Tempier a Nove Mesto a caccia del podio

Tempier pronto per la Coppa del Mondo

Tempier scalda i muscoli per la seconda prova, in programma dal 24 al 26 maggio in Repubblica Ceca. In gara anche Colledani e Teocchi

Nadir Colledani

Nadir Colledani

A pochi giorni dal debutto stagionale di Coppa del Mondo ad Albstadt, gli atleti del Team Bianchi Countervail scaldano i muscoli per la seconda prova della Coppa del Mondo XCO, in programma da venerdì 24 a domenica 26 maggio a Nove Mesto na Morave (Repubblica Ceca). Gli élite Stephane Tempier e Nadir Colledani gareggeranno con Methanol 29 FS sia venerdì 24, nella gara maschile di Short Track in programma alle 18.45, sia domenica 26 nella XCO al via alle 13.35. Sempre il 26 maggio, alle 10.20, sarà la volta di Chiara Teocchi nella gara Elite femminile XCO.

Undicesimo ad Albstadt, Stephane Tempier punta a risalire: “Ho buone sensazioni e un debole per questo percorso: voglio migliorare la prova di domenica scorsa per puntare al podio” dice il francese, che a Nove Mesto na Morave fu quinto ai Mondiali del 2016.

Il percorso mi piace molto, è duro e tecnico. Sono sereno e fiducioso” aggiunge Nadir Colledani.”Affronteremo un tracciato completamente diverso rispetto ad Albstadt e anch’io gareggerò con la Full. L’obiettivo è lo stesso: guadagnare più posizioni possibili” il pensiero di Chiara Teocchi.

LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:

  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • Zolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione
FONTE COMUNICATO STAMPA

Colledani terzo alla XCO Kamnik in Slovenia

Colledani sul podio nella XCO Kamnik

Colledani friulano del Team Bianchi Countervail sul podio con Methanol 29 FS dopo un braccio di ferro con i gemelli Braidot. Teocchi sesta

Colledani (fonte comunicato stampa)

Colledani (fonte comunicato stampa)

Colledani del Team Bianchi Countervail è salito sul podio con Methanol 29 FS nella XCO Kamnik, terza prova di SloXcup, disputata a Kamnik (Slovenia) domenica 12 maggio. Il 24enne friulano si è piazzato terzo in un’ora, 27 minuti e 14 secondi, alle spalle dei connazionali Luca Braidot e Daniele Braidot.

Su un percorso di 4,2 km con un dislivello di 208 metri, reso pesante e ancor più impegnativo dalla pioggia caduta copiosamente nella notte e nella mattinata precedenti la gara, Colledani si è inserito subito nel terzetto di testa tutto italiano. Al terzo giro Luca Braidot ha allungato sul suo gemello, con Colledani che ha proseguito del suo passo consolidando il piazzamento sul podio.

Un incidente meccanico nel corso della terza tornata ha invece condizionato la prova di Chiara Teocchi, che ha concluso al sesto posto la gara femminile Elite vinta da Eva Lechner.

Colledani

LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:

  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • TeocchiZolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione

 

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Colledani e Teocchi alla XCO Kamnik

Colledani e Teocchi prove per la Coppa del Mondo

Colledani e Teocchi domenica 12 maggio saranno impegnati alla XCO Kamnik, prova generale per la Coppa del Mondo

Tempier

In vista del primo appuntamento di Coppa del Mondo XCONadir Colledani e Chiara Teocchi del Team Bianchi Countervail prenderanno il via nella XCO Kamnik, terza prova di SloXcup, in programma a Kamnik (Slovenia) domenica 12 maggio. Equipaggiati con Methanol 29 FS, Colledani e Teocchi affronteranno un impegnativo percorso di 4,2 km con un dislivello di 208 metri, da ripetere in base alle categorie.

