Jonathan Brown e Nathan Brown: abbraccio fraterno

Jonathan Brown campionato nazionale festeggia col fratello

Jonathan Brown e Nathan Brown: i due fratelli celebrano la vittoria al campionato nazionale americano

Nathan Brown e Jonathan Brown

Nathan Brown e Jonathan Brown

Jonathan Brown e Nathan Brown sono una delle coppie di fratelli che corrono nel circuito World Tour. Non è naturalmente l’unico caso di fratelli che competono nel ciclismo professionistico. Adam e Simon Yetes son il classico esempio di ciclisti (fratelli) sulla cresta dell’onda ma vanno ricordati anche il Campione del Mondo Peter Sagane e il fratello Juraj oppure Gorka e Ion Izagirre e naturalmente i nostri Antonio e Vincenzo Nibali.

Il rapporto tra fratelli è spesso speciale e indissolubile e, al termine dei campionati nazionali americani su strada abbiamo assistito a uno splendido abbraccio tra i fratelli Brown.

A trionfare è stato Jonathan Brown, 21enne in forza alla Hagens Berman Axeon non sono solo si è laureato Campione USA ma ha ottenuto il record di essere il più giovane di sempre a conquistare un simile alloro.

La sua vittoria è stata segnata in modo commovente quando suo fratello Nathan, che gareggia per la EF Education First-Drapac e che si era ritirato dalla competizione, ha raggiunto il fratello minore sul traguardo per festeggiare assieme.

Nathan è stata, quindi, la prima persona ad abbracciare il fratello da record che ha conquistato la vittoria con 45 secondi di vantaggio su Robin Carpenter della Rally Cycling.

La festa per i fratelli Brown è stata assolutamente speciale non solo perchè Jonathan ha ottenuto il suo primo personalissimo alloro ma anche perché la vittoria è arrivata in Tennessee stato che ha dato i natali ai due ciclisti.

 

EF Education First al Giro lista dei partenti

EF Education First al Giro tra Modolo e Woods

EF Education First al Giro d’Italia punterà su Sacha Modolo per le volate e su Michael Wood per entrare nella top 10 della corsa rosa

EF Education First al Giro d'Italia

EF Education First al Giro d’Italia

EF Education First al Giro d’Italia senza un leader assoluto ma con uomini pronti a portare la squadra Jonathan Vaughters alla conquista di tappe.

L’uomo degli sprint sarà naturalmente il nostro Sacha Modolo: il trevigiano, capace in carriera di conquistare due tappe al Giro sarà uno delle ruote veloci da temere nelle volate di gruppo. Il treno che guiderà Modolo si baserà su due cardini come il belga  Tom Van Asbroeck e l’australiano Mitchell Docker.

Gli altri  elementi della squadra sono tutti scalatori a partire dal Michael Woods: fresco dell’eccellente secondo posto alla Liège-Bastogne-Liège, il canadese punta ad entrare in top 10 come capitatogli all’ultima Vuelta

Il britannico Hugh Carthy e lo statunitense Joe Dombrowski saranno sicuri proveranno ad essere protagonisti nelle fughe da lontano delle tappe di montagna. Completano la selezione lo statunitense Nathan Brown e il neozelandese Thomas Scully, altri nomi buoni per gli attacchi da lontano.