Trek-Segafredo al Giro lista dei partenti

Trek-Segafredo al Giro con Gianluca Brambilla

Trek-Segafredo al Giro svelati dai partner commerciali la formazione di Luca Guercilena che punterà sull’esperienza di Gianluca Brambilla

Trek-Segafredo al Giro

Trek-Segafredo al Giro

Trek-Segafredo al Giro d’Italia: nove diversi partner commerciali del  – Segafredo Zanetti, CA Technologies, Santini, Rudy Project, JSH Hotels Collection, NamedSport, MapeiSport, Dorelan e Scicon – hanno contribuito a svelare la formazione che prenderà parte al Giro d’Italia.

La formazione di Luca Guercilena potrà contare anche su un italiano tra i suoi otto, il 30enne Gianluca Brambilla che in carriera ha vinto una tappa e vestito per due giorni la maglia rosa.

Attenzione al giovane danese Niklas Eg che ha ben impressionato al Tour of Croatia, ed il colombiano Jarlinson Pantano altro uomo adatto alle salite che potrebbe puntare alla maglai azzurra della montagna.. In assenza di Giacomo Nizzolo, sempre alle prese con problemi fisici, sarà Boy Van Poppel a lanciarsi nelle volate ma la squadra avrà anche qualche buona possibilità con le fughe vista la presenza di ottimi pedalatori come Laurent DidierMarkel Irizar e soprattutto Mads Pedersen e Ryan Mullen.

Luca Guercilena, General Manager: «Avremo un misto di esperienza e giovani corridori, con l’obiettivo principale di sostenere Gianluca Brambilla nella sua rincorsa ad un risultato importante. Sono convinto che i nostri otto corridori sapranno lavorare al meglio e naturalmente tra i nostri obiettivi ci sono le vittorie di tappa»

Giro di Turchia 2017: presentazione

Giro di Turchia 2017: presentazione della corsa

Giro di Turchia 2017

Giro di Turchia 2017

Giro di Turchia 2017 quest’anno avrebbe dovuto entrare nel World Tour. Collocata tradizionalmente nel mese di aprile, la corsa, che da mezzo secolo si corre nel paese al confine tra l’Europa e l’Asia, è stata spostata a fine stagione per i continui rischi politici che mettono a rischio l’incolumità dei corridori. La corsa è quindi in programma dal 10 al 15 ottobre, sebbene l’esigua presenza di team di prima fascia farà sì che già a partire dal prossimo anno, il Presidential Tour of Turkey perda lo status di gara di Serie A, retrocedendo nuovamente a prova 2.HC dell’Uci Europe Tour. All’interno dell’albo d’oro l’unico italiano è Giovanni Visconti, primo nel 2010.
La corsa sarà trasmessa in diretta su Eurosport tutti i giorni dalle ore 14, ma l’ultima tappa andrà live dalle ore 12.

Giro di Turchia 2017: Il Percorso

La corsa percorrerà la costa del paese senza toccare le città interne. La partenza avverrà  da Alanya e si arriverà sulle strade della capitale Istanbul dopo 1030 km percorsi. La prima frazione sarà dedicata ai velocisti, i quali potrebbero replicare già il giorno successivo nella Kumlica-Fethiye.

La terza frazione presenta, poco prima del traguardo di Marmaris, uno strappo che potrebbe tagliare le gambe agli sprinter. Il quarto giorno spazio agli scalatori con l’arrivo in salita a Selcuk. Una salita di seconda categoria a venti chilometri dall’arrivo di Izmir potrebbe far selezione nella penultima tappa, mentre l’ultima, interamente ad Istanbul, sarà per velocisti.

Giro di Turchia 2017: Starting List

Uomi di classifica: Jarlinson Pantano (Trek-Segafredo) e Darwin Atapuma (UAE Team Emirates), il russo Sergey Firsanov (Gazprom-RusVelo), lo spagnolo David Arroyo (Caja Rural-Rga). Queste le ruote veloci presenti: il punto di riferimento è certamente l’irlandese Sam Bennett (Bora-Hansgrohe), a cui proveranno ad affiancarsi il belga Edward Theuns (Trek-Segafredo) e gli italiani Riccardo Minali(Astana), Francesco Gavazzi e Marco Benfatto (Androni-Sidermec), Simone Consonni (UAE Team Emirates), Paolo Simion (Bardiani-Csf) e Manuel Belletti (Wilier-Selle Italia).