Italia d’oro nell’inseguimento a squadre maschile

Italia d’oro nell’inseguimento uomini, le donne d’argento

Italia d’oro nell’inseguimento uomini grazie al quartetto Viviani, Lamon, Ganna e Scartezzini che hanno battuto la Svizzera bene anche le donne che conquistano l’argento

Italia d'oro nell'inseguimento

Italia d’oro nell’inseguimento

Italia d’oro nell’inseguimento a squadre maschile e argento in quello femminileViviani, Lamon, Ganna e Scartezzini hanno superato  la Svizzera aggiudicandosi così la medaglia d’oro nell’inseguimento a squadre, prima medaglia per la spedizione tricolore ai Campionati Europei in svolgimento a Glasgow (Scozia).

Italia d’oro cantava il grande Pierangelo Bertoli e sono stati davvero super i nostri 4 moschettieri  Michele Scartezzini, Filippo Ganna, Francesco Lamon ed Elia Viviani che hanno sfidato (e schiantato) i colleghi elvetici nella finale per la medaglia “pesante”.

3’55”401 contro il 3’59”708 e il verdetto è stato inappellabile, dopo aver eliminato i padroni di casa della Gran Bretagna in semifinale, i nostri ragazzi hanno letteralmente spazzato via il quartetto svizzero andando a conquistare il tetto d’Europa dopo aver portato a casa il bronzo nell’edizione 2017. Ottima la prova di Scarzettini, che ha sostituitoLiam Bertazzo solo per l’ultimo atto, quello conclusivo, della prova dell’inseguimento a squadre.

Italia d’Argento tra le donne

Soddisfazioni arrivano anche in campo femminile dove Elisa Balsamo, Marta Cavalli, Letizia Paternoster e Silvia Valsecchi sono arrivate a giocarsi l’oro. Le ragazze del CT Dino Savoldi si sono dovute inchinare alle colleghe della Gran Bretagna ma hanno assolutamente gareggiato alla pari nei primi tre chilometri conquistando anche del vantaggio nei primi due chilometri. Nel finale le azzurre si sono un po disunite e hanno chiuso con il tempo di 4’25”384 contro il 4’16”896 della avversarie.

Questo argento certifica la crescita esponenziale del movimento rosa su pista che, in vista delle Olimpiadi di Tokyo 2020, può contare su atlete giovanissime e futuribili come Letizia Paternoster (appena 19 anni) ed Elisa Balsamo (20 anni).

Nello scratch, Rachele Barbieri, campionessa del mondo nel 2017, è quarta: oro all’olandese Kirsten Wild, argento alla britannica Emily Kay e bronzo alla belga Jolien D’Hoore.

Italia d’oro anche senza velodromo

Risultati assolutamente incredibili già di per se e che diventano superlativi se pensiamo che i nostri atleti non possono contare su un velodromo indoor utilizzabile per allenarsi. Dopo i problemi legati alle infiltrazioni al Velodromo di Montichiari la situazione è andata peggiorando tanto da portare alla chiusura della struttura per problemi legati all’anticendio. Coni ha deciso di stanziare un finanziamento di 1,8 milioni di euro necessari ad effettuare i lavori di riparazione ed è stata approvata dalla a Federazione Ciclistica Italiana la realizzazione del nuovo Velodromo di Spresiano.

Nel frattempo i nostri ragazzi e ragazze sono dunque dovuti diventare degli “atleti nomadi” in cerca di un velodromo che li potesse ospitare. Forse ragazzi così seri e bravi come Elia Viviani (oro olimpico), Filippo Ganna (due volte oro mondiale) e gli altri uomini azzurri, senza dimenticare il patrimonio unico che rappresentano le nostre giovani ragazze meriterebbero qualche investimento e, sopratutto, certezze in più.

 

Ciclismo Italiano: 55 atleti nel World Tour

Ciclismo Italiano rappresentato da 55 corridori nel World Tour

Ciclismo Italiano da sempre fucina di talenti si conferma movimento di punta con 55 corridori nel World Tour ma nessun Team 

Ciclismo Italiano: 55 atleti nel World Tour

Ciclismo Italiano: 55 atleti nel World Tour

Ciclismo Italiano senza team nel World Tour ma i nostri atleti sono la “colonia” più numerosa nell’elite del ciclismo mondiale con ben 55 atleti tesserati tricolore.
Un numero più alto rispetto a tutte le altre nazioni a cui va poi aggiunto la grande presenza di manager, direttori sportivi, preparatori, nonche produttori di biciclette e componenti.

