Alessio Taliani squalificato per doping

Alessio Taliani è stato squalificato per quattro anni!

Alessio Taliani

Alessio Taliani

Alessio Taliani corridore della Androni Giocattoli è stato squalificato dal Tribunale Nazionale Antidoping per quattro anni (scadenza squalifica il 3 agosto 2020) a seguito di una positività ad un controllo antidoping risalente alla settima tappa della Volta a Portugal 2016. La comunicazione della positività al Triamcinolone Acetonide era avvenuta nel febbraio del 2017 ma la sostanza non aveva portato ad una immediata sospensione.

L’Androni Giocattoli, team per cui Taliani correva dal 2014 e che aveva confermato l’atleta anche per il 2017, ha provveduto ad emettere il seguente comunicato in merito al caso:

1- La società è stata informata della positività nel mese di febbraio del corrente anno. Pertanto, in ossequio ai regolamenti interni alla squadra, benché non fosse intervenuta alcuna sospensione cautelare ad opera del TNA, proprio per il modesto quantitativo eccedente la normale tollerabilità, 36 nanogrammi per millilitro, invece che 30 nanogrammi millilitro, l’atleta è stato immediatamente sospeso dall’attività al fine di consentirgli un’adeguata difesa, senza dar notizia dell’accaduto per motivi di riservatezza e di privacy.

2- In pratica, ad eccezione delle due corse disputate nel mese di febbraio – Gran Premio di Donoratico e Trofeo Laigueglia – il corridore non ha partecipato ad alcuna altra gara della Ciclismo Cup.

3- Preso atto del verdetto ricevuto oggi dalla 2^ sezione del TNA del CONI – che infligge al Signor Alessio Taliani la squalifica per quattro anni – l’atleta viene licenziato in tronco per giusta causa.

4- Parimenti verranno intraprese tutte le iniziative conseguenti alla firma dei regolamenti interni.

Giro del Portogallo 2017: presentazione

Giro del Portogallo 2017 ecco tutti i dettagli

Giro del Portogallo 2017

Volta a Portugal

Giro del Portogallo 2017 ai nastri di partenza, la corsa lusitana prenderà il via dal 4 al 15 agosto. Giunta alla sua 79esima edizione la Volta a Portugal si conferma la corsa europea più lunga dopo Giro, Tour e Vuelta.

La prima edizione fu nel 1927 e da allora si segnala un netto dominio portoghese (il vincitore uscente è Rui Vinhas), i nostri colori sono arrivati in cima al podio finale con Massimiliano Lelli e Marco Serpellini, primi rispettivamente nel 1996 e nel 1998.

 Giro del Portogallo 2017: il percorso

La corsa si snoderà su undici frazioni tutte in territorio portoghese, la partenza del 4 agosto sarà con un prologo nella splendida Lisbona. Previste due sole frazioni dedicate ai velocisti e tante tappe mosso. Si segnalano ben 4 arrivi in salita: il quarto giorno con arrivo all’Alto da Sra da Graca (1^ categoria), la quinta tappa (Santuario S.ta Luzia), la settima (N. Sr.ª da Assunção) e la nona (Guarda).

4/8 Prologo – Lisboa › Lisboa (5.4k)
5/8 Tappa 1 – Vila Franca de Xira › Setúbal (203k)
6/8 Tappa 2 – Reguengos de Monsaraz › Castelo Branco (214.7k)
7/8 Tappa 3 – F. C. Rodrigo › Bragança (162.1k)
8/8 Tappa 4 – Macedo de Cavaleiros › Mondim de Basto (Sr.ª da Graça) (152.7k)
9/8 Tappa 5 – Boticas › Viana do Castelo (179.6k)
10/8 Tappa 6 – Braga › Fafe (182.7k)
11/8 Rest day
12/8 Tappa 7 – Lousada › St. Tirso (Monte N. Sr.ª da Assunção) (161.9k)
13/8 Tappa 8 – Gondoma › Oliveira de Azeméis (159.8k)
14/8 Tappa 9 – Lousã › Guarda (184.1k)
15/8 Tappa 10 (ITT) – Viseu › Viseu (20.1k)

 Giro del Portogallo 2017: starting list

Alla partenza della Volta a Portugal ci sarà un team Professional (Israel Cycling Academy) e 16 Continental (GM Europa Ovini, Unieuro Trevigiani, Armee de Terre, Bike Aid, Euskadi Basque, H&R Block, JLT Condor, Kuwait-Cartucho, Metec-TKH, Team Dauner, Team Voralberg, Efapel, Sporting Tavira, RP Boavista, W52 Porto, LA Aluminios).

Non molti gli italiani al via: Rinaldo Nocentini dello Sporting Tavira, Davide Rebellin della Kuwait-Cartuco,  Marco Molteni e Simone Ravanelli della Unieuro Trevigiani. La GM Europa Ovini, che schiera Antonino Parrinello come uomo di spicco sarà l’unica squadra tricolore al via