Coppa del Mondo a Milton: ecco gli italiani

Coppa del Mondo a Milton ecco i dettagli della prova

Coppa del Mondo a Milton

Coppa del Mondo a Milton: Rachele Barbieri

Coppa del Mondo a Milton arriva la terza tappa dell’edizione 2017-18, archiviate le due tappe di Pruszkov e Manchester gli atleti torneranno a sfidarsi nel weekend del 2 e 3 dicembre.

Nella trasferta oltre manica vi è stata un ottima prova dei nostri atleti grazie alla splendida medaglia d’oro conquistata da Rachele Barbieri nello scratch e quella d’argento dalle ragazze dell’inseguimento a squadre femminile che si sono arrese solamente in finale alle padrone di casa.

Ecco ora arrivare la tappa americana alla quale prenderanno parte soltanto otto atleti azzurri equamente divisi tra uomini e donne. Il coodinatore delle squadre tricolori, Davide Cassani, su indicazioni dei commissari tecnici Marco Villa (settore maschile) ed Edoardo Salvoldi (settore femminile) ha volutamente selezionato degli atleti giovani per fare esperienza internazionale.

Scontata la presenza della medagliata Barbiere che andrà alla ricerca di un important e bis, sarà presente Simona Frapporti, una delle stelle del quartetto; con loro, le due giovani velociste Elena Bissolati e Miriam Vece. Tra gli uomini, invece, sono stati chiamati Francesco Ceci, Matteo Donegà, Filippo Ferronato e Carloalberto Giordani. I team azzurri saranno  diretti dal Collaboratore Tecnico Pierangelo Cristini.

 

Coppa del Mondo a Milton i convocati azzurri

NAZIONALE FEMMINILE

Rachele Barbieri G.S. Fiamme Oro
Elena Bissolati Speedy Women Team
Simona Frapporti G.S. Fiamme Azzurre
Miriam Vece Valcar Pbm

NAZIONALE MASCHILE

Francesco Ceci G.S. Fiamme Azzurre
Matteo Donegà Cycling Team Friuli
Filippo Ferronato Cycling Team Friuli
Carloalberto Giordani Team Colpack

Barbieri-Balsamo bronzo nel madison

Barbieri-Balsamo che bel bronzo nel Madison!

Balsamo e Barbieri

Balsamo e Barbieri sul podio

Barbieri-Balsamo, B&B conquistano un’altra medaglia per l’Italian nella seconda tappa della Coppa del Mondo di ciclismo su pista. Il nostro splendido duo che già era andata sul podio nella tappa polacca si sono ripetute anche al velodromo di Manchester ella spettacolare americana. Un bel bronzo quello  conquistato dalle azzurre Rachele Barbieri ed Elisa Balsamo nel Madison. a Barbieri, reduce dal bellissimo oro nello scratch in cui è campionessa mondiale in carica, è determinante nella buona riuscita del madison assieme alla giovane Balsamo, brave ad andare a podio nonostante una caduta che avrebbe potuto compromettere tutto. L’oro va alla Gran Bretagna padrona di casa, l’argento al Belgio.

Francesca Pattaro, Elisa Balsamo, Tatiana Guderzo e Silvia Valsecchi volano in semifinale, dove se la vedranno con il Giappone, attualmente terzo classificato grazie al secondo crono assoluto (4’22”020, alle spalle della Gran Bretagna prima 4’18”471)

Buon debutto di Francesco Lamon nell’omnium, in cui ottiene un dodicesimo posto mentre non superano le qualificazione gli azzurri impegnati nella velocità: Luca Ceci arriva ai sedicesimi, Davide Ceci si ferma al primo turno

 

Coppa del Mondo: Rachele Barbieri vince lo Scratch

Coppa del Mondo a Manchester, Rachele Barbieri vince lo Scratch

Rachele Barbieri

Rachele Barbieri

Coppa del Mondo su Pista va in scena a  Manchester la seconda tappa e brillano subito i colori azzurri grazie a Rachele Barbieri che, da campionessa del mondo in carica, si è imposta nello Scratch con uno straordinario spunto nel finale.  Al secondo posto Qianyu Yang di Hong Kong, beffata dopo una gara condotta a lungo in testa assieme alla tedesca Tatjana Paller (poi quarta), terza la forte belga Jolien D’Hoore che è andata a completare il podio.

