Elena Franchi vince la cronoscalata el Giro di Campania

Elena Franchi vince la cronoscalata d’apertura del Giro di Campania in Rosa

Elena Franchi della Conceria Zabri-Fanini vince la cronoscalata di apertura della quarta edizione del Giro di Campagna i rosa

Elena Franchi al centro del podio

Elena Franchi al centro del podio

Elena Franchi, atleta della Conceria Zabri-Fanini, conquista la prima tappa della quarta edizione del Giro di Campania in Rosa.

Il successo è stato conquistato dalla piccola e tenace scalatrice di Fiorenzuola, che ha percorso i 5 chilometri in programma in 14’05’’690, mantenendo una media superiore ai 21 Km/h. La portacolori della Conceria Zabri – Fanini, al primo centro stagionale, ha preceduto di 18’’ la più esperta piemontese Anna Ceoloni della S.C. Michela Fanini (nostra ospite quelche mese fa), partita per ultima. Sul terzo gradino del podio, distanziata di 26 secondo, Elena Pirrone della Astana Women’s Team, dominatrice lo scorso anno del Campionato del Mondo su strada e contro il tempo junior di Bergen (Norvegia). Ottimo sesto posto assoluto per la toscana Vittoria Guazzini (Zhiraf – Guerciotti – Selle Italia), che si è dimostrata la più forte della categoria junior.

 

“Dopo un periodo molto difficile dal punto di vista psicofisico, questa vittoria mi ripaga dei tanti sacrifici – ha sottolineato una raggiante Elena Franchi al termine della gara – la cronometro è stata molto impegnativa, disegnata sulle strade di un percorso davvero spettacolare e direi unico al mondo dal punto di vista paesaggistico. Dedico questo successo a tutta la mia squadra ed alle persone che hanno creduto in me, soprattutto in questo periodo difficile”

 

Claudia Meucci ciclismo, moda e studio

Claudia Meucci ciclismo e non solo!

Claudia Meucci ciclismo, moda e studio per l’atleta della Conceria Zabri Fanini un talento che si divide tra l’attività agonistica e i suoi interessi

Claudia Meucci

Claudia Meucci: fonte facebook

Claudia Meucci ciclista prestata alla moda o modella presta al ciclismo? Claudia, 19enne fiorentina da sempre amante delle due ruote si divide tra studio, moda e ciclismo.

Nel DNA della ragazza c’è indubbiamente la passione per il ciclismo perché la famiglia Meucci nel mondo del pedale è ricca di tanti praticanti, ha fatto la storia e continua a farla, dai giovanissimi fino alle donne élite, grazie appunto alla bellissima Claudia.

“In bicicletta ci vado da quando avevo 5 anni – afferma Claudia Meucci – e il ciclismo mi è entrato subito n. Da quando ho imboccato la strada del professionismo, tra studio, allenamenti e gare mi resta pochissimo tempo per altre attività figuriamoci per le passerelle, per ora sono solo un momento di divertimento e svago”.

La squadra di Claudia Meucci è la Conceria Zabri Fanini, team battagliero un po’ come la stessa ragazza toscana che si appresta ad affrontare i primi importanti impegni stagionali dopo aver già ottenuto due piazzamenti importanti con Cipriani e Franchi a Montignoso di Massa.

“Voglio al più presto arrivare al top della forma per poter tornare utile alla squadra, voglio migliorarmi ma è altrettanto importante che il team raggiunga i risultati che si è posta come obiettivo” ha continuato la Meucci.
A questo proposito nel giorno di Pasquetta la formazione del general manager Manuel Fanini prenderà il via alla corsa “open” in programma a Schiavonia d’Este (Padova). Le convocate sono, oltre alla Meucci, Carmela Cipriani, Daniela Magnetto Allietta, Marzia Salton Basei, Isabella Strizzi, Elena Franchi, Sofia Cilenti, Maria Benedetta Palumbo, Manuela De Iuliis, Elisa Ronchetti e Martina Cozzari; l’unica indisponibile per infortunio è Virginia D’Angelo.

 

Elena Franchi intervista esclusiva per ciclonews

Elena Franchi intervista esclusiva con la nostra redazione

Elena Franchi intervista esclusiva alla giovane atleta in forza alla Conceria Zabri Fanini in cui ci racconta della sua passione per il Ciclismo

Elena Franchi intervista

Elena Franchi intervista

Elena Franchi intervista della nostra redazione con la giovane atleta della Conceria Zabri Fanini. Piacentina di Fiorenzuola D’Arda, al suo quarto anno fra le Elite, è uno dei volti nuovi del team. Le migliori annate Elena le ha vissute fra le Juniores dove ha avuto la grande soddisfazione di entrare a far parte del giro azzurro convocata per i Mondiali del 2013 che si svolsero a Firenze.

