VAR nel ciclismo: prima espulsione!

VAR nel ciclismo: Luke Rowe espulso

VAR nel ciclismo ha emesso il suo primo storico verdetto al Giro delle Fiandre: Luke Rowe è stato espulso quando mancavano 60 chilometri 

VAR nel ciclismo: il caso Rowe

VAR nel ciclismo: il caso Rowe

VAR nel ciclismo, l’introduzione del nuovo sistema di controllo televisivo in Real Time delle corse ciclistiche ha visto scrivere la sua prima storica pagina. Durante lo scorso Giro delle Fiandre, svoltosi la domenica di Pasqua è avvenuto il primo caso di squalifica.

Il primo a farne le spese (e suo malgrado ad entrare nella storia) è stato Luke Rowe che ai meno 60 chilometri dall’arrivo, in avvicinamento al Vecchio Kwaremont, ha scartato verso destra e ha pedalato per alcuni metri tra marciapiede e pista ciclabile.

Il comportamento del 28enne ciclista gallese non è consentito dal regolamento oltre ad essere stato pericoloso perché ha dovuto fare uno slalom tra gli spettatori.

I giudici addetti alla “moviola”, che ha debuttato due settimane fa alla Milano-Sanremo ma che non aveva ancora portato a un’applicazione pratica, hanno decretato l’espulsione del corridore del Team Sky e di sanzionarlo con una multa di 170 euro.

Rowe è stato stoppato una decina di chilometri dopo il fatto, il Var ha agito subito.

 

 

 

 

Luke Rowe: gamba rotta all’addio al celibato!

Luke Rowe si rompe una gamba durante un addio al celibato

Luke Rowe

Luke Rowe

Luke Rowe, gallese del Team Sky, stava festeggiando l‘addio al celibato del fratello maggiore Matthew (ex corridore fino al 2014) con una tutto sommato innocente giornata in compagnia facendo rafting (certo non uno sport privo di rischi).  Al mattino presto, con il resto della compagnia, stava affrontando una rapida quando uno scossone dell’imbarcazione lo ha spinto giù dal gommone andando a colpire, con la gamba destra, il fondale roccioso del fiume che stavano percorrendo.

Fin da subito Luke Rowe si è reso conto che il dolore acuto non era una semplice botta, trasportato all’ospedale di Cardiff, il gallese si è sottoposto ad accertamenti clinici che hanno evidenziato la frattura della tibia e del perone della gamba destra. Lo staff medico ha deciso di intervenire chirurgicamente per ridurre la frattura, in ogni caso per il ventisettenne si prevede un lungo periodo di stop e convalescenza.

“Mio fratello Matt si sposa e quindi sono rimasto con la famiglia e gli amici per il suo addio al celibato, la prima mattina siamo andati a fare del rafting ed ho avuto questo incidente, facendo il ciclista sono abituato a botte e contusioni ma questa volta ho subito capito che era qualcosa di più grosso” ha dichiarato Rowe.

Rod Ellingworth, allenatore del Team Sky, si è espresso sui tempi di recupero: “Un simile infortunio mette a dura prova il carattere di chiunque, Luke ne ha molto. Spiace perché è un bravo ragazzo ed un elemento importante per la squadra, il team sarà al suo fianco durante il periodo di convalescenza, non sappiamo quanto tempo ci vorrà ma temo che la stagione sia compromessa”.