Eva Lechner addio al ciclocross?

Eva Lechner addio al ciclocross dopo le dichiarazioni del ct?

Eva Lechner addio al ciclocross? Le dichiarazioni del CT Fausto Scotti non sarebbero state gradite dall’entourge di Eva: ecco le parole di Luca Bramati

Eva Lechner addio al ciclocross?

Eva Lechner addio al ciclocross?

Eva Lechner addio al ciclocross? La notizia è clamorosa ma pare che l’indiscrezione raccolta daTuttobiciweb  possa essere tutt’altro che campata in aria. Effettivamente il tutto si basa su una dichiarazione rilasciata a  Ilenia Lazzato di “Scratch” da parte del commissario tecnico Fausto Scotti subito dopo la prova dei Campionati del Mondo di Valkenburg che rischia di avere ripercussioni non di poco conto per il mondo del ciclocross tricolore.

L’intervista, dopo i complimenti ai componenti della spedizione azzurra non nascondeva una serie di critiche da parte del CT Fausto Scotti: e uniche critiche alla Lechner: “sono rammaricato per la corsa di Eva, perché nel ciclocross di oggi è impensabile non cambiare la bicicletta. Non ho capito la sua strategia, non l’avevo decisa io perché a tutti gli atleti avevo raccomandato di cambiare la bici due volte al giro. Per una professionista come lei, venuta qui per vincere il mondiale, è impensabile commettere un simile errore».

Eva Lechner addio al ciclocross: i fatti

Eva Lechner era partita molto bene nella prova di Campionati del Mondo di Valkenburg tanto da conquistare la testa della corsa ma è caduta e, presa dalla foga del recupero, ha sbagliato ad imboccare l’entrata dei box, proseguendo con la bicicletta carica di fango chiudendo la prova in settima posizione nella prova vinta da Sanne Cant.

Sul fatto si è espresso Luca Bramati, allenatore di Eva Lechner: “Eva cade quando era in testa – scrive Bramati su Facebook – e presa dalla foga del recupero sbaglia l’entrata dei box e il nostro tecnico vede la strategia di portarsi sulle spalle 5 kg di fango! Questa mi mancava da sentire. Grazie alle sue dichiarazioni geniali oggi Eva ha deciso di non correre più il ciclocross, è un bene per il nostro movimento. Grazie CT”

 

Ben Tulett Campione del Mondo Ciclocross Juniores

Ben Tulett Campione del Mondo. Il britannico anticipa Kopecky e Kamp

Ben Tulett Campione del Mondo Ciclocross nella categoria Juniores  a Valkenburg, il britannico ha anticipato Kopecky e Kamp

 

Ben Tulett Campione del Mondo

Ben Tulett Campione del Mondo

Ben Tulett Campione del Mondo Ciclocross nella categoria Juniores  a Valkenburg, il britannico di Sevenoaks cittadina della contea del Kent nel sud-est dell’Inghilterra, classe 2001, uccede nell’albo d’oro della competizione iridata al connazionale Thomas Pidcock che domani andrà a caccia del titolo tra gli Under 23.

Ben Tulett, portacolori del team Beeline Bicycles RT, era giunto terzo al Campionato Europeo, di Ciclocross e  sul circuito di Valkenburg (Olanda) si è imposto per distacco riuscendo a prevalere nei confronti del favorito della partenza, il ceco, Tomas Kopecky vincitore della Coppa del Mondo, giunto in seconda posizione.

Va detto che l’inglese è al primo anno tra gli Juniorese e, per trovare un altro vincitore del mondiale al primo anno. bisogna risalire a nientepopodimeno che Mathieu Van Der Poel nel 2012.

Il podio della prova è stato completato dal forte olandese Ryan Kamp. Quarta posizione al tedesco Linder, quinto lo statunitense Maher. Abbastanza deludente la prova degli italiani, mai in gara nelle prime posizioni: Filippo Fontana, 26esimo a 3’34”, precede Federico Ceolin a 3’48”.

