The Hidden Path: serie su Maxime Marotte

The Hidden Path: la serie dedicata al biker Marotte

The Hidden Path la serie tv su Maxime Marotte ideata da Julbo in cui il biker si racconta tra allenamenti massacranti, timori, gioie e il sogno a Cinque Cerchi

Maxime Marotte ph credit: Felix LeBlanc

Maxime Marotte ph credit: Felix LeBlanc

 

The Hidden Path la web serie per raccontare il backstage della preparazione di un atleta di mountain bike che si allena in vista dell’appuntamento olimpico. Quattro puntate in cui Maxime si racconta tra allenamenti massacranti, timori, gioie e naturalmente il sogno a Cinque Cerchi, seppur sfumato e rinviato di un anno.

Dopo aver lanciato Rush e Fury, i nuovi occhiali progettati per la mountain bike, Julbo presenta una nuova serie web “insider” per vivere il dietro le quinte nella preparazione di Maxime Marotte, il biker francese al vertice del movimento mondiale della disciplina. Maxine invita gli appassionati dell’off-road a vivere con lui tutte le fasi della preparazione: disciplina, passione, divertimento e soprattutto, sentimenti autentici di un campione.

A poche settimane dall’inizio della stagione internazionale della mountain bike prevista per l’inizio di giugno, Maxime Marotte si trova sempre più vicino al suo picco di forma. Una preparazione iniziata nei mesi autunnali con diverse sessioni di training, alternando resistenza, tecnica di guida, allenamento ad alta intensità e preparazione mentale. Le prime gare della stagione hanno confermato le buone sensazioni del biker alsaziano, e tutto lasciava pensare ad una grande stagione, con l’appuntamento clou alle Olimpiadi di Tokyo, ma come si sa, i programmi sono stati tutti stravolti e i Giochi dei Cinque Cerchi rinviati di un anno. Rinvio che comporta un nuovo percorso di qualificazioni molto impegnativo, perché la Francia è una nazione con cinque atleti elite candidabili alla prova cross-country delle Olimpiadi, e si stacca il biglietto per il Giappone solo se si sta nelle prime tre posizioni.

Il 33enne biker nato a Mulhouse ha un conto aperto con i Giochi: a Rio 2016 chiuse al quarto posto e questa sfida rappresenta qualcosa di più per Maxime, che ha chiuso la scorsa stagione al 7° posto nel ranking mondiale.

È nata così la sfida della stagione 2020 di Maxime Marotte, e la nuova serie web di Julbo intitolata “The Hidden Path” racconterà questo emozionante scenario. Nei quattro episodi, gli spettatori saranno accompagnati in un’avventura umana che racconta le sensazioni e le emozioni di un atleta che lavora duramente per conquistare un posto ai Giochi Olimpici.

«Il movimento francese legato alla mountain bike è in forte crescita e noi biker di vertice siamo “osservati speciali” da un vasto pubblico che vuole sapere tutto di noi: ci incoraggia, ci sostiene, ci applaude e questo progetto è anche un modo per ringraziare i tifosi» ha spiegato Maxime, promotore lui stesso del progetto. Ma c’è dell’altro.

«Sì è vero. Con questo progetto volevo anche mostrare come sono arrivato a questo livello: non mi vedo come un campione “naturale”, un atleta che ha raggiunto il successo fin da piccolo. C’è voluto molto lavoro per salire la piramide e arrivare al livello più alto – commenta Maxime – Non è stato facile, ma è qui che mi trovo oggi. Spero che mostrare questo “percorso” in immagini possa ispirare altri giovani atleti».

Sono stati i valori comuni che hanno portato alla stretta collaborazione tra Julbo e Maxime in questa produzione video, ambiziosa ma estremamente avvincente.

«Maxime è entrato nella squadra Julbo solo pochi mesi fa, e da subito c’è stata sintonia – ha spiegato Lucie Lacroix, responsabile del marketing sportivo di Julbo – e il desiderio di unire le forze attorno a questa idea è diventato presto evidente a tutta la squadra».

