)
ore 6.25 (fuso orario Hawaii)

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Cento10 Hybrid, la nuova bici Wilier

Cento10 Hybrid, bici a pedalata assistita di Wilier

Cento10 Hybrid, la nuova bici da corsa a pedalata assistita di Casa Wilier Vincitrice del prestigioso Eurobike Award 2019

Vincitrice del prestigioso Eurobike Award 2019, Cento10 Hybrid riscrive il concetto dell’ e-road, impostando nuovi standard di integrazione, leggerezza, sicurezza di guida e design unico. Pedala con stile e con più potenza, pedala Cento10 Hybrid.

IL FUTURO DELL’ E-ROAD
Se con Cento1 Hybrid avevamo già raggiunto un alto livello di qualità nelle bici da corsa a pedalata assistita, con la versione Cento10 Hybrid tocchiamo punte di qualità costruttiva che fino a qualche tempo fa erano inimmaginabili.

Ridefinire i limiti della propria esperienza su di una bici da corsa sarà possibile con un prodotto ancora più simile, in termini di design ed integrazione, ad una bici da corsa tradizionale.

 

LEGGEREZZA

Se fino a qualche tempo fa sul mondo e-bike il peso non era argomento di conversazione, ora il tema leggerezza è un valore che ne determina qualità, rendimento e usabilità del prodotto. Con Cento10 Hybrid abbiamo abbassato del 7 % il peso del telaio*. L’integrazione, la piega integrata monoscocca Alabarda, il telaio leggero fanno segnare sulla bilancia un peso di 10,5 Kg nell’allestimento più esclusivo.

A parità di utilizzatore, di percorso e di modo di utilizzo riusciamo a risparmiare il 4,5 % di carica della batteria. Un risparmio importante che amplia ancor più gli orizzonti dell’utilizzatore di Cento10 Hybrid.

* confronto tra Cento10 Hybrid e Cento1 Hybrid.

INTEGRAZIONE TOTALE

Cento10 Hybrid, come i modelli da corsa più esclusivi, integra tutti i cavi all’interno del telaio. Una soluzione che non è stata solo un vezzo estetico, ma funzionale al rendimento della bicicletta. Oltre a nascondere i cavi all’interno della piega Alabarda e del telaio, l’aerodinamica è migliorata grazie alle tubazioni usate su Cento10 Hybrid.

Minori volumi, minore superficie esposta all’aria e profili a coda tronca, per un miglioramento aerodinamico del 8 % se paragoniamo Cento10 Hybrid a Cento1 Hybrid.

INTELLIGENZA A BORDO

L’intelligenza installata a bordo di Cento10 Hybrid permette di capire e superare i limiti di chi la sta pedalando, assistendo il ciclista nel momento opportuno. Ci sono diverse opzioni su come utilizzare e gestire tutto il sistema. La più semplice è quella di interfacciarsi esclusivamente con il controller iWoc grazie al quale si può accendere il sistema, spegnerlo e selezionare il livello di aiuto desiderato, semplicemente premendo il pulsante retroilluminato.

Chi invece cerca una migliore interazione con il sistema può scaricare da AppStore o PlayStore l’APP dedicata EBIKEMOTION, con la quale entrare nel cuore di comando del sistema. Il sistema Ebikemotion nella versione X35+ dispone di protocollo di comunicazione ANT+, potendo così dialogare con i più famosi dispositivi Garmin o Polar.

NUOVA CONFIGURAZIONE DEL MOVIMENTO CENTRALE

Anche il movimento centrale è stato oggetto di studio e di miglioramento per raggiungere quel look tipico di una bici da corsa tradizionale. Il Q Factor e l’ingombro della guarnitura sono identici a quelli di una Cento10PRO. La nuova configurazione ci ha permesso poi di migliorare le caratteristiche stagne del punto di ricarica. Rispetto alla versione precedente, su Cento10 Hybrid abbiamo il punto di ricarica inclinato di 60° rispetto all’orizzonte. In caso di pioggia o comunque di acqua sul punto di ricarica, l’acqua scorrerà via senza intaccare il sistema elettrico.

MAGGIORE SICUREZZA DI GUIDA

Con il nuovo setup del pulsante iWoc abbiamo migliorato notevolmente la sicurezza di guida. Il pulsante è ora installato con un supporto alla piega manubrio, permette così all’utilizzatore di interagire con il sistema Ebikemotion senza staccare le mani dal manubrio. Con Cento10 Hybrid, sia la selezione del livello di assistenza, che la verifica della carica della batteria, saranno possibili mantenendo entrambi le mani sulla parte alta del manubrio. Tutte operazioni che sui modelli precedenti si dovevano fare staccando la mano dal manubrio e abbassando lo sguardo verso l’alloggio del pulsante sul tubo orizzontale del telaio.

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Cento10NDR Ramato: il prossimo passo della Storia di Wilier Triestina

Cento10NDR Ramato: un pezzo della Storia di Wilier Triestina

Cento10NDR Ramato reintroduce l’iconica finitura Ramata sulle biciclette Wilier Triestina rispolverando un pezzo di storia italiana

Cento10NDR (comunicato stampa)

Cento10NDR (comunicato stampa)

Dopo la sua introduzione su Cento10AIR e Cento10PRO, l’iconica finitura Ramata è ora disponibile su Cento10NDR, il nostro modello di punta per la categoria Endurace. Il Cento10NDR ha ridefinito i limiti di comfort e prestazioni per una bicicletta da corsa, riconosciuto per questo con l’ Eurobike Award nel 2017.
Ora questo prodotto innovativo si unisce alla prestigiosa schiera di biciclette che hanno indossato la prestigiosa finitura Ramata.