Ben Tulett Campione del Mondo: La Top Ten

1   TULETT Ben                 GBR  0:41:19 (16,986 km/h)
2   KOPECKY Tomas              CZE  +  0:22
3   KAMP Ryan                  NED  +  0:30
4   LINDNER Tom                GER  +  0:34
5   MAHER Lane                 USA  +  0:35
6   RONHAAR Pim                NED  +  0:36
7   HENDRIKX Mees              NED  +  0:48
8   KUYPERS Gerben             BEL  +  0:55
9   CORTJENS Ryan              BEL  +  0:59
10  VALOGNES Thibault          FRA  +  1:10

Coppa del Mondo di Ciclocross 2018/2019

Coppa del Mondo di Ciclocross 2018/2019 ecco il calendario delle gare!

Coppa del Mondo di Ciclocross 2018/2019: il consiglio direttivo UCI riunitosi a Valkenburg ha approvato il calendario delle gare

Coppa del Mondo di Ciclocross 2018/2019

Coppa del Mondo di Ciclocross 2018/2019

Coppa del Mondo di Ciclocross 2018/2019, il Consiglio Direttivo dell’UCI riunitosi  a Valkenburg (Olanda) in occasione dei Mondiali di Ciclocross ha approvato il calendario delle gare e ha deciso la sede che ospiterà i Campionati del Mondo sempre di Ciclocross nel 2021.

Il via della Coppa del Mondo sarà a  settembre e il via della manifestazione sarà ancora una volta negli Stati Uniti: la prima prova sarà il 23 settembre a Waterloo, seguita il 29 dello stesso mese dallo Jingle Cross di Iowa City. Il circus del ciclocross farà poi ritorno in Europa passando dalla Svizzera (Berna) e dalla Repubblica Ceca (Tabor) prima dei classici appuntamenti in Belgio a Koksijde, Namur e Heusden-Zolden. A gennaio 2019 avremo le ultime due prove stagionali a Pont-Château in Francia ed a Hoogerheide in Olanda.

Coppa del Mondo di Ciclocross 2018/2019: Il calendario delle gare

23/09/2018 – Waterloo (Usa)
29/07/2018 – Iowa City (Usa)
21/10/2018 – Berna (Sui)
17/11/2018 – Tabor (Cze)
25/11/2018 – Koksijde (Bel)
23/12/2018 – Namur (Bel)
26/12/2018 – Heusden-Zolder (Bel)
20/01/2019 – Pont-Château (Fra)
27/01/2019 – Hoogerheide (Ola)

Coppa del Mondo di Ciclocross 2018/2019: diretta Tv e Diretta Streming

Al momento non è stata ancora data visibilità di quale copertura televisiva verrà garantita in Italia. Attendiamo informazioni anche per eventuale Diretta Streaming delle prove.

L’organizzazione dei Campionati del Mondo di Ciclocross per il 2021 è stata affidata  alla città belga di Ostenda (prima volta nella storia). Ricordiamo che dopo la rassegna iridata di Valkenburg di questo weekend, avremo quelle di Bogense in Danimarca nel 2019 e di Dübendorf in Svizzera nel 2020.

Amstel Gold Race 2018: presentazione della corsa

Amstel Gold Race 2018 guida completa alla corsa

Amstel Gold Race 2018 in programma il 15 aprile: analisi del percorso, starting list, diretta tv, diretta streaming, albo d’oro manifestazione

Amstel Gold Race 2018

Amstel Gold Race 2018: il logo

Amstel Gold Race 2018  corsa in linea maschile di ciclismo su strada che si tiene nei Paesi Bassi,  nella provincia del Limburgoogni anno nel mese di aprile. L’edizione 2018 è in programma per il 15 aprile

Insieme alla Freccia Vallone e alla Liegi-Bastogne-Liegi fa parte delle tre classiche delle Ardenne e nel 2005 è entrata a far parte del circuito UCI ProTour, sostituito, dalla stagione 2011, dall’UCI World Tour.

Nota anche come la corsa della birra in quanto deve il suo nome a un noto marchio olandese che assicura un interessante ”terzo tempo”a termine della corsa.

