Tate Meintjes muore in un incidente in allenamento

Tate Meintjes si è scontrato con un veicolo

Tate Meintjes muore durante l’allenamento alla Redlands Bicycle Classic per uno scontro con un’automobile, 

Tate Meintjes

Tate Meintjes

Tate Meintjes, 19enne ciclista statunitense, è stato investito durante un allenamento per la prova a cronometro della Redlands Bicycle Classic.

Il giovane atleta del Team California, era assieme ad  gruppo di altri corridori che stavano provando in anteprima un tratto in discesa di Sand Canyon Road del percorso della prima tappa della gare americana

Meintjes si è scontrato con un’automobile che ha improvvisamente cambiato direzione, il ragazzo ha subito gravissime lesioni schiantandosi contro il vetro dell’automobile. Nei pressi dell’impatto stava transitando un medico che ha prestato le prime cure al ragazzo in attesa dell’arrivo dei soccorsi.

Tate, è stato prontamente trasportato presso l’ospedale universitario di Loma Linda, ma nulla è stato possibile per salvargli la vita ed è stato dichiarato morto nella tarda serata di martedì.

Tate Meintjes, nel tratto in discesa, era preceduto da una Honda Accord che ha compiuto una inversione a U travolgendo il ciclista che non ha avuto la possibilità di frenare o deviare.

Meintjes, originario di Reno in Nevada, ha iniziato a gareggiare nel 2013 con le mountain bike eccellendo fin da juniores conquistando la Pro XCT nella categoria 17-18 anni a Fontana nel 2017 e la Pro XCT Bonelli.

I buoni risultati ottenuti hanno attirato l’attenzione dell’USA Cycling, che lo ha selezionato per la Canada Cup nello stesso anno. Nel 2018 è entrato a far parte del California Development Team e si è iscritto alla facoltà di ingegneria meccanica presso l’Università del Nevada a Reno. Il cambio di team lo ha portato a competere su strada diventando un membro del Team California con cui ha ottenuto un terzo posto alla Bariani Road Race a Zamora, in California

I genitori di Meintje, avvertiti della tragedia, si sono recati a Redland e hanno chiesto al team di prendere il via ugualmente alla corsa per onorare la memoria del figlio. Il team California ha promosso l’hashtag #ridefortate da utilizzare durante l’evento.

“Siamo assolutamente affranti da questa terribile tragedia – ha dichiarato Marc Shaw, presidente della Redlands Bicycle Classic – la comunità ciclistica è molto affiatata, la perdita di un ciclista giovane e talentuoso si fa sentire in tutte le discipline del ciclismo: il comitato di gara si è reso disponibile per garantir il necessario supporto agli atleti in questo triste momento”.

L’incidente dello sfortunato atleta è il secondo in una settimana che funesta la contea di San Bernadino, in California. Pochi giorni fa, per l’esattezza l’11 marzo un 13enne è stato vittima di un incidente come riportato dal Redlands Daily Facts.

La stessa Redlands Bicycle Classic  era già stata toccata da un lutto nel 2015 quando il ciclista Erica Grief morì in un incidente automobilistico mentre guidava da Reno a Redlands per l’inizio della gara.

Questa è la seconda morte per scuotere la comunità ciclistica professionistica statunitense: il suicidio di Kelly Catlin del Team Pursuit ha sconvolto il sistema americano.