Jonathan Brown e Nathan Brown: abbraccio fraterno

Jonathan Brown campionato nazionale festeggia col fratello

Jonathan Brown e Nathan Brown: i due fratelli celebrano la vittoria al campionato nazionale americano

Nathan Brown e Jonathan Brown

Nathan Brown e Jonathan Brown

Jonathan Brown e Nathan Brown sono una delle coppie di fratelli che corrono nel circuito World Tour. Non è naturalmente l’unico caso di fratelli che competono nel ciclismo professionistico. Adam e Simon Yetes son il classico esempio di ciclisti (fratelli) sulla cresta dell’onda ma vanno ricordati anche il Campione del Mondo Peter Sagane e il fratello Juraj oppure Gorka e Ion Izagirre e naturalmente i nostri Antonio e Vincenzo Nibali.

Il rapporto tra fratelli è spesso speciale e indissolubile e, al termine dei campionati nazionali americani su strada abbiamo assistito a uno splendido abbraccio tra i fratelli Brown.

A trionfare è stato Jonathan Brown, 21enne in forza alla Hagens Berman Axeon non sono solo si è laureato Campione USA ma ha ottenuto il record di essere il più giovane di sempre a conquistare un simile alloro.

La sua vittoria è stata segnata in modo commovente quando suo fratello Nathan, che gareggia per la EF Education First-Drapac e che si era ritirato dalla competizione, ha raggiunto il fratello minore sul traguardo per festeggiare assieme.

Nathan è stata, quindi, la prima persona ad abbracciare il fratello da record che ha conquistato la vittoria con 45 secondi di vantaggio su Robin Carpenter della Rally Cycling.

La festa per i fratelli Brown è stata assolutamente speciale non solo perchè Jonathan ha ottenuto il suo primo personalissimo alloro ma anche perché la vittoria è arrivata in Tennessee stato che ha dato i natali ai due ciclisti.

 

Robin Carpenter firma col Rally Cycling

Robin Carpenter ha siglato un contatto con la Rally Cycling

Robin Carpenter

Robin Carpenter

Robin Carpenter è il primo acquisto ufficiale in vista della prossima stagione per la Rally Cycling formazione statunitense che nella prossima annata parteciperà alle corse come Team Professional. Il venticinquenne originario di Philadelphia è uno dei talenti emergenti e, dopo l’apprendistato alla Holowesko-Citadel in cui ha vinto quest’anno ben quattro prove UCI (raddoppiando il bottino del 2016), ha deciso di mettersi alla prova in un contesto maggiormente competitivo.

Robin Carpenter, che si è legato alla nuova squadra per due anni, ha dichiarato: “Nella mia vita mi sono sempre posto degli obiettivi ambiziosi, la Rally Cycling rappresenta una delle migliori squadre statunitensi di questo periodo. Il mio obiettivo è quello di continuare a migliorare e crescere assieme ai miei nuovi compagni e allo staff. Sono molto felice di poter correre al fianco di un corridore forte e ricco di esperienza come Danny Pate. Per me non ha prezzo poter fare apprendistato al suo fianco e sono certo che sarà un’ottima scuola per poter diventare competitivo nelle impegnative corse Europee”.

 

Holowesko-Citadel chiede la licenza Professional per il 2018

Holowesko-Citadel, il team di Hincapie chiede la licenza Professional

Holowesko-Citadel

Holowesko-Citadel

Holowesko-Citadel non è un nome noto in Europa ma la squadra statunitense è nota oltre oceano per essere di proprietà di un volto noto degli anni 2000: George Hincapie, ex fedele compagno di Lance Armstrong che la gestisce assieme al fratello Rich.

L’annuncio è stato dato dal direttore sportivo Thomas Craven durante il Tour of Alberta: “Non conosco tutti i dettagli ma questa idea era nell’aria da un po di tempo ed ora è arrivato il momento giusto per metterla in pratica. Grazie ad alcuni nuovi sponsor che si aggiungeranno all’attuale pool riusciremo ad ottenere la licenza Professional che ci aprirà le porte per corse prestigiose come il Tour of California e vogliamo ampliare il nostro calendario a Europa e Australia”

Il tema si è messo in luce con ben nove vittorie stagionali a livello UCI, le più importanti delle quali ottenute al Tour of Utah con Ty Magner e John Murphy e al Colorado Classic con lo stesso Murphy. Il plurivincitore a quota quattro è Robin Carpenter, interessante elemento dotato di buona resistenza e valido spunto veloce.

Tour of Alberta 2017 presentazione

Tour of Alberta 2017 ecco tutte le informazioni

Tour of Alberta 2017

Tour of Alberta 2017

Tour of Alberta 2017 rappresenta la prima delle corse che caratterizzano il calendario canadese che hanno come manifestazioni di punta le due classiche WorldTour del Quebec e di Montréal. La quinta edizione del Tour of Albert è in programma dal 1 al 4 settembre e percorrerà, come di consueto, la provincia occidentale del Paese Nordamericano. Lo scorso anno a trionfare fu Robin Carpenter che iscrisse il suo nome nell’albo d’oro dopo quelli di Rohan Dennis, Daryl Impey e Bauke Mollema

 

Tour of Alberta 2017: il percorso

Sono quattro le tappe di questa gara che presenta un tracciato non banale; fin dalla prima frazione è previsto un arrivo in salita a Marmot Basin, nota stazione sciistica canadese che già andrà a delineare la classifica generale. Le due frazioni centrali sono dedicate, invece, ai velocisti con arrivi a  Spruce Grove ed Edmonton. L’ultima tappa presenta un percorso vallonato con non poche asperità che potrebbero essere il trampolino di lancio per chi vuole conquistare una vittoria di tappa e, perché no, provare a modificare la classifica finale.

Tour of Alberta 2017: Starting List

L’unico team World Tour presente sarà la Cannondale-Drapac mentre l’unica Professional  sarà la UnitedHhealthcare, a questi due team si affiancano una serie di formazioni Continental pronte a darsi battaglia. Da segnalare la presnza della Amore & Vita – Selle SMP in cui militano gli unici corridori italiani al via del Tour of Alberta 2017 (Marco Zamparella, Pierpaolo Ficara, Marco Bernardinetti, Luca Covili e Francesco Mancini).
Tra i corridori di maggior interessa spiccano: Tom Jelte Slagter(Cannondale-Drapac), Rob Britton ed Evan Huffman (Rally Cycling), Janier Acevedo(Unitedhealthcare), Serghei Tvetcov (Jelly Belly), Oscar Sevilla (Medellin – Inde).

 

Winston Salem Cycling Classic a Robin Carpenter

Robin Carpenter vince la Winston Salem Cycling Classic

Lo statunitense  Robin Carpenter,  ventiquattrenne della Holowesko Citadel, ha conquistato la Winston Salem Cycling Classic con un bel arrivo in solitaria, che porta a tre il computo delle sue affermazioni stagionali. Alle spalle dell’americano sono giunti  canadesi Ryan Roth (Silber Pro Cycling), campione uscente, e Bruno Langlois (Garneau-Québecor). Quarto posto a 1’10” per l’eterno  Óscar Sevilla.