Granfondo Internazionale La Fausto Coppi 2019

Granfondo Internazionale La Fausto Coppi

Granfondo Internazionale La Fausto Coppi-Officine Mattio al via questo fine settimana da Cuneo con il clou domenica 30 giugno 2019

LA FAUSTO COPPI OFFICINE MATTIO

LA FAUSTO COPPI OFFICINE MATTIO

Inizia sabato 29 giugno, con le operazioni di punzonatura e la Cerimonia delle Nazioni, il weekend cuneese di ciclismo. Attesi 2800 atleti da 37 nazioni del mondo. Qui di seguito alcune informazioni importanti e gli orari di chiusura strade.

La 32^ edizione della granfondo internazionale La Fausto Coppi Officine Mattio parte da Cuneo domenica 30 giugno 2019, ma il lungo weekend cuneese dedicato alle bici inizia già sabato, con le operazioni di punzonatura/ritiro pacchi gara, dalle ore 10 in piazza Galimberti.

Alle ore 17 inoltre, alla presenza dell’Ambasciatore olandese Joost Flamand avrà luogo, come da tradizione, la suggestiva Cerimonia di Benvenuto alle Nazioni.

Le iscrizioni chiudono oggi alle ore 17. Dunque, sabato sarà possibile unicamente ritirare i pacchi gara ed i chip di controllo dei tempi.

Due i tracciati proposti dall’evento ciclistico: una medio-fondo di 111 km e una granfondo di 177 km. Partenza dalla centralissima piazza Galimberti domenica mattina alle ore 7: il gruppone si dirigerà in corso Soleri e attraverserà il viadotto Soleri, dove avverrà la divisione tra medio-fondo e granfondo. Il percorso del lungo salirà al Santuario di Valmala poi proseguirà per Montemale (La Piatta m 1136) e Castelmagno, scalerà il durissimo e spettacolare Colle Fauniera (m 2480) e dopo la discesa nel vallone dell’Arma continuerà per Demonte, Madonna del Colletto (m 1310), Valdieri e rientro a Cuneo. La Granfondo registra un dislivello di 4125 m. Il percorso del medio, dopo la divisione al viadotto Soleri, si dirigerà verso Caraglio, proseguirà per Castelmagno e si ricongiungerà al lungo per la scalata al colle Fauniera. Il dislivello complessivo della medio-fondo è di 2550 m.

Al via 37 nazioni del mondo, capitanate dall’Italia, seguita dalla Francia con 164 iscritti e dall’Olanda con 115 atleti. Le altre nazioni rappresentate sono: Austria, Australia, Belgio, Brasile, Canada, Cile, Costa d’avorio, Colombia, Repubblica Ceca, Danimarca, Spagna, Estonia, Francia, Inghilterra, Germania, Ungheria, Irlanda, Islanda, Israele, Italia, Giappone, Marocco, Montecarlo, Olanda, Norvegia, Nuova Zelanda, Polonia, Sud Africa, Russia, Singapore, Slovenia, San Marino, Svizzera, Slovacchia, Svezia, USA, Venezuela

L’arrivo del primo concorrente del percorso lungo è previsto per le 12,55/13 (media di 30 km/h). Il primo del medio-fondo sarà in piazza Galimberti verso le 10,45. Vedasi tabella di marcia allegata per i vari passaggi.

Si ricorda che domenica 9 luglio, piazza Galimberti sarà completamente chiusa al traffico, dalle 4 fino alle 18 e oltre.

Gli orari di chiusura e le strade soggette al decreto prefettizio sono in calce a questo documento.

