Van Vleuten rispetta il pronostico alle Strade Bianche

Van Vleuten rispetta il pronostico: Strade Bianche vinta!

Van Vleuten si impone arrivando poi prima in Piazza del Campo nella quinta edizione della Strade Bianche femminile. Sul podio Annika Langvad e  Katarzyna Niewiadoma.

Van Vleuten taglia il traguardo

Van Vleuten taglia il traguardo

Van Vleuten conquista la sesta edizione delle Strade Bianche femminile, prova valida per il World Tour. La 36enne atleta olandese della Mitchelton Scott già  vincitrice del Giro Rosa 2018 ha portato il suo attacco nell’ultimo settore sterrato riuscendo a giungere sul traguardo si Piazza del Campo a Siena dopo 3 ore e 50 minuti di corsa davanti alla fortissima  biker danese Annika Langvad (Boels Dolmans) e la polacca Katarzyna Niewiadoma (Canyon Sram).

Da segnalare l’ottavo posto della nostra  Marta Bastianelli (Team Virtu), protagonista di una bella gara a va a confermare i suoi continui progressi in campo mondiale.

Annemiek Van Vleuten si era infortunata ad un ginocchio ai Mondiali di Innsbruck ed era al ritorno alle corse:

“Sono davvero felicissima, non mi aspettavo di essere così in forma, sono tornata ad allenarmi da solo 10 settimane dopo l’infortunio ai Mondiali. Ho saputo aspettare il momento giusto. Eravamo rimaste in poche atlete e ho deciso di attaccare arrivando al traguardo in solitaria, desideravo enormemente questa corsa e questa vittoria entra di diritto nella top five del mio palmares. E’ stato da pelle d’oca tagliare il traguardo di Piazza del Campo”

 

Van Avermaet: le Strade Bianche è una delle gare più belle

Van Avermaet parla delle Strade Bianche

Van Avermaet vuole bissare la bella prova alla Omloop Het Nieuwsblad cercando di centrare il primo successo alla Strade Bianche

Van Avermaet (fonte pagina Twitter)

Van Avermaet (fonte pagina Twitter)

Van Avermaet ha preso parte per la prima volta alle Strade Bianche nel 2010 e raramente non ha centrato la top10 nella “classica del nord più a sud”. Nel 2015 e nel 2017 il leader del CCC ha ottenuto il secondo posto mentre nel 2018, complice il clima freddo, ha ottenuto la peggior performance della sua carriera.

Van Avermaet è quindi ansioso di tentare nuovamente l’assalto alla corsa italiana  forte della ottima prova all0 Omloop Het Nieuwsblad di settimana scorsa quando ha chiuso al secondo posto alle spalle di Zdenek Styba della Zdenek Styba.  Ora Greg vuole arrivare a mani levate sul traguardo di Piazza del Campo a Siena.

Valerio Piva, direttore sportivo del CCC Team ha voluto fare il punto della situazione:

“All’Omloop Het Nieuwsblad abbiamo potuto verificare  che Greg Van Avermaet si trova in un ottimo periodo di forma, ha fatto una grande corsa e il tracciato della Strade Bianche si sposa perfettamente alle sue caratteristiche, sabato puntiamo ad un altro bel risultato. Abbiamo una squadra forte ed esperta, pronta a quel tipo di percorso: Michael Schär e Łukasz Wiśniowski hanno già preso parte a questa gara, mentre Josef Černy, Gijs Van Hoecke, Nathan Van Hooydonck e Guillaume Van Keirsbulck scopriranno la gara per la prima volta”.

Van Avermaet è un atleta adatto a tracciati con sterrati infatti nel 2017 ha conquistato la Parigi-Roubaix ma nella scorsa edizione delle Strade Bianche ha assolutamente sofferto il clima ostile andando alla deriva.

“Il mio corpo ha sofferto e le mie gambe non rispondevano nel modo in cui volevo – ha dichiarato Van Avermaet al termine della gara dello scorso anno -Sono rimasto deluso perché mi piace molto questa gara, ma non c’era nulla che potessi fare.”