 

Ciao Elena, grazie per aver accettato la nostra intervista, ci racconti come mai hai scelto proprio il ciclismo come tuo sport?

Ciao ragazzi e grazie a voi per lo spazio che mi concedete. La scelta di questo sport è avvenuta un po’ per caso poiché in casa mia nessuno ha mai praticato ciclismo né in modo agonistico né in modo amatoriale ad accezione di uno zio.

La “colpa” di tutto è legata a un mio carissimo amico delle scuole elementari  che mi chiese di andare a provare ciclismo e siccome era stato molto insistente decisi di tentare. Dal primo momento in cui sono salita in sella mi sono innamorata di questo sport e la mia passione è nata così e da lì è nato il mio sogno che son riuscita in parte a realizzare. Sarò sempre grata a quel ragazzo che è tutt’ora un mio grande amico.

Il ciclismo è uno sport di fatica che richiede dedizione e impegno. Quanto ha influenzato la tua adolescenza ?

Sì, il ciclismo è uno sport di grande fatica ma per me non sono mai stati sacrifici poiché ho fatto ciò che mi piace e non c’è nulla di più bello. Certo un po’ ha influenzato la mia adolescenza, non potevo uscire con la stessa frequenza dei miei amici ma questo mi ha fatto capire anche chi sono i veri amici: quelli che mi sono rimasti accanto, pur sapendo che non sempre sarei potuta essere con loro.

Quali valori ti ha trasmesso il ciclismo che applichi anche nella vita e perché lo suggeriresti a una ragazza che vuole iniziare?

Il ciclismo mi ha trasmesso tantissimi valori: la lealtà, l’umiltà, l’impegnarsi in ciò che si vuol fare e soprattutto l’aiutarsi a vicenda tra compagni di squadra ma anche tra avversari alle corse.  Una delle mie più grandi amiche corre in una squadra avversaria e spesso ci capita di aiutarci a vicenda anche in corsa, soprattutto nei momenti di difficoltà.

C’è una corsa che Elena Franchi ricorda con particolare piacere?

Sì, c’è una corsa che ricordo in particolare che è stata la mia prima vittoria.. Era agosto, ero Allieva secondo anno e si correva in Veneto faceva un gran caldo, e a circa metà corsa era andata via una fuga di 4/5 ragazze e tutto sembrava finito per noi che eravamo in gruppo, però io ho tentato di riprendere la fuga e dopo uno scatto dal gruppo sono riuscita tutta sola a riagganciarmi alla fuga e dopo pochi km disputare la volata che ho vinto per pochissimi centimetri con un colpo di reni! Ogni volta che riguardo la foto del traguardo rivivo sempre la stessa emozione!

Cosa ti piace fare nel tempo libero? Ascolti qualche genere musicale in particolare?

Ora come ora di tempo libero ne ho ben poco poiché nei mesi invernali sto lavorando oltre che allenarmi per i primi appuntamenti stagionali poiché purtroppo si sa che con il ciclismo femminile non si riesce ad avere uno stipendio tale che ti possa permettere di vivere, comunque davvero solo poche ci riescono.

Nel poco tempo libero che mi rimane, mi piace stare con i miei più cari amici oppure rilassarmi a casa e ascoltare musica, ascolto qualsiasi tipo di musica in base al mio stato d’animo ma comunque quasi sempre musica commerciale

Come ti trovi nel tuo nuovo team?

Quest’anno ho cambiato squadra e mi trovo davvero bene, lo staff è molto disponibile a venire incontro a qualsiasi esigenza e li devo ringraziare tanto per ciò, mi sembra una squadra umile, che è consapevole di quel che possiamo fare, daremo il meglio di noi per fare il massimo e fare buoni risultati!

Quali sono gli obiettivi di Elena Franchi per questo 2018?

I miei obbiettivi per il 2018 sono cominciare alla grande la stagione e spero, alla prima corsa che sarà Montignoso, di centrare un bel risultato.
Ci sono poi tante altre corse in cui con la squadra abbiamo deciso di puntare tra cui anche il campionato italiano perché ogni anno che passa faccio sempre risultati migliori e spero di migliorare ancora di più, spererei di entrare nelle 5 … se il percorso sarà adatto alle mie caratteristiche!

 

Ciclismo Femminile 2018: squadre italiane

Ciclismo Femminile 2018: saranno 9 i team italiani al via!

Ciclismo Femminile 2018 l’UCI ha registrato 41 team donne di cui ben 9 sono italiani più la Conceria Zabri-Fanini: analisi dei roster!

