Pinarello Prince 2019 ritorno alle origini

Pinarello Prince 2019 qualità ed estetica

Pinarello Prince 2019 l’all round prodotta dall’azienda trevigiana per coprire le esigenze di alto livello

Pinarello Prince 2019

Pinarello Prince 2019

Pinarello Prince 2019 è l’ultimo colpo di teatro dell’azienda trevigiana che da alla luce una interessantissima all around pronta a saziare i palati più raffinati. Una bici assolutamente raffinata, nata per coprire un evidente buco che era presente nella gamma proposta da Pinarello.

Il “piccolo principe” è a tutti gli effetti la sorella minore della mitica Dogma F10 e rappresenta, appunto, l’ultima evoluzione in casa Pinarello per ciò che concerne i telai all round.

La Pinarello Prince 2019 nasce dall’esperienza che l’azienda trevigiana ha maturato negli anni e dalle tecnologie delle biciclette di alta gamma adattando queste conoscenze a un modello di medio livello.

Chiaramente la Prince 2019 è dedicata per un uso meno “estremo” e stressante di quanto non possa fare la F10 ma dalla sorella maggiore ha preso lo stile piacevole di guida e l’agilità.

Pinarello Prince 2019: i modelli

L’edizione 2019 della Pinarello Prince è disponibile in 3 diverse opzioni:

  • Prince FX: telaio molto performante, reattivo e preciso. Pronto per la gara.
  • Prince: telaio più docile, destinato a coloro che cercano le performance ma senza eccessi.
  • Prince Disk: versione con freno a disco per enfatizzare sicurezza e precisione di guida.

In dettaglio tutte le specifiche che rendono Pinarello Prince il nuovo standard in termini prestazionali per le bici di gamma mid-range.

Pinarello Prince 2019: i prezzi

La Prince è proposta con vari modelli e allestimenti per prezzi che vanno dai 3.000 ai 5.000 euro.

Pinarello Dogma F10 la bicicletta di Froome

Pinarello Dogma F10 più leggera e aerodinamica per il Tour

Pinarello Dogma F10 la bici di Froome con la compatta ellittica (38-52)

Pinarello Dogma F10

Pinarello Dogma F10

Pinarello Dogma F10 alias la bici del campione Chris Froome e il suo Team Sky è assolutamente un gioiello tecnologico sfornato dall’azienda travigiana. Lo stello modello, con la speciale livrea bianca è stata prodotta e donata a David Brailsford Team Manager della Sky.

Il compito che la Pinarello si era data era quello di sfornare una bici in grado di supportare il ciclista su ogni tipo di terreno: dalla salita alla volata senza creare particolari modifiche ed adattamenti.

I successi che avevano ottenuto il telaio Bolide TT e Bolide HR (per la crono) sono stati il trampolino per conseguire un ulteriore miglioramento dell’aerodinamicità del modello (si stima un 12% di miglioramente della F10 rispetto alla F8). Il nuovo modello ha un peso inferiore rispetto alla F8.

Per il modello fornito a ChrisFroome la  Dogma F10 presenta una guarnitura ellittica che potrà montare un doppio plateau 38-52 per le tappe più impegnative in cui il kenyano si impegnerà a “frullare” alla grande.