Neri Sottoli pronta per il Giro di Colombia

Neri Sottoli-Selle Italia-KTM in Colombia

Neri Sottoli – Selle Italia – KTM pronta per affrontare la Vuelta a Colombia 2.1.con  Dayer Quintana come leader 

Neri Sottoli (fonte comunicato stampa)

Neri Sottoli (fonte comunicato stampa)

Secondo impegno stagionale per la Neri Sottoli – Selle Italia – KTM che da martedì 12 correrà la Vuelta a Colombia

Sei le frazioni in programma con una cronosquadre in quel di Medellin che aprirà la contesa e il difficile arrivo in salita di Alto de Palmas come giudice finale in una corsa che nel 2018 vide tra i protagonisti il nostro Dayer Quintana, vincitore in quel di Manizales.

Sarà il colombiano il faro della squadra diretta da Luca Amoriello che potrà contare anche sul recuperato Luca Pacioni, già due volte in top 5 alla Vuelta a San Juan.

Il velocista romagnolo sarà supportato da Liam Bertazzo, reduce da grandi risultati in pista con la Nazionale mentre l’austriaco Sebastian Schonberger e Etienne Van Empel saranno ottimi elementi per le ambizioni di classifica di Quintana.

Chiude il roster il debutto tra i professionisti di Lorenzo Fortunato.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Niccolò Bonifazio vince la Tropicale Amissa Bongo

Niccolò Bonifazio vince la corsa africana

Niccolò Bonifazio vince la Tropicale Amissa Bongo corsa del calendario africano mai vinta da un corridore italiano

Niccolò Bonifazio vince la Tropicale Amissa Bongo

Niccolò Bonifazio vince la Tropicale Amissa Bongo

Niccolò Bonifazio vince la Tropicale Amissa Bongo conquistando anche tre frazioni intermedie e regalando all’Italia il primo successo nella corsa africana.

Andrea Palini e Luca Pacioni prima del corridore della Direct Ènergie erano riusciti a conquistare delle frazioni in questa fetta di Africa equatoriale. Al via della corsa era presente anche la Androni Giocattoli–Sidermec che però non è riuscita a incidere mentre a tenere alto i nostri colori ci ha pensato il “baffuto” velocista di Cuneo.

Nella prima frazione il corridore italiano “emigrato” in Francia aveva tagliato il traguardo a braccia levate, bissando il giorno dopo e conquistando uno splendido tris nella quinta tappa. Proprio grazie agli abbuoni di tappa, complice un percorso a maggior parte pianeggiante, Niccolò è riuscito a precedere il francese (di origini africane) della Vital Concept – B&B Hotels, Lorrenzo Manzin (che ha conquistato due tappe).

Un po’ deludente la presenza di Andre Greipel che con la nuova divista della Arkea–Samsic fa sua una tappa ma non riesce a lasciare il segno come, invece, ci si sarebbe attesi.

 

Classifica generale finale:

1 – BONIFAZIO Niccolò Direct Energie 125 100 20:39:25
2 – MANZIN Lorrenzo Vital Concept – B&B Hotels 85 70 0:06
3 – GREIPEL André Arkéa Samsic 70 50 0:14
4 – REGUIGUI Youcef Algeria 60 36 0:17
5 – TESFOM Sirak Eritrea 50 28 0:26
6 – EYOB Metkel Eritrea 40 24 0:28
7 – BISOLTI Alessandro Androni Giocattoli – Sidermec 35 20 0:32
8 – MUNYANEZA Didier Rwanda 30 18 0:33
9 –  TEKLEHAIMANOT Daniel Eritrea 25 16 0:34
10 – MULUBRHAN Henok Eritrea 20 14 0:37

Nocentini vincente a quasi quarant’anni

Nocentini vincente al Tropicale Amissa Bongo 2018

Nocentini Vincente anche in Africa, nella terza tappa della Tropicale Amissa Bongo 2018, a 39 anni.

Nocentini Vincente

Nocentini Vincente

Nocentini vincente a trentanove  anni dimostra la sua continua voglia di stupire, andando a trionfare nella Fougamou – Lambaréné, di 114 km, terza tappa del Tropicale Amissa Bongo 2018. Corsa esotica, in Gabon, lontana dalle luci della ribalta ma questo non ferma la voglia del buon Rinaldo di primeggiare.

Tappa non particolarmente ostica ma comunque selettiva proprio grazie all’azione del corridore italiano che per il terzo anno consecutivo veste la maglia della squadra Continental portoghese Sporting Tavira (lo Sporting Lisbona del ciclismo grazie a una sinergia siglata nel 2016).

Nocentini vincente come è sempre stato, come lo scorso anno quando conquistò una tappa della Volta ao Alentejo, in Portogallo. Questa volta la vittoria arriva già dalla prima corsa dell’anno pur essendo un esordio per lui che è professionista dal 1999.

Rinaldo Nocentini conquista la volata a due col francese Damien Gaudin (Direct Énergie), vederlo trionfare di un soffio sul rivale e sul resto del gruppo è una gioia per il ciclismo italiano.

Brenton Jones della Delko Marseille Provence KTM regola il plotone che giunge a soli 2 secondi dal vincitore.. Jones, vincitore della tappa precedente davanti all’altro italiano Luca Pacioni (Wilier Triestina – Selle Italia), resta il leader della generale con un secondo di vantaggio su Lucas Carstensen della Bike Aid. Pacioni è sesto a nove secondi, mentre Nocentini completa il podio parziale a tre secondo dal primatista.

Liam Bertazzo conquista il Tour of China I

Liam Bertazzo conquista la prima parte del Giro della Cina

Liam Bertazzo

Liam Bertazzo sul podio

Liam Bertazzo succede a Raffaello Bonusi nell’albo d’oro del Tour of China I che sta diventando terreno di conquista per i nostri corridori. Quest’anno a vincere la classifica finale è stato il corridore della Wilier Triestina – Selle Italia ma tutta la manifestazione ha sorriso ai colori azzutti.

Ha iniziato Luca Pacioni della Androni-Sidermec vincendo la prima tappa (e la prima corsa da professionista della sua carriera) mentre la seconda tappa è stata conquistata proprio da Bertazzo che in quell’occasione è balzato in testa alla generale. Nell’ultima tappa è stato Matteo Benfatto ad aggiudicarsi la vittoria

Liam Bertazzo si aggiudica, dunque, la classifica generale del Tour of China I ma non solo, oltre alla maglia gialla di leader, per il padovano c’è la maglia blu della classifica a punti. Insomma, almeno in terra cinese, l’Italia è ancora leader del ciclismo mondiale con tre vittorie di tappa su cinque e due maglie generali portate in suolo italico

 

Luca Pacioni vince al Tour of China I 2017

Luca Pacioni si aggiudica la prima frazione del Tour of China I, secondo Liam Bertazzo

Luca Pacioni

Il podio della prima tappa

Luca Pacioni della Androni Sidermec a vinto la prima tappa del Tour of China I 2017 con partenza a Fenging e arrivo a Weichang, il nostro corridore va anche ad indossare la maglia di leader della classifica generale. In seconda posizione è giunto un altro italiano Liam Bertazzo della Wilier Triestina- Selle Italia mentre la  terza piazza è andata a Siarhei Papok

Pioggia battente e temperatura fresca al via della corsa cinese che ha lo start davanti al Gran Khan Palace di Fengning. La tappa è stata corsa a un ritmo indiavolato, a circa 48km/h nonostante il maltempo, anche per via del vento a favore che ha soffiato per lunghi tratti.