Mikel Landa supporta Eduardo Santas

Mikel Landa supporta il ciclista paralimpico Eduardo Santas

Mikel Landa supporta Eduardo Santas ciclista vittima di una emiplagia per preparare il cammino verso le Paralimpiadi di Tokio 2020

Mikel Landa (fonte pagina Facebook)

Mikel Landa (fonte pagina Facebook)

Mikel Landa supporta Eduardo Santas nell’avventura verso le Pralimpiadi di Tokio 2020, l’atleta paralimpico vittima di emiplagia da quando aveva quattro anni (la malattia paralizza la parte destra del corpo). Il campione paralimpico iberico ha conquistato il bronzo alle Paralimpiadi di Rio 2016 nel team dello sprint ma era rimasto senza squadra

Landa è il Presidente della Fondazione Euskadi e ha proposto a Santas di unirsi al gruppo sportivo

“Eduardo è un esempio di forza per quello che ha fatto, lui ha combattuto due volte più rispetto a noi e ha moltissimo da insegnare” ha spiegato il forte ciclista iberico.

Landa ha scoperto  la storia di Santas grazie al collega Markel Irizar, il corridore terzo al Giro d’Italia 2015 e quarto al Tour de France 2017, ha quindi deciso di aprire le porte del team Under 23 facendo diventare Eduardo a tutti gli effetti un professionista del pedale

“La Fondazione Euskadi vuole darmi la possibilità di fare un salto di qualità nella mia carriera sportiva avendo l’opportunità di gareggiare nella squadra Elite Under 23 per tutta la stagione – ha spiegato Santas in merito alla sua firma – spero di poter offrire prestazioni in grado di farmi competere con loro e insieme possiamo dimostrare il grande livello che esiste nel ciclismo Paralimpico , oltre ad aiutarmi a progredire nel mio viaggio verso Tokyo 2020″, conclude il Navarrese.

L’11, il 12 e il 13 gennaio si è svolta a Manchester la prima gara della Coppa europea di paraciclismo su pista e il Zaragozano Eduardo Santas ha iniziato la sua stagione in modo imbattibile con una medaglia d’argento, due medaglie di bronzo e un quarto posto.

 

Trek-Segafredo al Giro lista dei partenti

Trek-Segafredo al Giro con Gianluca Brambilla

Trek-Segafredo al Giro svelati dai partner commerciali la formazione di Luca Guercilena che punterà sull’esperienza di Gianluca Brambilla

Trek-Segafredo al Giro

Trek-Segafredo al Giro

Trek-Segafredo al Giro d’Italia: nove diversi partner commerciali del  – Segafredo Zanetti, CA Technologies, Santini, Rudy Project, JSH Hotels Collection, NamedSport, MapeiSport, Dorelan e Scicon – hanno contribuito a svelare la formazione che prenderà parte al Giro d’Italia.

La formazione di Luca Guercilena potrà contare anche su un italiano tra i suoi otto, il 30enne Gianluca Brambilla che in carriera ha vinto una tappa e vestito per due giorni la maglia rosa.

Attenzione al giovane danese Niklas Eg che ha ben impressionato al Tour of Croatia, ed il colombiano Jarlinson Pantano altro uomo adatto alle salite che potrebbe puntare alla maglai azzurra della montagna.. In assenza di Giacomo Nizzolo, sempre alle prese con problemi fisici, sarà Boy Van Poppel a lanciarsi nelle volate ma la squadra avrà anche qualche buona possibilità con le fughe vista la presenza di ottimi pedalatori come Laurent DidierMarkel Irizar e soprattutto Mads Pedersen e Ryan Mullen.

Luca Guercilena, General Manager: «Avremo un misto di esperienza e giovani corridori, con l’obiettivo principale di sostenere Gianluca Brambilla nella sua rincorsa ad un risultato importante. Sono convinto che i nostri otto corridori sapranno lavorare al meglio e naturalmente tra i nostri obiettivi ci sono le vittorie di tappa»