 

Nelle produzioni “The Hidden Path” ovvero “Il Cammino Nascosto” la qualità delle immagini e l’autenticità delle scene ne fanno un progetto unico che appassionerà tutti i biker alla ricerca di emozioni anche di fronte allo schermo del PC o alla televisione di casa.
L’episodio 1 di The Hidden Path – Calma prima della tempesta, è on-line a partire da oggi primo aprile sulla piattaforma Youtube al link https://www.youtube.com/watch?v=62h1eEhmqxY

Le puntate successive sono così calendarizzate:

Episodio 2 “Step Into the Ring Again”: 23 aprile

Episodio 3 “Insieme si va oltre”: 20 maggio

Episodio 4 “Una gara decisiva”: 11 giugno.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Grande Francia a La Thuile per gli Internazionali d’Italia Series

Grande Francia a La Thuile: Marotte, Team Absolut Absalon e Ferrand-Prévot

Grande Francia a La Thuile per la quinta tappa degli Internazionali d’Italia Series: oltre a Tampier  anche Maxime Marotte, Jordan Sarrou e  Pauline Ferrand-Prévot

La quinta e ultima tappa di Internazionali d’Italia Series si arricchisce di protagonisti provenienti dalla vicina Francia: oltre al leader del circuito Tempier, saranno della partita anche Maxime Marotte, Jordan Sarrou e l’ex Campionessa del Mondo Pauline Ferrand-Prévot

Marotte - Sarrou

La Valle d’Aosta è una regione abituata a respirare l’atmosfera della grande Mountain Bike. Dopo aver ospitato nel 2017 il gran finale di Internazionali d’Italia Series a Courmayeur e nel 2018 i Campionati Italiani a Pila, il nord-ovest dell’Italia sarà nuovamente teatro della sfida conclusiva del più importante circuito italiano di Cross Country, oltre che della tappa italiana delle UCI Junior Series.

In occasione della quinta e ultima tappa del circuito gestito da CM Outdoor Events sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana (FCI) e dell’Unione Ciclistica Internazionale (UCI), gli atleti francesi promettono di recitare un ruolo di primo piano il prossimo Sabato 22 Giugno a La Thuile MTB.

Da Maxime Marotte (Cannondale Factory Racing), ai temibili portacolori del Team Absolute Absalon, Jordan SarrouMathis Azzaro e Thomas Bonnet, non mancheranno le insidie per i pretendenti alla corona di Internazionali d’Italia Series. Una sfida nella sfida quindi, con l’altro francese Stephane Tempier (Bianchi-Countervail), leader del circuito e vincitore ad Andora e Nalles, determinato a respingere gli assalti del nuovo numero uno del ranking mondiale Gerhard Kerschbaumer (Torpado Ursus), primo a Pineto e distanziato di soli 11 punti dalla vetta della classifica.

 

Non vedo l’ora di correre in Italia – ha detto Marotte. – Internazionali d’Italia Series è una challenge ben organizzata, ci torno sempre volentieri. Inoltre, il circuito di La Thuile mi pare molto bello. Sono davvero felice di confrontarmi con atleti di classe mondiale”.

Ma non è tutto: nella categoria Donne Open, gli occhi saranno puntati, oltre che sul duello sul filo dei punti fra Martina Berta (Torpado Ursus) ed Eva Lechner (Torpado Südtirol), anche sulla transalpina Pauline Ferrand Prévot, Campionessa del Mondo di specialità nel 2015.

La polivalente atleta del Team Canyon-SRAM è sulla strada del completo recupero, dopo aver saltato la prima parte di stagione a causa di un problema vascolare alle gambe. Nona nel recente appuntamento di Coppa del Mondo a Nove Mesto, Ferrand Prévot punta a conquistare la prima affermazione stagionale, per lanciare la propria candidatura a un ruolo da protagonista nella seconda parte di stagione.

Programma diviso in tre giornate per La Thuile MTB: Venerdì 21 Giugno sono previste le prove del tracciato e le operazioni preliminari, mentre l’evento entrerà nel vivo il giorno successivo con le prove di Internazionali d’Italia Series. Si comincia alle 10.30 con la prova delle UCI Junior SeriesUomini, seguita dalle competizioni femminili (Open e Junior Series Donne) alle 12.30 e dalla gara Uomini Open alle 15.00. Chiusura Domenica 23 Giugno con le competizioni giovanili: alle 10.00prenderanno il via gli Esordienti Uomini, seguiti dalle 11.00 dalle Donne Esordienti e Allieve e alle 13.30 dagli Allievi Uomini.

