Syncros e Leonardi Factory i nuovi partner di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Syncros e Leonardi per  SOUDAL-LEE COUGAN

Il cocktip Fraser iC SL di Syncros e l’accoppiata General Lee – Capo di Leonardi Factory renderanno uniche le mountain bike del team

Syncros Fraser

Syncros Fraser

Partner più forti, bici più veloci.  Due grandi novità sulle biciclette Lee Cougan in dotazione alla squadra off Road di Soudal che nella stagione venti20 farà affidamento sui componenti Syncros e Leonardi Racing.

Tutto il team SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team sarà equipaggiato quest’anno con componenti di Syncros, il cocktip Fraser iC SL e il reggisella Duncan SL e i prodotti innovativi di Leonardi Factory, realizzati in alluminio con la migliore tecnologia utilizzata nel settore aerospaziale, il CNC.

Syncros è un marchio di componenti per biciclette, con originariamente sede a Vancouver, che ha avuto il suo apogeo nei primi anni ’90 come uno dei primi e più ricercati marchi di componenti per biciclette da fuoristrada di fascia alta.  Dal gennaio 2012, il marchio canadese fa parte del gruppo Scott Sports a cui ha legato l’attività commerciale e quella sportiva, a cui hanno contribuito i numerosi successi di Nino Schurter.

La parte anteriore delle Lee Cougan Crossfire e Rampage 428 29” con la combo Syncros Fraser iC SL attira l’attenzione, un manubrio monoscocca che integra la piega e l’attacco e consente di risparmiare 90 grammi rispetto alla configurazione precedente, producendo una delle combinazioni di barra e attacco manubrio più leggere sul mercato e adattato in modo univoco alla posizione di guida.  Le manopole Syncros silicone forniscono ulteriore comfort, un controllo del manubrio migliore e una guida ancora più ideale.  Fraser iC SL, con i suoi 220 grammi ha il miglior rapporto tra rigidità e peso sul mercato.
Realizzato anch’esso in fibra di carbonio superleggera, il reggisella Duncan SL, offre un equilibrio eccellente tra leggerezza, rigidità e comfort e completa la gamma di prodotti Syncros sulle biciclette del team.

Il Made in Italy di Leonardi Factory nella combinazione pignoni-guarnitura con la cassetta General Lee 12v abbinata alla nuova guarnitura Capo lavorata al CNC, componenti evoluti e sofisticati per distinguersi dalla concorrenza e supportare il biker in ogni situazione.  Parti di altissima qualità che offriranno ai corridori di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team una progressione più fluida e armonica della cambiata rispetto ad altri sistemi più tradizionali.   Leonardi Factory fornirà anche i suoi perni passanti in alluminio 7075 CNC con sistema di chiusura a brugola e i cuscinetti sterzo ZS44/28.6 Headset.

Leonardi Factory è un’azienda creata nel 1984 da Michele Leonardi a Sansepolcro, in provincia di Arezzo, da pochi anni la sede principale è nei dintorni di Madrid.  Qui vengono sviluppate le idee, le strategie commerciali e di marketing e distribuiti i prodotti che però vengono tutti realizzati in Italia, da aziende di alta qualità.  Leonardi ha lasciato il segno del settore con il suo approccio ad alta tecnologia, per i suoi progetti di prodotti che superano gli standard esistenti e che si distinguono dalla concorrenza.

Leonardi Capo

Leonardi Capo

”I materiali Syncros e Leonardi Racing mi hanno sempre attratto, quindi sono molto felice che il team faccia parte dei programmi di sponsorship di questi du marchi” – afferma il manager si Soudal-Lee Cougan, Stefano Gonzi – “Nel breve periodo che siamo con loro, mi ha fatto piacere constatare la qualità dei nuovi componenti e la tecnologia dei loro progetti e, non ultimo il modo in cui le aziende si preoccupano che siamo soddisfatti del prodotto.  I ragazzi in questi giorni stanno mettendo alla frusta le novità e lo stanno facendo con la consapevolezza di avere i materiali più avanzati che ci sono sul mercato su cui durante la stagione forniranno i feedback per lo sviluppo di nuovi prodotti”

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Tony Longo alla Soudal-Lee Cougan

Tony Longo alla Soudal-Lee Cougan Racing Team

Tony Longo, 35enne trentino ha firmato con la Soudal-Lee Cougan Racing Team affiancandosi ai confermati Mensi e Valdrighi.

