Silvelle c’è anche Mathieu Van der Poel

Silvelle, tra le stelle anche Mathieu Van der Poel

Silvelle: un cielo di stelle illumina i Campionati Europei di ciclocross c’è anche Mathieu Van der Poel

Van der Poel

Il fuoriclasse olandese ha sciolto le riserve: difenderà la corona continentale ai Campionati Europei di ciclocross in Veneto (9-10 Novembre). Ad attenderlo la corazzata belga e l’astro nascente Pidcock, si profila una giornata di emozioni forti

Eli Iserbyt e lo squadrone belga sono avvertiti: Domenica 10 Novembre ai Campionati Europei di Ciclocross di Silvelle di Trebaseleghe troveranno un avversario d’eccezione sulla loro strada, che impreziosisce ulteriormente un elenco degli iscritti di prima grandezza.

Mathieu Van der Poel, fuoriclasse del ciclismo mondiale in tutte le sue declinazioni (strada e fuoristrada), ha sciolto le riserve: prenderà parte agli Europei in Veneto che rappresentano il primo grande obiettivo della sua stagione invernale. Dopo la delusione dei Campionati del Mondo su strada, il figlio e nipote d’arte olandese (suo padre è Adrie Van der Poel, suo nonno è Raymond Poulidor) è pronto a ripartire dal ciclocross, la specialità regina del ciclismo invernale che ha contribuito a forgiarlo come stella di prima grandezza del panorama internazionale.

 

Mi manca un po’ il ritmo gara – ha detto il 24enne di Kapellen, che in Italia difenderà la corona continentale conquistata nel 2017 a Tabor (Repubblica Ceca) e nel 2018 in casa a Rosmalen (Paesi Bassi). – Lo scorso anno mi sono preparato in maniera specifica per il ciclocross, avrò certamente bisogno di qualche gara per essere al massimo, ma voglio tornare subito alla vittoria”.

Con la presenza di Van der Poel, a Silvelle si accendono i riflettori sull’eterna sfida fra Olanda e Belgio per la supremazia continentale e mondiale. Da una parte, il dominatore della specialità nelle ultime stagioni, dall’altra l’inossidabile squadrone belga, il più titolato a livello mondiale, che farà leva proprio su Iserbyt, autentico mattatore di questo inizio di stagione, e sul più esperto Toon Aerts, quest’ultimo Campione Europeo Elite nel 2016 a Pontchâteau (Francia).

Proverà ad approfittare della rivalità fra belgi e olandesi il britannico Tom Pidcock, che ha deciso di effettuare il salto dalla categoria U23, di cui è Campione Europeo in carica, agli Elite per sfidare il gotha del ciclopratismo mondiale. “Ho seguito con attenzione le ultime settimane di competizioni – ha aggiunto Van der Poel. – Iserbyt ha fatto un significativo salto di qualità ed è certamente l’uomo del momento, ma mi ha lasciato una grande impressione anche Pidcock”.

Programma diviso in due giornate per i Campionati Europei di Silvelle: Sabato 9 Novembre sono previste le gare dei Master, mentre Domenica 10 sarà la volta delle categorie agonistiche (Juniores, U23 ed Elite). Si comincia alle 9.00 con la grande novità, la gara Donne Junior, che farà il proprio ingresso nel programma degli Europei proprio a Silvelle. Seguono gli Uomini Junior alle 9.50, le Donne U23 alle 11.00, gli Uomini U23 alle 12.20, le Donne Elite alle 13.50 e, infine, gli Uomini Elite alle 15.20.

Eurosport diffonderà l’evento in tutto il continente, in Italia la diretta sarà trasmessa da RaiSport. Copertura “live” delle gare anche da parte di altre TV nazionali, a cominciare da quelle di Belgio e Olanda.

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Puck Moonen la ciclista più sexy?

Puck Moonen: è olandese la ciclista più sexy

Puck Moonen è una delle cicliste più sexy al mondo, spopola sui social network facebook e twitter

Puck Moonen

Puck Moonen

Puck Moonen con oltre 11.300 follower su twitter, 266.000 follower su instagram e 40.000 mi piace su Facebook è quasi certamente la ciclista con il maggio seguito social al mondo.

La sua popolarità è legata alla sua indubbia bellezza. Nata il 20 marzo 1996 a Sint-Michielsgestel in Olanda, Puck corre per la Lotto–Soudal Ladies ed è considerata la ciclista più sexy del mondo.

