Ion Izagirre all’Itzulia Basque Country 

 

Ion Izagirre ribalta la classifica all’Itzulia Basque Country

Ion Izagirre corridore del Team Astana al termine di una palpitante frazione conclusiva si impone nell’appuntamento World Tour basco

Ion Izagirre (fonte comunicato stampa)

Ion Izagirre (fonte comunicato stampa)

Ion Izagirre-Northwave il binomio sta diventando una costante nei quartieri alti delle corse a tappe in questo inizio di stagione. L’ultima soddisfazione per il basco del Team Astana è arrivata Sabato 13 Aprile al termine della frazione conclusiva dell’Itzulia Basque Country.

Con le sue calzature Extreme Pro, Izagirre si è aggiudicato la corsa di casa, appuntamento del calendario UCI World Tour, interpretando al meglio la sesta tappa con partenza e arrivo ad Eibar (Spagna). L’atleta dell’Astana, vincitore quest’anno anche alla Volta a La Comunitat Valenciana, è andato in avanscoperta quando mancavano ancora 65 Km alla conclusione, assieme al compagno di squadra Jakob Fuglsang, suo fedele “scudiero” quest’oggi, al britannico Adam Yates, all’irlandese Dan Martin e allo sloveno Tadej Pogacar.

L’attacco frontale dell’Astana ha fatto immediatamente vacillare la leadership di Buchmann, che ha rapidamente perso terreno dalla testa della corsa, accumulando uno svantaggio incolmabile. Fuglsang e Izagirre hanno tagliato il traguardo rispettivamente in terza e quarta posizione, alle spalle del vincitore di tappa Yates e di Martin.

Nella classifica finale, Izagirre ha preceduto Emanuel Buchmann (+20”), Dan Martin (+29”) e il compagno di squadra Fuglsang (+36”).

Prosegue il gran momento del Team Astana, al ventiduesimo centro stagionale con Northwave Extreme Pro, la calzatura dotata della tecnologia XFrame2® che garantisce la massima trasmissione di potenza ai pedali grazie anche alla nuovissima suola ad alte prestazioni Powershape® Carbon 15.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Bernal vince la Parigi-Nizza 2019

Bernal vince la Parigi-Nizza, ultima tappa a Izagirre

Bernal vince la Parigi-Nizza 2019 nonostante gli attacchi di Nairo Quintana, ultima frazione a Ion Izagirre

Bernal vince la Parigi-Nizza 2019

Bernal vince la Parigi-Nizza 2019

Bernal vince la Parigi-Nizza 2019 difendendosi dagli attacchi di questa ultima insidiosa frazione della Corsa verso il Sole. Ion Izagirre (Astana) conquista la vittoria di tappa dando l’ennesima prova del suo talento.

L’ultima frazione della Parigi-Nizza 2019 misura solo 110km con, però, sei GPM da affrontare con il Col des Quatre Chemins (5,5 km al 5,5%) a meno di nove chilometri dal traguardo di Nizza.

Nairo Quintana vuole provare a far sua la breve corsa a tappe francese e già dal  Col d’Eze mette il team a lavorare sodo per far saltare il banco. Con Bernal e Quintana che si sfidano ne approfitta Izagirre che va in fuga con un gruppetto e poi stacca tutti nell’erta finale guadagnando una trentina di secondi che gli consentono di tagliare il traguardo a braccia levate.
Alle spalle del ciclista iberico ecco Oliver Naesen (Ag2R La Mondiale) seguito da Wilco Kelderman (Sunweb).

Nairo Quintana prova ad attaccare nuovamente Egan Bernal e questa volta in prima persona ma il corridore del Team Sky corre come un veterano e controlla il connazionale restando quasi incollato al Condor, perdendo pochi secondi e festeggiando la vittoria finale.

 

Classifica generale:

1 BERNAL Egan Team Sky 500 250 29:17:02
2 QUINTANA Nairo Movistar Team 400 190 0:39
3 KWIATKOWSKI Michał Team Sky 325 160 1:03
4 HAIG Jack Mitchelton-Scott 275 140 1:21
5 BARDET Romain AG2R La Mondiale 225 120 1:45
6 BENNETT George Team Jumbo-Visma 175 110 2:20
7 MOLARD Rudy Groupama – FDJ 150 100 3:02
8 JUNGELS Bob Deceuninck – Quick Step 125 90 3:06
9 SÁNCHEZ Luis León Astana Pro Team 100 80 3:12
10 ZAKARIN Ilnur Team Katusha – Alpecin 85 70 4:07

Ion Izagirre operazione riuscita perfettamente

Ion Izagirre operazione andata bene per lo spagnolo

Ion Izagirre

Ion Izagirre

Ion Izagirre operazione andata secondo i piani dello staff medico che consente allo spagnolo di tirare un sospiro di sollievo.

Felice lo spagnolo caduto durante la cronometro iniziale del Tour de France: “Mi sento bene, come potete vedere dal video che ho pubblicato sui social media.  L’intervento chirurgico è stato perfetto e sto migliorando già a vista d’occhio. Vorrei esprimere la mia gratitudine all’ospedale di Düsseldorf e tutto il suo personale e medici, sono stadi dei grandi professionisti e sono molto soddisfatto di come mi hanno curato. Spero di poter recuperare passo dopo passo e vedremo quando sarò in grado di tornare alle corse”.