Tony Longo

Tony Longo

SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team conferma che ha raggiunto un accordo per la prossima stagione con Tony Longo, la prima firma che rinnova la line-up della squadra toscana affiancandosi ai confermati Daniele Mensi e Stefano Valdrighi.

Tony Longo arriva in SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team per disputare la sua ventesima stagione, con tutta l’intenzione di continuare ad ottenere i migliori risultati della sua carriera.  Gli ultimi dodici mesi hanno visto il 35enne trentino del Primiero imporsi in cinque gare e salire sui gradini più bassi del podio in dieci occasioni, in naturale continuità con una carriera in cui ha dimostrato di avere la vera stoffa del campione in ognuna delle specialità della mountain bike in cui ha raccolto vittorie e medaglie di livello mondiale.

Tony Longo è uno dei volti più noti nella mountain bike, corridore di bassa statura, corporatura magra ed espressione seria, è tra i più esperti nella gestione della gara e farà sicuramente sentire il suo apporto alla squadra, pronto a ben figurare anche con i colori di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team.

Tony Longo ha esordito nel 2001 e già al secondo anno nella categoria Junior ha conquistato la medaglia di bronzo ai Campionati Mondiali Cross Country in Austria, confermando presto le speranze riposte sul suo talento.  Fino al 2012 si è fatto conoscere dal grande pubblico come uno dei migliori specialisti del cross country italiano, conquistando l’argento Team Relay ai Mondiali del 2005 a cui seguirono l’anno dopo altre due medaglie d’argento ai Mondiali Under 23 e Team Relay in Nuova Zelanda e quella di bronzo agli Europei a Chies d’Alpago.  Due volte Campione Italiano Cross Country Under 23 (2005, 2006), il neo acquisto di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ha mostrato tutta la sua stoffa anche nelle gare long distance, collezionando tre maglie tricolori marathon nel 2004 a Livigno, 2005 a Lugagnano Valdarda e 2013 in Sicilia.

Atleta dal palmares smisurato, fatto di oltre 100 vittorie, Longo ha vestito la maglia azzurra per 25 volte in carriera (15 nell’ XC e 10 nelle Marathon).  Tony Longo è un corridore intelligente, sempre calmo e sicuro in ogni situazione, forte della consapevolezza di sapere bene come fare a lottare fino all’ultimo minuto per raggiungere l’obiettivo.

“Inutile nascondere l’entusiasmo, sono davvero felice di poter avere in squadra un atleta così grintoso e ancora con tanta fame di risultati” – dice il manager del team, Stefano Gonzi – “Siamo molto contenti che Tony entri a far parte della nostra squadra nella prossima stagione, è un corridore esperto con un talento indiscusso ed una carriera che dice tutto del suo potenziale, siamo convinti che potrà fare molto bene con noi”.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Elia Favilli chiude la sua carriera con la vittoria alla Conquistadores Cup

Elia Favilli chiude la carriera alla Conquistadores Cup

Elia Favilli dopo sei anni tra i professionisti e più 15 anni in sella, appende la bicicletta al chiodo vincendo la Conquistadores Cup

Elia Favilli

Elia Favilli

Una favola sportiva per essere tale ha bisogno di un finale che lasci senza parole.  Il coronamento di una lunga carriera e la commozione, sono stati i principali sentimenti condivisi sul palco delle premiazioni della Conquistadores Cup, vinta Elia Favilli dopo una corsa testa a testa con un altro ex professionista della strada, Francesco Casagrande.

