Jonathan Cantwell morto per un tumore

Jonathan Cantwell era da tempo affetto da un tumore ai testicoli

Jonathan Cantwell, ex professionista australiano, è deceduto a causa di un tumore ai testicoli che lo affliggeva ormai da tempo

Jonathan Cantwell

Jonathan Cantwell

Jonathan Cantwell è morto questa notte nella sua patria, l’Australia, dopo aver lungamente lottato contro una bruttissima forma di tumore ai testicoli che gli venne diagnosticata nel 2014.  Cantwell si era avvicinato alla bicicletta fin da giovane e ed aveva ottenuto una serie di buoni risultati in alcune corse minori americane e australiane che gli erano valse la chiamata tra i professionisti. Cantwell, nato l’8 gennaio del 1982, aveva siglato un contratto, nel 2012, un contratto con il Team Saxo-Tinkoff ed aveva preso parte al Tour de France 2012 come apripista per le volate di Juan José Haedo concludendo quella Grande Boucle e, nello stesso anno, conquistando due tappe al Tour de Taiwan.

Nel 2014 Cantwell lascia la Saxo-Tinkoff per aggregarsi alla Drapac Professional Cycling, ma la sua avventura viene fermata dalla scoperta del cancro ai testicoli ed inizialmente l’operazione e i vari trattamenti avevano avuto successo.

Cantwell aveva lavorato per anni nel settore della bicicletta prima di firmare un contratto pro passando il tempo come rappresentante del marchio Teschner prima di lavorare nei negozi di biciclette e, infine, dedicando la sua attenzione alle corse come professionista.

Dopo aver dovuto smettere con l’attività agonistica  ha collaborato con una società di biciclette sudafricana, Swift, che gli ha conferito i diritti di distribuzione per il marchio in Australia e un percorso scorrevole da una carriera agonistica alla vita lavorativa.

“Ai miei tempi lavorando con Johnny, ha vinto molte gare. Era un ciclista eccezionale e un ragazzo adorabile sono devastato per sentire questa notizia. Ricordo di averlo tirato fuori da un negozio di biciclette per farlo correre e nel suo primo anno negli Usa a vinto qualcosa come 25 gare. Aveva davvero talento!” ha detto uno dei suoi ex direttori della squadra, Henk Vogels.