Battistella oro Under 23: Eekhoff retrocesso

Battistella oro Under 23

Battistella campione mondiale under 23, Eekhoff squalificato «velocità non umana allo sprint» per via di un traino dell’ammiraglia

Battistella campione mondiale under 23

Battistella campione mondiale under 23

Battistella è il nuovo campione del mondo U23 a Yorkshire 2019 l’azzurro taglia il traguardo secondo dietro a Nils Eekhoff nella prova in linea ma… ma il risultato viene ribaltato dai giudici.

 

 

La prova Under 23 è, per tradizione, una “prova” di quello che potrebbe accadere domenica con la prova dei professionisti e c’è quindi molta attenzione allo svolgimento della corsa. La prova prevede 173 km con partenza da Doncaster ed arrivo ad Harrogate.

La corda è abbastanza nervosa e, dopo cinquanta chilometri dal via, parte la fuga di giornata che, oltre al nostro Alessandro Covi, vede la presenza di  Stanislaw Aniolkowski (Polonia), Petr Kelemen (Repubblica Ceca),  Jonas Iversby Hvideberg e Ludvik Aspelund Holstad (Norvegia), Andreas Lorentz Kron (Danimarca), Stan Dewulf (Belgio),  Stuart Balfour e Marijn Van den Berg ( Olanda), Johan Jacobs (Svizzera), Ben Healy (Irlanda), Patrick Haller (Germania) e Fred Wright (Gran Bretagna).

Gli uomini i fuga trovano una buona armonia e lentamente ma costantemente accumulano un vantaggio che arriva al minuto mentre, alle loro spalle, il gruppone è vittima di numerose cadute che coinvolgono, tra gli altri, anche il nostro Alberto Dainese.

Gli uomini di testa che si sono lentamente ridotti, vengono ripresi all’approssimarsi del circuito finale e poco dopo è il nostro Samuele Battistella che prova un attacco assieme all’inglese Pidcock, al norvegese Foss, al polacco Sajnok e allo svizzero Bisseger. Quando i fuggitivi entrano nell’ultimo chilometro di corsa ecco sopraggiungere il colombiano Higuita, l’olandese Eekhoff e il tedesco Kron.

L’arrivo è inevitabilmente in volata con gli otto atleti che si sfidano. A tagliare il traguardo per primo è Eekhoff che brucia il nostro Samuele Battistella che forse parte un po’ tardi e deve accontentarsi della seconda piazza davanti a Bisseger mentre quarto è il corridore di casa Pidcok.

Tutto finito? Niente affatto perché è in arrivo un clamoroso colpo di scena: la “VAR” sconvolge l’ordine di arrivo.

Il veneto Samuele Battistella che allo sprint era stato battuto si vede assegnare il primo posto per irrogolarità dell’olandese. Ma cosa è successo? Analizzando le immagini e i dati con la var, la giuria scopre che l’olandese Eekhoff, vittima di una caduta, ha percorso oltre 500 metri ad una velocità non conforme a quella di una persona che pedala. In sostanza l’olandese si è fatto trainare dall’ammiraglia. Galeotta è la borraccia “strumento” che ha generato il traino dell’ammiraglia ma che è costato veramente caro a Nils Eekhoff.

Nils Eekhoff trainato\

Nils Eekhoff trainato

 

 

 

Con l’olandese squalificato per traino la vittoria è andata a Samuele Battistella conquista il primo posto davanti a Stefan Bissegger secondo e Thomas Pidcock terzo.

Ordine d’arrivo gara in linea under 23:

1 BATTISTELLA Samuele Italy 150 55 ,,
2 BISSEGGER Stefan Switzerland 125 40 ,,
3 PIDCOCK Thomas Great Britain 100 32 ,,
4 HIGUITA Sergio Colombia 85 28 ,,
5 KRON Andreas Denmark 70 24 ,,
6 FOSS Tobias Norway 60 20 ,,
7 EENKHOORN Pascal Netherlands 50 18 0:38
8 BJERG Mikkel Denmark 40 16 ,,
9 BURGAUDEAU Mathieu France 35 14 ,,