A 30 anni, dopo sei anni tra i professionista su strada dal 2011 al 2016, e gli ultimi tre nella mountain bike, il livornese ha deciso di appendere la bici al chiodo con il sapore della vittoria nelle ultime due gare del 2019.
Passato professionista con la Lucchini-Neri Sottoli-Nuova Comauto di Luca Scinto, Elia Favilli ha chiuso la carriera con SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team disputando un ottima stagione, nonostante l’infortunio rimediato alla Granfondo Costa degli Etruschi.  Con la maglia del team toscano ha vinto cinque gare, salendo sul podio in altre due occasioni.  Nel 2019 Favilli ha concluso altre cinque gare nella top ten, sancendo il definitivo ritiro dalle competizioni con la doppietta nella Granfondo del Brunello e della Valdorcia e ieri all’isola d’Elba nella Conquistadores Cup.

“Non poteva esserci modo migliore per chiudere la carriera, le due belle vittorie a Montalcino e alla Conquistadores Cup, sono state l’occasione perfetta per dire basta alle gare” – dice Favilli – “Quest’anno mi ero dato degli obbiettivi che in parte sono riuscito a centrare e in parte no, però smetto sereno per aver dato il 100%.   Finire di gareggiare per un corridore è una scelta molto dura, però penso che sia arrivato il momento giusto.  In soli tre anni di mountain bike sono riuscito a migliorare veramente tanto e sono consapevole che potrei crescere ancora molto, però negli ultimi mesi hanno incominciato a pesarmi i sacrifici della vita da corridore ed ho preso la decisione di smettere”



I ringraziamenti sono per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team e per i suoi compagni di quadra che come a Montalcino hanno realizzato un ottimo lavoro, agevolando la sua vittoria nella gara elbana.

”Ringrazio tutti gli sponsor per il supporto e lo staff della squadra, da Stefano Gonzi al meccanico, Stefano Brusco che mi hanno garantito in ogni gara un mezzo al 110%.  Un grazie anche ai miei compagni Stefano, Daniele e Cristian che mi hanno aiutato a migliorare sotto l’aspetto tecnico e hanno contribuito alle mie ultime vittorie”, conclude Favilli.

Stefano Valdrighi e Daniele Mensi, hanno chiuso quinto e sesto, concludendo un ottima stagione, anche se con bilanci contrastanti:  ”Mi aspettavo qualcosa di meglio nelle gare importanti ma non sempre ci sono riuscito, cercherò di farlo il prossimo anno”, quello di Valdrighi, più ottimista quello di Daniele Mensi.

”Dopo il mondiale per il quale mi ero preparato bene ma che purtroppo non è andato nel migliore dei modi, mi sono sposato e ho staccato la spina, anche perché si sono fatte sentire le fatiche della stagione.  Sono riuscito a confermare buona parte delle mie aspettative con un bilancio sicuramente positivo.  Forse rispetto agli altri anni ho vinto meno, però sono convinto che un secondo posto in una tappa della Volcat, il secondo posto nella generale dell’Alpentour ed il quarto posto all’ Europeo siano delle perle internazionali, senza dimenticare la medaglia d’argento al Campionato Italiano Marathon.  Mi ritengo soddisfatto della mia stagione, adesso farò tre settimane di riposo e poi ci sarà il periodo invernale in cui preparerò bene la stagione 2020 che per il sesto anno mi vedrà ancora con la maglia di Soudal-Lee Cougan”

FONTE COMUNICATO STAMPA – Fotografia © MTB Channel

 

Cristian Cominelli quinto ad Alassio

Cristian Cominelli quinto alla Muretto di Alassio

Cristian Cominelli della SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team chiude quinto alla Muretto di Alassio

Cristian Cominelli

Cristian Cominelli

Cristian Cominelli conquista l’onore della giornata in casa SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team.  Con il risultato nella Muretto di Alassio MTB, il biker bresciano ha segnato il suo primo piazzamento nella top-5 del 2019, tagliando il traguardo della 12ª edizione della point to point della Riviera ligure, poco lontano dai migliori di giornata.
Cristian ha fatto una eccellente seconda parte di gara e ha concluso i 38 Km della corsa ligure, arrivando al traguardo sulla spiaggia di Alassio a pochi secondi dalla quarta posizione, riuscendo a confermare dodici mesi dopo lo stesso risultato del 2018.