Vincitore della prima prova di SloXcup, la XC Grici disputata il 24 marzo a Vrtojba, Colledani confida in una prestazione positiva, dopo un quarto round di Internazionali d’Italia Series, a Pineto, condizionato da un guaio fisico.

Sto meglio e credo di aver smaltito il problema alla schiena che non mi ha permesso di esprimermi al cento per cento. Lo scorso anno a Kamnik ho vinto, il percorso mi piace ma preferisco non parlare di ambizioni. Voglio fare una buona gara e concludere nel migliore dei modi il periodo di preparazione per le prove di Coppa del Mondo” spiega Nadir Colledani.

Sarà l’ultima gara di preparazione in vista della Coppa del Mondo – le parole di Chiara Teocchi – che affronterò fra le Donne Elite: sono contenta di correre nella categoria maggiore, non vedo l’ora di mettermi alla prova. La preparazione non è stata facile, non ho corso per un mese e spero di ottenere punti importanti e ottenere riscontri confortanti nella gara di Kamnik“.

Teocchi

LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:

  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • Zolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione
FONTE COMUNICATO STAMPA

Eroico Colledani secondo nel diluvio di San Marino

Eroico Colledani 2° nel fango di San Marino

Eroico Colledani del Team Bianchi Countervail chiude una durissima Titano XCO alle spalle di Forster e davanti a Schurter

Eroico Colledani (fonte comunicato stampa)

Eroico Colledani (fonte comunicato stampa)

Alla pari con i giganti, per un risultato titanico. Nadir Colledani (Team Bianchi Countervail) ha chiuso al secondo posto con Methanol CV una fangosa ed durissima Titano XCO, terza prova di Internazionali d’Italia Series, disputata domenica 28 aprile a San Marino. Sotto una pioggia battente che ha reso ancor più impegnativo il tracciato di gara, Colledani ha lottato alla pari con il vincitore Lars Forster (campione europeo in carica) e con l’iridato e olimpionico Nino Schurter, staccato nel corso dell’ultimo giro. Forster ha vinto in 1:20:51, con 52 secondi su Colledani e 1’25” su Schurter.

Sono davvero contento per questa performance – ha commentato Nadir Colledani – è una bella base per definire la preparazione in vista della Coppa del Mondo XCO. Non mi aspettavo una gara così: in alcuni momenti non mi sembrava vero di essere in mezzo a Forster e Schurter. Ho fatto la mia gara, cercando di fare il mio ritmo anche quando loro attaccavano. Cosa vuol dire staccare il campione del mondo? Una sensazione speciale, ma non mi monto la testa“.

Giornata difficile per Stephane Tempier (Team Bianchi Countervail), 10° al traguardo, che è riuscito comunque a conservare la leadership di Internazionali d’Italia Series. Il francese comanda infatti la classifica generale con 86 punti, 16 più di Gerhard Kerschbaumer, con Colledani risalito in terza posizione a quota 63.

E’ stata una gara fredda e impegnativa – le parole di Tempier – ma possiamo essere contenti del risultato: sono riuscito a conservare la maglia, mentre Colledani ha ottenuto un grande podio“.

A San Marino è tornata a gareggiare anche Chiara Teocchi: la bergamasca si è piazzata sesta nella prova Open femminile vinta da Eva Lechner.

LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:
  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • Zolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione
FONTE COMUNICATO STAMPA

Tempier non si ferma più: sbanca Nalles

Tempier non si ferma più: il francese sbanca anche Nalles

Tempier del Team Bianchi Countervail conquista il secondo successo HC di fila e seconda vittoria su due prove di Internazionali d’Italia Series

Tempier

Tempier

Da 19 stagioni, il Marlene Südtirol Sunshine Race di Nalles è una certezza del calendario del fuoristrada internazionale: certezza da un punto di vista tecnico, certezza di spettacolo, certezza di protagonisti ai massimi livelli del movimento internazionale.