Ibai Jimenez Clever fisioterapista del team, rimasto con Izagirre nell’ospedale di Düsseldorf, conferma che l’intervento chirurgico praticamente perfetto aiuterà il ciclista nella fase del recupero.

“I primi momenti dopo l’incidente di Ion  sono stati molto difficili: le prime notizie che abbiamo ricevuto non erano buone, sembrava che doveva subito essere operato d’urgenza, poi quando siamo giunti in ospedale abbiamo capito che la situazione era meno preoccupante. Ion ha risposto molto bene all’operazione e si sente meglio ogni giorno. L’umore è già alto e il ritorno a casa farà il resto, ora non deve forzare e seguire le tabelle che stiamo predisponendo”

 

 

Izagirre operato con successo per la frattura

Izagirre operato dopo la caduta nella crono di sabato

Izagirre-operato

Ion Izagirre

Izagirre operato ieri,  chiude con largo anticipo la stagione dopo la caduta di sabato per cui è stato sottoposto ad intervento chirurgico.

Lo sfortunato corridore basco della Bahrain Merida è stato operato presso l’ospedale di Düsseldorf per i problemi alla zona lombare, nosocomio in cui è ricoverato dopo l’incidente.

Ecco le parole di Luca Pollastri  « Ion è stato sottoposto ad operazione per decomprimere e stabilizzare la frattura alle vertebre lombari. L’intervento è perfettamente riuscito e il ragazzo rimarrà ricoverato in Germania per almeno 4 giorni; potrà quindi tornare a casa in Spagna. Per il completo recupero saranno necessari alcuni mesi».

Cadute al Tour: colpa dell’olio di una moto!

Cadute al Tour per colpa di una moto che ha perso olio?

cadute tour

Valverde caduto al Tour

Le cadute al Tour non sarebbero dovute solamente all’asfalto reso scivoloso dalla pioggia, non può essere stata una distrazione dei corridori. In troppi cono caduti e in troppi sono caduti nello stesso punto.

Che la curva fosse un po pericolosa è evidente ma non cosi tanto da genere una serie di cadute a ripetizione. Da cosa può essere dipeso uno stillicidio di scivoloni?

In tanti corridori sono caduti nella curva “maledetta” a farne le spese sono stati soprattutto Alejandro Valverde finito in ospedale e Ion Izagirre  capitano del Team Bahrain Merida anche lui costretto al ritiro.

Il campione della Movistar è finito a terra ad alta velocità mentre affrontava una curva a sinistra. Il corridore murciano è caduto andando contro le transenne e procurandosi un infortunio molto grave. Valverde ha subito due fratture, una alla rotula e una all’astragalo, oltre a diverse ferite. L’altro spagnolo è stato vittima di una frattura lombare e ha avuto bisogno di un trattamento chirurgico.

Il Team manager della Movistar Eusebio Unzuè ha rivelato un episodio sfuggito alle telecamere che potrebbe aver determinato questa ecatombe: “Una moto dell’organizzazione è caduta in quella curva ed ha perso dell’olio. Per questo otto corridori sono finiti a terra in quel punto”.

Ora saremo polemici ma ci chiediamo se in quella curva, di per se pericolosa in cui l’organizzazione non ha pensato di mettere delle paratie di sicurezza, fosse veramente caduto dell’olio non si poteva intervenire? Esistono delle polveri chimiche in grado di riassorbire velocemente sversamenti e perdite accidentali di sostanze liquide, oleose o grasse.

Saremo campanilistici ma se un errore cosi fosse avvenuto al Giro d’Italia chissà quante polemiche sarebbero montate mentre lo sciovinismo francese ha messo tutto a tacere o quasi.

 

Ion Izagirre: caduta, frattura e ritiro!

Ion Izagirre costretto al ritiro dopo la prima tappa

Ion Izagirre

Ion Izagirre

Ion Izagirre, come Alejandro Valverde cade malamente in un punto in cui il tracciato è particolarmente scivoloso ed è costretto al ritiro.

Secondo quanto riportato da una nota del team, Ion è stato immediatamente trasportato in ospedale in ambulanza accompagnato dal dottore di squadra Luca Pollastri.

La prima diagnosi ha affermato che Ion Izagirre ha una frattura lombare e ha bisogno di un trattamento chirurgico.

Naturale la delusione del Team per aver perso subito il proprio leader designato in virtù del fatto che Izagirre aveva iniziato molto bene la stagione, insomma una brutta perdita per il Team Bahrain-Merida.

Inevitabilmente la caduta di dello spagnolo modificherà le strategie di corsa del team, con Sonny Colbrelli che dorvrà essere investito di maggior responsabilità anche per via del buon risultato ottenuto alla cronometro di ieri.

Sono dunque due i corridori spagnoli che devono lasciare la corsa senza nemmeno terminare la prima tappa