BMC al Giro d’Italia lista dei partenti

BMC al Giro con Dennis e Roche come punte

BMC al Giro d’Italia punta al successo iniziale con l’australiano Rohan Dennis mentre Nicolas Roche sarà l’uomo per la classifica

BMC al Giro

BMC al Giro

BMC al Giro d’italia ha deciso di presentarsi alla corsa rosa con un team con più frecce al proprio arco. La formazione di nascita svizzera ma con licenza americana sarà al via con l’obiettivo di conquistare la prima maglia rosa nella cronometro di Gerusalemme con Rohan Dennis. La prova pare decisamente adatta alle caratteristiche dell’australiano  e le buona prove di inizio anno incoraggiano i sogni del team.

Al via ci sarà anche l’irlandese Nicolas Roche che punterà a ben figurare nella classifica generale cercando un posto nella top 10. Il giovane scalatore Kilian Frankiny sarà al Giro per accumulare esperienza.

Buone frecce per la  BMC al Giro nelle volate con il lussemburghese Jempy Drucker che ha conquistato una tappa alla Vuelta e vuole ripetersi alla corsa rosa, al suo fianco attenzione al belga Jurgen Roelandts.

L’unico italiano del team è Alessandro De Marchi: il friulano punterà a be figurare, come sempre, nelle fughe. Completano la squadra l’esperto spagnolo Francisco Ventoso e il belga Loïc Vliegen

 

 

 

Trentin con lode alla Primus Classic

Trentin con lode! Non si ferma più il corridore della Quick Step

Trentin con lode

Matteo Trentin della Quick-Step Floor

Trentin con lode, dopo le quattro tappe conquistate alla Vuelta Espana, Matteo non si accontenta e, per arrivare pronto per il Mondiale di Bergen, il 28enne della Quick-Step Floors ha vinto oggi in Belgio la Primus Classic. La corsa belga, giunta alla settima edizione, è stata caratterizzata dalla fuga iniziale di sei corridori: Martijn Budding, Tom Devriendt, Romain Guillemois, Guillaume Haag, Alex Kirsch e Kenny Molly  che  non hanno mai avuto un vantaggio superiore ai quattro minuti.

A poco circa 60 chilometri dall’arrivo  ha rotto gli indugi la Quick-Step Floors con Matteo Trentin e Fernando Gaviria che si sono portati dietro anche Paul Martens della LottoNL-Jumbo ed il duo del BMC Rcaing Team  Loic Vliegen e Floris Gerts. I fuggitivi sono stati poi raggiunti da altri elementi fino a formare un gruppetto di una quindicina di attaccanti in cui la formazione di Trentin ha controllato fino a sette chilometri dal traguardo quando è stato proprio Trentin ad allungare assieme a  Jempy Drucker.

Ai meno tre dall’arrivo altro attacco del nostro straordinario corridore a cui il compagno di fuga non ha saputo reagire. Matteo Trentin ha quindi tagliato per primo, da solo, il traguardo di Boortmeerbeek: Jempy Drucker ha salvato la seconda posizione a pochi secondi, terzo ha chiuso André Greipel che ha vinto la volata del gruppo

 

Jempy Drucker vince in volata al Tour de Wallonie

Jempy Drucker vince la quarta tappa, da Bruxelles a Profondeville

Jempy Drucker vince

Jempy Drucker

 

Jempy Drucker vince lo sprint a ranghi compatti che ha premiato  il 30enne lussemburghese a dopo che il gruppo ha annullato la classica fuga da lontano a 9 chilometri dall’arrivo, la seconda piazza è andata ad Adam Blythe mentre in terza posizione si è classificato Jonas Van Genechten.

Nonostante la pioggia e le temperature non proprio estive la corsa si è snodata in modo molto divertente grazie anche alla fuga composta da  Nicolas Cleppe (Telenet-Fidea Lions), Kevin Deltombe (SportVlaanderen-Baloise), Kevin Van Melsen (Wanty-Groupe Gobert), Evaldas Siskevicius (Delko Marseille Provence KTM ed Elmar Reinders (Roompot Nederlandse Loterij). La fuga, segnata dalla comunione di intenti dei protagonisti ha raggiunto un vantaggio di circa quattro minuti e mezzo sul gruppo principale.

La Bmc festeggia il secondo successo consecutivo al Tour de Wallonie dopo quello ottenuto nella giornata di ieri da Dylan Teuns, che resta in vetta alla classifica generale con 32″ di vantaggio su Tosh Van der Sande e 39″ su Benjamin Thomas.  in attesa dell’ultima tappa, da Chièvres a Thuin (185,1 km): questa è caratterizzata dalla tripla ascesa al Mur de Thuin (ultimo scollinamento a tremila metri all’arrivo).

 

Lussemburgo: nella crono Drucker su Jungels

Jempy Drucker

Jempy Drucker

Al termine dei 18.7 km di Remerschen nella provo a cronometro dei campionati nazionali lussemburghesi, il risultato finale è andato contro il naturale pronostico: ad imporsi non è stato Bob Jungels ma  Jempy Drucker velocista del BMC Racing Team.

Drucker è riuscito ad anticipare Bob Jungels (Quick Step Floors), quattro volte vincitore, per soli 6″. Al terzo posto, per la terza volta in quattro anni, Alex Krisch (WB Veranclassic Aquality Protect), lontano 20″.

Tour de Luxembourg tappa e maglia a Jempy Drucker

Jempy Drucker

E’ Jempy Drucker  30enne corridore della BMC Racing Team  il protagonista della prima tappa del Giro del Lussemburgo. Il corridore di casa si è imposto nella prima tappa dello Skoda Tour de Luxembourg conquistando anche la maglia di leader della classifica generale dopo che ieri aveva chiuso il prologo in terza posizione.

La tappa è stata caratterizzata da tentativi di fuga ma è stato inevitabile l’arrivo in volata. Lo sprint finale è stato condizionato da una caduta a circa 400 metri dall’arrivo che ha tagliato fuori dai giochi per la vittoria diversi corridori.

La voltata finale, caratterizzata da una leggera pendenza a salire, ha dunque premiato Jempy Drucker che ha comunque portato a casa una vittoria netta e meritata: secondo è arrivato il belga Timothy Dupont, terzo l’estone Aksel Nömmela, quarto Bert Van Lerberghe e quinto Greg Van Avermaet; da segnalare il buon ottavo posto del nostro Riccardo Stacchiotti (Nippo-Vini Fantini).