A questo proposito, informiamo che l’app di navigazione gratuita Waze in qualità di Mobility Partner di Formula Bici, (l’Associazione punto di riferimento dei migliori eventi amatoriali del mondo ciclistico italiano di cui La Fausto Coppi Officine Mattio è parte) darà notizia in tempo reale di chiusure e aperture delle vie interessate dalla granfondo. Scaricando gratuitamente l’app Waze tutti coloro che vorranno assistere al passaggio degli atleti potranno avvicinarsi al percorso e allo stesso tempo, impostando la navigazione su Waze, gli automobilisti in viaggio eviteranno di restare bloccati nel traffico a causa delle modifiche alla viabilità locale.

Volontari e addetti, coadiuvati dalla polizia municipale dei Comuni di passaggio, sovrintenderanno alla sicurezza dei ciclisti chiudendo temporaneamente i punti di accesso al percorso nei tratti in pianura e nei paesi, circa 5/10 minuti prima del passaggio del primo atleta e fino all’auto “FINE GARA”.

Si invitano i colleghi giornalisti a richiederci l’accredito per l’accesso al perimetro d’arrivo. Quest’anno, infatti, sarà regolamentato da pass. Grazie!

ESTRATTO DEL DECRETO PREFETTIZIO

Chiusura totale al traffico (in entrambi i sensi di marcia)
· Ponte Valcurta (Melle) – Santuario di Valmala dalle 7.50 alle 9.50
· Santuario di Valmala – Rossana dalle 8 alle 10.15
· Dronero – Ponte Santa Maria (Monterosso Grana ) dalle 9 alle 11.40
· Cuneo – Valgrana dal passaggio auto inizio corsa al passaggio auto fine corsa
· Castelmagno Santuario – Demonte San Giacomo dalle 7 alle 14
· Festiona – Valdieri dalle 9.30 alle 14.30
· Cuneo – Viale Mistral – Viale Angeli – Piazza Galimberti dalle 10 alle 18

Chiusura al traffico nel solo senso inverso di marcia della corsa
· Valgrana – Ponte di Santa Maria dalle 7.20 alle 8
· Ponte di Santa Maria – Monterosso Grana dalle 7.30 alle 11
· Monterosso Grana – Castelmagno dalle 7.30 alle 12 (quindi la strada per salire al Santuario resterà chiusa solo in discesa, in salita si potrà salire a seguito della corsa con la massima prudenza)
· Demonte San Giacomo – Festiona dalle 9 alle 13.30
· Valdieri – Borgo San Dalmazzo chiusura temporanea di 15 minuti al passaggio del primo concorrente
· La statale delle Valle Stura non è interessata al passaggio della gara quindi non verrà chiusa
Per informazioni sulla granfondo: www.faustocoppi.net
Per iscriversi: www.endu.com.
Gruppo: La Fausto Coppi & Friends
Pagina ufficiale: @LaFaustoCoppi @lafaustocoppi

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Alé La Merckx, Al via questo weekend a Verona

Alé La Merckxx oltre 2500 ciclisti in arrivo

Alé La Merckx, la città di Verona si prepara ad ospitare oltre 2500 ciclisti in arrivo da tutta Europa che prenderanno il via alla gran fondo dedicata al campione belga

Alé La Merckx

Alé La Merckx

 

Verona si prepara per un altro weekend di grande ciclismo. Dopo l’arrivo del Giro d’Italia 2019 la città veneta si appresta ad accogliere oltre 2500 ciclisti amatori, provenienti da tutta Europa, per partecipare alla granfondo internazionale Alé La Merckx, che assegnerà anche il primo titolo di Campione Europeo Granfondo.

La granfondo ciclistica Alé La Merckx, giunta alla 13^ edizione, partirà domenica 9 giugno dalla centralissima Piazza Bra.

Due i percorsi principali tra cui scegliere: la granfondo di 129 km con un dislivello di 2.600m oppure la mediofondo di 82km con un dislivello di 1.450m.

Quest’anno la granfondo Alé La Merckx è anche tappa unica per l’assegnazione del primo titolo di Campione Europeo Granfondo. L’UEC (Union Européenne de Cyclisme) infatti, ha scelto Verona e la granfondo per la prima edizione del campionato dedicato ai migliori granfondisti/e e squadre granfondo.