Amstel Gold Race 2018: Il Percorso

Con 261 i Km complessivi – l’Amstel presenta come difficoltà da superare dalla partenza da Maastricht fino all’arrivo di Valkenburg ben 35 cotes, le classiche brevi ma pendenti salite delle Ardenne. Il  Cauberg resta il simbolo della corsa ma vista la sua lontananza (20 km) dall’arrivo non sarà con ogni probabilità il giudice della corsa. Il finale prevede un circuito ricco di insidie ma probabilmente bisognerà attendere l’ultima tornata per assistere all’azione che sarò decisiva.

Amstel Gold Race 2018: Starting List

Amstel Gold Race 2018

Amstel Gold Race 2018: una fase della scorsa ediziAmstel Gold Race 2018: Starting List

Alle 18 WorldTour ammesse di diritto si affiancano le 7 Professional invitate: l’olandese Roompot; l’israeliana Cycling Academy; l’irlandese Aqua Blue Sport; le belghe Wanty-Gobert e SportVlaandren-Baloise; la francese Vital Concept; l’italiana Nippo Vini Fantini-Europa Ovini.

Attenzione a: Philippe Gilbert che punta per il pokerissimo a Peter Sagan per un fantastico bis dopo la magia alla Roubaix che copriranno il ruolo di principali favoriti. Accanto ai due principi ecco altri califfi: Julian Alaphilippe, Michal Kwiatkowski (Team Sky) e Alejandro Valverde (Movistar), Michael Matthews (Sunweb), Tim Wellens (Lotto Soudal), Greg Van Avermaet (Bmc), Tony Gallopin (Ag2R La Mondiale), Rigoberto Uran (EF Drapac), Omar Fraile (Astana), Alberto Rui Costa e Daniel Martin (UAE Team Emirates), Michael Albasini e Roman Kreuziger (Mitchelton-Scott), Pieter Weening (Roompot).

Amstel Gold Race 2018: Diretta TV e Diretta Streaming

Diretta tv su Rai Sport dalle 14.50 e su Rai 3 dalle 15.30; live anche su Eurosport dalle 14.45. diretta streaming dell’evento su Eurosport Player

