Valcar Cylance, bilancio positivo in Belgio. La squadra cresce

Valcar Cylance bene la “campagna belga”

Valcar Cylance chiude con un bilancio positivo la campagna belga tra  Driedaagse Brugge-De Panne e Gand Wevelgem

VALCAR CYLANCE

VALCAR CYLANCE

Un test superato sulla via della migliore condizione. Le due prove di World Tour, Driedaagse Brugge-De Panne e Gand Wevelgem confermano la crescita di Elisa Balsamo, della campionessa italiana Marta Cavalli e di Maria Giulia Confalonieri. La bella prestazione della Balsamo a De Panne (sesta classificata) le è valsa la nomination di prima italiana sul traguardo della classica belga dove, anche Cavalli (tredicesima) si è aggiunta alle velocità del gruppo delle migliori.

”Per me sono state due gare in cui la squadra è stata all’altezza della situazione, dove finora sono andate meglio, e anche i risultati sono una ventata di aria fresca in vista dei prossimi appuntamenti- ha commentato il direttore sportivo Davide Arzeni-. Va bene così, rientrare due volte nelle prime dieci posizioni non può che darmi grande fiducia sulla crescita di tutta la squadra”.

Così come a De Panne, anche nella Gand-Wevelgem, ottimo l’approccio alla gara da parte delle atlete, che hanno continuato a controlloare le posizioni agli avanposti del gruppo a cominciare da Balsamo e Cavalli stesse rispettivamente nona e decima classificata sotto lo striscione di arrivo. Tutto questo è di buon auspicio verso la Dwars door Vlaanderen (Attraverso le Fiandre) in programma mercoledì 3 aprile, in Belgio.

 

Giovanissime alla ribalta, Marta Pavesi vince a Macherio (Mb)

La squadra giovanile intanto ha iniziato alla grande la stagione, vincendo già nella gara di esordio della categoria Esordienti. Marta Pavesi, tredicenne lecchese di Sirone, si è aggiudicata infatti il Trofeo Midas di Macherio (Monza e Brianza) battendo in volata il gruppo proprio sotto lo sguardo del presidente Valentino Villa, compiaciuto della propria atleta.

Setmana Valenciana, Barbara Malcotti brinda alla maglia bianca

Setmana Valenciana, Barbara Malcotti maglia bianca

Setmana Valenciana, Barbara Malcotti conquista la maglia bianca riservata alle cicliste più giovani in gara

Setmana Valenciana: Malcotti in maglia bianca (fonte comunicato stampa)

Setmana Valenciana: Malcotti in maglia bianca (fonte comunicato stampa)

Una bella soddisfazione per Barbara Malcotti che conquista la speciale graduatoria riservata alle giovani, vincendo la maglia bianca della Setmana Ciclista Valenciana (Spagna) che si è conclusa, dopo quattro tappe, a Sagunt. La trentina, 19 anni quarta lo scorso anno al mondiale su strada juniores di Innsbruck, ha dimostrato di essere fortemente competitiva e che poco ha da invidiare alle grandi del gruppo quando è sorretta dalla vena agonistica. Fedele alle sue doti di scalatrice, la promettente atleta della Valcar Cylance ha lottato e retto bene l’impatto con la nuova categoria togliendosi la soddisfazione di salire sul podio insieme alla vincitrice della Vuelta, la tedesca Clara Koppenburg.

PISTA – Campionati del Mondo
Pronte per la causa azzurra ai Campionati del Mondo su pista Elisa Balsamo, Maria Giulia Confalonieri, Vittoria Guazzini e Miriam Vece le quali, a partire da mercoledì e fino al 3 marzo, disputeranno il meeting iridato nel velodromo di Pruszkow, in Polonia. Una convocazione che gratifica il team Valcar Cylance orgoglioso che quattro sue atlete possano difendere la bandiera della propria Nazione nell’inseguire il sogno mondiale.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

Confalonieri-Balsamo, bronzo ad Hong Kong

Confalonieri-Balsamo, coppia di bronzo nella Madison

Confalonieri-Balsamo conquistano la medaglia di bronzo nell’ultima prova di Coppa del Mondo su pista di Hong Kong nella Madison chiudendo seconde nella classifica finale

Confalonieri-Balsamo

Confalonieri-Balsamo (fonte FCI)

Confalonieri-Balsamo coppia di bronzo nella  seconda giornata di gare della sesta ed ultima tappa di Coppa del Mondo su pista in svolgimento ad Hong Kong. Dopo le vittorie dei quartetti le due atlete azzurre portano a casa una medaglia di bronzo davvero importante.