Il ritiro dei pacchi gara avverrà sabato 8 giugno dalle ore 14 e fino alle 19, presso piazzale Maestri del Commercio – Via Pallone, e domenica 9 giugno dalle 6 alle 7, sempre in Via Pallone.

La partenza della granfondo è prevista alle ore 8,30 di domenica 9 giugno. Piazza Bra resterà chiusa al traffico dalle ore 2 del mattino fino alle ore 11. Il divieto di transito si estenderà a via degli Alpini e ad un tratto di Corso Porta Nuova.

L’arrivo della granfondo e della mediofondo è invece situato in Via Caroto, Torricelle. Si allega tabella con i luoghi interessati dal percorso e gli orari indicativi di passaggio dei ciclisti.

Il primo atleta della mediofondo arriverà intorno alle ore 10,15 mentre il primo atleta della granfondo sarà alle Torricelle intorno a mezzogiorno.

Le premiazioni degli atleti della granfondo e della mediofondo sono previste nel Palazzo della Gran Guardia, in Piazza Bra alle ore 14.

Alé La Merckx: IL PERCORSO

Partenza da Piazza Bra, direzione Via Colombo-Via Pancaldo, Parona – L.go Stazione Vecchia, Pedemonte SP12, Gargagnago, Mazzurega, Fumane (fine discesa), S. Rocco, Cerna, S. Anna, Ronconi dove avviene la DIVISIONE PERCORSI.

Il percorso Medio prosegue per Stallavena – incrocio per Bosco CN, Quinto e poi Verona Via Bonfadio e arrivo in Via Caroto, Torricelle.
Il percorso Lungo prosegue per Cappella Fasani, Erbezzo – incrocio per Bosco CN, Bivio del Piocio, Malga P.sso Fittanze, Loc. Faggioli – incr. SP13, Ronconi, Stallavena, Quinto, Verona – Via Bonfadio e arrivo in Via Caroto, Torricelle.

Alé La Merckx: GLI EVENTI COLLATERALI

La Alé La Merckx, che prende il nome da Alé, celebre produttore di abbigliamento di Bonferraro di Sorgà (VR) e dal “cannibale” Eddy Merckx, non è solo gara competitiva ma anche feste ed eventi collaterali, studiati per grandi e piccini e per chi accompagna i ciclisti.

Sabato 8 giugno
L’inizio ufficiale della manifestazione è Sabato 8 giugno con l’apertura alle ore 9, in Via Pallone, dell’Area Expo con stand e gazebo che espongono gli ultimi ritrovati della tecnologia ciclistica.

Alle ore 9,30 partirà in Piazzale Maestri del Commercio la Pedalata Romeo e Giulietta: una pedalata gratuita di circa 31km nel centro storico di Verona, pensata per gli atleti e le loro famiglie. Al termine un pasta party aspetta tutti i partecipanti. Guida d’eccezione sarà l’ex-pro e campione del mondo Mario Cipollini.
Maggiori informazioni: https://www.alelamerckx.com/ale-la-merckx/pedalata-romeo-giulietta

Alle ore 15,30 sempre nell’Area Expo, si terrà la Mini Merckx, un piccolo percorso gratuito in mountain bike dedicato ai più piccini e futuri campioni delle due ruote. Sono ammessi i bambini dai 5 ai 12 anni ed è obbligatorio l’uso del caschetto. Il percorso si conclude con una meritata merenda. Maggiori informazioni e iscrizioni: https://www.alelamerckx.com/ale-la-merckx/mini-merckx

Domenica 9 giugno
Alle ore 8,30 pochi minuti dopo la partenza della granfondo internazionale, accompagnatori e pubblico potranno partecipare al Tour guidato gratuito della città di Verona. L’escursione vedrà la presenza di una guida ufficiale che descriverà le bellezze della città scaligera in lingua italiana e in inglese. Partenza dal Palazzo Gran Guardia.
Maggiori informazioni e iscrizioni: https://www.alelamerckx.com/ale-la-merckx/tour-verona

Le iscrizioni alla granfondo ed alla mediofondo sono possibili dalle ore 14 fino alle ore 19 di sabato 8 giugno, presso Via Pallone – Segreteria Ritiro pacchi gara.

