Sofia Collinelli regala la prima vittoria al VO2 Team Pink

Sofia Collinelli regala la prima vittoria 2019 al VO2 Team Pink

Sofia Collinelli regala la prima vittoria al VO2 Team Pink A Buttrio la figlia d’arte è quarta nella gara Open e “regina” di categoria

Sofia Collinelli (fonte comunicato stampa)

Sofia Collinelli (fonte comunicato stampa)

Colpo doppio pre-pasquale per il VO2 Team Pink, sodalizio piacentino che lascia il segno nelle gare di metà aprile e festeggia i primi successi della stagione 2019.

La vittoria numero uno della nuova annata sui pedali è arrivata grazie a Sofia Collinelli, “panterina” ravennate della formazione Donne Juniores e figlia d’arte, con il papà (e direttore sportivo del team) Andrea oro olimpico ad Atlanta 1996. A Buttrio (Udine), nella Giornata Rosa del Friuli, la ciclista romagnola ha conquistato il quarto posto assoluto nella gara Open (vinta da Diana Klimova della Zhiraf Guerciotti) e risultando la prima Junior al traguardo, vincendo così la propria categoria. Nella top ten Donne Juniores, altre due “panterine”: quarta la milanese Aurora Mantovani (seconda di categoria domenica scorsa a Ceparana) e quinta la torinese Eleonora Camilla Gasparrini.

Dal Friuli alla Romagna, sempre con il VO2 Team Pink protagonista, questa volta a Riccione. Nella gara Allieve, valida come campionato regionale, la torinese Martina Sanfilippo ha messo a segno un colpo doppio: secondo posto alle spalle della vincitrice Eleonora Ciabocco e maglia giallorossa di campionessa dell’Emilia Romagna, con Francesca Pellegrini (Valcar Cylance) a completare il podio di giornata deciso da una fuga. A due minuti e dieci secondi il gruppo, regolato dalla “panterina” bresciana Silvia Bortolotti, mentre decima generale è arrivata un’altra freccia della squadra, la parmense Giulia Raimondi.

Infine, nelle Esordienti ottavo posto per Elena Delogu (secondi anni), con Linda Ferrari e Mia Costantini rispettivamente settima e ottava nei primi anni.

Risultati

Ordine d’arrivo Open Buttrio: 1° Diana Klimova (Zhiraf Guerciotti) 90 chilometri e 100 metri in 2 ore 22 minuti 35 secondi, media 37,915 chilometri orari, 2° Spela Kern (Btc City Ljubljana), 3° Katia Ragusa (BePink), 4° Sofia Collinelli (VO2 Team Pink), 5° Silvia Magri (BePink), 6° Alessia Patuelli (Breganze Wilier Team), 7° Arianna Fidanza (Eurotarget Bianchi Vittoria), 8° Gaia Masetti (Breganze Wilier Team), 9° Silvia Pollicini (Valcar Cylance), 10° Vania Canvelli (BePink).

Classifica Donne Juniores Buttrio: 1° Sofia Collinelli (VO2 Team Pink), 2° Alessia Patuelli (Breganze Wilier Team), 3° Gaia Masetti (Breganze Wilier Team), 4° Aurora Mantovani (VO2 Team Pink), 5° Eleonora Camilla Gasparrini (VO2 Team Pink), 6° Giorgia Catarzi (Ciclismo Insieme), 7° Prisca Savi (Scv Bike Cadorago), 8° Asia Zontone (Jam’s Bike Team Buja), 9° Giada Borghesi (Team Lapierre Trentino Alè), 10° Gaia Bevilacqua (Conscio Zhiraf Guerciotti).