“Sapevo che la prima parte della corsa sarebbe stata più difficile per me, ma sapevo anche che tenendo un buon ritmo sarei potuto rientrare nelle posizioni che contano. Mi sento come se avessi misurato bene i miei sforzi oggi, per questo sono molto contento. I primi tre avevano un altro passo e hanno fatto la differenza già all’inizio, però poi io me la sono giocata bene e sono riuscito a rientrare fino ai primi dieci e poi addirittura nell’ultima parte, dove stavo veramente bene, in un ottimo quinto posto.
Devo sentirmi soddisfatto perché è solo la seconda gara ed è solo un mese che mi sto allenando, credo ci sia un buon margine di miglioramento anche perché quest’anno mi sento decisamente meglio, quindi dovrei crescere di gara in gara, speriamo domenica nella gara di casa di poterci giocare già un posto sul podio”

Domenica SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team sarà al via dalla Da Piazza a Piazza, la marathon di 61 Km con partenza e arrivo da Prato in cui confidano anche Elia Favilli e Daniele Mensi che hanno concluso la Muretto di Alassio MTB con sorti diverse.

Elia Favilli ha confermato la sua ottima condizione rimanendo con i primi per una decina di chilometri per poi fare parte del gruppo degli immediati inseguitori al terzetto al comando, uscendo dalla top-5 nell’ultima discesa del sentiero Levi, un tratto estremamente tecnico che è costato tre posizioni al biker toscano.

Sullo stesso sentiero ha avuto una svolta anche la gara di Daniele Mensi, che ha tagliato il pneumatico posteriore quando era in scia a Favilli e Juri Ragnoli, che aveva agganciato nel finale di corsa.  Nella seconda gara stagionale Mensi ha già fatto un passo avanti rispetto a due settimane fa, crescita che fa ben sperare il biker bresciano per un buon risultato nella gara di casa, dove anche Stefano Valdrighi cercherà di dimenticare la sfortunata trasferta ligure che lo ha visto appiedato da una foratura dopo solo una decina di chilometri.

Buona domenica anche per Benedetto Fattoi alla Rampichiana, la classica cortonese di mountain bike che ha visto al traguardo più di 800 bikers.  Il 23enne di Poggibonsi ha chiuso 23° assoluto e quarto di categoria la sua seconda granfondo, molto tirata sin dalle prime battute.  Rimasto un pò attardato sulla prima lunga salita su asfalto, con un ottimo recupero nella parte più dura del percorso, l’Elite Sport senese è rientrato nei 20, perdendo per un errore nell’ultimo single track in salita su una pietraia il terzo gradino del podio di categoria.

presentazione ufficiale di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Presentazione SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Presentazione ufficiale di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team con presente la squadra Pro Tour della Lotto Soudal e 160 ospiti. 

Presentazione ufficiale di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team (COMUNICATO STAMPA)

Presentazione ufficiale di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team (COMUNICATO STAMPA)

Teminati gli echi della 13ª Strade Bianche, transitata proprio sullo sterrato ai pedi dell’ l’Agriturismo Pieve a Salti di Buonconvento, riflettori accesi sulla presentazione di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team, la squadra che ha collezionato nell’ultima stagione otto vittorie ed è pronta ad aprire un nuovo ciclo vincente.
E’ la filosofia della squadra toscana che in quasi due decenni di storia non si è mai fermata per auto celebrarsi, ma con impegno ha sempre guardato avanti per costruire un futuro migliore del presente.