Solo il top di gamma delle bici Wilier Triestina presenta il colore RAMATO tra la gamma di colori disponibili. Una finitura che accompagna Wilier Triestina sin dagli anni anni ’40.

Nella prima metà del secolo scorso la finitura Ramata rappresentava una tecnologia all’avanguardia, decorando le specialissime bici da corsa in acciaio, tra cui la bici con cui Fiorenzo Magni vinse il Giro d’Italia nel 1948.

Cento10NDR: ramato is back

Nel 2016, abbiamo deciso di reinventare questa Icona Wilier appartenente all’era dell’acciaio; con un nuovo processo di verniciatura è stato possibile replicare la finitura RAMATO sui telai in fibra di carbonio, tenendo inalterato lo stesso splendore di un tempo.

Come sulle biciclette in acciaio di un tempo, per ottenere la finitura RAMATO su telai in carbonio moderni, il processo di verniciatura è un lavoro lungo, meticoloso e costoso. Gli speciali strati di vernice sono applicati a mano da artigiani italiani; ogni fase del processo deve essere eseguita con una precisione maniacale per raggiungere gli standard elevati richiesti dall’ iconica finitura.
Su Cento10NDR abbiamo evoluto il look del RAMATO: oltre alla finitura del telaio, abbiamo aggiunto un piccolo tocco di RAMATO su Stemma e Barra, l’attacco manubrio e la piega in carbonio monoscocca che integra i cavi all’interno del telaio. Questa ulteriore personalizzazione rende davvero unica questa versione di Cento10

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Carlo Pozzato è deceduto

Carlo Pozzato, padre di Filippo è deceduto

Carlo Pozzato, padre di Filippo Pozzato velocista della Wilier Triestina Selle Italia è deceduto a causa della grave malattia che lo aveva colpito

Carlo Pozzato, padre di Pippo è deceduto

Carlo Pozzato, padre di Pippo è deceduto

Carlo Pozzato, papà di Pippo Pozzato, è deceduto a seguito dell’aggravamento della malattia che lo aveva colpito da qualche tempo. Pur malato da qualche tempo, le condizioni di salute del padre di Filippo erano peggiorate negli ultimi giorni tanto da spingere il velocista della Wilier Triestina Selle Italia a lasciare la carovana del Giro d’Italia dopo che già si trovava a Gerusalemme.

Carlo Pozzato è mancato questa mattina e il team diretto da Luca Scinto ha deciso di schierarsi al via della tappa odierna con il lutto al braccio per onorare la memoria di Carlo.

“Oggi la squadra correrà con il lutto al braccio come segno di vicinanza a Filippo Pozzato per la scomparsa di suo padre Carlo” la comunicazione del Team Professional mediante i propri canali social.

La redazione di www.ciclonews.biz porge le sue sentite condoglianze alla Famiglia Pozzato.

 

Wilier Triestina al fianco della Direct Energie

Wilier Triestina sarà il fornitore di biciclette per la Direct Energie

Wilier Triestina

Wilier Triestina

Wilier Triestina sarà al fianco della Direct Energie  in qualità di fornitore delle biciclette per il team transalpino. Dal 2015 la squadra di  Jean-René Bernaudeau si era legata al marchio Colnago ma, a partire dalla prossima stagione, Lilian Calmejane e compagni saranno in sella ad una Wilier. Il modello messo a disposizione del team transalpino sarà la Cento10AIR per quanto riguarda la strada ed il TwinBlade per le cronometro.

“Siamo molto soddisfatti di tornare ad utilizzare mezzi offerti dalla società italiana– ha dichiarato il general manager Bernaudeau – la possibilità di sviluppare insieme un nuovo mezzo da cronometro è stato un aspetto fondamentale nella stipula dell’accordo. L’obiettivo è quello di sfruttare la partnership con Wilier per aumentare il nostro personale record di vittorie”. E’ interessante sottolineare che l’accordo sarà valido non solo per il team Professional ma anche per il “farm Team” della Vendée U.

 

Luca Raggio firma con la Wilier-Selle Italia

Luca Raggio firma un contratto da professionista con la Wilier Triestina-Selle Italia

Luca Raggio firma

Luca Raggio

Luca Raggio firma per due stagioni con la Wilier Triestina-Selle Italia il suo primo contratto da professionista, il ventiduenne genovese, dalla scorsa stagione in forza  alla Viris Maserati-Sisal Matchpoint contrariamente a quello che sembrava non si limiterà al ruolo di stagista ma avrà fin da subito un contratto

Quest’anno Luca Raggio ha conquistato il Giro della Provincia di Biella e il Trofeo Matteotti confermandosi come uno degli scalatori più promettente del panorama giovanile italiano.

Da segnalare che il giovane ligure ha preso il via al Tour des Alps e ha ben figurato al Giro d’Italia Under 23, ovviamente il passaggio di categoria riserverà difficoltà ma siamo sicuri che Luca potrà far vedere tutto il suo talento

Wilier Triestina torna al ramato

Wilier cento10air Ramata

Wilier cento10air Ramata

Wilier Triestina torna a proporre la  storica finitura “ramata” per vestire la nuova Cento10AIR, un ritorno alle origini per la casa veneta che propone questo modello in edizione speciale che si candida a diventare un oggetto unico quasi da collezione.

La modernità si inchina alle tradizioni del passato che hanno reso celebre i gioielli di colore ramato con cui l’azienda vinse nel 1949 il giro delle Fiandre e un anno dopo il Giro d’Italia.

Aerodinamicità, leggerezza ed uno stile esclusivo si combinano assieme rendendo la nuova Cento10AIR un oggetto da corsa unico.

L’edizione speciale della Cento10AIR ramata sarà disponibile con tutti i venti allestimenti della gamma con un incremento nel prezzo pari a 1000 euro.