E’ stato così anche Domenica 14 Aprile, quando nemmeno la pioggia delle prime ore del mattino è riuscita a rovinare la festa di un paese innamorato delle ruote grasse, animato dalla passione degli organizzatori di Sunshine Racers Nals, e una seconda tappa di Internazionali d’Italia Series ancora una volta a grandi firme. Settecento atleti hanno dato vita alla giornata di gare, partita alle 8.30 con le categorie giovanili e terminata nel pomeriggio con il successo in grande stile del francese Stephane Tempier.

UOMINI OPEN: ACCOPPIATA FRANCESE IN VETTA

Quando gli chiedono se abbia raggiunto tardi la maturità agonistica, Stephane Tempier (Bianchi Countervail) risponde con una smorfia: “Non è una questione di maturità, la mia carriera è stata un crescendo costante. Anno dopo anno mi sono portato sempre più vicino al vertice. Manca solo il successo in Coppa del Mondo.” Forse il momento giusto è arrivato.

Stephane Tempier

Stephane Tempier

Al Marlene Südtirol Sunshine Race di Nalles, il francese del Team Bianchi Countervail ha infilato il terzo successo stagionale, secondo di livello HC in due settimane, e secondo su due gare di Internazionali d’Italia Series. Una supremazia venuta fuori sulla distanza, frutto di un ritmo elevato ma costante, necessario per resistere al ritorno del connazionale Jordan Sarrou (Absolut Absalon) che per gran parte della gara ha viaggiato a 10 secondi di distanza dal 33enne di Gap, ma senza riuscire a chiudere il margine.

E dire che il primo allungo della gara, nel giro di lancio, lo aveva tentato un altro francese attesissimo, Maxime Marotte (Cannondale Factory Racing), seguito dallo stesso Sarrou e anche da Petter Fagerhaug (Norvegia), e con gli inseguItori schierati in lunghissima fila indiana. Dopo la prima tornata, però, la mossa di Tempier cambia gli equilibri in corsa: si forma un tandem al comando con Sarrou, alle loro spalle emergono il beniamino di casa Gerhard Kerschbaumer(Torpado-Ursus), Luca Braidot (CS Carabinieri) e Nadir Colledani (Bianchi Countervail).

In salita, Tempier fa valere la sua grande condizione e distanzia Sarrou di pochi ma decisivi secondi, mentre il trio italiano viaggia unito appena sotto il minuto di ritardo. E’ questa, di fatto, la situazione che si conferma fino al termine della prova: Tempier arriva a braccia alzate, con Sarrou a 18 secondi e Luca Braidot che batte Gerhard Kerschbaumer in un testa a testa in volata. Quinto posto per Nadir Colledani, in una giornata sicuramente soddisfacente per il Team Bianchi Countervail di Massimo Ghirotto.

L’inizio gara è stato veramente intenso – racconta Stephane Tempier – ma il primo passaggio sulla salita mi ha dato conferme sul fatto che le gambe giravano bene, e ho cominciato a spingere sempre di più tornata dopo tornata. Personalmente temevo molto Gerhard Kerschbaumer, che correva in casa e aveva i favori del pronostico, ma quando ho preso margine ho capito di poterlo gestire fino al traguardo.”

Sempre più salda la sua maglia di leader Northwave Custom Project: dopo due gare, la classifica sembra già prendere una piega abbastanza decisa. “Come squadra puntiamo forte su Internazionali d’Italia Series, e quindi l’intenzione è quella di difendere il simbolo del primato fino alla fine. Per ora non possiamo davvero lamentarci.” Juri Zanotti (Torpado Ursus), 13° di giornata, ha conquistato la maglia di miglior Under 23.

Davanti al pubblico di casa, Gerhard Kerschbaumer è salito in quarta posizione a dispetto di una gara difficile, soprattutto in avvio: “Nel giro di lancio mi sentivo veramente male, al punto che per un secondo ho pensato anche di fermarmi. A spingermi oltre è stata la spinta del pubblico di casa, per loro volevo fare qualcosa di speciale. Visto come era partita, è un buon quarto posto.”