Elisa Balsamo Maria Giulia Confalonieri hanno dovuto cedere alle fortissime olandesi Kirsten Wild-Amy Pieters (29 punti) che hanno preceduto le colleghe belghe Lotte Kopecky- Jolien D’Hoore (24 punti). 

Le nostre ragazze, grazie a questo risultato si piazzano in seconda posizione nella classifica finale di Coppa di specialità con 1920 punti, a 30 punti dalla Gran Bretagna. Terza posizione per le ragazze della Russia, con 1775 punti.

Soddisfatto il CT Dino Savoldi: “Possiamo essere molto più forti di così. Abbiamo bisogno di correre e di allenarci di più per migliorare la tecnica e la sintonia di coppia”.

 

Elisa Balsamo terza alla Gooik-Gerardsbergen-Gooik

Elisa Balsamo terza nella prestigiosa corsa belga

Elisa Balsamo terza alla Gooik-Gerardsbergen-Gooik, corsa belga che ha visto la vittoria di Sarah Roy

Elisa Balsamo terza

Elisa Balsamo terza

Elisa Balsamo terza alla Gooik-Gerardsbergen-Gooik, la forte atleta della Valcar-PBM ha ben figurato nella prestigiosa corsa belga vinta da Sarah Roy.

Dopo quasi un mese di lontananza dalle competizioni su strada a causa degli impegni su pista, Elisa è tornata a brillare e con lei anche Maria Giulia Confalonieri che ha ottenuto un interessante settimo posto, le due ragazze hanno dimostrato ancora una volta una intesa assolutamente vincente.

Se davanti a dominare la scena c’è stato il duo della Mitchelton-Scott formato da Gracie Elvin e Sarah Roy scattate sul Bosberg alle loro spalle la coppia Balsamo-Confalonieri ha dimostrato intelligenza tattica e solidità mentale.

All’inseguimento delle due fuggitive c’era un gruppetto di dieci atlete ma le due più pronte sono risultare le ragazze in fucsia che hanno ottenuto il migliore dei risultati possibili a quel punto della gara.

Nonostante la condizione non ancora perfetta, la nostra  Elisa Balsamo  è scattata sul GPM tagliando fuori dai giochi la pericolosa Lorena Wiebes. Quando si è capito che le due davanti erano imprendibili, dunque, Maria Giulia Confalonieri ha provato a scattare in due occasioni, mentre Elisa ha pensato di conservare le forze per la volata finale.

Elisa Balsamo ora volerà a Mosca con le colleghe della nazionale per andare a caccia di punti fondamentali per le qualificazioni alle Olimpiadi di Tokyo 2020.

Paternoster vince il GP Liberazione Pink

Paternoster vince la sua prima corsa Elite su strada

Paternoster vince il Gran Premio della Liberazione Pink, per la giovane trentina della Astana è il primo successo su strada nella categoria Elite

Paternoster vince il GP Liberazione

Paternoster vince il GP Liberazione

Paternoster vince la terza edizione del Gran Premio della Liberazione Pink, la giovane trentina conferma tutte le sue credenziali come stella del futuro (se non già del presente) del ciclismo mondiale. Dopo le due vittorie consecutive di Marta Bastianelli ecco che è Letizia Paternoster a iscrivere il proprio nome nell’albo d’oro della corsa capitolina.