Ordine d’arrivo Allieve Riccione: 1° Eleonora Ciabocco (Team Di Federico Pink) 49 chilometri 400 metri in 1 ora 19 minuti 10 secondi, media 37,440 chilometri orari, 2° Martina Sanfilippo (VO2 Team Pink), 3° Francesca Pellegrini (Valcar Cylance), 4° Silvia Bortolotti (VO2 Team Pink) a 2 minuti 10 secondi, 5° Rebecca Bacchettini (Uc Foligno), 6° Patrizia Parravano (Team Di Federico Blue), 7° Carlotta Cipressi (Re Artù  General System), 8° Emma Redaelli (Valcar Cylance), 9° Serena Semoli (Olimpia Valdarnese), 10° Giulia Raimondi (VO2 Team Pink).

Donne Esordienti secondo anno Riccione: 1° Beatrice Bertolini (M.B. Victory Team) 26 chilometri e 600 metri in 43 minuti 20 secondi, media 36,831 chilometri orari, 2° Melissa Urbinati (Re Artù General System), 3° Marta Pavesi (Valcar Cylance), 4° Vittoria Bigliardi (S.c. Cavriago), 5° Alessia Rossetti (Ju Green Gorla Minore), 6° Martina Naturani (Cadeo Carpaneto), 7° Valentina Zanzi (Re Artù General System), 8° Elena Delogu (VO2 Team Pink), 9° Virginia Gelichi (Ciclistica San Miniato Santa Croce), 10° Asia Zanoni (Team Nuvolento)

Donne Esordienti primo anno Riccione: 1° Camilla Colombo (Ju Green Gorla Minore), 2° Vittoria Pirro (Villongo), 3° Anita Cocchioni (Uc Foligno), 4° Irma Siri (Cadeo Carpaneto), 5° Marisol Dalla Pietà (Cadeo Carpaneto), 6° Letizia Tasciotti (Ciclistica San Miniato Santa Croce), 7° Linda Ferrari (VO2 Team Pink), 8° Mia Costantini (VO2 Team Pink), 9° Giorgia Malcotti (Grafiche Zorzi Meccanica Melzani), 10° Sara Albanesi (Pedale Rossoblù Picenum).

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Vittoria Guazzini Campionessa del Mondo tre volte!

Vittoria Guazzini Campionessa del Mondo tre volte in tre giorni!

Vittoria Guazzini Campionessa del Mondo per tre volte in tre giorni, roba da fenomeno mondiale per la giovane ciclista di Poggio a Caiano

Vittoria Guazzini Campionessa del Mondo

Vittoria Guazzini Campionessa del Mondo

Vittoria Guazzini Campionessa del Mondo non una, non due ma ben tre volte in altrettanti giorni, cosa da fantascienza invece è tutto vero per la giovane atleta di Poggio a Caiano.

Ad Aigle in Svizzera, dopo l’inseguimento a squadre e l’omnium, la toscana Vittoria Guazzini, 18 anni a dicembre, ha vinto anche il titolo dell’inseguimento individuale juniores.

La poggese ha superato nella finale la russa Daria Malkova, mentre l’australiana Sophie Edwards ha conquistato il bronzo davanti alla francese Marie Le Net.

Vittoria Guazzini Campionessa del Mondo: inseguimento a squadre

Vittoria Guazzini  ha conquistato il titolo mondiale assieme a Giorgia CatarziSofia Collinelli,e Silvia Zanardi, con Gloria Scarsi che ha gareggiato nel turno di Qualificazione al posto della Collinelli. Netto il dominio del quartetto tricolore che ha addirittura doppiato il quartetto neozelandese all’ultimo giro con il tempo di 4’28″398.

Vittoria Guazzini Campionessa del Mondo: Omnium

Vittoria Guazzini ha ottenuto il titolo mondiale dell’Omnium con una ineluttabile prova di forza: terza nello Scratch,  ha vinto la Tempo Race e, nonostante una caduta, ha fatto sua la prova Eliminazione. Nella Corsa a Punti ha  addirittura  ulteriormente incrementato il suo vantaggio conquistando un giro di vantaggio e chiudendo con 142 punti (contro i 124 di Daria Malkova e i 117 di Marta Jaskulska). In questa prova Vittoria succede a Elisa Balsamo e Letizia Paternoster