Amstel Gold Race 2018: Albo d’Oro

Anno Vincitore Secondo Terzo
1966 Francia Jean Stablinski Belgio Bernard Van de Kerkhove Paesi Bassi Jan Hugens
1967 Paesi Bassi Arie den Hartog Paesi Bassi Cees Lute Paesi Bassi Harry Steevens
1968 Paesi Bassi Harry Steevens Belgio Roger Rosiers Belgio Daniel Van Rijckeghem
1969 Belgio Guido Reybrouck Belgio Jozef Huysmans Belgio Eddy Merckx
1970 Belgio Georges Pintens Belgio Willy Vanneste Belgio André Dierickx
1971 Belgio Frans Verbeeck Paesi Bassi Gerben Karstens Belgio Roger Rosiers
1972 Belgio Walter Planckaert Belgio Willy De Geest Paesi Bassi Joop Zoetemelk
1973 Belgio Eddy Merckx Belgio Frans Verbeeck Belgio Herman Van Springel
1974 Paesi Bassi Gerrie Knetemann Belgio Walter Planckaert Belgio Walter Godefroot
1975 Belgio Eddy Merckx Belgio Freddy Maertens Belgio Joseph Bruyere
1976 Belgio Freddy Maertens Paesi Bassi Jan Raas Belgio Luc Leman
1977 Paesi Bassi Jan Raas Paesi Bassi Gerrie Knetemann Paesi Bassi Hennie Kuiper
1978 Paesi Bassi Jan Raas Italia Francesco Moser Paesi Bassi Joop Zoetemelk
1979 Paesi Bassi Jan Raas Paesi Bassi Henk Lubberding Svezia Sven-Åke Nilsson
1980 Paesi Bassi Jan Raas Belgio Fons De Wolf Irlanda Sean Kelly
1981 Francia Bernard Hinault Belgio Roger De Vlaeminck Belgio Fons De Wolf
1982 Paesi Bassi Jan Raas Irlanda Stephen Roche Germania Gregor Braun
1983 Australia Phil Anderson Belgio Jan Bogaert Paesi Bassi Jan Raas
1984 Paesi Bassi Jacques Hanegraaf Danimarca Kim Andersen Belgio Patrick Versluys
1985 Paesi Bassi Gerrie Knetemann Belgio Jozef Lieckens Paesi Bassi Johnny Broers
1986 Paesi Bassi Steven Rooks Paesi Bassi Joop Zoetemelk Belgio Ronny Van Holen
1987 Paesi Bassi Joop Zoetemelk Paesi Bassi Steven Rooks Gran Bretagna Malcolm Elliott
1988 Paesi Bassi Jelle Nijdam Paesi Bassi Steven Rooks Belgio Claude Criquielion
1989 Belgio Eric Van Lancker Belgio Claude Criquielion Canada Steve Bauer
1990 Paesi Bassi Adrie van der Poel Belgio Luc Roosen Paesi Bassi Jelle Nijdam
1991 Paesi Bassi Frans Maassen Italia Maurizio Fondriest Belgio Dirk De Wolf
1992 Germania Olaf Ludwig Belgio Johan Museeuw Russia Dmitrij Konyšev
1993 Svizzera Rolf Järmann Italia Gianni Bugno Germania Jens Heppner
1994 Belgio Johan Museeuw Italia Bruno Cenghialta Italia Marco Saligari
1995 Svizzera Mauro Gianetti Italia Davide Cassani Svizzera Beat Zberg
1996 Italia Stefano Zanini Italia Mauro Bettin Belgio Johan Museeuw
1997 Danimarca Bjarne Riis Italia Andrea Tafi Svizzera Beat Zberg
1998 Svizzera Rolf Järmann Paesi Bassi Maarten den Bakker Italia Michele Bartoli
1999[2] Paesi Bassi Michael Boogerd Stati Uniti Lance Armstrong[3] Italia Gabriele Missaglia
2000 Germania Erik Zabel Paesi Bassi Michael Boogerd Svizzera Markus Zberg
2001[2] Paesi Bassi Erik Dekker Stati Uniti Lance Armstrong[3] Belgio Serge Baguet
2002 Italia Michele Bartoli Russia Sergej Ivanov Paesi Bassi Michael Boogerd
2003 Kazakistan Aleksandr Vinokurov Paesi Bassi Michael Boogerd Italia Danilo Di Luca
2004 Italia Davide Rebellin Paesi Bassi Michael Boogerd Italia Paolo Bettini
2005 Italia Danilo Di Luca Paesi Bassi Michael Boogerd Italia Mirko Celestino
2006 Lussemburgo Fränk Schleck Svizzera Steffen Wesemann Paesi Bassi Michael Boogerd
2007 Germania Stefan Schumacher Italia Davide Rebellin Italia Danilo Di Luca
2008 Italia Damiano Cunego Lussemburgo Fränk Schleck Spagna Alejandro Valverde
2009 Russia Sergej Ivanov Paesi Bassi Karsten Kroon Paesi Bassi Robert Gesink
2010 Belgio Philippe Gilbert Canada Ryder Hesjedal Italia Enrico Gasparotto
2011 Belgio Philippe Gilbert Spagna Joaquim Rodríguez Australia Simon Gerrans
2012 Italia Enrico Gasparotto Belgio Jelle Vanendert Slovacchia Peter Sagan
2013 Rep. Ceca Roman Kreuziger Spagna Alejandro Valverde Australia Simon Gerrans
2014 Belgio Philippe Gilbert Belgio Jelle Vanendert Australia Simon Gerrans
2015 Polonia Michal Kwiatkowski Spagna Alejandro Valverde Australia Michael Matthews
2016 Italia Enrico Gasparotto Danimarca Michael Valgren Italia Sonny Colbrelli
2017 Belgio Philippe Gilbert Polonia Michal Kwiatkowski Svizzera Michael Albasini