Egan Bernal felice di essere al Team Sky

Egan Bernal parla della sua nuova squadra per il 2018

Egan Bernal talento colombiano veste i colori del Team Sky di Chris Froome e si prepara a prendere parte al Tour Down Under 2018

Egan Bernal

Egan Bernal

Egan Bernal, vincitore dello scorso Tour de l’Avenir è uno dei prospetti più interessanti del ciclismo mondiale ed è da poco passato dalla Androni Giocattoli di Gianni Savio al Team Sky. Un salto non da poco per l’atleta di Bogotà che potrà crescere accanto a campioni di caratura planetaria.

Il colombiano farà la sua prima apparizione con la maglia del team al Tour Down Under in Australia, programmato dal 16 al 21 gennaio anche per testare la sua condizione.

Egan Bernal, intervistato da Marca, si è detto entusiasta di questa nuova avventura nel team di David Brailsford:“Per me è davvero grandioso essere qui e spero di imparare tanto nelle prossime due/tre stagioni per migliorare soprattutto a cronometro“.

“Il Team Sky è la migliore squadra al mondo, è composta da corridori fortissimi e – ha aggiunto il colombiano – mi sembra di essere in un sogno”. Al fianco di Bernal, in Australia, ci saranno Jon Dibben, Owain Doull, Salvatore Puccio e Łukasz Wiśniowski e sicuramente il colombiano proverà a mettersi in mostra.

 

Gianni Savio: un team satellite per l’Androni

Gianni Savio sigla un accordo con l’Equipo Bolivia

Gianni Savio e Juan Hortelano creano un formazione satellite boliviana per l’Androni Giocattoli-Sidermec

Gianni Savio

Gianni Savio

Gianni Savio, personaggio da sempre vicino al mondo latino americano, ha intrecciato negli anni rapporti con vari ministeri dello sport, che gli hanno permesso di ottenere sponsorizzazioni per i suoi team ed il ruolo di commissario tecnico della nazionale colombiana prima e venezuelana poi.

L’ultima mossa di Savio consiste nella creazione di una formazione satellite per la Androni Giocattoli-Sidermec con base in Bolivia grazie ai buoni uffici di cui gode con Juan Hortelano Penalver, uno dei responsabili dell’ Equipo Bolivia, formazione Continental che nel 2017 ha svolto la sua attività tra il Sudamerica e la Spagna.

 Il team manager , accompagnato dal direttore marketing Gianni Bellini e dallo stesso Hortelano, hanno avuto una serie di incontri nella capitale boliviana (La Paz) con il Ministero dello Sport e il Ministero della Comunicazione della nazione sudamericana al fine di creare i presupposti per favorire lo sviluppo del ciclismo nel paese andino.

I dettagli dell’accordo non sono stati resi noti ma è certo che il manager della Androni abbia gettato le basi per la creazione di questo progetto assolutamente sperimentale ma che potrebbe estendersi anche alla formazione professionistica dell’Androni-Sidermec.

 

Giro d’Italia 2018 inviti shock?

Giro d’Italia 2018 a breve i nomi delle squadre invitate

Giro d’Italia 2018

Giro d’Italia 2018

Giro d’Italia 2018 ci risiamo? Ricordiamo tutti le polemiche che hanno accompagnato le scelte delle wild card dell’edizione 2017 con l’esclusione della Androni di Gianni Savio e la Nippo-Fantini di Damiano Cunego. Ora, a distanza di 12 mesi, si torna a parlare dell’opportunità di alcune scelte che RCS, in qualità di Ente organizzatore della corsa rosa, sta per prendere. Secondo alcune indiscrezioni gli inviti per la prossima edizione saranno equamente divisi tra team stranieri e squadre nostrane.

Pare molto probabile, infatti, che le due compagini straniere siano totalmente esordienti al Giro d’Italia e che una delle squadre che dovranno accontentarsi di vedere il Giro dagli schermi della TV di stato sarà la Bardiani-CSF che nelle ultime edizioni si è sempre messa in luce.

Ci saranno i team stranieri al Giro d’Italia 2018?

Come dicevamo, la scelta delle wild card per il Giro d’Italia 2018 farà discutere non solo per il fatto che al Tour queste vengono assegnate con metodicità alle squadre di casa ma anche perché ci saranno delle new entry assolute. Se una delle formazioni al via sarà, per dovere di ospitalità, l’Israel Cycling Academy (dal momento che la partenza sarà a Gerusalemme) l’altra, molto probabilmente, dovrebbe essere la squadra irlandese Aqua Blue Sport, che ha corso il suo primo grande giro alla recente Vuelta Espana vincendo una tappa con Denifl.

Tra le italiane, l’Androni di Gianni Savio sarà ospitata in quanto vincitrice della Ciclismo Cup mentre l’altra formazione dovrebbe essere la Wilier Triestina-Selle Italia con la conseguente esclusione della Bardiani. Roberto Reverberi non ha gradito il rumor: “per noi l’esclusione dal Giro sarebbe una cosa tremenda, spero che non accada. Non so che ripercussioni anche di carattere economico potrebbe avere sul team”

Androni Sidermec campione d’Italia!

Androni Sidermec si aggiudica la Ciclismo Cup

Androni Sidermec

L’Androni Sidermec

Androni Sidermec si aggiudica la Ciclismo Cup 2017 e si laurea campione d’Italia con una prova di anticipo (la Milano-Torino) e conquista la wild card per partecipare al Giro d’Italia 2018.

