Sesso: chi va in bicicletta lo fa meglio?

La bicicletta fa bene alla nostra vita sessuale

Sesso: chi va in bicicletta lo fa meglio? Una forma fisica elevata grazie al ciclismo consente una migliore vita sessuale, lo dicono gli studi

Sesso e ciclismo (fonte pixabay stokpic)

Sesso e ciclismo (fonte pixabay stokpic)

Che la bicicletta fa bene alla salute è cosa nota, ne abbiamo parlato spesso e sono tantissimi gli studi e gli articoli che supportano questa teoria. Una cosa meno nota è che pedalare fa bene alle prestazioni sotto le lenzuola. Per anni ci si è interrogati se andare in bicicletta potesse portare, per via della lunga permanenza in sella, a problemi a livello sessuale. Le ultime ricerche, però, hanno sgomberato il campo da ogni dubbio: pedalare fa bene anche al sesso.

L’erezione è determinata (anche) dall’afflusso del sangue all’organo maschile e, per questo motivo, avere un apparato cardiocircolatorio allenato consente un aumento anche del 50% della quantità che il cuore è in grado di pompare con conseguente miglioramento delle performance sessuali.

E’ stato uno studio svolto dall’Università della California a definire che uomini allenati aumentano fino al 30% la quantità di rapporti sessuali con il proprio partner.

Se alcuni scienziati segnalano che l’eccessivo uso della bicicletta può provocare la compressione delle fibre terminali del nervo pudendo che raccogliere e trasmettere al cervello le sensazioni che provengono dai genitali, è altrettanto vero che percentualmente sono maggiori i benefici sessuali dei rischi connessi al ciclismo.

Secondo l’uorologo Irwin Goldstein restare seduti per molte ore sulla sella può portare a un senso di insensibilità nella zona genitale ma questo fenomeno è passeggero e non esistono prove he dimostrino la correlazione tra uso della bicicletta e impotenza

Al contrario, pedalare allena glutei, gambe, e zona pelvica, muscolo che, ha spiegato Matthew Forsyth urologo di Portland, “sono utilizzati attivamente durante il rapporto sessuale e più questi muscoli sono sviluppati, migliore sarà il rapporto stesso”.

 

L’esercizio fisico ed il ciclismo in particolare producono sensazione di benessere e soddisfazione grazie al rilascio di endorfine consentendo più elevati livelli di felicità e, conseguentemente, migliorare la vita sessuale, aumentando l’eccitazione.

Secondo uno studio condotto dell’Università di Chicago una donna su quattro prova eccitazione sessuale durante l’attività fisica e il ciclismo pare possa avere un rapporto anche maggiore.

 

Se il ciclismo aiuta a migliorare la forma fisica è inevitabile che il sentirsi più attraenti può contribuire a aiuta a lasciarsi andare perdendo le inibizioni sotto le coperte e questa maggiore confidenza contribuisce a trasmettere alle persone dell’altro sesso impressione.

 

 

 

 

 

Rodriguez Moser coppia in bicicletta 

Rodriguez Moser dal GF VIP alla bicicletta

Rodriguez Moser sono stati una delle coppie più chiacchierate dell’inverno tv con il Granfe Fratello ma l’amore tra i due è ancora acceso

Rodriguez Moser amore a pedali

Rodriguez Moser amore a pedali

Rodriguez Moser amore a pedali. I due si sono conosciuti nell’ovattato (forse artefatto?) mondo del Grande Fratello Vip” dove hanno scandalizzato con le effusioni al limite del porno.

La relazione tra i due è passata dalla luce dei riflettori alla vita reali apparentemente senza risentirne anzi il loro pare essere un amore travolgente tanto che Cecilia ha condiviso con Ignazio la passione per la bicicletta indossando un completino rosa e pedalando con il compagno.

I due convivono e hanno ormai superato i giudizi dell’ex Campione del Mondo Francesco Moser che inizialmente non aveva (da buon trentino) gradito la sovraesposizione mediatica dei due.

“Quello che mi infastidisce di lei – sottolinea Ignazio al periodico Nuovo Tv  – è che è sempre in ritardo ma io compenso con il mio disordine e quindi ognuno mantiene i suoi difetti”.

Insomma tra i due regna un equilibrio fatto di complicità e accettazione ma Cecilia non pare intenzionata a valutare l’ipotesi delle nozze: “non vuole sposarmi, per il momento siamo felici così e non pensiamo ad altro, il matrimonio non le interessa” dichiara Ignazio Moser.

Forse sulla posizione di Cecilia pesa la separazione tra Belen Rodrigue e Stefano De Martino ma per ora la coppia ha in programma una vacanza (chiaramente in bicicletta) in Argentina.

 

 

 

Ciclismo migliora il sesso per le donne?

Ciclismo migliora il sesso per le donne!

Ciclismo migliora il sesso per le donne: ora uno studio lo prova! Chi pratica il ciclismo ha meno possibilità di avere disfunzioni sessuali, discorso similare per gli uomini

Ciclismo migliora il sesso

Ciclismo migliora il sesso

Ciclismo migliora il sesso per le donne? Si! Questo è quello che emerge da uno studio condotto su un campione di 3.118 donne di tutto il mondo paragonando nuotatori e podisti ai ciclisti.

 

Tra le donne il 53% (1.656) delle intervistate ha dichiarato di praticare il ciclismo a bassa intensità mentre il 13% (409) ha parlato di alta intensità che avevano pedalato da almeno due anni effettuando più di tre uscite a settimana, con una percorrenza di oltre 25 miglia.

