Cape Epic, terza frazione e podio per la Trek Selle San Marco

Cape Epic, terza frazione e primo podio per la Trek

Cape Epic, terza spettacolare frazione e primo podio per i rider del Team Trek Selle San Marco. 

Cape Epic Podio terza tappa (comiunicato stampa)

Cape Epic Podio terza tappa (comiunicato stampa)

La terza tappa della Cape Epic è stata finora quella più spettacolare. Tanti i colpi di scena nel gruppo di testa, ma soprattutto il primo podio conquistato dai rider del Team Trek Selle San Marco. 

La Cape Epic è considerata una delle gara più dure al mondo per tanti motivi, ma anche perché tutto può succedere. Oggi, nella terza tappa, i ragazzi del Team Trek Selle San Marco hanno gareggiato davvero bene, con testa ed intelligenza e grazie a questo hanno conquistato il primo podio nella gara di quest’anno. Problemi meccanici per i leader in carica e quindi tutto il gruppo che alza vertiginosamente il ritmo per andare a guadagnare posizioni. Il Team1 di Damiano Ferraro e Samuele Porro ha chiuso la tappa al terzo posto con una condotta di gara eccellente nonostante una piccola caduta di Porro nel finale che li ha costretti a rincorrere. Si festeggia il podio, ma purtroppo si retrocede di una posizione in classifica generale. Samuele e Damiano, nonostante la grande prova di oggi, hanno dovuto cedere 11 secondi al team Bulls che ora li precede al terzo posto nella generale.

Oggi l’angelo custode Damiano Ferraro mi ha portato all’arrivo…” ha detto Samuele Porro al termine. “Terzo posto sofferto per me, ma visto la giornataccia sono super contento per il podio e per i distacchi che sono minimi per un tappone da 4h30”. “Siamo stati astuti a fare gara regolare dall’inizio, purtroppo una piccola caduta ci ha fatto perdere un po’ il treno, ma sappiamo che da qui alla fine è lunga”, ha aggiunto Damiano.

Una buona tappa anche per il Team2 di Fabian Rabensteiner e Michele Casagrande che hanno chiuso al 12º posto.

Oggi è andata meglio delle altre tappe perché abbiamo tenuto un ritmo regolare senza fare fuori giri, la tappa era lunga e in alcuni tratti pericolosa, ma non abbiamo preso rischi. Ora recuperiamo e domani speriamo in una bella cronometro”, questo il commento di Michele Casagrande.

Tappa 3
3. Trek Selle San Marco1  4:33.44
12. Trek-Selle San Marco 2 4:43.10

Classifica Generale
1.Cannondale Factory Racing 13:19:31.9
2.Scott-SRAM MTB-Racing 13:22:13.4 +2.41,5
3. BULLS Heroes 13:27:17.0 +7.45,1
4. Trek Selle San Marco 13:27:28.0 +7.56,1
5. Centurion Vaude 13:36:45.4 +17.13,5
12. Trek-Selle San Marco 2 13:55:15.8 +35.43,9

Tappa di domani: cronometro di 43km per 1000 metri di dislivello

Sarà possibile seguire in live streaming tutte le tappe sulla pagina facebook del teamdove riposteremo la diretta web della Cape Epic e alla fine di ogni giornata potrete trovare alcuni scatti in questa cartella dropbox: https://goo.gl/kJuzV5.

Pirelli velo peumatici: tra strada e MTB

Pirelli Velo lancia nuove sfide

Pirelli Velo: dalle gomme hi-performance per il road racing alla nuova gamma per Mountain Bike

 

Pirelli Velo

Pirelli Velo

Pirelli Velo è la Business Unit, dedicata al mondo bici, di Pirelli, leader mondiale nella produzione di pneumatici da auto di fascia Prestige e nel segmento radiale del mercato dei Ricambi di pneumatici per moto.

Fornitore unico dal 2011 delle monoposto di F1 e dal 2004 del mondiale Superbike, forte di una storia sportiva di oltre 110 anni, la P lunga sfrutta e mette a disposizione del ciclismo l’enorme bagaglio di conoscenze, patent, test, innovazioni, tecnologie, messe a punto da quando nel 1872 fu fondata ad oggi.

Di fatto, quello di Pirelli nel ciclismo, è un ritorno: le prime gomme da bici della P lunga, di cui si abbia memoria, risalgono al 1895 e, nel tempo, corsero con Pirelli anche grandi nomi della bici da strada, come Fausto Coppi, Gino Bartali o Alfredo Binda. La produzione di gomme da bici della P lunga cessa alla fine degli anni ‘80 del secolo scorso.