Ne abbiamo parlato già lo scorso mese di novembre, il vero problema è l’assenza di sponsor che non consentono la creazione di squadre italiane ma va detto che alcuni team registrati all’estero sono sì sostenuti da capitali stranieri ma hanno un‘impronta molto tricolore.

Nelle 18 squadre World Tour gli italiani sono meno dei 67 della scorsa annata ma i 55 atleti di questa stagione rappresentano comunque il numero più elevato per paese. Alle spalle della nostra comitiva ecco Belgio e Francia, rispettivamente con 48 e 44 atleti.

Probabilmente il calo di atleti tricolore è dovuto anche alle nuove regole che impongono una riduzione nel numero di corridori che ogni squadra può schierare nelle corse più importanti. Da questa stagione, infatti,  saranno 8 gli atleti schierabili nei grandi giri e 7 nelle classiche e nelle corse a tappe più brevi.

Ciclismo Italiano: i 55 corridore World Tour

  • AG2R: Matteo Montaguti.
  • Astana: Dario Cataldo, Oscar Gatto, Riccardo Minali, Moreno Moser, Davide Villella.
  • Bahrain Merida: Valerio Agnoli, Manuele Boaro, Niccolò Bonifazio, Sonny Colbrelli, Enrico Gasparotto, Antonio Nibali, Vincenzo Nibali, Franco Pellizotti, Domenico Pozzovivo, Giovanni Visconti.
  • BMC: Alberto Bettiol, Damiano Caruso, Alessandro De Marchi.
  • Bora Hansgrohe: Cesare Benedetti, Davide Formolo, Daniel Oss, Matteo Pelucchi.
  • FDJ: Davide Cimolai, Jacopo Guarnieri.
  • Mitchelton Scott: Matteo Trentin.
  • Movistar: Daniele Bennati.
  • Quickstep Floors: Eros Capecchi, Davide Martinelli, Fabio Sabatini, Elia Viviani.
  • EF Education First Drapac: Sacha Modolo.
  • Team Katusha Alpecin: Matteo Fabbro.
  • Team Lotto NL Jumbo: Enrico Battaglin.
  • Team Sky: Leonardo Basso, Gianni Moscon, Salvatore Puccio, Diego Rosa.
  • Trek Segafredo: Eugenio Alafaci, Gianluca Brambilla, Nicola Conci, Fabio Felline, Giacomo Nizzolo.
  • UAE Emirates: Fabio Aru, Matteo Bono, Simone Consonni, Valerio Conti, Roberto Ferrari, Filippo Ganna, Marco Marcato, Manuele Mori, Simone Petilli, Edward Ravasi, Oliviero Troia, Diego Ulissi.

Italia campione d’Europa femminile su pista

Italia campione d’Europa grazie alle ragazze dell’inseguimento

Italia Campione

Italia Campione d’Europa sul podio

Italia Campione d’Europa grazie al nostro magico quartetto: Silvia Valsecchi, Letizia Paternoster, Elisa Balsamo e Tatiana Guderzo. La prestazione delle nostre atlete è una di quelle che rimarrà nella storia non solo per il metallo conquistato sulla splendida pista di Berlino ma anche perché il tempo tenuto dalle nostre ragazze, per imporsi sulle colleghe tedesche, di  4’17″853″ surclassa di quasi due secondi il precedente record italiano, ottenuto quest’anno ai mondiali di Hong Kong.

Una gara da sballo quello delle nostre ragazze che nella finale continentale si trovavano a competere con la Gran Bretagna, nazionale detentrice del record mondiale e data per favorita alla vigilia della manifestazione. Le britanniche schierano due delle detentrici del record ( Katie Archibald ed Elianor Barker) oltre che Manon Lloyd ed Emily Kay, un quartetto davvero potente ma l’equilibrio tra le due formazioni dura fino a metà gara, poi le nostre ragazze cominciano lentamente ma inesorabilmente a dominare le agguerrite avversarie fino ad annientarle sull’arrivo. Nella finale di consolazione è la Polonia che col tempo di 4’24″705 ha sconfitto la nazionale francese.