Per sabato, invece, le previsioni sono assolutamente opposte: sole e temperature attorno ai 15 ° C.

“Non vedo l’ora di essere al via delle Strade Bianche 2019 perché è una delle gare più belle di tutta la stagione. La mia prova all’Omloop Het Nieuwsblad mi ha regalato molta fiducia e ha confermato che la mia forma è buona e in linea con le mie speranze. Alle Strade Bianche ho quasi sempre ben figurato entrando quasi sempre nella top10 e salendo anche due volte sul podio; ammetto che mi manca la vittoria ma quest’anno la squadra è veramente in forma e spero di potermi togliere questa soddisfazione” ha spiegato a cyclingnews.com il forte ciclista.

 

 

Team Servetto la stagione inizia in Toscana

Team Servetto-Piumate-Beltrami TSA in Toscana

Team Servetto-Piumate-Beltrami TSA la stagione parte con la Strade Bianche gara di apertura del Women’s World Tour

Team Servetto-Piumate-Beltrami TSA in Toscana (comunicato stampa)

Team Servetto-Piumate-Beltrami TSA in Toscana (comunicato stampa)

Con la Strade Bianche di sabato 9 marzo, gara di apertura del Women’s World Tour, inizia anche l’avventura stagionale del Team Servetto-Piumate-Beltrami TSA, alla sua prima corsa dell’anno. La Strade Bianche è ormai annoverata tra le gare più ambite dell’intero calendario internazionale, per il suo incredibile fascino e per la particolare caratteristica delle strade sterrate sulle colline senesi che la rende unica al mondo. Sui 136 km complessivi ben 31.5 saranno non asfaltati, e come difficoltà finale lo strappo tremendo di Via Santa Caterina, con un tratto anche al 16% dopo l’ultimo chilometro porterà la corsa alla sua conclusione in Piazza del Campo, nel cuore di Siena.

Domenica 10 marzo la squadra diretta da Dario Rossino parteciperà al Trofeo Oro in Euro a Montignoso (MS), prova del calendario nazionale FCI sulla distanza di 106.8 km. E’ una prova destinata alle ruote veloci, seppure con il GPM della Fortezza inserito nel tracciato.

A partecipare per il Team Servetto-Piumate-Beltrami TSA saranno Anna Potokina, Kseniia Dobrynina, Yevgenia Vysotska, Monika Kiraly, Marketa Hajkova e la campionessa italiana under 23 di Ciclocross Sara Casasola. Le sei atlete saranno dirette dal Team Manager Dario Rossino.

LINE-UP STRADE BIANCHE UCI W.W.T. &  TROFEO ORO IN EURO WOMEN ELITE:

Anna POTOKINA (Rus)
Kseniia DOBRYNINA (Rus)
Yevgeniya VYSOTSKA (Ukr)
Monika KIRALY (Hun)
Marketa HAJKOVA (Cze)
Sara CASASOLA (Ita)

Team Manager: Dario ROSSINO (Ita)

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Sidi sarà alle Strade Bianche con i Pro e la Granfondo

Sidi sarà presente al week end delle Strade Bianche

Sidi si appresta a passare un weekend toscano: sabato appuntamento con le Strade Bianche per i Pro e Domenica la Granfondo Strade Bianche

SIdi alle Strade Bianche (fonte comunicato stampa)

SIdi alle Strade Bianche (fonte comunicato stampa)

Sarà un week-end da non perdere per chi ama il ciclismo. L’appuntamento è a Siena in Toscana, una regione in cui la biciletta è di casa. Sabato 9 marzo andrà in scena la tredicesima edizione delle“Strade Bianche” ovvero la classica del nord più a sud d’Europa. La gara sugli sterrati della provincia di Siena con patenza e arrivo nella famosa “Città del Palio”. La corsa prevede un percorso di 184 km con ben 11 settori di strade sterrate per un totale di 63 km.

