Peter Sagan al Giro 2019? Difficile non impossibile

Peter Sagan al Giro 2019 qualche indiscrezione

Peter Sagan al Giro 2019? Lo slovacco durante un incontro presso Sportful ingolosisce i tifosi italiani sulla sua presenza che sarà più fattibile nel 2020

Peter Sagan al Giro 2019

Peter Sagan al Giro 2019?

Peter Sagan al Giro 2019? Diciamoci la verità la presenza dello slovacco è un sogno di tanti amanti del ciclismo Made in Italy. La sua classe, il suo stile rock e la sua capacità di non essere mai banale sarebbero un tocca sana per la corsa rosa 2019.

Se l’edizione 2018 è stata impreziosita dalla presenza al via di Chris Froome, quella del 2019 sarebbe coronata in modo adeguato se Peter Sagan si presentasse a Bologna per la prima tappa.

Sarà infatti il capoluogo dell’Emilia a ospitare, sabato 11 maggio 2019, la partenza della 102 esima edizione del Giro d’Italia. Il via prevede una cronometro individuale che lo slovacco ha definito “una cronoscalata”.

Peter Sagan dopo aver indossato la maglia idirata per tre lunghi anni, domenica ha voluto incoronare personalmente il neo Campione del Mondo, Alejandro Valverde salendo sul palco della premiazione.

Il velocista della Bora Hansgrohe, di ritorno dall’Austria, si è fermato a Feltre, ospite Alessio e Dario Cremonese amministratori del marchio Sportful (sponsor tecnico del team).

Al Teatro De La Sena di Feltre Peter Sagan ha fatto la parte del mattatore nella serata assieme al fidato compagno Daneil Oss.

Sagan ha analizzato, a bocce ferme, il mondiale di Innsbruck:

” È stata una giornata veramente dura per me, ma sono sicuro che tutto il mondo del ciclismo possa essere orgoglioso dell’attuale nuovo campione del mondo. Nel 2003 Alejandro conquistò l’argento al mondiale di Hamilton e io correvo in Mountain Bike, non seguivo il ciclismo su strada”.

 

Sagan non è arrivato impreparato ad Innsbruck, tutt’altro: ha sacrificato le volate della Vuelta, è dimagrito e ha cercato di resistere ma il terreno era davvero avverso alle sue doti e così ha dovuto cedere lo scettro.

Peter abdica al Mondiale degli scalatori ma lo fa col sorriso sulle labbra e ritagliandosi, comunque, un pezzo dello show salendo sul palco a premiare Valverde.

” L’idea è nata all’ultimo: nella boxe i contendenti si passano la cintura per il titolo ho quindi pensato che sarebbe stato bello tributare Valverde salendo sul palco. Ho quindi chiesto all’UCI se fosse possibile variare il protocollo ottenendo un sì.  Ero orgoglioso di passare la mia maglia ad Alejandro e lui ne era felice. Gli ho detto di godersi quella maglia e di portarsela in giro per il mondo.”

Sagan ha quindi approfondito l’aspetto legato a una sua presenza al prossimo Giro:

 “Per il Giro ci penseremo a novembre ma l’anno prossimo si parte con una cronoscalata e quindi è meglio se rimando di un anno. L’idea di prendere parte alla corsa rosa comunque è nei miei piani e voglio farlo prima di appendere la bicicletta al chiodo”.

Il 4 ottobre, a Londra, verrà ufficialmente presentata la l’autobiografia My World e Peter ha voluto darne la sua scanzonata visione:

“Diciamo che l’ho scritto io ma che poi me l’hanno sistemato perché ce n’era davvero bisogno! Ora la stagione volge al termine ma non andrò in vacanza sto vivendo un sogno e non voglio uscirci”.

 

 

My World: la biografia ufficiale di Peter Sagan

My World: arriva  la biografia ufficiale di Peter Sagan

My World, il mio Mondo, ecco la prima biografia ufficiale di Peter Sagan che sarà pubblicata il prossimo 4 ottobre 2018

My World: in uscita ad ottobre

My World: in uscita ad ottobre

My World, il mio Mondo è questo il titolo della biografia del tre volte campione del mondo Peter Sagan che verrà pubblicato il prossimo 4 ottobre 2018. Una pubblicazione che promette di dare “l’opprtunità di dare un’occhiata al dietro le scene del mondo di Peter Sagan”, alla “scoperta dei faticosi allenamenti necessari ai successi” e di “come Peter affronta la pressione delle alte aspettative” che si sono create intorno a lui.

Annunciata la prima autobiografia di Peter Sagan. Classe 1990, lo slovacco ha stravolto il mondo del ciclismo sin dal suo arrivo, conquistando un record assoluto di tre mondiali consecutivi. Proprio questa esperienza sembra essere cardine del libro che sarà pubblicato il 4 ottobre 2018, dal titolo “My World” (Il mio mondo),

In My World, pubblicato da Yellow Jersey, il corridore della Bora – hansgrohe promette di dare ai fan “l’opportunità di dare un’occhiata dietro le quinte del mondo di Peter” e di far scoprire i “programmi di allenamento estenuanti necessari per il successo e come Peter affronta la pressione delle alte aspettative”.

Peter Sagan, nel suo My World,  condivide “il suo senso di euforia quando taglia il traguardo davanti al gruppo, e i momenti di disperazione, come nel 2017 quando Peter ha capito che non avrebbe potuto competere per la sua sesta maglia verde” dopo l’espulsione dal Tour de France in seguito all’incidente con Mark Cavendish.

Il Libro, come detto sarà il vendita dal prossimo mese di ottobre ma è già preacquistabile su Amazon al prezzo di 23, 39 nella  versione con copertina rigida e  a 12, 77 nella versione per Kindle per ora solo in inglese.

 

 

ha condiviso