Sina Frei

Sina Frei

DONNE OPEN: SINA FREI FIRMA IL BIS

L’inseguimento al record di sei trionfi di Gunn-Rita Dahle a Nalles è ancora lontano dal suo compimento, ma l’inizio è dei più promettenti: a soli 21 anni, Sina Frei (Ghost Factory Racing) ha centrato la sua seconda affermazione di fila al Marlene Südtirol Sunshine Race.

Sono passati dodici mesi, ma l’antifona non è cambiata: la svizzera, dominatrice l’anno scorso della Coppa del Mondo Under 23, ha imposto la sua legge fin dal giro di lancio, mettendo in atto un duello a distanza con l’olandese Anne Tauber. L’atleta della CST-Sandd ha tenuto duro fino a oltre metà gara, riuscendo a contenere il ritardo sotto i 20 secondi, ma poi ha dovuto concedere spazio al dominio della svizzera, transitando sul traguardo a 37 secondi dalla Frei.

Alle sue spalle si riproponeva il duello fra Ghost e CST-Sandd: Yana Belomoina (CST-Sandd) ha sofferto un avvio complicato, ma con il passare dei giri ha trovato la migliore brillantezza in salita, riuscendo ad agganciare il terzo posto a 2.01, superando le due atlete Ghost Anne Terpstra (+2.47) e Lisa Pasteiner (+3.27).

Sono felice del risultato, soprattutto a valle di una gara così dura,” ha dichiarato Sina Frei al termine. “Ho trovato il terreno molto insidioso, e per questo volevo partire forte e gestire una gara di testa. Fortunatamente ci sono riuscita, ed è andato tutto secondo i piani.

L’atleta di casa Eva Lechner (Torpado-Südtirol) è stata protagonista di una gara solida, conclusa come migliore delle italiane in 7a posizione a 5.03, pur non essendo riuscita a figurare nella lotta per le primissime posizioni. “Credo di aver disputato una buona gara, pensavo che il terreno sarebbe stato anche più bagnato, invece nel complesso l’ho trovato abbastanza facile. D’altra parte conosco bene questo percorso, ed è bastato abbassare di poco la pressione delle gomme per trovare maggior controllo. Tornare a correre davanti al pubblico di casa è stato molto speciale, mi ha fatto sentire sostegno dalla prima all’ultima curva.

Per l’altoatesina di Appiano c’è anche la soddisfazione di indossare la maglia di leader della classifica di Internazionali d’Italia Series, sfilata dalle spalle di Martina Berta (Torpado-Ursus), oggi 11a. Sempre in chiave azzurra, da segnalare il nono posto di una Marika Tovo (Ghost Factory Racing) ancora in cerca della migliore condizione. Quattordicesima l’altra altoatesina Greta Seiwald (Santa Cruz – FSA), 23a Eva-Maria Gatscher (Sunshine Racers Nals).

Podio Uomini JRJUNIOR, E’ DOMINIO AUSTRIACO

La gara Junior Uomini a Nalles ha premiato uno degli atleti più in forma del momento, il campione austriaco Mario Bair, già vincitore ad Haiming sette giorni fa.

Il giovane tirolese del Racing Team Haiming ha trovato il rivale più arcigno in Andreas Emanuele Vittone (Velo Club Monte Tamaro): dopo il duello delle prime battute, l’austriaco ha guadagnato terreno sul rivale, che ha dovuto accontentarsi di un secondo posto comunque di grande prestigio, a 1.19 dal vincitore. Terza piazza per un atleta della nazionale norvegese, Ole Sigurd Rekdahl, a 3.09.

