Lizzie Deignan non ha fretta di tornare a correre

Lizzie Deignan per ora si gode la figlioletta

Lizzie Deignan, ex campionessa del mondo punta a tornare a correre a metà 2019 dopo aver messo al mondo la figlia per puntare ai mondiale in Yorkshire

Lizzie Deiginan

Lizzie Deiginan

Lizzie Deignan, ex campionessa del mondo su strada tornerà a correre coi colori del suo nuovo team Trek Factory Racing nel 2019, ma per ora non ha ancora fissato una data per il suo ritorno dopo la nascita del suo bambino il mese scorso.

La 29enne atelta britannica ha annunciato all’inizio della sua gravidanza che intendeva tornare a correre per arrivare pronta per i Campionati del Mondo UCI Road 2019 nello Yorkshire.

Deignan avrebbe in programma di chiudere la sua carriera dopo la prova su strada dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 e, con il suo ritorno alle corse, spera di poter ispirare altre madri a tornare alla loro carriera dopo il parto.

“Sono stata ispirata da molte donne e madri che hanno dimostrato quanto sia possibile tornare a competere dopo una gravidanza. Il mio sogno è quello di diventare campionessa del mondo nel mondiale di casa, nello Yorkshire e in questa avventura ho una tifosa in più”.

Lizzie e il marito Philip – attualmente con il Team Sky, ma ancora senza un contratto per il 2019 – hanno dato il benvenuto a una figlia nel mondo il mese scorso,

In un’intervista rilasciata al The Guardian al giornalista William Fotheringham la Deignan ha detto che quando è rimasta incinta  originariamente

“non aveva intenzione di tornare a correre dopo il parto ma ora è una sfida a cui voglio puntare grazie a coloro che hanno creduto in me, mio ​​marito, la mia famiglia e gli amici che mi supportano, continuerò a correre per il team Boels-Dolmans Cycling, che è stato il catalizzatore del successo nella mia carriera. carriera nel 2020 al culmine del mio sport, i Giochi Olimpici di Tokyo.

 

 

 

 

 

Letizia Paternoster e Trek assieme nel 2019

Letizia Paternoster e Trek sempre più dream team

Letizia Paternoster e Trek assieme nel 2019, la trentina simbolo di bellezza nel ciclismo approda in un autentico dream team del ciclismo femminile

Letizia Paternoster e Trek assieme nel 2019

Letizia Paternoster e Trek assieme nel 2019

Letizia Paternoster e Trek questo matrimoni s’ha da fare. Da qualche settimana la notizia era nell’aria ma a rivelare l’ormai ufficialità della notizia è stata la Gazzetta dello Sport che ha reso noto che la giovane campionessa trentina vestirà la maglia della formazione della nota casa produttrice americana.

La nostra Letizia Paternoster è uno dei talenti più cristallini del ciclismo italiano e mondiali, negli ultimi anni ha letteralmente collezionato medaglie in tutte le prove in cui ha preso parte.

Il team americano vanta tra le sue fila campionesse di primo piano come l’olandese Ellen van Dijk e la tedesca Trixi Worrack. La giovane trentina pare aver ceduto alla corte del manager del team degli States Luca Guercilena e al fascino di poter lavorare fianco a fianco come le star del ciclismo femminile mondiale.

Letizia Paternoster, classe ’99, dopo gli splendidi trionfi di questi ultimi anni (5 ori ai Mondiali Jr e 8 agli Europei) vuole seguire un programma finalizzato ai Giochi Olimpici di Tokyo 2020. Nel team, Letizia ritroverebbe due amiche azzurre come Giorgia Bronzini che ricopre il ruolo di Direttore Sportivo ed Elisa Longo Borghini pronta a mettere la sua dote di classe ed esperienza a favore del team.

“Sono felice e motivata nel raggiungere un team di dimensione internazionale come Trek. Ho esordito tra le Elite in maglia Astana con cui ho fatto bene e ora voglio proseguire nella mia crescita professionale traendo esperienza dalle mie fortissime nuove compagne. Inizio  una nuova ed eccitante fase della mia carriera e non vedo l’ora di dare il massimo delle mie possibilità”

è stato il commento della fortissima trentina.

Letizia, nata a Cles da madre italiana e padre australiano (ma anch’egli con origini trentine) con  Elena Pirrone, Martina Fidanza, Elisa Balsamo e Alessia Vigilia rappresenta il presente e il futuro del ciclismo tricolore.

Prosegue dunque la crescita professionale di una delle atlete simbolo dello sport tricolore, personaggio gradito anche dagli sponsor per il suo aspetto e per la sua aurea di vincente tanto che il suo account Instagram è veramente seguitissimo.

Letizia sta contribuendo a una nuova visione del ciclismo femminile:

“sono contenta di far capire che il ciclismo è anche femminilità. In corsa devi essere tosta, devi avere un carattere forte ma non siamo dei maschiacci. Curo il ciclismo ma anche il mio aspetto. Il modello di femminilità nello sport è Federica Pellegrini, ma seguo anche la moda e le fashion blogger. Mi piace lo stile elegante, curato, adoro abiti lunghi e tacchi. Per ora mi voglio dedicare appieno al ciclismo poi si vedrà ma la moda mi attrae molto”.