In una cornice stupenda come quella della Val d’Arbia, con una serata di gala che ha registrato il “tutto esaurito” con oltre 160 ospiti presenti, la squadra toscana del presidente Stefano Gonzi ha presentato la sua stagione 2019, ribadendo orgogliosamente il proprio legame con il territorio e la squadra Pro Tour della Lotto Soudal, fresca della partecipazione alla classica degli sterrati senesi.

“Questa serata è davvero bellissima! – ha esordito Stefano Gonzi – Allestire ogni anno la presentazione è un piacere, anche se molto faticoso, è una festa e la facciamo perché è giusto condividere ogni inizio di stagione con gli sponsor che ci sostengono e perché siano coinvolti nel grande lavoro che sta dietro il nostro impegno. Pensiamo di aver costruito anche quest’anno un bel collettivo, con corridori in grado di fare bene su tutti i terreni. Hanno voglia di dimostrare le loro qualità e noi stiamo facendo il massimo per farci trovare pronti già ai primi appuntamenti stagionali”

In un’atmosfera festosa e informale, SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ha annunciato il rooster di cinque corridori – 4 Elite e 1 Elite Sport – con tre conferme rispetto al gruppo della passata stagione e due nuovi arrivati.

Tra gli atleti confermati, il capitano, Daniele Mensi che dopo un 2018 piuttosto complicato punta al riscatto, Cristian Cominelli reduce da una buona stagione invernale nel ciclocross e pronto per disputare un’altrettanto buona stagione nelle marathon e Stefano Valdrighi capace già nella prima gara disputata di mettere in mostra una forte maturazione agonistica.
Tra i nomi nuovi spiccano quelli del livornese, classe ’89, Elia Favilli, professionista dal 2011 fino al 2016 che inizia il terzo anno nella mountain bike con forti aspettative e del 23enne senese Benedetto Fattoi, Campione Italiano Cross Country UISP nel 2018, che inaugura nel team una sorta di vivaio nel quale potranno crescere in modo professionale giovani talenti.

Durante l’evento, condotto dallo speaker trentino Paolo Malfer, è stato presentato il programma sportivo della squadra che anche quest’anno continuerà il suo impegno nelle principali marathon del calendario nazionale e in alcune gare sulla lunghe distanze selezionate da quello internazionale, a cominciare dalla prova a tappe spagnola, VolCAT di metà aprile.

Sul palco tutto il team nella sua composizione più estesa, a cominciare dal management e dai grandi sponsor presenti nelle figure di Mario Sorini, general manager di Soudal Italia e Paolo Sandini, responsabile tecnico di Lee Cougan che ha dotato gli atleti delle sue mountain bike top di gamma 2019, la Rampage Air Furious Red e la full suspended Crossfire Air Limited edition Gold Team.

Ruote in carbonio Miche, forcelle e ammortizzatori Fox, sapientemente riviste dalle mani esperte di Gallo Moto, pneumatici Maxxis, selle Bpeople, manubrio, attacco manubrio, pedali, reggisella Campa Bros, portaborracce RaceOne, componenti Cruel Components, sono le scelte tecniche per gli allestimenti delle mountain bike Lee Cougan in dotazione alla squadra che grazie alla sponsorizzazione di SRM equipaggia le proprie biciclette con i misuratori di potenza e i display Power Control PC8, dell’azienda tedesca.
Per la prima volta i ragazzi hanno indossato le nuove divise da gara, disegnate e realizzate da BIEMME Sport, capi che mantengono i tradizionali colori bianco e rosso ma con una nuova declinazione innovativa ed elegante. Scarpe Crono XC2, intimo tecnologico Aepica Sport, caschi LAS Helmets, nuovo partner del team e occhiali Oakley, forniti da Ottica Zolli di Porretta Terme completano l’abbigliamento e garantiscono la sicurezza degli atleti.