Ciclismo Femminile 2018

Ciclismo Femminile 2018

Ciclismo Femminile 2018: l’UCI ha reso noto sul proprio sito la lista completa dei 41 team registrati per la nuova stagione, è interessante notare come la nazione con più squadre sia l’Italia con ben 9 rappresentanti più la Conceria Zabri-Fanini che è affiliata con l’Albania ma è a tutti gli effetti di natura italiana. E’ bello annotare il passaggio nella massima categoria della Still Bike Team di Giovanni Fidanza e l’affiliazione italiana per la Astana Woman’s Team.

Ciclismo Femminile 2018: gli organici dei team tricolori

ALÉ CIPOLLINI: Marta Bastianelli (Ita), Jenneke Ensing (Ola), Sofia Frometa Leonard (Ita), Mayuk Hagiwara (Jap), Chloe Hosking (Aus), Romy Kasper (Ger), Roxane Knetemann (Ola), Soraya Paladin (Ita), Ane Santesteban (Spa), Martina Stefani (Ita), Karlijn Swinkels (Ola), Anna Trevisi (Ita), Daiva Tuslaite (Ltu), Anisha Vekemans (Bel)

AROMITALIA-VAIANO: Michela Balducci (Ita), Angelica Brogi (Ita), Alessia Bulleri (Ita), Claudia Cadeddu (Ita), Heidi Dalton (Rsa), Lisa De Ranieri (Ita), Lija Laizane (Lat), Rasa Leleivyte (Ltu), Giulia Marchesini (Ita), Emilia Matteoti (Ita), Nicole Nesti (Ita)

ASTANA WOMEN’S TEAM: Martina Alzini (Ita), Sofia Beggin (Ita), Sofia Bertizzolo (Ita), Amiliya Iskakova (Kaz), Blanca Liliana Moreno (Col), Letizia Paternoster (Ita), Elena Pirrone (Ita), Jeidy Pradera (Cub), Carolina Rodriguez (Mex), Natalya Saifutdinova (Kaz), Arlenis Sierra (Cub), Makhabbat Umutzhanova (Kaz), Lara Vieceli (Ita)

BEPINK: Letizia Borghesi (Ita), Erica Magnaldi (Ita), Tereza Medvedova (Svk), Lisa Morzeni (Ita), Nikola Noskova (Cze), Francesca Pattaro (Ita), Katia Ragusa (Ita), Maria Vittoria Sperotto (Ita), Silvia Valsecchi (Ita)

S.C. MICHELA FANINI: Francesca Balducci (Ita), Sara Barbieri (Ita), Anna Ceoloni (Ita), Lilibeth Chacon (Ven), Alessia Dal Magro (Ita), Elisa Dalla Valle (Ita), Leonora Geppi (Ita), Monika Kirali (Ung), Greta Marturano (Ita), Olga Shekel (Ukr)

SERVETTO-STRADALLI CYCLE-ALURECYCLING: Sara Casasola (Ita), Marika Depetris (Ita), Kseniia Dobrynina (Rus), Katja Jeretina (Slo), Francesca Marengo (Ita), Barbara Milone (Ita), Rosalia Ortiz (Spa), Jessica Parra (Col), Anna Potokina (Rus), Ana Cristina Sanabria (Col), Paula Sanmartin (Spa), Femke Verstichelen (Bel)

STILL BIKE TEAM A.S.DILETTANTISTICA: Beatrice Bartelloni (Ita), Nicole D’Agostin (Ita), Arianna Fidanza (Ita), Martina Fidanza (Ita), Alice Gasparini (Ita), Gloria Manzoni (Ita), Paola Panzeri (Ita), Anna Pedroni (Ita), Debora Silvestri (Ita)

TOP GIRLS FASSA BORTOLO: Vania Canvelli (Ita), Francesca Cauz (Ita), Elena Leonardi (Ita), Sara Mariotto (Ita), Chiara Perini (Ita), Francesca Pisciali (Ita), Nadia Quagliotto (Ita), Beatrice Rossato (Ita), Laura Tomasi (Ita)

VALCAR PBM: Allegra Arzuffi (Ita), Elisa Balsamo (Ita), Marta Cavalli (Ita), Maria Giulia Confalonieri (Ita), Chiara Consonni (Ita), Dalia Muccioli (Ita), Asja Paladin (Ita), Silvia Persico (Ita), Silvia Pollicini (Ita), Ilaria Sanguineti (Ita), Miriam Vece (Ita), Alessia Vigilia (Ita), Chiara Zanettin (Ita)

Conceria Zabri-Fanini, squadra italiana ma registrata in Albania: Lisa Allkokondi (Alb), Carmela Cipriani (Ita), Manuela De Iuliis (Ita), Keti Fetishi (Alb), Elena Franchi (Ita), Joli Karafili (Alb), Xhorxhia Kristollari (Alb), Xhejna Metalja (Alb), Claudia Meucci (Ita), Loreta Pirro (Alb), Jona Rizvanolli (Alb), Elona Rusta (Alb), Marzia Salton Basei (Ita)