Viviani inarrestabile: poker al Giro

Viviani inarrestabile conquista il quarto successo al Giro

Viviani inarrestabile sulle strade del Giro conquista uno storico poker che ripaga il velocista della Quick Step di tanti sacrifici

Viviani Inarrestabile

Viviani Inarrestabile (fonte sito Ansa)

Viviani inarrestabile, punto! Non c’è molto da aggiungere quando un ciclista completa un poker di vittorie in una grande corsa a tappe. Lo scorso anno ci riuscì Fernando Gaviria colombiano che lo scorso anno indossava la maglia del team di Elia.

L’arrivo ad Iseo premia il veronese che batte tutti in primis Sam Bennett (Bora – Hansgrohe). La tappa si presta anche alla fuga a lunga gittata in una frazione che può rappresentare l’ultima speranza per chi cerca il colpo di mano per ottenere un successo parziale.

Dopo la partenza da Riva del Garda cominciano a susseguirsi i tentativi di allungo da parte di molti corridori ma tutti vengono stoppati sul nascere. La fuga buona vede protagonisti Wout Poels (Team Sky), Ben Hermans (Israel Cycling Academy), Alessandro De Marchi (Bmc) oltre a Luis Leon Sanchez (Astana). Sui fuggitivi provano, senza fortuna, a portarsi alcuni uomini della Bardiani.

Nel finale il tracciato si bagna e da dietro il gruppo (che già era in controllo) accelera per scongiurare colpi a sorpresa. Provano ad allungare Stybar e Henao. Quando tutto porta a pensare che sarà fuga ecco che ci prova Maurits Lammertink (Katusha – Alpecin)che viene ripreso quando al traguardo mancano soltanto due chilometri: ora si sarà volata.

Sam Benett prova ad anticipare tutti ma non ha fatto i conti con lo splendido lavoro di  Fabio Sabatini che aiuta Elia Viviani a conquistare un incredibile poker. Terza piazza per un altro atleta tricolore: Niccolò Bonifazio.

Simon Yates mantiene il suo vantaggio su Tom Dumoulin (Sunweb) e da domani inizia il trittico da paura delle tappone di montagna, si andrà a Prato Nevoso e nessuno potrà bluffare.

 

Team Katusha-Alpecin al Giro lista dei partenti

Team Katusha-Alpecin al Giro si rivede Tony Martin

Team Katusha-Alpecin al Giro senza Marcel Kittel e Ilnur Zakarin, il leader sarà  Tony Martin il velocista designato sarà Baptiste Planckaert

Team Katusha-Alpecin al Giro

Team Katusha-Alpecin al Giro

Team Katusha-Alpecin al Giro d’Italia senza grandi pretese di fare classifica dopo i tentativi di Ilnur Zakarin che negli ultimi anni era ormai diventato un habitué della Corsa Rosa. Assente anche Marcel Kittel le velleità di vittoria in volata per il team svizzero ma di forte matrice russa sono affidate a Baptiste Planckaert, belga che potrà affacciarsi nelle top 10 con qualche balzo anche in top 5.

Il nome di maggior profilo è quello di Tony Martin, cavallo di ritorno alla corsa rosa: il possente tedesco vanta una sola precedente partecipazione, nell’ormai lontano 2008. L’obiettivo di Tony Panzerwagen Martin è naturalmente quello di ottenere un successo di tappa, con particolare attenzione alle prove a cronometro. Negli esercizi individuali possono ben figurare anche il britannico Alex Dowsett e il danese Mads Würtz Schmidt.

 

Nelle frazioni ondulate cercheranno di ben figurare il portoghese José Gonçalves e il neerlandese Maurits Lammertink. Completano la selezione i russi Maxim Belkov e Viacheslav Kuznetsov.