Sarà Why Sport, marchio di integratori sportivi made in Italy della società Biovita, a sostenere con i propri prodotti le performance degli atleti di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team. Guidoni srl, fornitura di ricambi elettronici, accessori e materiale tecnico per automotive ed industria, Tessitura Landi Marino di Landi Luca & Magazzini Saro e Assidea snc di Colzi e Tredici, supporteranno la squadra per lo svolgimento dell’attività sportiva.

In vista del primo appuntamento stagionale, la Granfondo Castello di Monteriggioni, del 17 marzo, il team si radunerà per ultimare il programma di preparazione all’Agriturismo Pieve a Salti di Buonconvento che ospiterà i ragazzi per tutta la settimana.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Anteprima presentazione del SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Anteprima SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Il prossimo 9 marzo, presso l’Agriturismo Pieve a Salti di Buonconvento, verrà presento ufficialmente il SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Anteprima SOUDAL-LEE COUGAN (fonte comunicato stampa)

Anteprima SOUDAL-LEE COUGAN (fonte comunicato stampa)

Tutto è pronto in casa SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team, dove il prossimo sabato 9 marzo, presso l’Agriturismo Pieve a Salti di Buonconvento (SI) avrà luogo la presentazione ufficiale del team 2019.

Come ogni anno, ormai dal 2014, sarà il podere nel cuore della Val d’Orcia, nello splendido scenario naturale delle crete, ad ospitare la presentazione della squadra che domenica alla Bacialla Bike ha anticipato i tempi con il quarto posto di Stefano Valdrighi e il nuovo arrivato Elia Favilli a chiudere la top ten della prima granfondo del calendario toscano.

Dopo un inverno trascorso ad allestire una presenza al top anche per la stagione 2019, per SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team, sabato 9 marzo sarà il giorno del vernissage della squadra, a sette giorni dalla gara di esordio ufficiale, la Granfondo Castello di Monteriggioni, domenica 17 marzo.

Come ogni anno, l’evento si terrà durante una cena di gala con il team al completo, sponsor, giornalisti e con ospite la squadra Pro Tour della Lotto Soudal che lo scorso anno festeggiò la fresca vittoria di Tiesj Benoot nella 12ª edizione della Strade Bianche.

Come la squadra belga, anche SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ama particolarmente l’Agriturismo Pieve a Salti che figura nel gruppo degli sponsor della squadra di mountain bike, come sottolinea il Direttore, Leonardo Meiattini:

“Il team è già sei anni che viene da noi per la presentazione e negli ultimi anni riserviamo tutta la struttura per lo sponsor Soudal che organizza nei giorni di Strade Bianche il proprio meeting aziendale.  Le nostre 37 camere e i 9 appartamenti sono tutti pieni, come il grande salone della Vecchia Scuderia dove si svolge il gran gala di presentazione che ospita da qualche anno anche la squadra professionistica che ormai è diventata anch’essa di casa.  Lo scorso anno abbiamo brindato alla vittoria di Benoot alla Strade Bianche, speriamo di ripetere i festeggiamenti anche quest’anno e poter continuare ad essere orgogliosi per il nostro sostegno alla squadra che Soudal e Lee Cougan schierano nella mountain bike”

I partner toscani di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

I partner di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team

Quattro aziende del distretto di Prato sostengono l’attività di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team.  Grazie a Ottica Zolli gli atleti del team disporranno delle ottiche prestazionali degli occhiali Oakley.

Partener Soudal Lee Cougan (fonte comunicato stampa)

Partener Soudal Lee Cougan (fonte comunicato stampa)

Toscana di origini, SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team è stato per diversi anni il riferimento per il movimento della regione in ambito mountain bike.  Creata nel 2002 dall’attuale presidente e team manager, Stefano Gonzi, il team, nato con l’obiettivo principale di promuovere l’attività ciclistica nella regione, annovera oggi ciclisti di primo piano del panorama italiano, diventando realtà ad alto livello nazionale.
Trasformatasi con una costante crescita professionale e grazie a partnership con brand leader nei loro settori, come Soudal e Lee Cougan, la squadra che ha base a Montemurlo è diventata una realtà conosciuta anche in Europa.