A giugno del 2017, dopo quasi 30 anni, Pirelli entra nel mercato del ciclismo su strada, con PZero Velo. Gli pneumatici da bici road racing di Pirelli sono stati oggetto di un lungo lavoro di ricerca e sviluppo, di analisi di mercato, di test in laboratorio e su strada, durato oltre 2 anni. Come per il celebre omonimo pneumatico automobilistico, il P ZERO, anche i PZero Velo attingono al meglio della tecnologia Pirelli e si posizionano nella fascia medio-alta del mercato consumer.

Nello stesso anno, la P lunga rientra anche nelle grandi competizioni ciclistiche come sponsor del Giro d’Italia e partner della maglia bianca del Giro Under 23. Partnership, quest’ultima, riconfermata per il 2018.

A pochi mesi dal lancio delle sue gomme da strada, l’azienda estende velocemente la sua rete distributiva. Oggi, gli pneumatici da bici della P lunga sono venduti in 42 paesi del mondo, oltre ad essere disponibili sull’e-commerce dedicato del sito velo.pirelli.com

Quest’ultimo, presentato a fine dicembre 2017, offre al consumatore anche prodotti esclusivi ed unici, acquistabili solo online, come le versioni colorate dei PZero Velo o la capsule collection di abbigliamento ciclistico, disegnata da Pirelli Design in collaborazione con Castelli.

Nel 2018 Pirelli è già sulle ruote di una delle più importanti squadre del circuito professionistico su strada: il team Mitchelton-SCOTT che, nello stesso anno, con Simon Yates, raggiunge il vertice della classifica World Tour. La partnership con la squadra australiana è riconfermata per il 2019. A questa, si aggiunge la sponsorizzazione del team italiano Elite XCM Trek-Selle San Marco, che vanta nel proprio organico anche il campione tricolore Marathon Samuele Porro. Il debutto internazionale con il team e le nuove Scorpion MTB avverrà alla Absa Cape Epic 2019.

Sviluppando gomme dedicate per e insieme alle squadre, Pirelli adotta nel ciclismo lo stesso approccio che l’ha resa il fornitore numero 1 al mondo nelle gare motoristiche di alto livello: lavorare insieme ai team, in un continuo scambio di feedback, per raggiungere la massima prestazione e tradurla in prodotti fruibili per il consumatore finale.

Contemporaneamente alla sponsorizzazione, l’azienda sigla una partnership con RCS Sport, che vede la P lunga a fianco di Strade Bianche e del Giro di Lombardia 2018.

Nel giugno del 2018 Pirelli lancia il suo primo pneumatico da strada Tubeless Ready: Cinturato. La gomma in poco tempo si posiziona al vertice di molte prove e test della stampa specializzata, per le sue eccellenti prestazioni in termini di durata e protezione contro le forature, accompagnate da ottima scorrevolezza e maneggevolezza.

Alla Eurobike 2018, la più importante fiera del settore che si tiene ogni anno in Germania, Pirelli entra anche nel segmento delle e-bike e delle bici urban, trekking e turismo, con la gamma Cycl-e.

Oggi, la P lunga presenta Scorpion MTB la gamma dedicata alle mountain bike, che sposta l’attenzione dalla bici al terreno, offrendo gomme adatte a qualsiasi tipo di fondo e garantendo tenuta di strada, maneggevolezza, velocità e grip, indipendentemente dal clima e dalle condizioni atmosferiche.

Come tutte le gomme da bici di Pirelli Velo, anche la nuova gamma di pneumatici mtb è stata sviluppata nel centro dell’innovazione Pirelli, i laboratori R&D di Milano Bicocca: il principale tra gli 11 centri di ricerca Pirelli nel mondo che, con oltre 1000 ricercatori dedicati, destina ogni anno circa 200Mil di euro per lo sviluppo e l’innovazione dei suoi pneumatici.
About Pirelli
Fondata nel 1872, Pirelli è un’azienda dalle profonde radici italiane con un brand riconosciuto in tutto il mondo per le sue tecnologie all’avanguardia, la sua capacità di innovazione e la qualità dei suoi prodotti. Con oltre 30.000 dipendenti e un fatturato nel 2017 pari a circa 5,3 miliardi di euro, Pirelli è tra i principali produttori mondiali di pneumatici e di servizi a questi collegati e l’unico interamente dedicato al mercato Consumer, che comprende pneumatici per auto, moto e biciclette.

