Pedro Gutierrez tappa e maglia alla Vuelta al Táchira

Pedro Gutierrez vince alla Vuelta al Tachira

Pedro Gutierrez approfitta della fuga bidone alla Vuelta al Táchira: tappa e maglia, quarto Luca Chirico

Pedro Gutierrez

Pedro Gutierrez

Pedro Gutierrez conquista la seconda tappa della Vuelta al Tachira, disputata sulla distanza di 173 km tra Suripá e Borotá. La frazione è stata caratterizzata da una fuga bidone nata al km 35 composta da 14 elementi che ha inesorabilmente conquistato un vantaggio che ha portato i fuggiaschi a tagliare il traguardo con 15 minuti di vantaggio sul plotone.

A conquistare la tappa è stato, dunque, uno dei favoriti per la vittoria finale: Pedro Gutierrez, ventottenne del Banco Bicentenario-Gobernación de Yaracuy,  che ha già conquistatore in passato di due edizioni della Vuelta a Venezuela.

Gutierrez ha anticipato di un secondo i compagni di fuga, alle sue spalle hanno completato il podio  Ángel Rivas (FedeIndustrias) e Ronald González (Inversiones Alexander). Alle spalle del podio ecco arrivare con un distacco di 10 secondi il nostro Luca Chirico, varesino, alla prima in gara con la maglia Androni Giocattoli-Sidermec.

 

In classifica Gutiérrez è salito al comando, togliendo la maglia gialla al vincitore della tappa inaugurale Matteo Malucelli. Lo sprinter romagnolo proverà a rifarsi domani nella San Cristóbal-Táriba di 117.6 km, prova tutta pianeggiante.

Tour de Serbia: Luca Chirico vince tappa e maglia

Luca Chirico

Luca Chirico

Luca Chirico non conquistava una vittoria in una corsa UCI dal 2013 e al Tour de Serbia ha finalmente rotto l’incantesimo negativo facendo en plain conquistando anche la maglia di leader.

Il ventiquattrenne varesino di Porto Ceresio della Torku Sekerspor ha oggi fatto sua la seconda frazione del Tour de Serbia da Pozarevac ad Avala di 146 km, con arrivo in salita tagliando il traguardo in solitaria. Alle sue spalle, a 6″ sono giunti il greco Charalampos Kastrantas (Dare Viator Partizan), il bielorusso Kanstantsin Klimiankou (Minsk Cycling Club).

Chirico ora guida con 1″ su Ivashkin, 6″ su Kastrantas, Klimiankou e Barac. Domani ultima tappa da Pecinci a Zrenjanin di 159 km, con una seconda metà di gara totalmente pianeggiante.