Internazionali d’Italia, Tempier cerca la terza vittoria

Internazionali d’Italia, Tempier cerca un’altra vittoria

Internazionali d’Italia, a Pineto Tempier, leader della classifica generale,  punta al successo nella Aprutium Race

Internazionali d'Italia: Tampier

Internazionali d’Italia: Tampier

Stephane TempierNadir Colledani e Chiara Teocchi (Team Bianchi Countervail) scaldano i muscoli per Aprutium Race, quarta prova di Internazionali d’Italia Series, in programma domenica 5 maggio a Pineto (Teramo). Vincitore dei primi due round, Andora Cup e Marlene Südtirol Sunshine Race, Tempier punta a riscattare il decimo posto nella fangosa e imprevedibile Titano XCO e tornare al successo. Il francese guida la classifica Open maschile con 86 punti, 16 più di Gerhard Kerschbaumer. “L’obiettivo è fare una gara di vertice e possibilmente vincere, per consolidare ulteriormente il primato“, sintetizza Tempier.

Terzo assoluto a quota 63, Colledani vuole confermarsi ad alti livelli dopo l’eccellente prestazione di San Marino, dove si è piazzato secondo nella Titano XCO davanti al campione olimpico e mondiale Nino Schurter. Dalla sua, Chiara Teocchi ha l’obiettivo di migliorare il sesto posto ottenuto nella Titano XCO, al rientro dopo un periodo di stop, e guadagnare posizioni in classifica.

La terza prova di Internazionali d’Italia Series si svolgerà su un circuito di 4,2 km con un dislivello per giro di 175 metri. La gara femminile con Teocchi partirà a mezzogiorno, quella maschile con Tempier e Colledani alle 14.30.

LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:
  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • Zolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione
FONTE COMUNICATO STAMPA

Eroico Colledani secondo nel diluvio di San Marino

Eroico Colledani 2° nel fango di San Marino

Eroico Colledani del Team Bianchi Countervail chiude una durissima Titano XCO alle spalle di Forster e davanti a Schurter

Eroico Colledani (fonte comunicato stampa)

Eroico Colledani (fonte comunicato stampa)

Alla pari con i giganti, per un risultato titanico. Nadir Colledani (Team Bianchi Countervail) ha chiuso al secondo posto con Methanol CV una fangosa ed durissima Titano XCO, terza prova di Internazionali d’Italia Series, disputata domenica 28 aprile a San Marino. Sotto una pioggia battente che ha reso ancor più impegnativo il tracciato di gara, Colledani ha lottato alla pari con il vincitore Lars Forster (campione europeo in carica) e con l’iridato e olimpionico Nino Schurter, staccato nel corso dell’ultimo giro. Forster ha vinto in 1:20:51, con 52 secondi su Colledani e 1’25” su Schurter.

Sono davvero contento per questa performance – ha commentato Nadir Colledani – è una bella base per definire la preparazione in vista della Coppa del Mondo XCO. Non mi aspettavo una gara così: in alcuni momenti non mi sembrava vero di essere in mezzo a Forster e Schurter. Ho fatto la mia gara, cercando di fare il mio ritmo anche quando loro attaccavano. Cosa vuol dire staccare il campione del mondo? Una sensazione speciale, ma non mi monto la testa“.

Giornata difficile per Stephane Tempier (Team Bianchi Countervail), 10° al traguardo, che è riuscito comunque a conservare la leadership di Internazionali d’Italia Series. Il francese comanda infatti la classifica generale con 86 punti, 16 più di Gerhard Kerschbaumer, con Colledani risalito in terza posizione a quota 63.

E’ stata una gara fredda e impegnativa – le parole di Tempier – ma possiamo essere contenti del risultato: sono riuscito a conservare la maglia, mentre Colledani ha ottenuto un grande podio“.

A San Marino è tornata a gareggiare anche Chiara Teocchi: la bergamasca si è piazzata sesta nella prova Open femminile vinta da Eva Lechner.

LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:
  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • Zolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione
FONTE COMUNICATO STAMPA

Forster doma il diluvio di San Marino

Forster re dei Titano XCO

Forster  portacolori della Scott SRAM è il Re di Titano XCO, terza tappa di Internazionali d’Italia davanti a Nadir Colledani e Schurter.