Comprensibile la gioia di Mario Bair: “E’ la mia quinta o sesta volta a Nalles, ma si tratta del mio primo successo, e sono quindi molto felice di aver rotto il ghiaccio. Sono in un ottimo periodo di forma, e dopo Haiming aggiungere un altro successo di prestigio è davvero speciale. Oggi il suolo bagnato ha reso il percorso di Nalles ancora più duro e insidioso, ma una volta trovato il mio passo sono riuscito a gestire ed arrivare sul traguardo con un buon margine.” Conferma in maglia di leader per il francese Luca Martin (Veloroc-BMC), oggi sesto sul traguardo.

La festa per il Racing Team Haiming è proseguita anche in campo femminile, con Mona Mitterlwalner a dominare la gara Junior dedicata alle donne. Distanziate la norvegese Helene Marie Fossesholm e la tedesca Luisa Daubermann. Conferma in maglia di leader di categoria per Letizia Marzanioggi quinta.

AVVIO BAGNATO PER I GIOVANI: DOMINIO ALTOATESINE FRA LE ALLIEVE

Costretti a fare i conti con il bagnato delle prime ore del mattino, gli atleti delle categorie giovanili non si sono tirati indietro, dando vita a gare avvincenti sull’impegnativo circuito altoatesino.

Nella categoria Allieve è stata festa per le atlete altoatesine, e in particolare le portacolori della ASV St. Lorenzen: Noemi Planckesteiner ha messo autorevolmente il proprio sigillo nella gara riservata al secondo anno, mentre Sophie Auer ha fatto altrettanto nella prova Allieve 1° anno.

Fra le esordienti 2° anno, la valtellinese Valentina Corvi (Melavì Focus Bike) ha rispettato il pronostico, confermando i segnali del suo buon avvio di stagione, mentre la sanremese Beatrice Temperoni (Ciclistica Bordighera) si è imposta fra le Esordienti 1° anno: tricolore di categoria nel ciclocross, la ligure ha sicuramente trovato il terreno giusto per far valere la sua abilità tecnica e di guida.

A seguire sono entrati in azione le categorie giovanili al maschile: la prova Esordienti 2° anno è stata appannaggio del valdostano Etienne Grimod (XCO Project), che è riuscito a scalfire la resistenza di Pietro Genesini (Focus XC Italia Team), piazzatosi secondo. Nella prova Esordienti 1° anno, Luca Fregata (Focus XC Italia Team) ha avuto la meglio in una gara combattuta, mettendosi dietro di pochi secondi Stefano Sacchet (Bettini Bike Team) e Nicholas Travella (GS Cicli Fiorini ASD).

Il valdostano Filippo Agostinacchio (XCO Project) ha confermato tutte le sue credenziali, andando a conquistare la prova riservata agli Allievi 2° anno, vincendo la resistenza di Michael Pecis (Scuola Mtb San Paolo D’Argon). Fra gli Allievi 1° anno, il piemontese Edoardo Renna (Team Bramati Piemonte) ha coronato la sua cavalcata vincente, lasciandosi alle spalle due portacolori della Polisportiva Quilano Bike, Carlo Cortesi ed Emanuele Tirasso.

PROSSIMA TAPPA: TITANO XCO (SAN MARINO)

Internazionali d’Italia Series tornerà fra due settimane, Domenica 28 Aprile, a San Marino, dove è in programma Titano XCO, 3a tappa del circuito. Ad aumentare l’attesa per questo appuntamento è la presenza annunciata del più grande campione della sua generazione, il Campione del Mondo e Olimpico in carica Nino Schurter, insieme al Campione d’Europa in carica e suo compagno di squadra alla Scott-SRAM, Lars Forster.

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Stephane Tempier vince l’Ötztaler Forest Cross

Stephane Tempier  precede Maxime Marotte

Stephane Tempier  del Team Bianchi Countervail vince l’Ötztaler Forest Cross  prova di Mountainbike Liga Austria davanti al connazionale Maxime Marotte

Stephane Tempier  (fonte comunicato stampa)

Stephane Tempier (fonte comunicato stampa)

Stephane Tempier ha impresso il suo sigillo sull’Ötztaler Forest Cross, gara HC e prova di Mountainbike Liga Austria, precedendo il connazionale Maxime Marotte sul traguardo di Haiming domenica 7 aprile. L’atleta del Team Bianchi Countervail e il suo diretto antagonista hanno concluso la gara in un’ora, 28 minuti e 22 secondi, con 50″ di vantaggio sul terzo classificato, Florian Vogel. Nadir Colledani, compagno di squadra di Tempier, si è piazzato dodicesimo.