Al via le 18 formazioni del World Tour tra le quali Sidi guarda con particolare attenzione ai suoi team, in cui tutti i corridori utilizzano le calzature Sidi, ovvero il team Bahrain-Merida, dove tra i top rider per questa prova spiccano i nomi dello Squalo Vincenzo Nibali e dello sloveno Matej Mohoric, e poi il team Katusha Alpecin, con Enrico Battaglin e Nathan Haas.

Scorrendo la strat list un altro dei campioni Sidi da tenere d’occhio sarà Gianni Moscon. Il corridore trentino del Team Sky ha dichiarato che questa gara rappresenta uno dei suoi sogni e che vuole provare a vincerla. Moscon che poi sarà uno dei corridori più attesi anche sulle strade delle classiche del nord tra cui la Ronde Van Vlaanderen e la Paris-Roubaix. In passato Sidi ha già vinto questa gara affascinante diverse volte, per esempio nel 2013 con Moreno Moser e poi con Michal Kwiatkowski nel 2014 e nel 2017.

Invece tra le le wild card, le formazioni Professional invitate dagli organizzatori della corsa, Sidi guarda con fiducia ai suoi ragazzi del team Neri Sottoli Selle Italia Ktm, tra cui spicca il nome di Giovanni Visconti. Sempre sabato ci sarà anche la gara delle donne professioniste impegnate nella “Strade Bianche Women Elite” su un percorso di 134 km e anche qui Sidi sarà protagonista con le sue atlete.

Il giorno seguente poi, domenica 10 marzo, largo agli oltre 5 mila tra amatori e cicloturisti che saranno impegnati nella “Gran Fondo Strade Bianche” evento che porta gli appassionati a pedalare su parte dello stesso percorso affrontato dai professionisti.

Sidi sarà presente “on field” in entrambi gli eventi, sia il sabato per la gara dei professionisti che in occasione della Gran Fondo di domenica. Lo stand Sidi sarà allestito nell’ area expo dell’evento, nella zona dello Stadio, alla Fortezza Medicea, dove ci sarà il foglio firma, con tutte le operazioni preliminari, e da dove prenderanno il via tutte le gare si quelle dei prof che la gran fondo.

Presso lo stand Sidi sarà possibile vedere da vicino e toccare con mano le clazature della collezione Sidi 2019 tra cui spiccano i modelli per il ciclismo su strada Shot e Wire 2 Carbon e quelli per la mountain bike Tiger e Drako. Inoltre saranno sicuramente tanti i campioni Sidi di oggi e di ieri che durante il week-end si alterneranno presso lo stand Sidi per foto e autografi con tutto il pubblico presente.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Valcar debutto in Italia alle Strade Bianche, poi direzione Olanda

Valcar Cylance alle Strade Bianche

Valcar Cylance pronta al debutto alle Strade Bianche poi sfida al  Trofeo Oro in Euro per poi fare rotta sull’Olanda per Drenthe Acht van Westerveld e Ronde van Drenthe

Valcar Cylance  (fonte comunicato stampa)

Valcar Cylance (fonte comunicato stampa)

Valcar Cylance, dalla bellezza delle Strade Bianche in Toscana, il via all’esordio sulle strade italiane della Valcar Cylance. Con la prima prova del World Tour femminile in programma sabato, si apre infatti il calendario nazionale Donne Elite in Italia. Grandi nomi e sfide di alto livello attendono le ragazze dirette da Davide Arzeni nella corsa di Siena, che si disputerà sulla distanza di 136 km, 8 tratti e 31,4 km di Strade Bianche (23,1% del percorso).
Con le pistard azzurre Maria Giulia Confalonieri e Vittoria Guazzini, la campionessa d’Italia Marta Cavalli, Silvia Persico, Asja Paladin e Ilaria Sanguineti. Non solo Strade Bianche, in Toscana il team correrà anche il Trofeo Oro in Euro di Montignoso (Ms), domenica 10 marzo. La formazione che prenderà parte alla gara comprende le atlete (tranne Confalonieri) reduci dalla corsa del Senese, più Chiara Consonni, Dalia Muccioli, Silvia Pollicini, Alessia Vigilia e Barbara Malcotti.

