Carrellino da bicicletta per i bambini: il trailer

Carrellino da bicicletta per i bambini guida all’acquisto

Carrellino da bicicletta per i bambini, detto anche trailer, un classico nei paesi del nord europa che trova diffusione anche in Italia, guida all’acquisto

Carrellino da bicicletta per i bambini

Carrellino da bicicletta per i bambini

Carrellino da bicicletta per i bambini (detto anche trailer) in Italia non sono ancora completamente diffusi complice la sensazione di “ansia da distacco” che l’idea di lasciare nostro figlio alle spalle comporta. In molti hanno appunto il terrore (solo psicologico) che il trailer possa staccarsi dalla bicicletta o che qualche altro mezzo possa impattare con il carrellino da bicicletta.

In tanti paesi del nord Europa questo accessorio è assolutamente di largo impiego tra i genitori amanti delle due ruote e lentamente anche nel nostro paese sta cercando di farsi largo. E’ sempre meno raro imbattersi in genitori che hanno questo carrellino a pendice della propria city bike lungo piste ciclabili o per strada.

La cosa interessante di questa “tenda” a rotelle è che i bimbi ne vanno matti, si divertono moltissimo nel viaggiare in questo ovetto protettivo e una volta che lo hanno provato (di solito) reclamano per altri giri il che rende l’acquisto di un Carrellino da bicicletta un buon investimento.

Il carrellino viene visto come un gioco e non come una costrizione (sappiamo bene che il restare fermi per i bimbi è una vera sofferenza) quindi non rischiamo di dover trovare un posto in cantina dopo poche uscite per via dell’inutilizzo.

Non è raro trovare genitori che “attrezzano” il carrello con delle radioline così da rendere l’esperienza di pedalata ancora più divertente (e sicura) ed un modo per segnalare ai bimbi eventuali attrattive lungo il percorso. La copertura trasparente del carrello consente, infatti, di avere protezione dalla pioggia ma anche piena visibilità.

Carrellino da bicicletta: come funziona?

Il Carrellino da bicicletta solitamente si aggancia alla bicicletta mediante un braccio in metallo dotato di un gancio snodato che consente di seguire i movimenti della bici. L’aggancio avviene di solito con il mozzo della ruota posteriore grazie a sistemi di aggancio/sgancio rapido.

Il Trailer può contenere fino a due bambini ed è spesso dotato di apposite cinture di sicurezza per aumentare la tranquillità dei genitori e la sicurezza dei piccoli.

Carrellino da bicicletta: i prezzi?

Il trailer, come detto, sta prendendo lentamente piede anche in Italia il che ha consentito una riduzione di prezzo. L’offerta online e nei negozi specializzati è molto varia in base al tipo di prodotto che si vuole acquistare. Si va dai 150 fino ai 600 euro a seconda del modello scelto e della qualità dello stesso (oltre che della capienza).

Uno dei modelli che va per la maggiore è quello che consente di “trasformare” il trailer in un passeggino così da consentirne l’impiego anche quando si esce per una passeggiata.  Un parametro da considerare in sede di acquisto è la previsione del tempo di impiego: se volete impiegarlo per lunghe passeggiato è suggerito pensare di attrezzarsi con un trailer ammortizzato per evitare eccessive sollecitazioni alla schiena dei bimbi.

 

Carrellino da bicicletta usato? Ebay, subito.it, ecc

Se non siete sicuri dell’impiego che andrete a fare del carrellino in termini di km percorsi, una delle soluzioni più intelligenti sarebbe quella di rivolgersi al mercato del “seconda mano”.  Il prezzo medio sui siti dell’usato come ebay.it, ebay.com, bakeka.it, secondamano.it o subito.it appare assolutamente intrigante: con cifre attorno ai 50/100 euro si possono acquistare modelli assolutamente di fascia elevata e in buone condizioni. La cosa importante è verificare sempre le recensioni o i feedback dei venditori e tenere ben presenti eventuali costi di spedizione.
Su subito.it è più facile poter concordare un sopralluogo per visionare o testare il carrellino da bicicletta.

 

 

 

Bicicletta usata come acquistarla?

Bicicletta usata dove comprarla, come sceglierla!

Bicicletta usata un modo per avere un modello superiore alle nostre possibilità ma occhio alla scelta.

Bicicletta Usata

Bicicletta Usata

Bicicletta usata si o no? Vi è mai capitato di pensare ad acquistare una bicicletta di seconda mano, magari navigando online siete capitati subito.it su ebay.it ed avete visto una fiammante bicicletta da corsa a un prezzo interessante ma siete stati colti da 1000 dubbi? Normale!

Questo nostro articolo vuole essere una guida all’acquisto di una bicicletta usata.

Bicicletta usata: è vantaggioso?

Se possiamo essere sinceri, in virtù della nostra personale esperienza, siamo portati a suggerire l’acquisto di un mezzo usato chiaramente è importante valutare in modo accurato tutti gli aspetti della negoziazione.