Pirelli è una Pure Consumer Tyre Company focalizzata in particolare sul mercato dei pneumatici High Value e costantemente impegnata nello sviluppo di prodotti innovativi e capaci di soddisfare anche le più specifiche esigenze, come avviene con i pneumatici Specialties e Superspecialties. Questo anche grazie al costante investimento in nuove competenze e nuove funzioni di business come il Consumer Marketing, il Digital, il Data Science, il Cyber e il Velo.

Nell’ambito dei pneumatici High Value oggi Pirelli ricopre una posizione di leadership nei pneumatici Prestige, con una quota superiore a un terzo del mercato globale in termini di volumi, e nel segmento radiale del mercato dei Ricambi di pneumatici per Moto. Pirelli è anche leader in Europa, Cina e Brasile, nel mercato dei Ricambi dei pneumatici New Premium per Auto e Premium per Moto.

Nel 2017 Pirelli rientra nel ciclismo, creando una Business Unit dedicata e lanciando PZero Velo, pneumatici di alta gamma per bici da corsa, seguiti da Cycl-e per le e-bike e le bici urban e trekking, e da Cinturato, il primo Tubeless Ready da strada della casa. Oggi, la P lunga entra anche nel segmento MTB con la gamma Scorpion MTB.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Fabian Rabesteiner domina la GF Terre di Franciacorta

Fabian Rabenstainer conquista la GF Franciacorta

Fabian Rabenstainer  del Team Trek Selle San Marco domina la GranFondo Terre di Franciacorta di Adro (Bs) seconda vittoria stagionale per lui

Fabian Rabenstainer (fonte comunicato stampa)

Fabian Rabenstainer (fonte comunicato stampa)

Dopo i successi alla Mediterranean Epic e la bella serata di presentazione è arrivato anche la prima vittoria stagionale italiana per il Team Trek Selle San Marco. Alla GranFondo Terre di Fanciacorta Fabian Rabensteiner taglia il traguardo a braccia alzate.

Che la gamba di Fabian Rabenstainer fosse quella giusta lo si era capito già alla Mediterranean Epic, ma un’ulteriore conferma è arrivata dalla prima uscita italiana del Team Trek Selle San Marco, la GranFondo Terre di Franciacorta di Adro (Bs). Ai nastri di partenza due portacolori del team: Fabian Rabensteiner e il campione italiano Samuele Porro.

I due hanno aspettato l’inizio della prima salita per attaccare, fare selezione e rimanere con altri 3 in testa alla corsa. Ai 25km Fabian scatta e a tenere il ritmo solo Johnny Cattaneo, mentre Samuele tiene controllato il gruppo inseguitore. Un ultimo attacco nel finale permette al portacolori del Team Trek Selle San Marco di prendere 20” di vantaggio e siglare la sua seconda vittoria stagionaleSamuele chiude tranquillo in sesta posizione.

A Verona, nella prova XCO Verona MTB International ottimo risultato per Gioele De Cosmo che alla sua prima gara ufficiale della stagione coglie un ottimo 12º posto assoluto che gli ha permesso di salire sul terzo gradino del podio tra gli Under23.

Team Trek Selle San Marco presentazione ufficiale

Team Trek Selle San Marco presentata la formazione 2019

Team Trek Selle San Marco ieri sera nella bellissima cornice della Barchessa di Villa Pisani è stato presentato ufficialmente il team 2019

Team Trek Selle San Marco (fonte comunicato stampa)

Team Trek Selle San Marco (fonte comunicato stampa)

Nonostante l’apertura anticipata alla Mediterranean Epic, ieri sera nella bellissima cornice della Barchessa di Villa Pisani è stato presentato ufficialmente il team 2019. Nuova maglia, nuovi sponsor e nuovi colori: dall’arancione si passa al giallo. 

È stata la ben nota voce dello speaker Fabio Balbi ad animare la serata di presentazione del Team Trek Selle San Marco 2019 tra le splendide mura della Barchessa di Villa Pisani a Bagnolo di Lonigo (Vi). Un parterre d’eccezione per salutare questa nuova stagione che è già partita alla grande con le vittorie e gli ottimi piazzamenti dei ragazzi alla Mediterranean Epic.