Elisa Balsamo, il 2019 inizia in Olanda
Dopo la doppia sfida toscana, la Valcar Cylance tornerà ad abbracciare il calendario estero. In tre giorni, due appuntamenti cardine in Olanda: la Drenthe Acht van Westerveld venerdì 15 e la Ronde van Drenthe (World Tour) domenica 17 marzo. Elisa Balsamo inaugurerà il suo 2019 su strada partendo proprio dalle due gare dei Paesi Bassi. Le faranno compagnia Maria Giulia Confalonieri, Marta Cavalli, Ilaria Sanguineti, Dalia Muccioli e Silvia Persico.
 

Due giorni toscana per la Neri Sottoli-Selle Italia-KTM

Due giorni toscana tra Strade B ianche e GP Larciano

Due giorni toscana per la Neri Sottoli-Selle Italia-KTM che sarà al via alle Strade Bianche e al GP Larciano

Due gironi in Toscana la formazione per le Strade Bianche (fonte comunicato stampa)

Due gironi in Toscana la formazione per le Strade Bianche (fonte comunicato stampa)

Due giorni toscana per la Neri Sottoli – Selle Italia – KTM che nel weekend affronterà un’impegnativa sequenza di corse sulle strade di casa con l’obiettivo di confermare i buoni risultati di questo avvio di stagione.

Dopo due anni d’assenza si torna alle Strade Bianche, obiettivo cerchiato da Giovanni Visconti che l’anno scorso chiuse al 5° posto risultando il miglior corridore italiano.

Il corridore siciliano capitanerà una selezione giovane e motivata con Simone Velasco e Sebastian Schonberger che si sono messi in evidenza lo scorso weekend nelle corse francesi.

Completeranno la selezione, diretta da Luca Scinto, Liam Bertazzo, Giuseppe Fonzi, Luca Pacioni e Luca Raggio, tutti al via di una gara dall’atmosfera magica.

Velasco e Visconti saranno in corsa anche domenica al Gp di Larciano, vero e proprio appuntamento casalingo con i passaggi sul San Baronto, dove si trova il quartier generale della nostra squadra.

Assieme ai due reduci dalle Strade Bianche si aggregheranno alla selezione Francesco Manuel Bongiorno, Davide Gabburo, Umberto Marengo, Dayer Quintana ed Edoardo Zardini.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Nippo Vini invitata al Giro e alle Strade Bianche

Nippo Vini invitata all’edizione 102 del Giro d’Italia

Nippo Vini grazie all’nvito ricevuto da RCS Sport sarà al via del 102° Giro d’Italia, gli #OrangeBlue saranno al via delle Strade Bianche.

Nippo al via del Giro (fonte comunicato stampa)

Nippo al via del Giro (fonte comunicato stampa)

La NIPPO Vini Fantini Faizanè  sarà al via del 102° Giro d’Italia. 

La corsa rosa, l’amore infinito, la corsa più dura del mondo nel paese più bello del mondo.

Grazie all’invito ricevuto da RCS Sport gli #OrangeBlue, dall’11 maggio al 2 giugno 2019 saranno sulle strade italiane con tutto il loro entusiasmo e la loro grinta, pronti a onorare al massimo la prestigiosa Wild Card. Il team Italo-Giapponese sarà inoltre al via delle Strade Bianche, dove per il quinto anno consecutivo gareggeranno nello splendido scenario di Siena e delle sue strade bianche nella “Classica del nord, più a sud d’Europa”.