 

Letizia  nella Capitale ha colto il primo successo su strada della ancor breve carriera tra le élite grazie al bel lavoro dell’ Astana Women’s Team, la diciottenne,  assieme a quattro rivali,ha  anticipato il gruppo nell’ultimo giro andando a conquistare la vittoria finale. Alle sue spalle  si sono classificate Maria Giulia Confalonieri (Valcar PBM), la lituana Rasa Leleivyte (Aromitalia Vaiano), la russa Diana Klimova (Russia) e Nadia Quagliotto (Top Girls Fassa Bortolo).

Il gruppo, che ha tagliato il traguardo a 7″, è stato regolato da Rachele Barbieri (Squadra Mista Wiggle-Chirio). Completano la top 10 Martina Alzini (Astana Women’s Team), Elisa Balsamo (Valcar PBM), Maria Vittoria Sperotto (Bepink) e Debora Silvestri (Eurotarget Bianchi Vitasana).

Omloop Het Nieuwsblad femminile vince Siggaard

Omloop Het Nieuwsblad femminile vince Siggaard, terza Confalonieri

Omloop Het Nieuwsblad femminile a sospresa vince la daneese Siggaard del Team Virtu Cycling, terza Maria Giulia Confalonieri

Omloop Het Nieuwsblad femminile

Omloop Het Nieuwsblad femminile

Omloop Het Nieuwsblad femminile ha visto imporsi, a sopresa, la danese Christina Siggaard, portacolori del Team Virtu Cycling che compirà 24 anni tra un mese esatto. La classica del nord comprendeva muri e pavé ma non ha fatto la selezione che si poteva prevedere. Sono arrivate cosi in tante a giocarsi la vittoria finale in un gruppo abbastanza numeroso.

Il percorso non in gradi, si diceva, di fare l’adeguata selezione, ha però appesantito le gambe delle ruote veloci del gruppo. Lo sprint finale di questa ’Omloop Het Nieuwsblad  femminile è stato dunque segnato dalla fatica fatta lungo tutto il percorso e ad imporsi è stata  Christina Siggaard che ha scelto un grande palcoscenico per la prima vittoria in carriera in una corsa del calendario UCI.

In seconda posizione si è piazzata la statunitense Alexis Ryan mentre, grazie ad un buonissimo sprint,  Maria Giulia Confalonieri della Valcar-PBM è riuscita a conquistare il terzo gradino del podio mettendo in mostra un’ottima condizione fisica in vista dei prossimi Campionati del Mondo su Pista. L’australiana Chloe Hosking (Alé Cipollini) è giunta  quarta davanti a Coryn Rivera (Sunweb), Jolien D’Hoore non è andata oltre l’ottava posizione mentre va segnalato anche l’ottimo nono posto di Marta Cavalli, anche lei della Valcar-PBM.

Giro della Toscana tappa a maglia a Janneke Ensing

Giro della Toscana vittoria per l’atleta della Alé Cipollini

Giro della Toscana

Lo sprint finale al Giro della Toscana

Giro della Toscana la prima frazione,con partenza e arrivo a Segromigno in Piano nella piazza dedicata a Michela Fanini, sorride alla Alé Cipollini. A conquistare il successo di giornata è l’olandese Janneke Ensing che già aveva messo in mostra la sua ottima condizione fisica vincendo l’ultima tappa del Boels Rental Ladies Tour.

L’attacco decisivo è avvenuto sull’ultimo dei due passaggi sulla salitella di Segromigno in Monte a pochi chilometri dall’arrivo: ad allungare sono state Ensing, Moolman e Confalonieri che poi sono riuscite a tenere un piccolissimo margine di vantaggio, appena 5″, sulla prima parte del gruppo. Lo sprint ristretto ha visto prevalere Janneke Ensing davanti ad Ashleigh Moolman e Maria Giulia Confalonieri, la volata di gruppo è stata vinta dalla polacca Marta Lach su Elisa Balsamo e Debora Silvestri.

Gli abbuoni conquistati al traguardo e ad uno sprint intermedio hanno permesso a Janneke Ensing di balzare anche in testa alla classifica generale a pari tempo con Ashleigh Moolman, a 12″ ci sono Cecilie Uttrup Ludwig e Lisa Klein, a 16″ Maria Giulia Confalonieri.