 

Verona, 14 Giugno 2019

Ferrand-Prévot

FOTO: 1) Maxime Marotte inseguito da Jordan Sarrou a Nalles (Credits: Mario Pierguidi); 2) Pauline Ferrand-Prévot in azione in Coppa del Mondo di MTB (Credits: Michele Mondini).

FONTE COMUNICATO STAMPA

Kerschbaumer e Lechner contro tutti: Nalles spera in un lampo tricolore

Kerschbaumer e Lechner a Nalles

Kerschbaumer e Lechner puntano a ben figurare Domenica 14 Aprile 2019 alla Marlene Südtirol Sunshine Race di Nalles

Kerschbaumer e Lechner

Kerschbaumer e Lechner

Domenica 14 Aprile la 19a edizione dell’evento con più storia del Cross Country italiano: le stelle internazionali Marotte, Fumic, Tempier, Sarrou, Frei e Indergand sfidano i campioni d’Italia al Marlene Südtirol Sunshine Race, seconda tappa di Internazionali d’Italia Series

In diciannove anni di una lunga storia, il Marlene Südtirol Sunshine Race ha regalato numerose giornate da ricordare agli appassionati italiani (e non solo) della grande Mountain Bike. La tradizione si rinnova Domenica 14 Aprile 2019, quando Nalles accoglierà il meglio del cross country a livello internazionale per l’appuntamento “hors catégorie” valido come seconda tappa di Internazionali d’Italia Series.

Gli organizzatori del Sunshine Racers Nals hanno presentato quest’oggi, Martedì 2 Aprile, il programma di una manifestazione, che si preannuncia ricca di emozioni e contenuti tecnici di alto livello. Alla conferenza stampa, tenutasi presso il Raiffeisen Pavillon a Bolzano, hanno preso parte, fra gli altri, il Presidente del Comitato Organizzatore, Florian Pallweber, il Presidente del Comitato Provinciale di Bolzano della Federazione Ciclistica ItalianaNino Lazzarotto, la Vice Direttrice di Raiffeisen Etschtal Karin Ausserhofer, oltre ai Campioni Italiani in carica di Cross Country, gli altoatesini Gerhard Kerschbaumer ed Eva Lechner, fra i grandi favoriti per un possibile successo “in casa”, e all’atleta bolzanina Eva Maria Gatscher.

 

I PROTAGONISTI
L’albo d’oro del Marlene Südtirol Sunshine Race annovera nomi di assoluto rilievo: da Julian Absalon (2005) al Campione del Mondo e Olimpico in carica Nino Schurter (2010), passando per Manuel Fumic (2013-2014), Florian Vogel (2015), Stephane Tempier (2016) e Marco Aurelio Fontana(2012-2017). Il discorso non cambia quando si parla di categoria femminile: la regina di Nalles è infatti Gunn-Rita Dahle, capace di trionfare in sei occasioni in Alto Adige (2003-2006-2007-2015-2016-2017), mentre tra le italiane spiccano i nomi di Paola Pezzo (2004) ed Eva Lechner, protagonista di un poker da sogno nella gara di casa (2009-2010-2012-2013). Nel 2018, le due gare Open sono state monopolio elvetico, con le affermazioni di Matthias Flückiger e Sina Frei.

Anche quest’anno non mancheranno a Nalles i grandi protagonisti del Cross Country internazionale, la disciplina Olimpica della Mountain Bike. Occhi puntati su Gerhard Kerschbaumer (Torpado-Gabogas), mai così brillante ad inizio stagione: il numero 2 del ranking mondiale che proverà a sfruttare il “fattore campo” per mettere il primo sigillo nell’evento di casa. Numerosi sono però gli atleti di livello internazionale già annunciati e intenzionati a contendergli lo scettro, a cominciare da Maxime Marotte (Cannondale Factory Racing), Luca Braidot (CS Carabinieri-Cicli Olympia-Vittoria), il leader di Internazionali d’Italia Series, fresco di successo ad Andora Race Cup Stephane Tempier (Bianchi Countervail) e il tedesco Manuel Fumic (Cannondale Factory Racing), secondo classificato alla Absa Cape Epic. Da non sottovalutare l’altro transalpino Jordan Sarrou (Absolute-Absalon), l’elvetico Fabian Giger (Superior XC Team), il campione in carica del circuito, Gioele Bertolini (Santa Cruz FSA), il friulano Nadir Colledani (Bianchi Countervail) e il russo Anton Sintsov (Primaflor Mondraker Rotor).