Queste le parole con cui il General Manager del team Francesco Pelosi ha accolto il prestigioso invito: “Siamo davvero orgogliosi di aver avuto questo invito, riconoscenti agli organizzatori che ci hanno dato fiducia, sappiamo di aver la nostra miglior squadra di sempre a livello sportivo e siamo pronti a onorare gli inviti ricevuti con la massima determinazione e mantenendo uno standard etico sopra la media come fatto in questi ultimi 5 anni.”

FONTE COMUNICATO STAMPA

Il calendario di Vincenzo Nibali per il 2019

Il calendario di Vincenzo Nibali: obiettivo classiche e Tour

Il calendario di Vincenzo Nibali per il 2019: ecco tutti gli obiettivi del capitano della Bahrain Merida dalle Strade Bianche al Tour de France passando per la Sanremo

Il calendario di Vincenzo Nibali

Il calendario di Vincenzo Nibali

Il calendario di Vincenzo Nibali per il 2019 è praticamente definito in ogni dettaglio e il siciliano assieme al suo staff ha predisposto un dettagliato programma di avvicinamento agli appuntamenti della stagione ormai alle porte.

Lo Squalo dello Stretto tornerà alle corse all’UAE Tour in programma negli Emirati Arabi Uniti dal 24 febbraio al 2 marzo. La nuova competizione World  Tour prevede ben sette tappe e sarà il primo banco di prova per valutare i risultati della preparazione a Cambrils (Spagna) dal 10 al 22 gennaio e poi in altura sul Teide.

Nel 2019, Enzo punterà anzitutto su tre corse tricolori ovvero le Strade Bianche (9 marzo) per poi dedicarsi alla Tirreno-Adriatico e poi dritto alla Milano-Sanremo in cui cercare uno storico bis dopo l’incredibile successo dell’edizione 2018.

Dopo questo “trittico” il calendario di Vincenzo Nibali prevede un periodo di scarico e richiamo atletico per arrivare pronto al Tour of the Alps che servirà da trampolino per uno degli obiettivi tanto sognato (e solo sfiorato non senza polemiche nel 2012): la Liegi-Bastogne-Liegi.

Per Vincenzo a quel punto inizierà il punto caldo della stagione con, in successione, il Giro d’Italia e il Tour de France alla ricerca di quella storica doppietta non riuscita a Froome lo scorso anno e che manca dal 1998 quando a conquistarla fu il mitico Marco Pantani.

Paolo Slongo ha tenuto a precisare che quello della doppietta è un obiettivo reale e non teorico per Nibali che vuole assolutamente fare classifica in entrambe i grandi giri.

 

Il calendario di Vincenzo Nibali da Gennaio a fine Luglio

24 febbraio-2 marzo UAE Tour
9 marzo Strade Bianche
13-19 marzo Tirreno-Adriatico
23 marzo Milano-Sanremo
22-26 aprile Tour of the Alps
28 aprile Liegi-Bastogne-Liegi
11 maggio-2 giugno Giro d’Italia
29 giugno Campionati Italiani
6-28 luglio Tour de France

Tiesj Benoot conquista le Strade Bianche

Tiesj Benoot trionfa nel fango

Tiesj Benoot con una splendida impresa, in una corsa davvero eroica per via del freddo e dell’acqua, conquista le Strade Bianche anticipando i favoriti

Tiesj Benoot

Tiesj Benoot

Tiesj Benoot trionfa sul traguardo di Piazza del Campo in una gioranta degna del ciclismo eroico di altri tempi, tra fango, freddo e pioggia. Per Benoot arriva la vittoria più importante della sua carriera, mettendo la firma in calce alle Strade Bianche. Il belga della Lotto Soudal è giunto in solitaria in Piazza del Campo dopo avere staccato tutti gli avversari nel settore numero 11 di sterrato, a circa 13 chilometri dall’arrivo. Secondo posto per Romain Bardet (Ag2r La Mondiale) e terzo per un sorprendente Wout van Aert (Vérandas Willems), giunto stremato al traguardo.