Equipaggiato con Methanol 29 FS, Tempier ha attaccato nel corso del terzo giro, portandosi dietro Marotte e battendolo poi in volata, malgrado una scivolata a due tornate dal termine. “Sono partito bene e ho sentito subito di avere una buona gamba. Ho attaccato sulla salita più difficile e solo Marotte è riuscito a tenere il mio ritmo. Dopo la scivolata, sono stato bravo a rientrare e ho provato a staccarlo. Poi, nel finale, ho affrontato in testa la discesa davanti a Marotte, riuscendo a conservare il primo posto allo sprint” ha commentato il vincitore dell’Ötztaler Forest Cross.

Una gara di altissimo livello, una grandissima vittoria contro un avversario forte. Bravo anche Nadir, malgrado un problema meccanico. Giornata da incorniciare per il nostro team” ha aggiunto il team manager Massimo Ghirotto.

Domenica prossima, 14 aprile, Tempier e Colledani sono attesi da un’altra prova Hors Categorie, il Marlene Südtirol Sunshine Race a Nalles (BZ, Italia), dove Tempier proverà a conservare e rafforzare la leadership di Internazionali d’Italia Series.

Colledani e Tempier affrontano la Ötztaler Forest Cross

Colledani e Tempier in gara domenica 7 aprile

Colledani e Tempier del Team Bianchi Countervail in gara all’Ötztaler Forest Cross con le loro Methanol a Haiming domenica 7 aprile

Colledani e Tempier affrontano la Ötztaler Forest Cross

Colledani e Tempier affrontano la Ötztaler Forest Cross

Nadir Colledani e Stephane Tempier (Team Bianchi Countervail) saranno al via dell’Ötztaler Forest Cross, prova di Mountainbike Liga Austria in programma a Haiming (Austria) domenica 7 aprile. Equipaggiati con i modelli Bianchi Methanol, l’italiano e il francese prenderanno parte alla gara Elite maschile in programma alle 14.45. E’ la terza gara negli ultimi tre weekend per Colledani e Tempier, dopo la Grici XCO Vrtojba (vinta dal proprio friulano) e la prova inaugurale della Coupe de France VTT. Lo scorso anno, a Haiming, Tempier fu secondo.

Dopo la gara austriaca, i ciclisti del Team Bianchi Countervail torneranno a correre in Italia alla Marlene Südtirol Sunshine, dove Tempier difenderà la leadership di Internazionali d’Italia Series.
LE BICI DEL TEAM
Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:
  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • Zolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione

Tempier padrone di casa in Coppa di Francia a Marsiglia

Tempier padrone in Coppa di Francia

Tampier francese del Team Bianchi Countervail guida la squadra nella prima prova della Coppa di Francia VTT

Stephane Tempier

Stephane Tempier

Dalla Slovenia alla Francia, per un’altra gara di alto livello. Reduce dalla Grici XCO Vrtojba 2019, vinta in solitaria da Nadir Colledani, il Team Bianchi Countervail sarà al via della prima prova della Coppa di Francia VTT, in programma domenica 31 marzo. La prova degli Elite, che vedrà al via l’idolo locale Stephane Tempier assieme a Nadir Colledani – entrambi equipaggiati con Methanol CV RS – prenderà il via alle ore 15.00. In mattinata, dalle 10.45, toccherà a Chiara Teocchi nella gara Elite femminile.