Maggiori informazioni: https://www.alelamerckx.com

La Fausto Coppi Officine Mattio GF: ancora pochi posti

La Fausto Coppi Officine Mattio GF: pochi posti a tariffa

La Fausto Coppi la granfondo ha inserito il numero chiuso a 2800 partecipanti, pochi posti a tariffa ridotta ancora disponibili

La Fausto Coppi

La Fausto Coppi

Come già nel 2018, anche per questa edizione, la granfondo ha inserito il numero chiuso. Sono 2800 gli atleti che possono  iscriversi a La Fausto Coppi Officine Mattio 2019. Le iscirzioni sono possibili solo online sul portale endu.net
Ad oggi, le quote a 35, 40 e 45 € sono già esaurite! Ancora disponibili invece, circa 65 posti a 50€. Al raggiungimento, verranno messi a disposizione altri 600 posti a 55€ per finire con 650 posti a 60€.
Infine, sono ancora disponibili 60 posti nella griglia di solidarietà: con un contributo di 100 € si parte in prima fila e si contribuisce alla campagna “Salviamo le strade di montagna”.

 

Una granfondo… elettrica

La 1^ edizione de La Fausto Coppi Officine Mattio e-bike partirà sempre il 30 giugno 2019 dopo la granfondo. L’evento si correrà sullo stesso percorso di 111 km della mediofondo, non è competitivo ed è aperto  a tutti e a tutti i tipi di e-bike.  Come detto, non è una prova agonistica e quel che si vince è il piacere di passare una giornata di sport all’aria aperta.  E’ obbligatorio l’uso del chip e non sono previsti punti di ricarica, quindi la sfida vera sarà dosare le energie… della batteria! 200 il numero chiuso di partecipanti per questa prima edizione. Ogni partecipante riceverà un dorsale dedicato ed una maglia celebrativa, che dovrà essere indossata, pena la squalifica, per tutta la durata dell’evento.
Iscrizioni solo online sul portale www.endu.net

 

Due percorsi alpini

Due i tracciati proposti: una medio-fondo di 111 km e il percorso principe di 177 km.  Partenza da piazza Galimberti domenica mattina alle ore 7, con direzione corso Soleri e attraversamento del viadotto Soleri, dove avverrà la divisione tra medio-fondo e granfondo.
Il percorso del lungo salirà al Santuario di Valmala poi proseguirà per Montemale (La Piatta m 1136) e Castelmagno, scalerà lo spettacolare Colle Fauniera (m 2480) e dopo la discesa nel vallone dell’Arma continuerà per Demonte, Madonna del Colletto (m 1310), Valdieri, con rientro a Cuneo.  La Granfondo registra un dislivello di 4125 m.
Il percorso del medio, dopo la divisione al viadotto Soleri, si dirigerà verso Caraglio, proseguirà per Castelmagno e si ricongiungerà al lungo per la scalata al colle Fauniera. Il dislivello complessivo della medio-fondo è di 2550 m.
Per informazioni sui percorsi: http://www.faustocoppi.net/new/percorsi/salite/.

 

FONTE COMUNICATO STAMPA

GF Gimondi Bianchi ancora più eco-friendly

GF Gimondi Bianchi: no alla plastica!

GF Gimondi Bianchi con occhio all’ecologia: 23esima edizione eco-friendy, 12500 bottigliette in meno!