Freddo, pioggia, fango sono stati il filo conduttore di una gara che è  letteralmente esplosa a 50 chilometri dal traguardo quando Wout Van Aert, fresco campione del Mondo di ciclocross, ha rotto gli indugi ed è andato in fuga insieme ad un bravissimo e generoso Romain Bardet. 

I due uomini sono rimasti in fuga fino ai meno 12 chilometri dall’arrivo quando sopraggiunto Tiesj Benoot che e nel frattempo aveva staccato Pieter Serry, con il quale aveva pedalato a lungo. Il belga si è concesso un attimo di riposo per riprendere il fiato e poi ha attaccato nell’ultimo tratto di Strade Bianche involandosi verso uno splendido successo.

I favoriti si sono controllati per tutto il tempo e si ferma invece giù dal podio un Alejandro Valverde (Movistar), che ha perso il treno giusto nel momento chiave della corsa, seguito da un ottimo Giovanni Visconti (Bahrain-Merida) e dall’australiano Robert Power (Mitchelton-Scott). Niente da fare anche per il Campione del Mondo Peter Sagan, alla fine giunto al traguardo con 2’08” di ritardo dal vincitore, alle spalle di Zdenek Stybar (Quick-Step Floors).

ORDINE D’ARRIVO

1 Tiesj Benoot (Lotto Soudal) 5:03:33
2 Romain Bardet (AG2R La Mondiale) +0:39
3 Wout Van Aert (Veranda’s Willems-Crelan) +0:58
4 Alejandro Valverde (Movistar) +1:25
5 Giovanni Visconti (Bahrain Merida) +1:27
6 Robert Power (Mitchelton-Scott) +1:29
7 Zdenek Stybar (Quick-Step Floors) +1:42
8 Peter Sagan (Bora-Hansgrohe) +2:08
9 Pieter Serry (Quick-Step Floors) +2:11
10 Gregor Mühlberger (Bora-Hansgrohe) +2:16

 

Van der Breggen conquista le Strade Bianche

Van der Breggen doma le Strade Bianche

Van der Breggen domina la quarta edizione delle Strade Bianche femminile, bene Elisa Longo Borghini che chiude terza

VAN DER BREGGEN

VAN DER BREGGEN

Van der Breggen conquista la quarta edizione della Strade Bianche femminile, disputata su di un tracciato reso tremendamente fangoso dalla pioggia incessante. L’attacco decisivo è arrivato nel penultimo tratto, a Colle Pinzuto, quando si sono mosse Elisa Longo Borghini (Wiggle High5) ed Anna van der Breggen (Boels Dolmans). La fortuna, però, non è stata amica nella nostra campionessa che ai meno 18 chilometri dall’arrivo della corsa ha avuto un guaio meccanico che ha consentito alla Olandese di involarsi verso il successo finale.

Elisa è stata raggiunta da  Kasia Niewiadoma (Canyon-Sram) e le due ragazze si sono messe all’inseguimento della fuggitiva. A meno cinque chilometri dall’arrivo il vantaggio di Anna Van Der Breggen è di un minuto e dieci secondi che le regala tranquillità nell’affrontare gli ultimi tratti scivolosi ed antrare a Siena con un margine elevato che le consente di tagliare il traguardo di Piazza del Campo a braccia levate.

Per il terzo anno di fila, quindi, è la polacca Niewiadoma a  salire sul secondo gradino del podio, stavolta a 49″. Terza a 59″ Elisa Longo Borghini, chebissa il risultato del 2015. Quarto posto a 1’32” per la campionessa del mondo, la neerlandese Chantal Blaak (Boels-Dolmans), che l’ha spuntata sull’australiana Lucy Kennedy (Mitchelton-Scott). Seguono Jenneke Ensing (Alé Cipollini) a 1’37”, Amanda Spratt (Mitchelton-Scott) a 1’41”, Ashleigh Moolman (Cervélo Bigla) a 2’25”, Ellen van Dijk (Team Sunweb) a 2’36” e Cecilie Uttrup Ludwig (Cervélo Bigla) a 2’50”.