Per fortuna sto meglio – ha detto Stephane Tempier – la caduta di Vrtojba è alle spalle e sento che la gamba è buona. A Marsiglia sarà una bella sfida, è una gara HC con partecipanti di buon livello. Non nascondo che per me è un evento particolare, perché si corre nella mia regione e sarò il padrone di casa. Il podio sarebbe un bel risultato“.

LE BICI DEL TEAM

Il Team Bianchi Countervail è equipaggiato da Bianchi con i seguenti modelli:

  • Methanol CV RS, progettata per essere la migliore XCO e XCM racing bike senza compromessi e dotata dell’innovativo ed esclusivo sistema Bianchi CV powered by Countervail che elimina le vibrazioni
  • Methanol 29 FS, modello full suspension caratterizzato da una geometria Racing
  • Zolder Pro disc, ultima evoluzione della piattaforma in carbonio che Bianchi ha sviluppato per il ciclocross, abbinando leggerezza e resistenza per ottenere la miglior prestazione
FONTE COMUNICATO STAMPA

Chiara Teocchi vince al Giro d’Italia di Ciclocross

Chiara Teocchi vince a Ferentino

Chiara Teocchi

Chiara Teocchi

Chiara Teocchi, 21enne atleta bergamasca del Team Bianchi Countervail, terza cinque giorni fa nell’XI Memorial Jhonathan Tabotta a Monte di Buja e Campionessa Europea si è aggiudicata la seconda tappa del Giro d’Italia di Ciclocross, che si è svolta a Ferentino nei pressi di Frosinone.

La talentuosa bergamasca ha avuto la meglio sulla friulana Sara Casasola (Trentino Giant Selle SMP) che ha mantenuto la maglia rosa di leader della classifica generale, e l’altra orobica Silvia Persico della Valcar PBM.

Un bel riscontro positivo per Chiara Teocchi, in vista dei Campionati europei di Tabor (Repubblica Ceca): “E’ la mia seconda gara stagionale e l’ultimo test prima della rassegna continentale. Mi aspettavo una crescita dal punto di vista atletico e questa prestazione mi fa ben sperare in vista dell’avvicinamento della prova di Tabor in cui voglio provare a difendere nel miglior modo possibile la maglia di Campionessa Europer Under 23”

 

 

Nadir Colledani firma col Team Bianchi

Nadir Colledani ingaggiato dal Team Bianchi Countervail

Nadir Colledani

Nadir Colledani

Nadir Colledani, vincitore di due prove di Coppa del Mondo nella categoria Under 23 nonché vice campione Europeo, ha firmato un contratto con il Team Bianchi Countervail. Classe 1995, nato a San Daniele in Friuli, Nadir ha vissuto una stagione da vero protagonista conquistando il bronzo ai campionati italiani CX e il bronzo nell’XCO. Anche in Coppa del Mondo non sono mancate le soddisfazioni grazie ai successi ad Albstadt e in Val di Sole.

Ora per Nadir Colledani, nostro ospite in una intervista di qualche mese fa, è arrivata la prestigiosa firma con il team presieduto da Felice Gimondi con cui disputerà sia le gare di ciclocross che quelle di cross country.

“Sono felicissimo e orgoglioso dell’opportunità datami dal Team Bianchi Countervail, sentivo di necessitare di nuovi stimoli e credo che questa avventura mi dia motivazioni eccezionali. Passare Elite è il sogno di ogni ragazzo, farlo in un team di tale caratura diventa un sogno. Mi sono trovato subito bene con il team manager Massmo Ghirotto e sono pronto a mettermi a disposizione della squadra per lavorare sodo” ha dichiarato Nadir che ha aggiunto: “Colgo l’occasione per ringraziare il Team Torpado Gabogas che mi ha dato tanta fiducia facendomi crescere e poi un pensiero va alla mia splendida famiglia che mi ha sempre sostenuto e al mitico Claudio Cucinotta che continuerà a seguire la mia preparazione atletica. Ora voglio iniziare una nuova pagina della mia carriera ricca di stimoli”.