Marco Zamparella firma con la Natura4ever Sovac

Marco Zamparella firma con la Natura4ever Sovac

Marco Zamparella firma con la Natura4ever Sovac dopo l’addio alla Amore & Vita – Prodir

Marco Zamparella Firma

Marco Zamparella Firma

Marco Zamparella firma con la Natura4ever Sovac e saluta la Amore e Vitacon cui aveva corso per tre stagione e con la cui maglia, lo scorso anno, aveva conquistato il Memorial Marco Pantani.

Il 30enne corridore toscano raggiungerà un vero e proprio mostro sacro del ciclismo tricolore: Davide Rebellin. L’esordio con la nuova divisa potrebbe avvenire il prossimo mese di Febbraio, in Francia, al Tour La Provence e al Tour du Haut Var.

La trattativa con la Natura4ever Sovac “è nata grazie all’interessamento di Claudio Chiappucci che mi stima molto dal punto di vista atletico e crede che posso dare ancora molto al ciclismo” ha spiegato Marco che ha aggiunto “sono felice di poter lavorare con il direttore sportivo Mario Buscema. Per me questa è una grande opportunità anche perché potrò correre al fianco di un mito come Rebellin“.

“Le tre stagioni alla Amore & Vita sono stare fantastiche e ringrazio tutto il team per il supporto che mi ha dato  ora però voglio dare tutto per il nuovo team. Non vedo l’ora di poter aiutare Davide, magari nelle fasi cruciali di qualche  corsa, portandolo nelle prime posizioni oppure chiudendo degli attacchi e sicuramente lui potrebbe contraccambiare magari su degli arrivi in volata. Una cosa è certa da Rebellin ho tutto da imparare, nel come affrontare una corsa e nel come essere sempre un professionista impeccabile”.

Marco Zamparella firma con il nuovo team: il Comunicato su Facebook

“L’ anno 2018 si apre nel modo migliore con la firma del mio contratto con la formazione sovac natura4ever. Sono arrivato in una squadra con grandi ambizioni e con una struttura ben consolidata ben gestita da geoffrey tagliato. Sono felice di abbracciare questo progetto e di poter lavorare con persone competenti come il direttore sportivo Mario Buccema. Questo nuovo progetto, oltre a farmi portare avanti la mia carriera competitiva, mi darà l’opportunità di correre al fianco di un “grande” come Davide Rebellin e il suo interesse per me mi ha dato molta gioia.
Voglio ringraziare in questo momento importante della mia carriera tutti i fan e le persone che hanno sempre creduto in me. Un ringraziamento particolare a Claudio Chiappucci, questa nuova opportunità è anche il merito della sua fiducia nutrita nei miei confronti.
Ricevere la stima di un grande campione come Claudio mi riempie il cuore!
Infine, ma non ultimo, ringrazio coloro che mi hanno permesso di esprimere al meglio nel mondo della professionalità in questi 3 anni: amore e vita e la famiglia fanini.
Ora, come si dice in questi casi “pancia a terra e pedalare”. in accordo con lo staff e i tecnici, non abbiamo ancora stabilito un programma di gare ma il mio inizio di stagione dovrebbe essere il giro della Provenza e il Tour in alto var a febbraio “.

 

Il pizzaiolo Zamparella sforna il trionfo

Il pizzaiolo Zamparella dal forno al trionfo

Il pizzaiolo Zamparella

Il pizzaiolo Zamparella

Il pizzaiolo Zamparella bette il nazionale Diego Ulissi. Abbiamo parlato del risultato a sorpresa del 14esimo Memoria Marco Pantani. E’ stata una gara davvero gagliarda quella del portacolori della Amore & Vita -Selle SMP che si è sciroppato 145 km di fuga coronata con una tanto bella quanto insperata vittoria. Una settimana prima, in Canada, Diego Ulissi si prendeva la soddisfazione di battere in volata niente meno che il Campione del Mondo Peter Sagan e il Campione Olimpico Greg Van Avermaet. E mentre al di là dell’Oceano Atlantico il buon Diego alzava le braccia al cielo cosa faceva Marzo Zamparella?

Udite, udite, Marco Zamparella sfornava pizze! Si avete capito bene sfornava pizze. Una storia stupenda che ci fa piacere raccontare. Il mondo del ciclismo ha le sue luci ma anche le zone meno note. E il corridore classe 1987 all’arrivo ha raccontato la sua storia: “Non posso vivere solo col ciclismo e quindi oltre alle corse, quelle alle quali la nostra squadra riesce a partecipare, tiro avanti facendo le pizze a San Miniato” ha detto il toscano a fine corsa.

Bravo Marco, l’altro Marco dall’alto, sarà fiero della tua energia!

 

Marco Zamparella vince il Pantani

Marco Zamparella colpo a sorpresa al Pantani

Marco Zamparella

Marco Zamparella vince il Memorial Pantani

Marco Zamparella è  il vincitore a sorpresa del Memorial Pantani valido per la Ciclismo Cup. L’atleta dalla Amore & Vita – Selle SMP ha tagliato per primo il traguardo davanti ad un Diego Ulissi in forma mondiale il che rende ancor più memorabile l’impresa de “Il poeta” (cosi soprannominato per la passione per la poesia).

Dopo una quindicina di chilometri a ranghi compatti, iniziano gli attacchi di vari atleti senza che il gruppo dia il “via libera” alla fuga; bisogna arrivare al cinquantesimo chilometro di corsa perché parta una fuga. Sono due i corridori che riescono ad allungare. Sebastian Schonberger della Tirol Cycling e Marco Zamparella della Amore & Vita – Selle SMP.

I fuggitivi raggiungono anche i cinque minuti di vantaggio sul gruppo degli inseguitori poi la nazionale italiana prende in mano le operazioni per completare il ricongiungimento. Il distacco si abbassa lievemente e sulla salita di  Montevecchio la  coppia della Androni-Sidermec Mattia Cattaneo ed Egan Bernal, affiancata dall’azzurro Diego Ulissi va prima a riprendere e staccare l’austriaco Schonberger, poi va a riportarsi su Zamparella, formando un quartetto in testa alla gara.

 

Ai meno cinque chilometri dal traguardo il gruppo è ancora a oltre un minuto dai primi, è evidente che sarà volata a ranghi ristretti. Parte la volata e a sorpresa ad imporsi è assolutamente l’outsider del gruppetto: vince Marco Zamparella e trionfa, dunque, davanti a Diego Ulissi, che può ritenersi soddisfatto della sua condizione prima della partenza per Bergen, terza e quarta piazza per  Bernal e Cattaneo che consentono alla Androni di mantenere la testa della Ciclismo Cup.