Bardiani-CSF al Giro lista dei partenti

Bardiani-CSF al Giro d’Italia: Ciccone e Guardini le punte

Bardiani-CSF al Giro d’Italia, la formazione che sarà guidata in ammiraglia da Roberto Reverberi e Stefano Zanatta punterà su Giulio Ciccone, e Andrea Guardini 

Bardiani-CSF al Giro d’Italia

Bardiani-CSF al Giro d’Italia

Bardiani-CSF al Giro d’Italia che scatterà venerdì 4 maggio da Gerusalemme si presenta con due punte decisamente agguerrite. Lo scorso anno il team fu segnato dalla positività al doping (prima del via in Sardegna) di Stefano Pirazzi e NicolaRuffoni.

Quest’anno la  formazione che sarà guidata in ammiraglia da Roberto Reverberi e Stefano Zanatta: le punte della squadra saranno Giulio Ciccone, fresco vincitore del Giro dell’Appennino, ed il veronese Andrea Guardini che si divideranno i compiti, il primo sulle salite ed il secondo nelle volate.

Per le tappe di montagna il team potrà contare anche su Manuel Senni mentre Paolo Simion sarà un uomo importanti per le volate e gli arrivi a gruppo compatto. Il resto del team sarà tutto votato all’attacco: gli ultimi quattro convocati sono infatti Simone AndreettaEnrico BarbinMirco Maestri e Alessandro Tonelli, quest’ultimo vincitore di una bella tappa al Tour of Croatia come Paolo Simion.

 

Nicola Ruffoni squalificato per 4 anni

Nicola Ruffoni squalificato per doping: 4 anni!

Nicola Ruffoni squalificato per quattro anni a seguito della positività riscontrata prima del Giro d’Italia 2017

Nicola Ruffoni Squalificato

Nicola Ruffoni Squalificato

Il Tribunale Antidoping dell’UCI si è espresso su Nicola Ruffoni squalificato per quattro anni a seguito della sospensione all’immeditata vigilia della partenza del Giro d’Italia 2017 assieme al compagno di squadra Stefano Pirazzi.

Il corridore della Bardiani-CSF (subito allontanato dal team) è risultato positivo all’ormone della crescita GHRPs e, come il compagno di sventura Pirazzi,  stato sanzionato con una squalifica di quattro anni che terminerà il 3 maggio 2021.

Nicola Ruffoni, di Castenedolo, era stato escluso dal Giro d’Italia per doping, le controanalisi avevano confermato la positività

In questi giorni si fa un grande parlare di doping per via del #Froomegate che ha visto l’atleta del Team Sky risultare positivo al salbutamolo.

Nicola Ruffoni squalificato per quattro anni dunque a seguito di un controllo antidoping il 25 aprile un paio di giorni dopo la conclusione del Tour of Croatia dove Ruffoni aveva vinto due tappe.
Subito dopo l’esito delle analisi aveva provato a difendersi: “Non ho nulla da dire. So solo che non ho positività di questo genere. Cercherò di dimostrare in tutte le sedi la mia estraneità”

Il corridore  bresciano, che proprio oggi compie 27 anni, non perderà, però, nessuno dei risultati ottenuti e questa decisione sicuramente sarà una ulteriore causa di spaccature tra gli appassionati di ciclismo.
E’ giusto conservare le vittorie ottenute o un ciclista trovato dopato, anche come deterrente, dovrebbe perdere tutti i titoli ottenuti?

 

Doping: confermata la positività di Pirazzi e Ruffoni

La Bardiani

Nella giornata di ieri sono state effettuate le controanalisi sui campioni di Nicola RuffoniStefano Pirazzi, i due corridori dei due Bardiani risultati positivi alla vigilia del Giro d’Italia ad un ormone peptide.

Come era già stato parzialmente anticipato da La Gazzetta dello Sport è arrivata la conferma ufficiale da parte dell’UCI,  per questo motivo la Bardiani – CSF ha deciso di avviare le procedure per il licenziamento di entrambi i corridori, come prevede il regolamento interno della squadra.

Il “GreenTeam” inoltre ha spiegato di volersi  riservare la facoltà di avviare azioni legali nei confronti dei due corridori

Ruffoni e Pirazzi positivi!

Risultati immaginiSubito una tegola al Giro d’Italia 2017 per la Bardiani – CSF. A poche ore dalla partenza di  Alghero l è infatti emersa la positività di Nicola Ruffoni, fresco vincitore di due tappe al Giro di Croazia, e Stefano Pirazzi. La Gazzetta dello Sport che spiega come i due corridori siano risultati positivi ad un controllo antidoping effettuato fuori competizione.Risultati immagini per Nicola Ruffoni

I nove uomini della Bardiani CSF per il Giro 2017

I nove uomini della  Bardiani CSF per il Giro 2017

I nove uomini della Bardiani CSF per il Giro 2017 che si presenta al via con un team dall’età media molto bassa 

La Bardiani per il Giro 2017 © Bardiani CSFEcco i nove corridori scelti dalla Bardiani CSF per il Giro d’Italia. La squadra  della famiglia Reverberi,  presenta un team dall’età media molto bassa (24.5 anni) e  con addirittura  due debuttanti assoluti.

Da Alghero partiranno Vincenzo Albanese, Simone Andreetta, Enrico Barbin, Nicola Boem, Giulio Ciccone, Mirco Maestri, Stefano Pirazzi, Lorenzo Rota e Nicola Ruffoni. Le riserve che, in caso di emergenza, potranno subentrare prima dell’inizio della corsa sono Paolo Simion, Simone Sterbini, Simone Velasco ed Edoardo Zardini.