GF Gimondi Bianchi

GF Gimondi Bianchi

A Bergamo, il prossimo 5 maggio, rivoluzionata la gestione delle bevande con un risparmio di 12.500 bottiglie: per la Granfondo arriva la certificazione “Acqua Eco Sport” di Uniacque

Dodicimila e 500 bottiglie in meno, pari a 205 chilogrammi di plastica, 560 litri di petrolio e 281 kg di CO2 immessa nell’atmosfera. L’edizione numero 23 della GF Gimondi Bianchi, in programma il prossimo 5 maggio, sarà ancora più eco-friendly con la sostituzione di diciotto bancali di acqua con quella proveniente dall’acquedotto nei sei punti ristoro, anche per bevande come tè (freddo e caldo), integratore salino, sciroppo alla menta e sciroppo al limone. Acqua pubblica invece dell’acqua in bottiglia: una vera e propria rivoluzione, grazie alla quale la Granfondo ha ottenuto la certificazione “Acqua eco sport” di Uniacque, gestore del servizio idrico bergamasco e partner dell’evento.

Niente più bottiglie di plastica, dunque, ad attendere lungo il percorso i circa 4mila ciclisti della GF Gimondi Bianchi: troppo devastante l’impatto sull’ambiente, secondo gli organizzatori di GM Sport, da sempre particolarmente attenti alla natura e al tema dell’ecologia. Un cambiamento che si riflette anche sugli aspetti pratici e sulla gestione della corsa ecosostenibile: l’abolizione di questa ingente quantità di plastica comporterà la predisposizione di cinque punti-ristoro, ciascuno dotato di allaccio idrico temporaneo. Uniacque sarà presente anche all’arrivo e all’interno del lazzaretto con un’ulteriore postazione, per distribuire l’acqua a tutti partecipanti e non (spettatori, cittadini, turisti e passanti).

La certificazione “Acqua Eco Sport” arriva da Uniacque attraverso lo specifico logo, conferito solo a tutte le iniziative sportive di ambito provinciale richiedenti patrocinio sulla base di uno specifico regolamento, che prevede l’adozione di misure sostenibili sotto il profilo ecologico e sociale. Ogni evento “Acqua Eco Sport” deve essere in linea con concetti e criteri di sostenibilità ambientale finalizzati alla prevenzione dei rifiuti di plastica. Fregiarsi di questo marchio significa farsi portavoce di valori positivi e di comportamenti virtuosi, vuol dire contribuire a proteggere e tutelare l’ecosistema, migliorare la qualità della vita.

L’idea del logo e della certificazione nasce proprio dall’aumento costante dei rifiuti di plastica e dall’eccessivo ricorso all’acqua in bottiglia invece dell’acqua potabile, soprattutto nel nostro Paese e nel corso di competizioni sportive. Dei 300 milioni di tonnellate di plastica prodotta ogni anno, più del 40 per centoviene usato una volta soltanto, a volte per meno di un minuto, e poi gettata via. E’ giunta l’ora di un’inversione di “green”. A partire dal 5 maggio, pedalando e tifando sulle strade della Gimondi.
Tutti gli appassionati potranno iscriversi alla 23a edizione della Granfondo Gimondi Bianchi compilando l’apposito form online sul sito ufficiale della manifestazione www.felicegimondi.it, oppure presso gli uffici organizzativi di G.M.S. in Via G. Da Campione, 24/c – 24124 Bergamo (tel. +39 035.211721 – fax + 39 035.4227971).

 

Fino al 31 marzo 2019 il costo dell’iscrizione è di 36 euro e comprende numero gara dorsale e frontale, magazine/programma, materiali informativi, quota associativa, servizio di cronometraggio, chip di cronometraggio TDS, medaglia ricordo (all’arrivo), diploma di partecipazione, buono pasta party, buono agevolato pasta party accompagnatore, assistenza medica e assistenza meccanica (esclusi pezzi di ricambio), deposito bicicletta all’arrivo, rifornimenti, ristoro finale, docce, parcheggio bici all’arrivo, spedizione risultati tramite sms ed e-mail. La quota è invece di 51 euro per chi si iscrive dall’1 aprile al 13 aprile 2019, data di chiusura delle iscrizioni.