Forster coperto di fango

Forster coperto di fango

Le due edizioni della breve storia di Titano XCO non potrebbero essere più diverse fra loro: dopo il caldo asfissiante che mise in crisi gli atleti sugli impietosi strappi del Parco Montecchio di San Marino, Domenica 28 Aprile è stata la pioggia torrenziale a mettere in fila i pretendenti alla corona della terza prova di Internazionali d’Italia Series.

Non è cambiato però il tema di fondo: quella di San Marino si è confermata una gara esigente e dai contenuti tecnici interessati, apprezzata da atleti e tecnici. E come da attese, sono arrivati due successi a grandi firme: fra gli uomini ha esultato il Campione d’Europa Lars Forster (Scott-SRAM), fra le donne la tricolore in carica Eva Lechner (Torpado-Südtirol).

E l’attesissimo Nino Schurter (Scott-SRAM)? Il Campione del Mondo e Olimpico in carica ha onorato al meglio il suo primo impegno ad Internazionali d’Italia Series dal successo di Milano nel 2016: all’attacco fin dalla prima curva, lo svizzero ha patito le condizioni atmosferiche e del terreno nella seconda metà di gara, arrendendosi al compagno di squadra Forster ed anche ad un superlativo Nadir Colledani (Bianchi Countervail), che a San Marino ha scritto forse la pagina più bella della sua giovane carriera elite.

FORSTER MAGO DELLA PIOGGIA A SAN MARINO

Quando i protagonisti della categoria uomini Open si sono allineati per il via di Titano XCO, la pioggia aveva già flagellato il terreno del Parco Montecchio per oltre 4 ore: condizioni diversissime da quelle della ricognizione del giorno prima, e che hanno costretto alcuni atleti a cambiare scelte in corsa.

Podio Uomini Open

Sono bastate poche curve del circuito allestito dalla Federazione Sammarinese Ciclismo per chiarire i valori in campo: Schurter ha forzato dal rettilineo iniziale, seguito da un brillantissimo Colledani, e con Nicholas Pettinà e i gemelli Braidot (C.S. Carabinieri) presenti nelle primissime posizioni. Più faticoso l’avvio di Gerhard Kerschbaumer (Torpado-Ursus), di Forster e del leader del circuito Stephane Tempier (Bianchi Countervail), il cui stile di corsa mal si adattava al terreno fangoso di San Marino.

In tanti hanno pagato nelle prime tornate l’adattamento al terreno viscido, e in particolare la discesa dei tronchi, su cui tutti i migliori hanno assaggiato il terreno. Se Colledani e Schurter hanno insistito nel loro ritmo, Forster si riportava su di loro al termine della seconda tornata delle cinque in programma, riuscendo poi ad allungare a metà della successiva. Da lì in avanti la gara si trasformava in un assolo dello svizzero, mentre Colledani si prendeva nell’ultima tornata lo sfizio di togliersi di ruota il campione del Mondo ed Olimpico.

Buona la prova di Nicolas Pettinà (C.S. Carabinieri), quarto davanti al Campione Italiano Gerhard Kerschbaumer (Torpado Ursus), mentre Tempier (Bianchi Countervail), ha chiuso in decima posizione, conservando la maglia di leader della Classifica Generale. Juri Zanotti (Torpado Ursus) ha mantenuto invece la leadership tra gli U23.

Oggi è stata veramente dura,” ha raccontato Forster, “quando ancora in albergo abbiamo visto le condizioni meteo il morale non era esattamente alle stelle. Anche il mio avvio è stato complesso, ma con il passare dei giri sono riuscito a ritrovare ritmo, e da lì in avanti è andato tutto bene. Vincere è per me il miglior viatico per avvicinarmi agli appuntamenti centrali della stagione, e ho tutte le intenzioni di continuare a farlo.”

Felice e quasi incredulo, Nadir Colledani ha potuto celebrare un secondo posto di peso: “Sono contentissimo, non mi aspettavo di disputare una gara del genere oggi. Invece, dal principio sono riuscito a stare con Nino, pur avendo qualche problema di troppo in discesa: al primo giro siamo finiti tutti per terra, nei giri successivi ho scelto di affrontare le più insidiose a piedi, rimanendo comunque a contatto con i due svizzeri. Togliersi di ruota il Campione del Mondo ha un sapore speciale: anche se credo Nino non sia ancora al top, lottare con due maglie tanto importanti significa molto.”