Buon quinto posto per Elisa Balsamo nella prova dell’Omnium che per lunghi tratti ha sperato di poter fare meglio ma è stata affossata dalla Tempo Race ha affossato le sue ambizioni, mentre nello Scratch e nell’eliminazione ha chiuso rispettivamente in terza e quarta piazza; nella corsa a punti finale non è riuscita ad andare oltre gli 80 punti. A vincere è stata Jennifer Valente (Stati Uniti), che ha preceduto la britannica Katie Archibald e la danese Amalie Dideriksen.

 

 

Coppa del Mondo vittoria nell’inseguimento

Coppa del Mondo le nostre ragazze battono il Canada!

Coppa del Mondo

Coppa del Mondo: oro per le nostre ragazze

Coppa del Mondo a Pruszkow, in Polonia, le azzurre di Dino Salvoldi hanno centrato un’altra vittoria, piegando in finale il Canada col tempo di 4’21″965 contro il 4’23″993 delle ragazze nord americane. Una bellissima prova delle meravigliose Elisa Balsamo, Tatiana Guderzo, Francesca Pattaro e Silvia Valsecchi, che hanno subito la partenza forte delle colleghe Canadesi ma non si sono scoraggiate. A circa metà della prova sono riuscite a riprendere le rivali (per l’esattezza ai 2000 metri) e, da quel momento, è stato un crescendo, che ha portato le nostre atlete a dominare la gara e conquistare il primo posto.

Le nostre campionesse ieri avevano siglato il miglior tempo in qualifica (4:24.006), in semifinale avevano dominato la Germania e poi hanno dominato nella finale, lanciando a tutti il messaggio che queste atlete puntano ai vertici mondiali con gli occhi ben fissi sulle Olimpiadi di Tokyo 2020. Se si analizza solamente il tempo fatto registrare, la prova risulta decisamente più lenta rispetto al record italiano fatto registrare a Berlino nei Campionati Europei (4:17.853), ma quello che conta è aver saputo conquistare il gradino più alto del podio e l’aver saputo controllare la corsa, con una capacità degna di vere campionesse.

Nella “finalina” per il terzo posto nella Coppa del Mondo il bronzo è andato alla Gran Bretagna.

 

Van Der Poel non è una Waterloo

Van Der Poel vince nella prova di CDM di Ciclocross a Waterloo

Van Der Poel

Mathieu Van Der Poel

Van Der Poel una Waterloo molto dolce per l’olandese.  Niente a che vedere con la disfatta di Napoleone (ma qui si correva agli oltre 30 gradi dell’Iowa) anzi un vero dominio per Mathieu che ha staccato tutti fin dalla prima curva e ha mantenuto una media di 25 km/h mettendo una seria ipoteca sulla Coppa del Mondo.

Se davanti è stato un dominio assoluto, la corsa c’è stata dietro, per il secondo posto, e ha premiato l’olandese Corné Van Kessel  che ha ottenuto la seconda piazza davanti al compagno di squadra alla Telnet Fidea Lions Daan Soete. Quarto è giunto Michael Vanthourenhout a 38″ mentre Tim Merlier ha chiuso quinto a 44″. Giornata nera per Wout Van Aert, apparso molto sofferente all’arrivo e particolarmente condizionato dal caldo: finisce settimo a 53″, appena dietro Kevin Pauwels.

La Coppa del Mondo dopo due prove vede Mathieu Van Der Poel a punteggio pieno, con 160 punti; già lontanissimi tutti gli altri.