FONTE COMUNICATO STAMPA

Zero Wind Show – 5 MARZO 2019, ULTIMA CHIAMATA!

Zero Wind Show tutto pronto!

Zero Wind Show tutto pronto per l’edizione 2019, soddisfazione da parte di Emiliano Borgna, responsabile nazionale Acsi Ciclismo

Zero Wind Show (fonte comunicato stampa)

Zero Wind Show (fonte comunicato stampa)

Mentre la Granfondo del Po scalpita per tagliare il nastro simbolico del Circuito che premia la passione, aprendo le danze domenica 24 marzo, si registra un nuovo record abbonamenti senza precedenti per questo 2019 che si preannuncia ricco di appassionanti gare, ma anche di conferme nella direzione della qualità  che è alla base del successo del Challenge.

Ed è ora anche di chiudere la prima tornata di abbonamenti, quella che prevedeva il pacchetto completo di 9 manifestazioni e che si conclude martedì 5 marzo. Chiuse per sold out anche le Iscrizioni Charity e Security.

Soddisfazione massima espressa anche da Emiliano Borgna, responsabile nazionale Acsi Ciclismo nonché coordinatore, con Tazio Palvarini, del Circuito, che commenta così l’andamento della campagna abbonamenti :

“Il nuovo straordinario successo deriva principalmente dal calendario proposto quest’anno, con prove di alto profilo, tutte caratterizzate da staff organizzativi seri, fortemente motivati dalla passione e dalla voglia di offrire il meglio. Tutte le prove sono targate  ACSI CICLISMO, l’ente di promozione più presente sul territorio Nazionale, capace di dare risposte concrete e immediate e questo fa sì che riusciamo a dare riscontro alle esigenze degli abbonati con prontezza e disponibilità”.

Per poter dunque usufruire delle vantaggiose soluzioni di abbonamento al circuito, si riportano di seguito le fasce tariffarie e si invita a consultare il sito ufficiale del circuito:

 Zero Wind Show QUOTE DAL 1 FEBBRAIO 2019:

  • 210 € per 9 prove  – entro 5 Marzo
  • 190 € per 8 prove  – entro 5 Marzo
  • 170 € per 7 prove  – entro 5 Aprile
  • 150 € per 6 prove – entro 10 Aprile
  • 125 € per 5 prove – entro 5 Maggio
  • 100 € per 4 prove (abbonamento scontato senza brevetto e classifiche) – entro 10 Maggio

Per tutte le informazioni sul regolamento del circuito, sulle modalità di iscrizione e sulle tappe in calendario, si suggerisce di consultare il sito ufficiale Zero Wind Show.
Per rimanere aggiornati sulle ultime news seguite la nostra pagina Facebook!

» Zero Wind Show – Pagina ufficiale

 

CALENDARIO 2019

PROLOGO: 24 MARZO – GRANFONDO DEL PO – FERRARA
2^ TAPPA: 7 APRILE – GRANFONDO COLNAGO – DESENZANO DEL GARDA
3^ TAPPA: 28 APRILE – GRANFONDO DIECI COLLI – BOLOGNA
4^ TAPPA: 12 MAGGIO – GRANFONDO SQUALI – CATTOLICA&GABICCE MARE
5^ TAPPA: 26 MAGGIO – GRANFONDO LIOTTO – VICENZA

6^ TAPPA: 2 GIUGNO – GRANFONDO MARCIALONGA – PREDAZZO
7^ TAPPA: 9 GIUGNO – GRANFONDO CAPITANO – BAGNO DI ROMAGNA
8^ TAPPA: 23 GIUGNO- GRANFONDO GAVIA E MORTIROLO – APRICA
9^ FINALE: 22 SETTEMBRE – GRANFONDO BIKE DIVISION – PESCHIERA DEL GARDA