Nel rapporto forte che lega alla Toscana la squadra, SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team ha trovato anche il sostegno di alcune aziende del territorio pratese che con grande passione hanno deciso di supportare l’attività del team che si sta preparando all’avvio della nuova stagione.

Con la sua linea di abbigliamento intimo tecnologico, Aepica Sport si conferma partner per il quarto anno, una convalida all’insegna delle performance e del comfort per gli atleti, assicurato da indumenti adatti alle condizioni più rigide e ai climi più caldi.
Per le gare più calde il team si affida alla tecnologia della linea estiva con la canotta a rete differenziata composta da polipropene Dryarn, una fibra, studiata e creata appositamente per lo sport, trasformata dall’azienda di Prato in capi sportivi ultra performanti e dall’asciugatura estremamente rapida, che vestono il ciclista adattandosi ad ogni muscolo del suo corpo.

Sempre dal distretto di Prato, Tessitura Landi Marino di Landi Luca & Magazzini Saro, azienda specializzata nella lavorazione di tessuti, ha voluto confermare la propria partnership con la formazione di Montemurlo che ha altri due supporter locali, Guidoni srl, da oltre vent’anni un riferimento nel settore della fornitura di ricambi elettronici, accessori e materiale tecnico per automotive ed industria.  Assidea snc di Colzi e Tredici di Montemurlo assicura i mezzi di trasporto del team, coperti dalle polizze UnipolSai Assicurazioni che comprendono anche le responsabilità civili di ogni affiliato.

Dalla vicina Romagna, per la terza stagione consecutiva, Ottica Zolli ha rinnovato il proprio impegno.  Il negozio di Porretta Terme, punto di riferimento per tutto l’appennino Tosco Emiliano, per scelta di occhiali da vista e sole e per le tecnologie nel settore ottico ed optometrico per la correzione della vista, fornirà agli atleti di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team gli occhiali da sole di Oakley, Flight Jacket  Polarized e Jawbreaker Polished Photocromic.  Occhiali perfetti che con il loro design aerodinamico e le ottiche prestazionali sono l’accessorio ideali per il ciclismo.

FONTE COMUNICATO STAMPA

SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team il meglio

SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team prodotti al top

SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team vuole il meglio della produzione italiana

SOUDAL-LEE COUGAN

SOUDAL-LEE COUGAN

SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team vuole il meglio della produzione italiana negli allestimenti delle sue sue biciclette. Un pool di aziende italiane, Miche, Formula, BPeople, Cruel Components e RaceOne per la qualità e l’affidabilità tecnica. 

Sono veri e propri portenti di tecnologia e design le nuove Lee Cougan Rampage Air Furious Red e Crossfire Air Limited edition Gold Team, le mountain bike per la stagione 2019, biciclette perfette che nei loro allestimenti adottano i migliori componenti sul mercato, materiali selezionati con tanta attenzione per un semplice obiettivo: garantire il meglio agli atleti di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team.

Telai top di gamma front e full suspended in cui il brand americano ha riversato il suo prezioso know-how ingegneristico e di design, ma c’è anche tanto made in Italy sui due gioielli di Lee Cougan pronti a debuttare in gara il 17 marzo alla Granfondo Castello di Monteriggioni.