E’ stata una vera e propria marcia trionfale quella del team Professional guidato da Gianni Savio che ha dominato in lungo e in largo sulle strade delle corse italiane dalla prima gara della competizione. Il team di Savio si è dimostrato molto “arrabbiato” fin da subito forse spinto dalla (giusta) rabbia per il mancato invito all’edizione del Centenario del Giro.
Analizzando la Ciclismo Cup, iniziata a Febbraio, balza all’occhio che nessuna prova che la compone è stata vinta da un team italiano ma, la squadra del Team Manager piemontese in ogni occasione ha dimostrato di avere un qualcosa in più rispetto alle altre formazioni tanto che lo sponsor ha deciso di prolungare la collaborazione.

Uomo di Punta della Androni Sidermec è stato certamente Egan Bernal giovane scalatore colombiano che ha già firmato un contratto con il Team Sky assieme al più esperto Francesco Gavazzi,  uomo veloce, e sempre presente nei primi dieci nelle gare a cui prende parte

Androni Giocattoli rinnova la sponsorizzazione

Androni Giocattoli rinnova la sponsorizzazione con il team di Savio

 

Androni Giocattoli

Androni Giocattoli

Androni Giocattoli sarà ufficialmente il main sponsor della squadra diretta da Gianni Savio anche per la prossima stagione. Il mancato invito, non privo di polemiche, al Giro d’Italia aveva creato qualche frattura tra il team e l’azienda Novarese. In effetti la mancanza della visibilità offerta dalla corsa rosa aveva in qualche modo minato la volontà dello sponsor di proseguire la sua avventura nel ciclismo.

 

Va ricordato che l’Androni Giocattoli – Sidermec è in possesos della licenza come Professional Continental il che gli consente di partecipare ai Circuiti continentali della UCI ma a buona parte degli eventi World Tour solo mediante una wild-card.

La squadra fu creata per la stagione 1996 in seguito alla fusione tra il gruppo sportivo colombiano Gaseosas Glaciae e la ZG Mobili- Selle Italia nota negli anni 80 anche come Hoonved, Paini e Malvor. La figura centrale del team è stato, sin dalla fondazione, il mitico Gianni Savio già dirigente alla ZG Mobili-Selle Italia.

A fronte della esclusione dal Giro, però, ol team di Gianni Savio però  ha fatto registrare prestazioni di tutto rispetto in questi ultimi mesi tanto da indurre l’azienda con sede a Pombia a tornare sui suoi propositi di abbandono e continuare a legare il proprio marchio al team.

Ecco le parole di Gianni Savio: “Anzitutto devo ringraziare  Mario Androni e Paolo Scolé per la loro fiducia al team che continua dal lontano 2008. Nel corso degli anni abbiamo ottenuto grandi soddisfazioni e vittorie anche al Giro. Ora la filosofia del team è un parzialmente mutata ma abbiamo un gruppo di giovani, alcuni dei quali all’esordio tra i Professionisti ma già in grado di risultare vittoriosi. E’ un piacere sapere di poter programmare il futuro del team avendo al nostro fianco un marchio storico come Androni Giocatoli”

 

Gianni Savio parla del Giro d’Italia

“Sono trentadue anni che  il mio mese di maggio lo passo lungo le strade del Giro d’Italia, ho fatto 28 anni come direttore sportivo e 4 come commentatore tecnico, quest’anno invece non ci sarò”.

Un po’ amaro, un po’ realista, ecco Gianni Savio, vera icona del ciclismo nostrano, scopritore di veri e propri talenti in tutto il sud America in grado di incendiare le salite del Giro d’Italia.

Non scema l’amarezza per il mancato invito della sua Androni-Sidermec alla corsa rosa: “I Risultati parlano chiaro, abbiamo passato questi ultimi mesi dimostrando in lungo e in largo di meritare la wild card che ci è stata invece negata da RCS. Lo scorso anno si parlò di un naturale e corretto turnover delle squadre Professional ma quest’anno il nostro mancato invito suona di ingiustizia”.

Gianni incalza guardando già avanti: “avevamo e abbiamo un progetto basato sui giovani e questo progetto andrà avanti, da sempre sono stato uno che ha affrontato le avversità ma quest’anno non andrò a vedere nemmeno una tappa come spettatore”.

L’argomento del giorno è la doppia positività dei corridori della Bardiani e Savio non si sottrae da un commento: “La squadra è sicuramente estranea a questa vicenda non puoi controllare i tuoi corridori 365 giorni all’anno sono brutti episodi ma non mi sento di imputare nella alla squadra”, una frecciata però va a Bruno Reverberi, “tempo fa, vista anche la proposta della Nippo Fantini si disse profondamente contrario al squadre con otto corridori al via… ora la ruota è girare e il suo team parte in 7!”

Classifica Ciclismo Cup 2017

L’Androni – Sidermec è sempre più leader della Ciclismo Cup 2017 grazie anche al Tour of the Alps, gara in cui la  formazione di Gianni Savio ha raccolto più punti dell rivali, aumentando il proprio margine sulle inseguitrici. Con 298 punti, il margine si sta dilatando rispetto alla più immediata inseguitrica, la Wilier – Selle Italia, seconda in classifica con 206 punti

Ancor più staccata la Nippo – Fantini di Damiano Cunego in terza posizione con 192 punti seguita da UEA e Bardiani rispettivamente con 111 e 105 punti.