Puck Moonen ha studiato chimica e scienze naturali ma la sua vera passione è la sua bicicletta con la speranza di garantirsi una carriera come professionista del pedale.

Conosce bene il mondo dei ciclisti professionisti e il suo fidanzato Eli Iserbyt si è laureato Campione Europeo di ciclocross nel 2017 nella categoria Under 23

Puck Moonen è stata recentemente votata come miglior atleta olandese dalla rivista maschile FHM e, come detto, è un vero e proprio un fenomeno su Instagram. Mentre, tra gli altri, Philippe Gilbert ha 117.000 follower e Marianne Vos 60.000, Puck che non ha ancora vinto una gara ha valori più che doppi del corridore belga e quattro volte quelli dell’olandese.

Puck Moonen

Puck Moonen

“Sono abbastanza sorpresa da tutta questa popolarità, è inutile dire che altri sportivi persone devono fare molto più sforzo per ottenere seguaci. Credo di essere gentile con i miei fans e questo mi premia” ha dichiarato Puck che comunque è conscia che gran parte della sua popolarità è la sua bellezza.

“Le foto che includono anche una bici sono però le più popolari” dichiara Puck, però insomma diciamolo che anche in bicicletta pochi guardano la sua tecnica.

Puck Moonen lascia Eli Iserbyt

Eli Iserbyt e Puck hanno da poco annunciato la fine della loro relazione con un post di Eli:

“Puck e io non siamo più una coppia d’ora in poi. Le circostanze ci hanno portato a porre fine alla nostra relazione. Attualmente stiamo elaborando questo a modo nostro e speriamo che la nostra privacy sarà rispettata. “

Puck Moonen: chi è la sexy ciclista?

Puck Moonen nata a Sint-Michielsgest il 20 marzo 1996 è un ciclista olandese. Ha una relazione con Eli Iserbyt, che è diventato campione del mondo di ciclocross nel 2016.

Season Points Racedays KMs Wins Top-10s
2017 0 17 1427 0 0
2016 0 5 375 0 0
2015 0 7 447 0 0
0 29 2249 0 0

Mondiale Under 23 Dorigoni chiude quinto

Mondiale under 23, Jakob Dorigoni quinto

Mondiale under 23, Jakob Dorigoni della Selle Italia–Guerciotti Elite chiude quinto, a vincere è il britannico Thomas Pidcock

Jakob Dorigoni (fonte pagina facebook)

Jakob Dorigoni (fonte pagina facebook)

Mondiale under 23 di ciclocross a Bogense, in Danimarca, l’under 23 altoatesino Jakob Dorigoni, classe 1998, si è classificato quinto nel Campionato del Mondo. Dorigoni appartiene alla Selle Italia–Guerciotti–Elite e detiene il titolo italiano under 23. Il Campionato del Mondo 2019 degli under 23 se l’è aggiudicato lo straordinario britannico Thomas Pidcock protagonista di una prova superlativa. A metà gara Pidcock ha spiccato il volo verso il meritatissimo trionfo. Gli under 23 hanno gareggiato sulla distanza di 8 giri. Tra il quarto e il quinto Dorigoni e il fortissimo Eli Iserbyt hanno fatto corsa parallela all’inseguimento dello scatenato Pidcock, poi altri corridori hanno raggiunto l’azzurro della Selle Italia-Guerciotti-Elite e il plurititolato del Belgio. Seppur perdendo qualche posizione Dorigoni nel finale si è atleticamente gestito bene concludendo quinto a 35” dal vincitore.

“Il circuito – ha dichiarato Alessandro Guerciotti – si adattava alle caratteristiche di Jakob, che ha corso bene. Gli altri sono andati più forte; peccato perché Jakob è andato veramente vicino alla conquista del podio”.

 

Va sottolineato che Dorigoni nella prossima stagione invernale apparterrà ancora alla categoria under 23, quindi le speranze per lui di conquistare un titolo iridato prima di diventare un elite sono tutt’altro che sfumate.

ORDINE D’ARRIVO

1. PIDCOCK Thomas en 47’42”
2. ISERBYT Eli +15”
3. BENOIST Antoine +23”
4. KOPECKY Tomas +31”
5. DORIGONI Jakob +35”
6. TURNER Ben +38”

FONTE COMUNICATO STAMPA