Campionati Italiani Ciclismo 2018 i dettagli

Campionati Italiani Ciclismo 2018 a Darfo Boario Terme

Campionati Italiani Ciclismo 2018,  sabato 30 giugno a Darfo Boario Terme, Fabio Aru proverà a difendere la maglia tricolore. Programma, orari e diretta tv e streaming

Campionati Italiani Ciclismo 2018: Fabio Aru

Campionati Italiani Ciclismo 2018: Fabio Aru

Campionati Italiani Ciclismo 2018 in programma sabato 30 giugno in provincia di Brescia, precisamente nella splendida cornice di Darfo Boario Terme. La prova in linea maschile prevede un percorso che si snoda attorno alla città per un totale di 233 km con interessanti e numerosi strappi in grado di infiammare la corsa.

Campionati Italiani Ciclismo 2018: il percorso

La prova sarà contraddistinta da due circuiti: il primo di 25.4 chilometri da ripetere quattro volte che presenta il Gianico, 1200 metri al 6.5% medio e lo strappo di Via Cornaleto.
Nel secondo circuito la principale difficoltà sarà la salita di Berzo Inferiore che misura 2 chilometri con pendenza media del 6% e punta del 10%. La differenza, però, potrebbe essere Via Cornaleto con l’ultimo passaggio a circa due chilometri e mezzo dalla linea d’arrivo. La partenza è fissata alle 10.30, mentre l’arrivo è previsto tra le 15.45 e le 16.20.

Campionati Italiani Ciclismo 2018: starting list

Al via il detentore della maglia tricolore Fabio Aru che vuole provare a riscattare la delusione del Giro d’Italia (ma la condizione del sardo non pare eccellente). In tanti cercheranno di far propria l’ambita divisa a partire da Gianni Moscon passando per Sonny Colbrelli e Diego Ulissi.

Campionati Italiani Ciclismo 2018: diretta tv e streaming

I Campionati Italiani 2018 saranno trasmessi su RaiSport in diretta e in diretta streaming su Rai Play.

Campionati Italiani Ciclismo 2018: parola ad Ezio Maffi

“Per quanto riguarda il percorso della prova Elite abbiamo cercato di seguire le indicazioni di Davide Cassani rendendo più nervoso il tracciato del 2016 anche in chiave Mondiali di Innsbruck. Tutto continuerà a ruotare attorno al Muro di Cornaleto (200 metri con pendenza al 17%) che verrà affrontato a meno di 3 km  dall’arrivo”ha dichiarato Ezio Maffi, organizzatore della manifestazione

 

 

 

Campionati Europei Mtb a Darfo Boario Terme

Campionati Europei Mtb svelati i tracciati

Campionati Europei Mtb

Campionati Europei Mtb il percorso

Campionati Europei Mtb: ecco i tracciati della manifestazione che si svolgerà  dal 27 al 30 luglio  a Darfo Boario Terme.

Dopo due mesi di lavoro intenso ed ininterrotto, il comitato organizzatore rappresentato dall’A.S. Boario ha presentato ufficialmente i tracciati che dal 27 al 30 luglio ospiteranno la rassegna continentale per la quale sono già giunte le conferme di partecipazione di 22 nazionali e dei rispettivi atleti di punta, specialisti nelle varie discipline: XCO (cross country), XCE (eliminator) ed XCR (team relay).

 

“Stiamo facendo  veramente l’impossibile per organizzare al meglio la manifestazione, in meno di due mesi abbiamo predisposto un tracciato davvero competitivo e all’altezza della manifestazione. Abbiamo progettato e realizzato a tempo di record passaggi tecnici ed estremamente spettacolari sfruttando la morfologia del terreno” ha dichiarato Ezio Maffi della AS Boario.

Per ospitare i corridori verranno sfruttate le strutture del Centro Congressi di via Romolo Galassi, gli ampi spazi che le circondano e l’oasi naturale offerta dal centro.

“Il percorso ha come punto forte  gli spazi ravvicinati e la natura degli ostacoli, siamo orgogliosi della logistica che sicuramente renderà piacevole l’evento per gli atleti e per il pubblico, il fatto che il percorso sia interamente naturale e non artificiale sarà un ulteriore plus della manifestazione -prosegue Maffi – non vediamo l’ora che scatti l’inizio”.

Soddisfatto anche Marco Aurelio Fontana nel primo sopralluogo ufficioso: “Posso dire che è senza dubbio un tracciato completo, c’è tanta fatica da fare, i riders dovranno tirare fuori tutta la loro potenza e sono certo che i tifosi resteranno estasiati dalle prove, prevedo un vero delirio che spingerà il pubblico a sostenere ancor di più gli atleti in gara”.