Intrigue Advanced Pro 29 di Liv Cycling

Intrigue Advanced Pro 29 il nuovo modello da trail di LIV

Intrigue Advanced Pro 29: Liv amplia la gamma Intrigue grazie all’arrivo del primo modello da trail in carbonio, con ruote da 29” 

Liv Cycling, il marchio ciclistico dedicato a portare sempre più donne in bicicletta, presenta la nuova Intrigue Advanced Pro 29, bici da trail realizzata con un telaio in materiale composito Advanced-Grade, ruote tubeless da 29 pollici montate di serie e geometria del telaio regolabile tramite il sistema Flip Chip. La Intrigue Advanced Pro 29, anche grazie alle sospensioni appositamente tarate per le rider, è progettata per affrontare i percorsi off-road e i singletrack più tecnici, sempre con la massima reattività per ottenere prestazioni elevate.

“La Intrigue Advanced Pro 29 rappresenta il mezzo adatto per qualunque tipologia di superficie. È la miglior bici da trail che Liv abbia mai progettato: offre prestazioni eccezionali tanto in salita quanto in discesa” ha affermato Ludi Scholz, Liv Global Off-road Category Manager. “Dietro la sua realizzazione ci sono anni di studio ed esperienza, che hanno contribuito alla creazione di una mountainbike dalla versatilità mai vista prima.”

LaIntrigue Advanced Pro 29 è stata progettata utilizzando la filosofia 3F di Liv, che viene applicata alla geometria del telaio: Fit, Form e Function. Questo metodo di progettazione prende spunto dai dati raccolti dalle cicliste di tutto il mondo, che vengono rielaborati e utilizzati per ottimizzare la distribuzione del peso sulla bici. In questo modo, chi è in sella può trovare la posizione migliore per sfruttare al massimo la spinta muscolare e ottenere una guida efficiente. Le sospensioni sono state messe a punto proprio per le necessità delle rider come Rae Morrison – ciclista professionista specializzata nell’enduro -, in modo da offrire una trazione affidabile, un miglior controllo e maggior sicurezza.

“Nei tratti rettilinei, la Intrigue Advanced Pro 29 scorre in maniera estremamente fluida. La bici riesce a toccare facilmente velocità notevoli” ha detto la Morrison. “E grazie al sistema Flip Chip, è come avere due bici in una. Quando imposto lo switch nella posizione inferiore, con il movimento centrale più in basso, la bicicletta risulta più stabile nelle curve e nei tratti veloci. La posizione superiore invece restringe l’angolo del tubo sella, e offre una posizione in sella perfetta per pedalare in maniera efficiente. Questa bici ha davvero superato le mie aspettative.”

FONTE COMUNICATO STAMPA