FONTE COMUNICATO STAMPA

Nove Colli 2018 tra vip, chiodi e beneficenza

Nove Colli 2018 tra sabotaggio e tanti vip

Nove Colli 2018 ha fatto registrare ben 12000 atleti al via tra cui tanti vip e lo spiacevole “sabotaggio” con chiodi sul percorso

Nove Colli 2018

Nove Colli 2018

Nove Colli 2018 giunta alla 48esima edizione ha fatto registrare ben 12.000 atleti al via tra cui anche tanti vip ed ex ciclisti. Al via (ma solo come ospite) anche Mario Cipollini sempre al centro delle cronache rosa nazionale. Presente anche il due volte vincitore del Giro di Lombardia Joaquim “Purito” Rodriguez e il trionfatore di due Giri d’Italia Ivan Basso. Tra i VIP al via anche il Signore degli Anelli Yuri Chechi e gli ori olimpici Antonio Rossi (canottaggio) e Cristian Zorzi (sci di fondo).

La corsa è partita dal porto di Cesenatico per arrivare sul lungomare Carducci, con un passaggio anche tra gli scenari suggestivi dell’Alta Valmarecchia.

La prova nella 200 chilometri è andata a Federico Pozzetto, triestino classe 1990 con un passato tra i pro. Tra le donne la vittoria è andata alla bellissima e fortissima Simona Parente regina delle Granfondo.

Nel percorso breve il vincitore è stato lo spagnolo Oliver Aviles, ex campione del mondo Mtb a Livigno 2006 mentre tra le donne si è imposta Barbara Lancioni.

Nove Colli 2018: chiodi sul percorso

La bella giornata è stata in parte rovinata dal solito deficiente che ha pensato di diventare protagonista disseminando chiodi di piccole dimensioni lungo il percorso.

Sono state decine le gomme che tra i circa 26 mila pneumatici in corsa sono state vittime della stupidità umana. Il genio ha agito subito dopo il piccolo borgo di Piandispino nella salita che porta a Pieve di Rivoschio.

Tanti partecipanti hanno dovuto fermarsi per sostituire le ruote bucate, alcuni hanno preferito ritirarsi dalla corsa.

Tra le vittime del vile comportamento anche l’ex vincitore del Giro d’Italia, Ivan Basso, impegnato con la squadra speciale per la raccolta fondi per la Pediatria di Rimini.“. Il corridore varesino ha raccolto e donato circa 20mila euro all’ Istituto Oncologico Romagnolo Onlus (Ior) a favore di progetti del reparto di oncologia pediatrica.

Il responsabile del gravissimo comportamento, qualora venissi individuate, rischia diversi capi d’accusa compreso quello di attentato ai trasporti che prevede pene tutt’altro che leggere.

 

 

 

 

 

Granfondo San Gottardo tutto pronto

Granfondo San Gottardo si svolgerà domenica 23 Luglio

Granfondo San Gottardo

La divisa

Granfondo San Gottardo è stata inserita tra le 17 migliori granfondo del globo dalla autorevole rivista Cycling Weekly. La corsa svizzera prenderà il via domenica 23 Luglio con tre percorsi disponibili: lungo (da  110 km), medio (da 57 km) e corto (da 42 km).

La corsa svizzera è giunta alla sua settima edizione e da qualche giorno ha svelato la sua maglia ufficiale (compresa nel ricco pacco gara) prodotta da Santini in cui compare il logo dello sponsor di maglia 5 Stelle Home Interiors 

Si parte da Ambrì per poi giungere ad Airolo, dove inizia l’ascesa al Passo del San Gottardo lungo l’antica strada della Tremola, con i suoi innumerevoli tornanti in pavé di granito che salgono fino a raggiungere quota 2106 metri, la vetta del valico; gli sforzi saranno ripagati con la vista su uno dei panorami più suggestivi delle Alpi svizzere.