Per l’ottava stagione saranno ancora le ruote Miche, prodotte dall’azienda veneta della famiglia Michelin, ad equipaggiare le biciclette del team di Stefano Gonzi.  Le ruote K.1 Carbon 29″ costruite con laminazione di fibre carbonio HM (High Modulus) e profilo asimmetrico Hookless sono in grado di garantire performance al massimo livello nelle competizioni marathon.  Questa l’opinione di Daniele Mensi:

”Le caratteristiche principali delle ruote Miche sono la scorrevolezza e l’affidabilità, certamente sono le migliori ruoteoggi sul mercato anche a livello di rigidità che di peso. Le K.1 Carbon offrono ottime performance in salita e sono molto precise in discesa. Sono anni che utilizziamo le ruote dell’azienda di San Vendemiano, esattamente come noi abbiamo l’obiettivo di migliorarci sempre, anche Miche ha migliorato ulteriormente quello che era già un gioiello racing”.

Un’altro marchio storico che accompagna l’avventura sportiva del team toscano sin dal 2002 è Formula, l’azienda di Prato che ha avuto nello sviluppo dei suoi freni a disco la preziosa collaborazione della squadra di Montemurlo.  Potenza, affidabilità, roll back ottimizzato, sono solo alcuni degli aspetti che danno al freno Cura una qualità complessiva inarrivabile nella propria categoria, come spiega Cristian Cominelli“Un prodotto veramente di altissima qualità che dà sicurezza perché la frenata è molto modulabile e non varia mai, neanche passando dall’asciutto al bagnato. In caso di necessità i Cura permettono l’arresto in spazi brevissimi, un freno che offre una qualità complessiva altissima”

Novità della stagione, saranno le forcelle FOX che equipaggeranno le Lee Cougan della squadra toscana.  Prodotti statunitensi per quanto riguarda forcella anteriore e mono ammortizzatore posteriore: si tratta delle unità Float 32c Factory Kashima e Racing Shot Float DPS Factory sapientemente riviste dalle mani esperte di Gallo Moto,  l’azienda di Cerveteri, leader nel set up delle sospensioni in Italia ed in Europa, nuovo sponsor del team.  Un lavoro di cesello per l’artigiano romano, quasi da gioielliere, per le minuterie, per la cartuccia e la corretta taratura per ogni atleta in base alle preferenze, al peso e per ogni stile di guida.

Dopo l’ottimo avvio della partnership del primo anno, gli atleti di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team continueranno ad utilizzare le selle di BPeople pensate e fabbricate da personale altamente qualificato a Riese Pio X, in provincia di Treviso.  Il team toscano utilizzerà la sella Vincere AVA Karbon che rappresenta l’ultima novità della collezione firmata BPeople, nata dalla ricerca per la leggerezza più estrema unita ad una resistenza assoluta e combinata all’immancabile stile raffinato Made in Italy.

100% manifattura italiana per Cruel Components che realizza perni passanti, spider, corone e collarino reggisella.  Forte dell’esperienza sessantennale nel campo della meccanica di precisione, l’azienda pugliese realizza componenti ultra-leggeri in ergal con un’estetica accattivante ed esclusiva.   Design made in Italy e manifattura artigianale italiana anche per i portaborracce e le borracce RaceOne, nate da una lunga esperienza nelle competizioni sportive.  Anche nel 2019 gli atleti di SOUDAL-LEE COUGAN Racing Team potranno sfruttare la tecnologia messa a punto dall’azienda diretta da Germano Mozzato, guadagnando in comfort e praticità d’uso.

Gli altri componenti sono di Maxxis (pneumatici) e Campa Bros (manubrio, attacco manubrio, pedali, tubo reggisella), prodotti del catalogo di Ciclo Promo Components, distributrice per l’Italia di diversi marchi  del settore ciclismo.  L’azienda trevigiana che dal 2014 equipaggia le biciclette del team con i migliori prodotti dei migliori marchi leader nel settore ciclistico, ha nuovamente confermato la partnership tecnica al pari di SRM che dal 2015 equipaggia le biciclette del team con il suo misuratore di potenza prodotto in Germania e con il display Power Control PC8, che offrono misurazioni accurate e di qualità in modo che l’atleta possa ottenere il massimo delle proprie prestazioni sulla bici.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA