Schachmann colpisce a Sant Cugat del Vallès

Schachmann vince a Sant Cugat del Vallès

Schachmann della Bora–Hansgrohe colpisce a Sant Cugat del Vallès, Miguel Angel Lopez (Astana) resta il leader della generale.

Schachmann

Schachmann

Schachmann conquista la quinta tappa della Volta a Catalunya 2019. Protagonista della fuga di giornata il ciclista tedesco della Bora–Hansgrohe  taglia in solitaria il traguardo di Sant Cugat del Vallès.

Dopo due frazioni di montagna oggi la Volta a Catalunya affronta la classica tappa di trasferimento con tutte le difficoltà nella prima parte per poi chiudere con un arrivo tranquillo. Vanno in fuga quattro atleti: Tejay Van Garderen (EF Drapac), Bert Jan Lindeman (Team Jumbo – Visma), Andrey Amador (Movistar) e, appunto, Maximilian Schachmann.

Il gruppo lascia fare in quanto pur trattandosi di atleti di alto livello la loro posizione in classifica non spaventa i  big della generale. I quattro vanno in armonia fino a quando il tedesco della Bora decide di rompere gli indugi e allungare in solitaria. Alle spalle il gruppo rinviene assorbendo i compagni di fuga del tedesco ma Schachmann resiste e, per 13 secondi, tagli il traguardo anticipando tutti ottenendo il secondo successo stagionale dopo la conquista GP Larciano in Italia.

Non cambia la classifica generale: Lopez ancora davanti a tutti grazie alla bella azione di ieri.

Giro della Catalogna 2019, fuga di De Gendt

Giro della Catalogna 2019 prima tappa a De Gendt

Giro della Catalogna 2019 nella prima tappa adattissima alle fughe arriva la vittoria di Thomas De Gendt della Lotto Soudal

Giro della Catalogna 2019 vince De Gendt

Giro della Catalogna 2019 vince De Gendt

Giro della Catalogna 2019, la corsa iberica sempre interessante presenta una prima frazione di 162 km con ben cinque Gran Premi della Montagna da affrontare di cui l’ultimo a meno di venti chilometri dall’arrivo.

Una frazione adatta alle imboscate e alle fughe e, infatti, poco dopo la partenza di Calella sei atleti decidono di abbandonare il gruppo e cercare la gloria di giornata.

Tra i fuggiaschi anche Thomas De Gendt della Lotto Soudal che ha costruito negli anni la fama di corridore votato all’attacco.

Ai meno sessanta dall’arrivo De Gendt decide di abbandonare la compagnia e allungare resistendo, complice il tardivo inseguimento del gruppo.

Per l’atleta della Lotto Soudal si tratta della quarta vittoria in carriera nella gara a tappe spagnola e, naturalmente, va anche ad indossare la maglia di leader della generale.

Il gruppo giunge con oltre due minuti e mezzo di ritardo, anticipato per qualche secondo da Maximilian Schachmann della Bora-Hansgrohe mentre è Grega Bole della Bahrain-Merida a regolare tutti gli altri. Decimo posto per l’italiano Damiano Caruso (Bahrain-Merida).

QuickStep Floors perde Gaviria e Mas?

QuickStep Floors in crisi, Gaviria e Mas sul piede di partenza?

QuickStep Floors in crisi, dopo Terpstra e Schachmann, rischia di perdere anche Fernando Gaviria e Enric Mas

QuickStep Floors

QuickStep Floors

QuickStep Floors in crisi? Pare strano se consideriamo che stiamo parlando del team più vincente del 2018 eppure questa è la triste verità.

In sostanza la questione è: la QuickStep Floors, non ha uno sponsor per la prossima stagione o, meglio QuickStep continua a restare sponsor ma con un apporto economico ridotto e il team manager Patrick Lefevere non ha ancora trovato una nuova azienda pronta a subentrare come sponsor principale.

La formazione belga, per abbassare il monte stipendi, ha già aperto le porte per far uscire Niki Terpstra si è accasato a sorpresa alla Direct Energie e il tedesco Maximilian Schachmann trasferitosi alla Bora Hansgrohe.

Il nome del giorno, invece, è uno di quelli che deflagra sul ciclomercato e lascia il segno: Fernando Gaviria. Le difficoltà di budget del team aggiunte agli exploit del nostro Elia Viviani hanno portato ad aprire una pista sorprendente: il velocista colombiano potrebbe cambiare divisa.

Secondo i rumors di mercarto, Gaviria potrebbe accasarsi alla UAE Emirates, pronta ad offrirgli un ingaggio attorno ai 2 milioni di euro

Secondo indiscrezioni anche l’astro nascente Enric Mas potrebbe lasciare la compagine belga per accasarsi all’Astana  alla ricerca di un leader per le corse a tappe.

Quick-Step Floors al Giro lista dei partenti

Quick-Step Floors al Giro puntando su Elia Viviani

Quick-Step Floors al Giro d’Italia 2018, senza un vero uomo di classifica, Patrick Lefévère punterà su Elia Viviani e Zdenek Stybar 

Quick-Step Floors al Giro

Quick-Step Floors al Giro

Quick-Step Floors al Giro d’Italia 2018 senza un uomo di classifica si presenterà al via di Gerusalemme puntando tutte le sue fiche sul nostro  Elia Viviani che sarà infatti uno dei velocisti faro della prossima corsa rosa e proverà a portarsi a casa almeno una tappa.

Patrick Lefévère pur non avendo una prima punta vorrà comunque lasciare traccia sulla corsa rosa puntando oltre che sul veronese campione olimpico dell’Omnium anche su una formazione di valore e con diversi uomini che potranno provare a dire la loro in alcune frazioni dal tracciato accidentato: su tutti spicca il debuttante Zdenek Stybar ma in gara ci saranno anche Rémi CavagnaFlorian SénéchalMaximilian SchachmannMichael Mørkøv e gli italiani Eros Capecchi e Fabio Sabatini.