Italia Campione d’Europa per la seconda volta consecutiva ma quello di Berlino è un trionfo di spessore maggiore al precedente e il fatto che la vittoria sia arrivata assieme a un nuovo record sancisce il lavoro sopraffino fatto dai tecnici e dalle nostre atlete che ormai sono uno spauracchio in ogni gara su pista.

 

 

 

Europei su Pista 2017: presentazione

Europei su Pista 2017 ecco tutti i dettagli!

Europei su Pista 2018

Europei su Pista 2017

Europei su Pista 2017 in programma dal 18 al 22 ottobre a Berlino (Germania): tantissimi i titoli da assegnare con l’Italia che vuole ritagliarsi un ruolo da protagonista. La manifestazione avrà la copertura  in Diretta TV sui canali di Eurosport Italia.

Ecco il programma delle gare degli Europei su Pista 2018

Mercoledì 18 ottobre

16.30 – 19.04
Qualificazioni inseguimento a squadre maschile
Qualificazioni inseguimento a squadre femminile

Giovedì 19 ottobre

17.00 – 18.40
Primo turno inseguimento a squadre maschile e femminile
Qualificazioni team sprint maschile e femminile
19.30 – 22.20
Primo turno team sprint maschile e femminile
Finale eliminazione donne
Finale scratch uomini
Finali inseguimento a squadre maschile e femminile
Finali team sprint maschile e femminile

Venerdì 20 ottobre

12.00 – 15.28
Qualificazioni sprint maschile
Qualificazioni 500 metri da fermo femminili
Scratch omnium maschile
Sedicesimi finale sprint maschile
Qualficazioni inseguimento individuale femminile
Ottavi di finale sprint maschile
Tempo race omnium maschile

16.30 – 22.26
Finale corsa a punti femminile
Quarti di finale sprint maschile
Eliminazione omnium maschile
Finale inseguimento individuale femminile
Semifinali sprint maschile
Finale eliminazione maschile
Finale 500 metri da fermo femminile
Finali sprint maschile
Corsa a punti omnium maschile
25 chilometri stayer

Sabato 21 ottobre

14.00 – 17.08
Qualificazioni chilometro da fermo maschile
Primo round keirin femminile
Scratch femminile omnium
Qualificazioni inseguimento individuale maschile
Ripescaggi keirin femminile
Tempo race omnium femminile
18.00 – 22.42
Finale corsa punti maschile
Finale scratch femminile
Eliminazione femminile omnium
Finale chilometro da fermo maschile
Semifinali keirin femminile
Finale inseguimento individuale maschile
Corsa a punti omnium femminile
Finale keirin femminile
Finale stayer

Domenica 22 ottobre

10.00 – 13.47
Qualificazioni sprint femminile
Sedicesimi di finale sprint femminile
Ottavi di finale sprint femminile
Primo round keirin maschile
Quarti di finale sprint femminile
Ripescaggi keirin maschile
14.30 – 17.51
Finale madison femminile
Semifinali sprint femminile
Semifinale keirin maschile
Madison maschile finale
Finali sprint femminile
Finale keirin maschile

Mondiali Bergen 2017, i convocati dell’Italia

Mondiali Bergen 2017: ecco i nostri alfieri

Mondiali Bergen 2017

Davide Cassani

Il coordinatore delle nazionali italiane di ciclismo su strada Davide Cassani ha diramato i nomi dei corridori che prenderanno parte alla spedizione tricolore per i Mondiali di Bergen.
Vediamo assieme tutti i nomi dei nostri atleti:

Prova a cronometro – Mercoledì 20.09 – Km 31 – start ore 13.05
Gianni Moscon Team Sky

Prova in linea – Domenica 24.09 – Tot. Km 267.5 (19.1 Km di circuito da ripetere 11 volte)- Start ore 10.00
Daniele Bennati Movistar Team
Alberto Bettiol Cannondale-Drapac
Sonny Colbrelli Bahrain-Merida
Alessandro De Marchi Bmc Racing Team
Gianni Moscon Team Sky
Salvatore Puccio Team Sky
Matteo Trentin Quick Step-Floors Cycling Team
Diego Ulissi Uae Abu Dhabi
Elia Viviani Team Sky
RISERVE: Marco Canola Nippo-Vini Fantini e Davide Villella Cannondale-Drapac

NAZIONALE UOMINI U23 – CT Marino Amadori
Prova a cronometro – Lunedì 18.09 – Km 37.2 – start ore 13.05
Edoardo Affini Seg Racing Academy
Paolo Baccio Mastromarco Fc Nibali Sensi