“Abbiamo scoperto che la durata della strada percorsa era associata a una migliore funzione sessuale, misurata da un questionario comune e validato”, ha detto il ricercatore Thomas W. Gaither, uno studente di medicina della University of California, San Francisco (UCSF)

La notizia imita uno studio all’inizio dell’anno che ha scoperto che gli uomini che pedalavano non erano a rischio di disfunzioni sessuali permanenti pur incappando in qualche intorpidimento durante le uscite in bicicletta. Naturalmente anche le donne possono risentire di qualche disturbo per via della posizione di contatto dei genitali con il sellino.

Nello studio pubblicato nel Journal of Sexual Medicine, Gaither ha spiegato che queste non sono motivi di grande preoccupazione: “Questi risultati possono essere considerati da alcuni come minori, tuttavia, le piaghe da sella e le infezioni possono inibire l’attività sessuale. Se potessimo trovare un modo per prevenire le piaghe da decubito e le infezioni, crediamo che il ciclismo possa migliorare la salute sessuale delle donne “.

Le donne possono gioire insieme alle loro controparti maschili che il ciclismo, se mai, porta a un miglior sesso. È tempo di fare un giro, pensiamoci!

 

Ignazio Moser e Rodrigues sesso in diretta

Ignazio Moser al centro del gossip del Grande Fratello Vip

Ignazio Moser e Cecilia Rodriguez al centro della bufera e del gossip al Grande Fratello Vip per sesso orale, parla esterrefatto Francesco Moser

Ignazio Moser

Ignazio Moser

Ignazio MoserCecilia Rodriguez, sorella della più famosa Belen danno scandalo al Grande Fratello Vip. Ammettiamolo non stiamo seguendo la trasmissione TV ma l’eco della casa esce anche al di là degli appassionati del trash. Tra l’ex promettente corridore stradista, oggi impegnato nelle gare a scatto fisso si è reso protagonista di una liaison con la bella Rodriguez e fin qui nulla di male anche se non amiamo il senso di voyeurismo di queste trasmissioni.

Ignazio Moser e Ceciclia Rodriguez: scandalo a luci rosse?

Il pubblico non ha gradito l’intima esibizione notturna: sesso orale a microfoni aperti all’interno dell’armadio ma con le ante aperte e dunque a favore di telecamera. Gli autori del programma starebbero decidendo sull’espulsione di Cecilia e Ignazio Moser dopo l’incontro hot avvenuto nell’armadio semiaperto. E’ triste pensare che in televisione vengano trasmesse queste cose: già in passato il GF era stato al centro di polemiche per le Bestemmie di alcuni partecipanti.

Ignazio Moser cosa ne pensa Francesco?

“Cerco di guardare la trasmissione il meno possibile, mia moglie si rifiuta di vederlo, è troppo arrabbiata per sopportare questa cosa in televisione” ha dichiarato l’ex campione alla provocazione del giornalista del settimanale Di Più, che gli chiede che sensazione prova nel vedere il figlio fare l’amore davanti alle telecamere.

“Ignazio ha 25 anni, ha raggiunto l’età in cui può fare quello che vuole, ma quello che sta facendo in questo momento in televisione non mi piace per niente. Abita ancora a casa con noi e lavora nell’azienda vinicola di famiglia, non aveva bisogno di questo programma. Siamo una famiglia riservata, sapere quello che fa nostro figlio con una ragazza che ha appena conosciuto è troppo, ma penso che sia troppo per qualsiasi genitore. Anche se mio figlio dice di aver avuto tante fidanzate, fino a oggi qui in casa ne ha portato una sola. Se accetteremo Cecilia? Se la porterà qui di certo non la lasceremo fuori dalla porta” ha concluso Francesco.

Ignazio Moser: Tomba chiama Francesco

Francesco, nell’intervista a Di Più ha poi raccontato di una telefonata  dall’amico Alberto Tomba (che da anni ha preso le distanze dal mondo degli show)

“Mi ha detto di stare attento a Ignazio. A me e mia moglie non piace questo ambiente, speriamo che quando sarà tutto finito torni alla vita di prima. A trasformarlo sono state le compagnie in cui si è trovato ultimamene. So quello che dico perchè conosco tutti i ragazzi del suo giro di amicizie, alcuni di loro sono anche ex ciclisti. Gli hanno fatto provare la bella vita, le feste, le macchine, le barche. Si è lasciato condizionare”

 

 

 

 

Jan Bakelants e l’intervista piccante

Jan Bakelants e la battuta di cattivo gusto sulle hostess

Jan Bakelants

Jan Bakelants

Jan Bakelants belga della  AG2R durante una intervista a tutto tondo rilasciata a Het Laatste Nieuws si è lasciato forse un po troppo andare cadendo in una pessima gaffe.

Ad una domanda su come si sopportano tre settimane senza sesso, Bakelants ha risposto in modo abbastanza eloquente: “ci sono i film e poi anche le hostess del Tour, sempre meglio avere in tasca un preservativo“.

Christian Prudhomme si è trovato l’intervista “sul tavolo” o forse meglio dire tra i denti e non ha chiaramente preso con il sorriso l’uscita poco felice del belga ed ha chiesto subito una rettifica e le scuse del corridore

In difesa di Jan Bakelants è uscita una nota del team: «Abbiamo letto l’intervista. È chiaro che Jan voleva essere divertente, ma l’effetto è stato contrario ed è sfociato nel cattivo gusto. Facciamo le nostre scuse all’organizzazione e a tutti coloro che si sono sentiti offesi dalle sue parole».

Jan, probabilmente ha capito l’errore e, via twitter, ha fatto arrivare le sue scuse: «Le mie sincere scuse a tutti coloro che sono stati offesi dalle mie parole, che volevano essere umoristiche ma che si sono rivelate solo inadeguate».