Nessun acquisto fatto d’impulso sarà un buon acquisto, ogni acquisto ponderato sarà una piacevole sorpresa. Può accadere che qualche utente acquisti biciclette di profilo alto e, non avendo ponderato bene il prodotto, sia costretto a rivenderlo sui mercatini online.

Infatti, può accadere che a  prezzi davvero vantaggiosi si possano trovare biciclette  di alta gamma con pochi chilometri pedalati. Può accadere anche di trovare il classico “fanatico” che dopo un anno di uso decida di sostituire il suo modello con l’ultima novità.

L’usato consente un risparmio e favorisce chi deve decidere “cosa” acquistare.

Su internet potrete trovare biciclette usate vendute tra privati o da negozi che ritirano usato dai clienti (quindi anche un giro nei negozi specializzati può riservare gradite sorprese). Spesso acquistando usato dai negozianti si ha anche diritto a dei tagliandi a costi vantaggiosi.

Bicicletta usata: abbattere i costi!

Acquistare una bicicletta usata può consentire di fare qualche affarone o semplicemente consentire di provare in condizioni low cost mezzi per provare una nuova disciplina e non si sa se ci piacerà. Personalmente dopo anni in MTB mi venne la voglia di cimentarmi sulla strada ma l’idea di investire migliaia di euro su un prodotto che magari non avrei apprezzato mi fermava un po’. La scelta dell’usato si è rivelata vincente!

Ma attenzione, comprare una bici usata non è semplice e può riservare cattive sorprese, ecco allora cosa monitorare attentamente:

Bicicletta Usata: provenienza della bicicletta

“Chi compra una bici rubata, ruba una bici comprata”. Il codice della strada non prevede documento di proprietà per le bici per questo è bene verificare la provenienza della bicicletta.

Se si acquista una bici rubata, si diventa complici nel reato di ricettazione in quanto la Legge non ammette ignoranza.
Come tutelarsi da potenziali acquisti borderline?

  • Controllare lo scontrino: chiederlo sempre, cosi come la garanzia della bicicletta e il numero di telaio (quando acquistare una bicicletta nuova deve essere consegnato!)
  • Evitate i mercatini: se siete appassionati di vintage e girate per mercatini sicuramente avrete visto modelli fiammanti (spesso proposti fuori dal perimetro dell’area ove è consentita la vendita) a prezzi da bicicletta da centro commerciale.
  • Occhio agli annunci online “anomali”: attenzione a biciclette da professionisti venduti a prezzi inferiori anche del 70 o 80% del prezzo originale, spesso sono rubate.
  • Comprate da negozianti: il negoziante può dare maggiori garanzie ma fatevi fare sempre lo scontrino, comprare in nero dal negoziante stupido perché non vi tutela
  • Forum: spesso sui forum specializzati è facile imbattersi con appassionati che vendono al giusto prezzo strumenti ben manutenuti e di provenienza certa.
  • Fretta: spesso nei contatti online trovate venditori che hanno “fretta di chiudere” prendetelo come un segnale da monitorare!

Bicicletta Usata: ma che sia quella giusta!

Trovato il modello giusto, a prezzo corretto e con le giuste garanzie di provenienza va controllata la bicicletta:

  • TAGLIA: ok il risparmio ma le dimensioni contano! Se risparmiate ma poi le vostre articolazioni risentiranno di una dimensione non corretta non avrete risparmiato nulla. Quindi calcolate bene la vostra taglia magari andando in qualche negozio per provare anche modelli simili.
  • GEOMETRIE: occhio alle geometrie, una MTB L non è come una BDC, ogni marca ha peculiarità proprie, non basta avere due ruote per essere una bicicletta (a volte sono cariole!).
  • PROVARLA: se comprate su subito.it rivolgete la ricerca a utenti vicini, sarà facile concordare un incontro per provare il mezzo

Bicicletta Usata: Verificare lo stato

Quando comprate una bicicletta usata dovete essere 1000 volte più pignoli della vostra abituale indole. Non controllate solo colore, pedivelle e deragliatore ma guardate tutto.

E soprattutto CONTROLLATE IL TELAIO! Se un graffio sul cerchione o sul freno non è un problema, se le manopole sono usate o il nastro del manubrio è logoro non è un problema se il telaio è compromesso è un disastro!

Controllare l’assenza di crepe, variazioni di colore o graffi (se il telaio è un carbonio!).

Controllato il telaio il resto sarà di secondaria importanza ma occhio a segni di usura, abrasioni, deragliatori e pedivelle graffiate potrebbero nascondere qualche caduta.

Non considerate solo le marche ma anche lo stato di usura delle componenti e non dimenticate di parlare molto con il venditore capirete molto sulla bicicletta. Se comprate una Pinarello da 10.000 euro e chi ve la vende non sa nulla di ciclismo, forse è un ricettatore? Se parlando con il venditore trovare una persona attenta e minuziosa probabilmente terrà la bicicletta in camera da letto e non in garage!

Insomma mia nonna diceva: “chi meno spende meno ha”, non sempre il detto è vero ma ad ogni modo vi abbiamo dato le chiavi di lettura per interpretare gli annunci che troverete online