 

Soddisfatto del terzo posto il Campione del Mondo Schurter: “E’ stata una gara molto difficile, e tutto sommato sono contento del mio piazzamento. Queste non sono le mie condizioni favorite – non ho abitudine a confrontarmi con fango pesante e molto freddo – ma quando sono al via cerco sempre di partire per vincere. Questa è una bella gara, su un circuito tecnicamente di livello: questa a San Marino è stata un’esperienza positiva.”

EVA LECHNER REGINA DI TITANO XCO

Eva Lechner

San Marino la pioggia ha risparmiato soltanto la gara Junior maschile, mentre le donne sono state accolte da un violento acquazzone. In condizioni difficili, ad emergere è stata l’esperienza della Campionessa d’Italia Eva Lechner (Torpado Sudtirol), protagonista di una gara tutta in rimonta che le ha consentito di avere la meglio su Martina Berta (Torpado Ursus). Terzo posto per Vera Medvedeva (Metallurgica Veneta). L’altoatesina ha conquistato anche la leadership in Classifica Generale con 84 punti: alle sue spalle, rispettivamente, Martina Berta (80) e Vera Medvedeva (60).

Martina Berta e Marika Tovo (Ghost Factory Racing) hanno preso subito un vantaggio in partenza, ma se la valdostana è riuscita a mantenere un ritmo costante, la campionessa uscente di Internazionali d’Italia Series è scivolata, perdendo rapidamente ogni chance di vittoria. Tutta in rimonta, invece, la gara di Eva Lechner, che dopo una caduta nel primo giro è rapidamente tornata in lotta per il successo, sopravanzando Berta e involandosi in solitaria.

La gara non è iniziata bene, perché non avevo scelto le gomme migliori per queste condizioni, e sono caduta sul fianco sinistro nella prima tornata – ha detto la vincitrice. – Ho dovuto affrontare qualche problema di grip, ma sono comunque riuscita a trovare il passo giusto per risalire e conquistare la maglia di leader. Sono un po’ dolorante ma contenta”.

Nella gara Juniores, successo per Letizia Marzani (Team Merida Italia) che ha consolidato la propria leadership assoluta. Alle sue spalle Letizia Motalli (KTM-Protek-Dama) e Julia Maria Graf(ASC Kardaun-Cardano).

UOMINI JUNIOR, VITTONE SI PRENDE TAPPA E MAGLIA

Podio DonneLa gara riservata alla categoria Uomini Junior ha aperto il programma di Titano XCO. La prova è stata marchiata a fuoco da un incontenibile Andreas Emanuele Vittone che ha interpretato al meglio un tracciato in quel momento ancora asciutto.

Il portacolori del Velo Club Tamaro si è presentato in solitaria sul traguardo, distanziando i suoi avversari nel corso della prima tornata. Vittone ha conquistato la prima affermazione nell’edizione 2019 del più importante circuito italiano di Mountain Bike, vestendo, inoltre, la maglia di leader della Classifica Generale disegnata dall’atelier Northwave Custom Project. Alle spalle del vincitore, Dario Cherchi (Bici Camogli) e Jan Laner (Bike Team Gais).

Vittone guida la graduatoria generale con 80 punti dopo tre tappe disputate, precedendo Cherchi, a quota 68 lunghezze. “Sono felice di aver conquistato la maglia di leader – spiega il vincitore. – Ad Andora non è andata bene, ma poi ho ritrovato le migliori sensazioni. Speravo di riuscire a conquistare la maglia nella gara di casa, a La Thuile, ma ho anticipato i tempi e sono contento così”.

PROSSIMA TAPPA: APRUTIUM RACE A PINETO

Internazionali d’Italia Series tornerà fra una settimana, Domenica 5 Maggio, a Pineto, dove è in programma l’Aprutium Race, quarta tappa del circuito, prima del gran finale di La Thuile.

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

 

Marika Tovo vira su San Marino per rompere il ghiaccio

Marika Tovo punta alla Titano XCO

Marika Tovo campionessa in carica di Internazionali d’Italia Series cerca la prima affermazione stagionale Domenica 28 Aprile a Titano XCO

Marika Tovo (fonte comunicato stampa)

Marika Tovo (fonte comunicato stampa)

Marika Tovo è una ragazza ambiziosa, che ama bruciare le tappe. Così ha fatto nel 2018, quando, giovanissima, si è aggiudicata la classifica finale di Internazionali d’Italia Series. Quest’anno, il miglior colpo di pedale ha stentato ad arrivare a causa di qualche problema fisico, ma la portacolori del Team Ghost è attesa protagonista Domenica 28 Aprile a Titano XCO, dove cercherà di migliorare la seconda posizione conquistata dodici mesi fa alle spalle di Serena Calvetti.

