Marta Bastianelli vince alla Gent-Wevelgem

Marta Bastianelli vince alla Gent-Wevelgem

Marta Bastianelli vince la Gent-Wevelgem, bene le altre atlete italiane: Barbara Guarischi e Letizia Paternoster in top10

Marta Bastianelli vince alla Gent-Wevelgem

Marta Bastianelli vince alla Gent-Wevelgem

Marta Bastianelli vince alla Gent-Wevelgem che con uno sprint ristretto ha coronato la bellissima prestazione di squadra della Alé-Cipollini. Per la 30enne atleta ed ex  campionessa del mondo si tratta della prima vittoria in una classica del Women’s World Tour. Una bellissima azione quella della Bastianelli (nostra ospite pochi mesi fa) che si è messa alle spalle qualcosa come tre campionesse nazionali.

In seconda posizione, infatti, è arrivata la belga Jolien D’Hoore, terza la tedesca Lisa Klein mentre resta giù dal podio per un soffio la cubana Arlenis Sierra (Astana).

Tanti tentativi di fuga nella prima metà di gara, ma il ritmo altissimo tenuto dal gruppo non lascia spazio ad azioni positive. Dopo 40 km ci prova l’olandese Thalita De Jong (Experza-Footlogix) ma anche per lei nessuna fortuna. Ai meno 20 km dal traguardo, per via del forte vento laterale, si vengono a formare diversi ventagli anche per via dell’azione di Boels- Dolmans e Sunweb in testa, restano solo una trentina di cicliste al comando. Questo gruppetto ristretto si va così a giocare la vittoria in volata.

Nella top10 dell’ordine d’arrivo troviamo anche altre due italiane: Barbara Guarischi ha chiuso nona, ma bravissima è stata anche la non ancora 19enne Letizia Paternoster che si è piazzata decima dopo un gran lavoro per le compagne di squadra.

Coppa del Mondo: Rachele Barbieri vince lo Scratch

Coppa del Mondo a Manchester, Rachele Barbieri vince lo Scratch

Rachele Barbieri

Rachele Barbieri

Coppa del Mondo su Pista va in scena a  Manchester la seconda tappa e brillano subito i colori azzurri grazie a Rachele Barbieri che, da campionessa del mondo in carica, si è imposta nello Scratch con uno straordinario spunto nel finale.  Al secondo posto Qianyu Yang di Hong Kong, beffata dopo una gara condotta a lungo in testa assieme alla tedesca Tatjana Paller (poi quarta), terza la forte belga Jolien D’Hoore che è andata a completare il podio.

Buon quinto posto per Elisa Balsamo nella prova dell’Omnium che per lunghi tratti ha sperato di poter fare meglio ma è stata affossata dalla Tempo Race ha affossato le sue ambizioni, mentre nello Scratch e nell’eliminazione ha chiuso rispettivamente in terza e quarta piazza; nella corsa a punti finale non è riuscita ad andare oltre gli 80 punti. A vincere è stata Jennifer Valente (Stati Uniti), che ha preceduto la britannica Katie Archibald e la danese Amalie Dideriksen.

 

 

Madrid Challenge vittoria di Jolien D’Hoore

Madrid Challenge: secondo vittoria consecutiva per Jolien D’Hoore

Madrid Challenge

Jolien D’Hoore

Madrid Challenge by La Vuelta, la gara femminile che si disputa sullo stesso circuito della tappa conclusiva della Vuelta a España, ha visto il trionfo per la seconda volta consecutiva di Jolien D’Hoore. La velocista della Wiggle High5 ha confermato l’ottimo stato di forma messo in mostra in settimana con due vittorie di tappa al Lotto Belgium Tour arrivando a quota 12 vittorie in questa stagione.

La gara ha visto diversi tentativi di fuga tutti fatti rientrare dal gruppo così da giungere alla volata finale che ha, appunto, premiato la belga davanti alla statunitense Coryn Rivera, terza invece è giuntala francese Roxane Fournier che aveva provato a sorprendere tutte lanciando lo sprint da lontano. Sesto posto per la nostra Giorgia Bronzini.

 

Jolien D’Hoore tappa e maglia in Norvegia

Jolien D’Hoore fa doppietta al Ladies Tour of Norway 2017

Jolien D’Hoore

Jolien D’Hoore

Jolien D’Hoore, la campionessa belga della Wiggle High5, ha trionfato nella frazione del Ladies Tour of Norway 2017, da Halden a Mysen per 101 km precedendo Gracie Elvin (Orica-Scott) e Christine Majerus (Boels-Dolmans). Ottimo questo posto per la nostra Elisa Balsamo: la 19enne della Valcar PBM si è lasciata alle spalle Marianne Vos (WM3 Energie) e Chloe Hosking (Alé Cipollini).

Grazie all’abbuono di tappa la D’Hoore fa il doppio colpo balzando anche al comando della classifica generale, nella quale ha ora 2″ su Vos, 6″ sull’ex leader Ellen Van Dijk (che aveva conquistato il prologo iniziale ad Halden sulla distanza di 3400 metri).

 

 

 

Jolien D’Hoore vince al Giro Rosa 2017

Jolien D’Hoore ha vinto la quarta tappa Occhiobello-Occhiobello

Jolien D'Hoore

Jolien D’Hoore

Jolien D’Hoore fa sua la quarta tappa del giro rosa da Occhiobello a Occhiobello di 118 interamente pianeggianti.

La ciclista belga, classe 1990 del team Wiggle-High5 (dunque compagna di squadra della nostra Elisa Longo Borghini) si è imposta al fotofinish davanti all’australiana Chloe Hosking della Alé-Cipollini, sfruttando dunque nel migliore dei modi le proprie qualità da pistard.

La D’Hore quest’anno ha vinto l’Americana ai Mondiali, l’anno scorso fu medaglia di bronzo olimpica nell’Omnium. Le sue doti di ragazza abituata alla pista si sono perfettamente sposate con questa tappa dal percorso privo di insidie altimetriche.

Terzo posto per la statunitense Coryn Rivera del Team Sunweb, una delle formazioni del World Tour maschile che hanno una squadra pure al femminile. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)