FONTE COMUNICATO STAMPA

Nalles attende le stelle della MTB: Cannondale punta su Marotte e Fumic

Nalles gli atleti Cannondale in prima fila

Nalles attende le stelle della MTB, la Cannondale Factory Racing Team sarà in prima fila con Marotte e Fumic

Nalles, Maxime Marotte

Nalles, Maxime Marotte

Gli atleti del Cannondale Factory Racing Team saranno in prima fila al Marlene Südtirol Sunshine Race, seconda tappa di Internazionali d’Italia Series in programma Domenica 14 Aprile a Nalles (Bolzano). Presentazione Martedì 2 Aprile a Bolzano

E’ un appuntamento d’eccezione quello che attende tra poco più di due settimane Internazionali d’Italia Series, il più importante circuito italiano di Mountain Bike. Dopo aver aperto l’edizione 2019 ad Andora (Savona), la challenge organizzata da CM Outdoor Events sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana e dell’Unione Ciclistica Internazionale si appresta a vivere il suo evento “hors catégorie” al Marlene Südtirol Sunshine Race, in programma Domenica 14 Aprile a Nalles (Bolzano).

Giunta alla 19a edizione, la “classica” altoatesina si prepara ad accogliere le stelle del Cross Country internazionale, la specialità Olimpica della Mountain Bike, che si metteranno alla prova sul tradizionale anello di 4 Km con 175 metri di dislivello per giro, caratterizzato dall’impegnativa salita dell’Usignolo. Tra le formazioni più agguerrite al via del Marlene Südtirol Sunshine Race, il Team Cannondale Factory Racing è pronto a giocare un ruolo di primo piano, grazie alla presenza di due atleti di blasone e comprovata esperienza internazionale, Maxime Marotte e Manuel Fumic.

Terzo un anno fa alle spalle di Mathias Flückiger e Stephane Tempier, il 32enne transalpino ha messo nel mirino la storica tappa di Internazionali d’Italia Series. “Mi sono allenato tanto e bene – spiega Marotte – e ora è arrivato il momento di prendere parte ai principali appuntamenti di questo inizio di primavera. A Nalles troverò grandi avversari e una bellissima “location”: il percorso mi piace, la salita è molto lunga e impegnativa. Sono sempre in cerca di sfide di questo livello: solo così riesco ad esprimermi al meglio.”

Al contrario di Marotte, il tedesco Fumic – secondo alla Absa Cape Epic in coppia con Henrique Avancini – conosce già la ricetta per avere successo a Nalles. Il 36enne di Kirchheim unter Teck si è infatti aggiudicato due edizioni consecutive del Marlene Südtirol Sunshine Race (2013 e 2014), classificandosi al secondo posto nel 2015. Il duo Cannondale dovrà guardarsi dall’agguerrita concorrenza di “rider” al vertice del panorama mondiale, fra i quali il francese Stephane Tempier(Bianchi Countervail), vincitore a Nalles nel 2016 e leader di Internazionali d’Italia Series dopo il successo di Andora, il Campione Italiano Gerhard Kerschbaumer (Torpado-Gabogas), a caccia della la prima affermazione tra gli Elite nell’appuntamento di casa, e molti altri.

Nella mattinata di Martedì 2 Aprile (ore 10.30) è in programma a Bolzano la presentazione della seconda tappa di Internazionali d’Italia Series. Prenderanno parte alla conferenza stampa, organizzata presso il Raiffeisen Pavillon, oltre al Presidente del Comitato Organizzatore Florian Pallweber, il Presidente della FCI Provinciale di Bolzano Nino Lazzarotto e i due Campioni Italiani Elite di Cross Country, Gerhard Kerschbaumer ed Eva Lechner.

Domenica 14 Aprile, il programma del Marlene Südtirol Sunshine Race prevede alle 8.30 le gare Donne Esordienti e Allieve, seguita dagli appuntamenti riservati a Uomini Esordienti (9.15)Uomini Allievi (10.00)Uomini Junior (11.15)Donne Open e Juniores (13.00) e, infine, Uomini Open (15.00).

FONTE COMUNICATO STAMPA