Alexis Vuillermoz vince il Tour du Limousin 2017

Alexis Vuillermoz vince il Tour du Limousin 2017, doppietta Wanty nell’ultima tappa

Alexis Vuillermoz

Alexis Vuillermoz

Alexis Vuillermoz vince il Tour du Limousin 2017 mentre sul sul terzo gradino del podio finale si classifica il nostro  Francesco Gavazzi (Androni-Sidermec).

L’ultima tappa è caratterizzata da tanti scatti che vedono tra i protagonisti anche atleti di primo piano come Mathieu Van Der Poel (Beobank – Corendon), ma a riuscire nell’azione buona sono due esponenti della Wanty – Groupe Gobert:  Guillaume Martin e Jérôme Baugnies, che arrivano ad avere un vantaggio fino a tre minuti, prima di entrare nel circuito finale con il gap inferiore ai due minuti.

I due mantengono un buon vantaggio mentre da dietro si muovono  il francese Roman Seigle della FDJ e i due italiani Mauro Finetto (Delko Marseille-Provence KTM) e Matteo Busato (Wilier Triestina-Selle Italia) ma ad aggiudicarsi la tappa è Guillame Martin, il ciclista filosofo (il francese vanta una Laurea, appunto, in filosofia) che taglia il traguardo davanti al compagno di fuga e di squadra Baugnies.

Con il nono posto odierno e con gli abbuoni conquistati ai traguardi intermedi, Alexis Vuillermoz sorpassa Elie Gesbert (Fortuneo-Oscaro) e conquista la classifica generale del Tour du Limousin 2017 in cui al terzo posto c’è Francesco Gavazzi.

 

Elie Gesbert vince al Tour du Limousin

Elie Gesbert conquista la prima tappa del Tour du Limousin

Elie Gesbert

Elie Gesbert festeggia al traguardo

Elie Gesbert, ventiduenne della Fortuneo-Oscaro, coglie il secondo successo stagionale, dopo quello ottenuto al Tour de Bretagne, nella prima tappa del Tour du Limousin. Secondo i pronostici ci si attendeva una voltata per decidere la prima frazione ma cosi non è stato.

Dopo 45 km di corsa sono usciti dal gruppo in due: Flavien Dassonville (HP BTP-Auber 93) e, appunto, Gesbert. I due hanno portato avanti la fuga con decisione e il loro vantaggio arriva a sfiorare i cinque minuti. Quando le squadre dei velocisti organizzano l’inseguimento è ormai troppo tardi e, sullo strappetto conclusivo, il più giovane dei due ha staccato l’avversario, che in precedenza aveva provato l’assolo nel tratto in pianura.

A trionfare è quindi Elie Gesbert, alle sue spalle Dassonville mentre la terza piazza va al campioncino del ciclocross (e non solo) Mathieu Van Der Poel (Beobank – Corendon). Miglior italiano è Francesco Gavazzi giunto ottavo.