La rosa 2019 si completa di 6 atleti:
Michele Casagrande
Gioele De Cosmo
Damiano Ferraro
Jessica Pellizzaro
Samuele Porro
Fabian Rabensteiner

Per quanto riguarda l’equipaggiamento rimane invariata la scelta di gareggiare sulle Trek Procaliber e Top Fuel con il supporto di Selle San Marco, Fox Suspension, Bontrager, Alchemist, FULL SPEED AHEAD, Pirelli, Ciclo Promo Components, Bryton Sport, RIDE 100%, 4Guimp, Ingrid Components e Look Cycle. Al fianco del Team Trek Selle San Marco nel 2019 ci saranno anche Marconi Collection, EthicSport, ESI Grips, AMG SpA, Tonello, Autovega e Santini Cycling Wear.

Questo weekend i colori del Team Trek Selle San Marco saranno ai nastri di partenza della Granfondo Terre di Franciacorta con Samuele Porro e Fabian Rabensteiner, mentre Gioele De Cosmo, Michele Casagrande e Damiano Ferraro prenderanno il via nel’XCO Internazionale di Verona.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

3Epic 2017: vittorie di Samuele Porro e Christina Kollmann

3Epic 2017 vittorie di Posso e Kollmann

3Epic 2017

Il podio maschile della 3Epic 2017

È dell’azzurro Samuele Porro (Team Trek Selle San Marco) la firma sulla 3Epic 2017 nell’edizione che anticipa l’appuntamento iridato 2018.
Il biker comasco ha conquistato sabato 2 settembre, con forza e determinazione, una emozionante vittoria su di un tracciato duro e selettivo, funestato dal maltempo dei giorni precedenti, ma accompagnato dal sole che ha fatto capolino per l’intera durata della gara riscaldando gli animi degli oltre 1600 bikers al via

La 3Epic 2017, prova inserita nell’U.C.I. Mountain Bike Marathon Series è stata combattuta ed incerta fino alla fine e il tracciato della 3Epic, così come la sapiente macchina organizzativa curata dagli uomini del Team Pedali di Marca, non ha certo deluso le aspettative.
Tante le emozioni e i colpi di scena lungo i 95,8 km che con oltre 3183 m di dislivello, si snodano tra gli incantati scenari delle Dolomiti che circondano Auronzo di Cadore e Misurina.

Ad accendere la corsa ci pensa subito il colombiano Paez che anticipa gli avversari sfruttando le prime ascese. Allo scollinamento di Col de Varda, dopo due ore di gara, si toglie di ruota anche la scomoda compagnia del campione europeo Tiago Ferreira spiccando il volo in solitaria.

Ai 45km di gara, all’inseguimento di Paez, si forma una coppia composta da Samuele Porro e dall’austriaco Hochnwarter che a Malga Rimbianco transita con 1’ di ritardo.

Dopo tre ore, al transito di Malga Maraia, Paez inizia a dare segni di cedimento e da dietro gli inseguitori si fanno sempre più vicini e minacciosi.
Un inseguimento che vede l’epilogo prima degli ultimi 25 km, quando prima di affrontare le ultime tre rampe, al comando si forma un terzetto.
Porro è il più attivo, coglie l’attimo e sorprende tutti sferrando l’attacco decisivo, guadagnando metri, secondi preziosi, mentre Paez accusa il colpo e viene risucchiato nelle retrovie.

Il finale è da cardiopalma con l’azzurro che sfrutta i tratti tecnici e veloci delle ultime discese, terreno a lui più congeniale, per scongiurare un ritorno dell’austriaco Hochnwarter, rischiando l’impossibile, regalando suspense ed emozioni al pubblico assiepato lungo il rettilineo d’arrivo. Arrivo solitario, a braccia alzate e con un filo di emozione, per Samuele Porro che taglia il traguardo fermando il cronometro sul tempo di 4h 37’ e 30” precedendo di 28” un entusiasta Hochnwarter, mentre devono trascorrere oltre 4’ per scoprire l’inatteso terzo posto di Kristian Hynek autore di una strepitosa rimonta nelle battute finali.

Nella 3Epic 2017 femminile è la neo campionessa europea Christina Kollmann (Team Texpa Simplon) a regalare l’ennesima sorpresa ed emozione di giornata, aggiudicandosi la vittoria dopo una partenza lenta e prudente.
La Kollmann chiude la sua prova con il tempo di 5h 34’ e 39” precedendo di oltre 4’ la svizzera Lüthi e di ben 19’ una soddisfatta Maria Cristina Nisi, protagonista ed attaccante nelle prime fasi di gara capace nel finale di recuperare le posizioni perse nei tratti tecnici in discesa.