Devo ancora riprendermi del tutto da un inizio di stagione complicato, ma a Nalles ho avuto nuovamente buone sensazioni – spiega Marika. – A San Marino non punto a un risultato nello specifico, ma cercherò di concentrarmi al meglio sulla performance, senza alcun tipo di pressione”.

Marika non è un’atleta che ama sbilanciarsi, ma preferisce limitarsi a far girare al meglio le gambe. Dopo un fantastico 2018, caratterizzato, oltre che dal successo a Internazionali d’Italia Series, anche dal bronzo Mondiale tra le U23 a Lenzerheide, la 19enne di Monticello Vicentino è passata al Team Ghost, una delle compagini di riferimento a livello mondiale. “Sono cambiate tante cose, ma io sono sempre la solita ragazza che ama la MTB. A San Marino il percorso non è adattissimo alle mie caratteristiche, ma resta bellissimo. Inoltre, la location è meravigliosa. Penso soltanto andare a tutta dall’inizio alla fine”.

Dalla leader di Internazionali d’Italia Series Martina Berta (Torpado Ursus) alla Campionessa Italiana Eva Lechner (Torpado Südtirol), le rivali non mancano per la biker vicentina, anche se non intende restringere la lista delle avversarie alle due atlete che si trovano ai primi posti della Classifica Generale del circuito. “Il livello è molto alto e si è ulteriormente elevato quest’anno. Non voglio fare un nome, perché la lista sarebbe lunghissima. Penso siano atlete agguerrite e ci vorrà una grande prestazione per avere la meglio su tutte”.

DomaniSabato 27 Aprile, prenderà il via il programma di Titano XCO presso il Parco del Montecchio con le competizioni riservate a Giovanissimi (ore 15), organizzata in collaborazione con la SS Juvenes, e Amatori (ore 15.30), organizzata in collaborazione con il San Marino MTB Team. Dopodiché, è previsto un momento che avrà come protagonista il Campione del Mondo e Olimpico Nino Schurter, che sarà a disposizione di ragazzini e fans per una sessione di firma autografi, alle ore 17.30, dopo la premiazione delle categorie giovanili.

Domenica 28 Aprile, il programma del terzo round di Internazionali d’Italia Series scatterà invece alle ore 10.30 con la gara Junior Maschile, seguita alle 13 dalle prove femminili (Juniores e Open) e alle 15.30 dalla gara Uomini Open. Quest’ultima verrà trasmessa in diretta sul canale Youtube del circuito.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Nino Schurter ha voglia di testarsi

Nino Schurter:“A San Marino prove di Coppa”

Nino Schurter ha voglia di testarsi: “A San Marino prove generali di Coppa del Mondo”

Il meglio del movimento MTB italiano sarà opposto al fuoriclasse elvetico nella terza tappa di Internazionali d’Italia Series a San Marino. “La concorrenza è agguerrita, sarà una bella anteprima della Coppa del Mondo”

Nino Schurter

Nino Schurter

Titano XCO, terza tappa di Internazionali d’Italia Series, si avvicina sempre di più, così come il clou della stagione della Mountain Bike internazionale. In questo periodo, i riders iniziano ad affilare gli artigli, alla ricerca del miglior colpo di pedale e con l’obiettivo di indirizzare l’annata su un giusto binario. Tra questi atleti, Domenica 28 Aprile al Parco del Montecchio di San Marino, ci sarà anche Nino Schurter (Scott-SRAM), che si metterà alla prova sul selettivo tracciato allestito dalla Federazione Sammarinese Ciclismo.

 

A tre anni di distanza dall’ultima volta, coincisa con una spettacolare vittoria a Milano, allo sprint contro Marco Aurelio Fontana, Schurter fa il suo ritorno a Internazionali d’Italia Series. “Mi piace correre nella vostra Penisola, poi non sono mai stato a San Marino. Non vedo l’ora di tornare a disputare una gara di questo importante circuito”, spiega il 32enne nativo di Tersnaus.

