Alice Rachele Arlanch madrina del Giro 2018

Alice Rachele Arlanch madrina dell’edizione 2018 del Giro

Alice Rachele Arlanch madrina dell’edizione 2018 del Giro d’Italia dopo aver conquistato il titolo di Miss Italia

Alice Rachele Arlanch madrina del Giro d’Italia 2018

Alice Rachele Arlanch madrina del Giro d’Italia 2018

Alice Rachele Arlanch madrina del Giro d’Italia 2018 è stata annunciata ieri durante la serata per la presentazione delle nuove maglie prodotte dallo storico marchio Castelli. I colori delle divise che caratterizzeranno i leader della generale continueranno ad essere rosa per il leader della generale (sponsorizzata da Enel), ciclamino per la classifica a punti (sponsorizzata da Segafredo), azzurro per il leader dei GPM (sponsorizzata da Banca Mediolanum) e bianco per i giovani (griffata Eurospin), ma forse l’attesa era rivolta al volto femminile della corsa italiana più importante dell’anno.

Alice Rachele Arlanch succede alla bellissima Giorgia Palmas che è stata madrina della corsa rosa per due edizioni consecutive (2016 e la 2017, quella del centenario) e sicuramente con la sua bellezza onorerà la competizione nei migliori dei modi.

Alice Rachele Arlanch: chi è la nuova madrina del Giro e Miss Italia 2017?

Alice Rachele Arlanch è diventata Miss Italia 2017 (78ª edizione del concorso) lo scorso 9 Settembre. 21 anni, trentina, di Vallarsa, un piccolo paese in Provincia di Trento di soli 14 abitanti, Alice Rachele Arlanch ha colpito la giuria per la sua bellezza naturale e genuina, i suoi occhi veri e un fisico atletico.

Va detto, però, che Alice Rachele Arlanch non è solamente una bellissima ragazza ma anche una persona attenta al sociale, diplomata al liceo classico Antonio Rosmini di Rovereto e attualmente iscritta alla facoltà di giurisprudenza dell’Università degli Studi di Trento (dove frequenta il secondo anno), con l’indirizzo di diritto internazionale e transeuropeo, vorrebbe specializzarsi nella difesa dei diritti delle minoranze

Alice è fidanzata con Andrea La Torre, 22 anni, a cui ha pensato subito dopo la vittoria insieme ai suoi genitori.

Alice Rachele Arlanch: le dichiarazioni della madrina del Giro

“Essere stata scelta come Madrina del Giro d’Italia è davvero un onore molto speciale. Sono felicissima, emozionata, grata agli organizzatori che hanno fatto a me e al concorso Miss Italia questo magnifico regalo. È un’esperienza unica che desidero vivere con grande entusiasmo. Il Giro, per la sua storia, per le imprese e la fatica affrontata dai suoi protagonisti, ha un fascino tutto suo, non ha confronti con nessun altro avvenimento sportivo, o pubblico, ma idealmente mi piace pensare che esista un filo che unisce la bellezza di questa corsa a Miss Italia. Alcuni elementi sembrano addirittura comuni: la popolarità, la tradizione, la gente che segue ogni fase, il modo festoso con cui entrambi vivono sul territorio del nostro Paese, percorrendolo e attraversandolo. L’amore per il mio ruolo di testimonial nasce anche da qui”.

Alice Rachele Arlanch sui social

Alice è già diventata una vera star dei social network con oltre 76.000 follower su Instagram, Miss Italia 2017 si dimostra una persona molto attenta alla comunicazione e in particolare ai nuovi canali di promozione soprattutto fra i giovani. Il nuovo ruolo di Madrina del Giro d’Italia non potrà che incrementare la popolarità di questa ragazza acqua e sapone che ha davanti a se un grande potenziale di carriera nel mondo dello spettacolo

IL TROFEO SENZA FINE ATTENDE A MILANO IL VINCITORE DEL GIRO 100

Il Trofeo Senza Fine a Milano

Il Trofeo Senza Fine esposto durante una cerimonia inaugurale dalla Madrina dell’evento, Giorgia Palmas, in Galleria Vittorio Emanuele II 

Da oggi e per un mese tutti i tifosi ed i turisti potranno ammirare il Trofeo senza Fine, destinato al vincitore della Classifica Generale del Giro d’Italia, esposto durante una cerimonia inaugurale dalla Madrina dell’evento, Giorgia Palmas, in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.

Uno speciale conto alla rovescia targato TAG Heuer, official timekeeper della manifestazione, è partito per scandire il tempo che manca alla celebrazione del trionfatore dell’edizione numero 100 della Corsa Rosa. Per l’occasione il Trofeo senza Fine è stato realizzato in una speciale lega di oro rosa.

Jean-Claude Biver, CEO TAG Heuer e Presidente della Divisione Orologi del Gruppo LVMH, a proposito del ruolo di Official Timekeeper del Giro d’Italia assunto da TAG Heuer, ha dichiarato: “Il Giro d’Italia è una delle gare più importanti del circuito ciclistico internazionale. Una gara leggendaria ed iconica che celebra quest’anno la sua centesima edizione. Siamo quindi molto soddisfatti di essere l’Official Timekeeper di questo celebre circuito. Inoltre, la cultura di innovazione dimostrata dagli organizzatori è perfettamente in linea con lo spirito all’avanguardia di TAG Heuer”.