Come ogni edizione anche quest’anno il 23 luglio sarà allestito il “Villaggio dell’Evento”, ricco di stand informativi legati al mondo del ciclismo, animazioni varie e uno spazio gastronomico che permetterà di rifocillarsi durante tutto l’arco della giornata.

Straducale: tutto pronto per domenica 25

La Straducale

La Straducale

La “Straducale“, organizzata dalla ASD CicloDucale ,  è pronta a prendere il via, domenica 25 giugno. Alla manifestazione possono partecipare tutti i cicloamatori e cicloturisti regolarmente tesserati 2017 ACSI e di altri Enti di Promozione Sportiva e F.C.I (Le iscrizioni sono aperte fino alle ore 17.00 del 23 Giugno 2017.)
Per chi non fosse tesserato con alcuna Società, esiste la possibilità da parte di questa organizzazione di emettere un tesserino giornaliero (tramite ACSI) che consente di partecipare alla manifestazione al costo di €.10,00, vedere specifiche al capitolo tesserino giornaliero.

La corsa si disputa con partenza ed arrivo a Urbino con due percorsi: Lungo da 136 km con circa 2.900 m di dislivello e uno Corto da 90 Km con circa 1.300 m di dislivello.  Saranno 150 gli operatori che controlleranno le strade della granfondo, 300 se si considerano quelli delle organizzazioni di Urbino, tutti concentrati nel dare maggior sicurezza ai più di 1.000 ciclisti che parteciperanno all’evento.

Tanta importanza sarà data alla sicurezza stradale visto che in passavo vi furono alcuni problemi  “Per tutti i bivi concernenti la città, avremo addirittura otto operatori della Straducale, due vigili della polizia locale e due carabinieri della caserma di Apecchio. Vogliamo mantenere alta l’attenzione. A differenza degli anni passati dove c’erano stati alcuni problemi, quest’anno le amministrazioni comunali hanno sostenuto l’iniziativa mettendo il personale a nostra disposizione” queste le parole del presidente della Ciclo Ducale, Gabriele Braccioni

La corsa, giunta alla 14esima edizione, lo scorso anno vide al via ben 1.300 partecipanti e a trionfare fu Alessandro Bertuola

Maratona del Matesannio: tutto pronto

Maratona del Matesannio

Maratona del Matesannio

La Maratona del Matesannio, manifestazione gestita con molta cura nei dettagli e con perizia da parte dell’Asd Maratona del Matesannio è pronta a far divertire i tanti appassionati che annualmente frequentano la corsa che quest’anno è programmata per  domenica 18 giugnoe vale come prova dello Scudetto Campano inserito nel calendario nazionale amatoriale sotto l’egida della Federazione Ciclistica Italiana.

Confermati i due percorsi che toccheranno le località dell’Alto Casertano e Beneventano con la mediofondo di 84 chilometri e la granfondo di 112,5 chilometri che transiteranno in comune in cima a Bocca della Selva ad un’altitudine di 1409 metri.

Gran Fondo Alpi Biellesi, debutto da agonistica

Una foto della prima edizione

2015 – Gran Fondo Alpi Biellesi

Il 2 luglio si correrà la Maratona delle Dolomiti ma lo stesso giorno farà il suo esorti la “Alpi Biellesi” gara all’esordio nel panorama “agonistico “delle Gran Fondo nazionali visto che le precedenti edizioni erano solamente cicloturistiche.

La corsa piemontese prevede la partenza da Biella con due differenti percorsi: uno da 124 e uno da 84 chilometri con dislivelli decisamente importanti (3.200 e 2.400 metri). Il percorso lungo prevede cinque salite ed entrambe i percorsi prevedono l’arrivo al Santuario di Oropa (sede di arrivo anche del recente Giro d’Italia)

Le iscrizioni sono aperte fino al 29 giungo all’importo di euro 40 per poi salire a 45.