A poche settimane dal primo appuntamento di Coppa del Mondo ad Albstadt (Germania), il fenomeno elvetico troverà sulla propria strada il Campione Europeo e compagno di squadra Lars Forster, oltre al meglio del ciclismo italiano. Dal Campione d’Italia Gerhard Kerschbaumer(Torpado-Gabogas) ai gemelli Luca e Daniele Braidot (C.S. Carabinieri), gli azzurri hanno raccolto la sfida, con l’obiettivo di essere una costante spina del fianco, come un anno fa in Coppa del Mondo e ad Europei e Mondiali, per i due portacolori del Team Scott-SRAM MTB.

Sono sicuro che la concorrenza sarà agguerrita – ha detto l’oro Olimpico di Rio 2016 – ed è ciò che mi serve in vista dell’inizio della Coppa del Mondo. Voglio mettermi alla prova”.

IL PROGRAMMA
Due le giornate di gara di Titano XCO: Sabato 27 Aprile sono previste le competizioni riservate a Giovanissimi (ore 15), organizzata in collaborazione con la SS Juvenes, e Amatori (ore 15.30), organizzata in collaborazione con il San Marino MTB Team, mentre nella giornata di Domenica, il programma del terzo round di Internazionali d’Italia Series inizierà alle ore 10.30 con la gara Junior Maschile, seguita alle 13 dalle prove femminili (Juniores e Open) e alle 15.30 dalla gara Uomini Open.

Internazionali d’Italia Series 2018 MTB, il calendario

Internazionali d’Italia Series 2018 ecco tutti i dettagli

Internazionali d’Italia Series 2018 dopo il successo della scorsa edizione ecco le quattro tappe che decideranno i successori di  Marco Aurelio Fontana e  Serena Calvetti

Internazionali d’Italia Series 2018

Internazionali d’Italia Series 2018

Internazionali d’Italia Series 2018 di MTB scaldano i motori. Il principale circuito nazionale dedicato alla  mountain bike, patrocinato da Federazione Ciclistica Italiana ed Unione Ciclistica Internazionale, si svela al pubblico con una serie di novità per proseguire con la costante crescita che ha caratterizzato la manifestazione negli ultimi anni.

Lo scorso anno ad imporsi furono Marco Aurelio Fontana e Serena Calvetti rispettivamente nelle categorie Uomini Open e Donne Open. Gli sfidanti per succedere ai due saranno impegnati in quattro appuntamenti a partire da  Domenica 15 Aprile da Nalles (BZ), con il consueto appuntamento con la Marlene Südtirol Sunshine Race che, da quest’anno, sarà riservato alla categoria HC (lo scorso anno si aggiudicarono la tappa Marco Aurelio Fontana e  Gunn-Rita Dahle).

Dopo il grande classico altoatesino ecco due novità: il 22 Aprile gli Internazionali d’Italia Series saranno a San Marino per il “Titano XCO”, su un percorso che ha  già riscosso unanime successori Giochi dei Piccoli Stati d’Europa dello scorso anno.

Il 10 Giugno il circuito punterà, per la sua terza tappa,  verso il centro Italia per fermarsi a Pineto (TE), sede dell’Aprutium Race per poi chiudere il 30 Giugno all’Alpago MTB Trophy, a Lamosano di Chies d’Alpago (BL)

Internazionali d’Italia Series 2018: il calendario

15 Aprile: Marlene Südtirol Sunshine Race – Nalles (BZ) – Cat. HC
22 Aprile: Titano XCO – San Marino (SMR) – Cat. C2
10 Giugno: Aprutium Race – Pineto (TE) – Cat. C2
30 Giugno: Alpago MTB Trophy – Lamosano di Chies d’Alpago (BL) – Cat. C1

Internazionali d’Italia Series 2018: Le parole

Sull’organizzazione dell’edizione 2018 degli Internazionali d’Italia Series si sono espressi Luca Carton e Michele Mondini.

Dopo la crescita e il forte apprezzamento registrati dal circuito nello scorso anno crediamo che Internazionali d’Italia Series sia destinato nel 2018 ad un ulteriore passo in avantiIn questi mesi abbiamo ricevuto moltissime manifestazioni d’interesse, da parte di località e di aziende, che ci danno ottime prospettive sul futuro del circuito anche al di là del 2018″ ha dichiarato Carton.

Soddisfatto anche Mondini: “Siamo felici di essere riusciti, quest’anno, ad inserire le tappe di San Marino e Pineto che oltre ad aver voluto fortemente entrare a far parte del circuito, ci permettono di arrivare in aree mai toccate da Internazionali d’Italia Series negli ultimi anni”.