Prova in linea – venerdì 22.09 – Km tot. 191 (19.1 km ripetuto 10 volte) – Start ore 13.15
Edoardo Affini Seg Racing Academy
Vincenzo Albanese Bardiani Csf
Giovanni Carboni Team Colpack
Imerio Cima Viris-Maserati-Sisal Matchpoint
Nicola Conci Zalf Euromobil Désirée Fior
Giovanni Lonardi General Store Botioli Zardini
Matteo Moschetti Viris-Maserati-Sisal Matchpoint

NAZIONALE UOMINI JUNIORES – CT Rino De Candido
Prova a cronometro – martedì 19.09 – km 21.1 – Start ore 10.35
Samuele Manfredi Team Romagnano Guerciotti
Antonio Puppio Bustese Olonia A.S.O

Prova in linea – sabato 23.09 – Tot. Km 135.5 (4 giri)- Start ore 9.30
Andrea Bagioli Canturino 1902 A.S.D
Luca Colnaghi Cicl.Biringhello A.S.D
Michele Gazzoli Aspiratori Otelli-Vtfm-Carin-Nacanco
Andrea Innocenti G.S. Stabbia Ciclismo
Giulio Masotto Cipollini Assali Stefen
Fabio Mazzucco Borgo Molino Rinascita Ormelle
Luca Rastelli Cc Cremonese 1891 Gruppo Arvedi G.
Samuele Rubino Team Lvf
Filippo Zana Gco Autozai Contri Bianchi

NAZIONALE DONNE ELITE – CT – Dino Salvoldi
Prova a cronometro – Martedì 19.09 – Km 21.1 – Start ore 15.35
Elisa Longo Borghini Fiamme Oro/Wiggle High5
Lisa Morzenti Astana Women’s Team

Prova in linea – Sabato 23.09 – Tot. Km 152. 8 (19.1 km di circuito ripetuto 8 volte)- Start ore 13.30
Elisa Balsamo Fiamme Oronalcar Pbm
Sofia Bertizzolo Fiamme Oro/ Astana Women’s Team
Giorgia Bronzini Wiggle High5
Elena Cecchini Fiamme Azzurre/Canyon Sram
Tatiana Guderzo Fiamme Azzurre/Lensworld Kuota
Elisa Longo Borghini Fiamme Oro/Wiggle High5
Rossella Ratto Fiamme Azzurre/Cylance Pro
RISERVE: Maria Giulia Confalonieri Fiamme Oro/Lensworld Kuota e Soraya Paladin Alé Cipollini

NAZIONALE DONNE JUNIORES – CT – Dino Salvoldi
Prova a cronometro –Lunedì 18.09 – Km 16.1 – Start ore 10.35
Letizia Paternoster S.C. Vecchia Fontana
Elena Pirrone Gs Mendelspeck
Alessia Vigilia Gs Mendelspeck

Prova in linea – Venerdì 22.09 – km 76.4 (19.1 km di circuito ripetuto 4 volte) Start ore 10.05
Nicole D’Agostin Team Wilier Breganze
Martina Fidanza Eurotarget- Still Bike
Vittoria Guazzini S.C. Vecchia Fontana
Letizia Paternoster S.C. Vecchia Fontana
Elena Pirrone Gs Mendelspeck
RISERVA: Barbara Malcotti Valcar Pbm

Tour de l’Avenir ecco il team Italia

Tour de l’Avenir dal 18 al 27 agosto: ecco la squadra italiana

Tour de l’Avenir

Tour de l’Avenir

Tour de l’Avenir, una delle corse Under 23 più prestigiose del calendario partirà il prossimo 18 agosto per terminare domenica 27, Marino Amadori ha diramato i nomi dei partecipanti della spedizione azzurra.

Ecco i nomi selezionati: Edoardo Affini (SEG Racing Academy), Giovanni Carboni (Team Colpack), Imerio Cima (Viris Maserati-Sisal Matchpoint), Nicola Conci (Zalf Euromobil Désirée Fior), Matteo Fabbro (Cycling Team Friuli) e Francesco Romano (Team Palazzago Amarù).

Nella scorsa edizione la rappresentativa azzurra aveva ottenuto un fantastico secondo posto in generale con Edward Ravasi e la vittoria di tappa con Vincenzo Albanese, le maggiori speranze di quest’anno sono rivolte a Carboni e Fabbro.