Valseriana Marathon: I consigli di Billi e Deho

Valseriana Marathon come affrontarla

Valseriana Marathon, Jacopo Billi e Marzio Deho portacolori della Cicli Olympia ci anticipano la loro strategia di gara

Valseriana Marathon 2019

Valseriana Marathon 2019

Valseriana Marathon 2019: unanime il giudizio di apprezzamento da parte dei partecipanti che lo hanno giudicato «duro al punto giusto e più sicuro rispetto a quello del 2018».

Si avvicina il Top Event bergamasco legato alla MTB, che ha già dato la possibilità lo scorso
1 maggio a 50 appassionati di provare in anteprima il tracciato di gara di 45km e 1950m di dislivello, profondamente rivisto per questa edizione.

Nel frattempo la neve caduta sul Monte Poieto nella nevicata di domenica scorsa 5 maggio si è già sciolta e il tracciato è perfettamente praticabile e in questi giorni è possibile provarlo.

Ma andiamo a sentire gli ultimissimi consigli dei due bikers sul podio lo scorso anno, che hanno sancito una storica doppietta per la Cicli Olympia.

Tra le ultime novità vi segnaliamo il servizio fotografico che sarà garantito dalla professionalità e precisione dei tedeschi di SportShot (www.sportshot.de)

Jacopo Billi, GS Cicli Olympia, vincitore della Valseriana Marathon 2018

D: Dopo averla vinta lo scorso anno ti senti il favorito anche per questa 3.a edizione?
R: Sicuramente vado alla Valseriana Marathon cercando il miglior risultato possibile, ma non mi sento il favorito. Ci saranno ottimi biker pronti a dare battaglia fino alla fine.

D: Il tuo capitano Marzio Deho ti ha raccontato le novità del tracciato 2019. Dove secondo te si vincerà la gara?
R: Visionerò il tracciato nei giorni prima, ma sicuramente la salita finale e la successiva discesa sono un punto chiave della gara, dove anche chi ha un buon vantaggio non può stare sereno. Direi quindi negli ultimi 20 km.

D: Dopo la Valseriana Marathon quali i tuoi obiettivi stagionali?
R: Andrò direttamente a Livigno per allenarmi in quota, cercando di preparare al meglio il periodo di Giugno e Luglio.

D: Marzo ci racconti le peculiarità della «tua» Valseriana Marathon?
R: Il percorso che ho identificato per questa terza edizione è per un terzo inedito, in quanto restano solo 13 km del percorso 2018, ovvero parte della salita al Gpm del Poieto e parte della discesa finale. Questo al fine di renderlo più sicuro e alla portata di tutti i bikers. Certo le Prealpi bergamasche non offrono sentieri facili, ma sarà una gara di vera MTB, molto divertente e agonisticamente valida.

D: Come è andata la prova del 1 maggio?
R: La prova ha riscontrato un buon successo e i feedback ricevuti sono stati molto positivi. La prima parte di gara è inedita ed abbiamo eliminato i sentieri sul Monte Misma che lo scorso anno avevano creato grattacapi ai bikers in condizioni di bagnato.
Vi aspetto tutti per una bella giornata di sport che la Valseriana Marathon vi saprà offrire.

 

Vi ricordiamo che le iscrizioni sono ancora aperte al costo di 33€ fino al 17 maggio on line su info@iscrizioneventi.com e quindi sabato e domenica in loco.

Grande novità di quest’anno è la Valseriana Baby – GARA GIOVANISSIMI che si svolgerà sabato 18 maggio 2019 a Nembro, questo il programma:

Ore 14.00: Ritrovo presso la palestra comunale di Nembro (via Moscheni 13)

Ore 15.30 – 17.30: Competizione ciclistica VALSERIANA BABY aperta a tesserati FCI e non tesserati.
Iscrizione gratuita garantita fino a un massimo di 150 ragazzi (pacco gara solo per gli iscritti).

FONTE COMUNICATO STAMPA

 

Granfondo Città di Padova-Cicli Olympia, che spettacolo

Granfondo Città di Padova-Cicli Olympia sesta edizione

Granfondo Città di Padova, sesta edizione pienamente riuscita e grande soddisfazione da parte del title sponsor Cicli Olympia

Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia

Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia

Gli ingredienti c’erano tutti: un’organizzazione meticolosa, un meteo invitante, duemila ciclisti entusiasti di cimentarsi su un percorso spettacolare, una delle piazze più suggestive al mondo ad incorniciare partenza e arrivo, tanto pubblico a gratificare organizzatori, atleti e sponsor. La sesta edizione della Granfondo Città di Padova – Cicli Olympia ha rispettato in pieno le aspettative e oggi più che mai si colloca fra gli eventi di riferimento del panorama granfondistico nazionale.

Un successo condiviso anche dal title sponsor Cicli Olympia, che a Padova giocava in casa e nel villaggio expo allestito in Prato della Valle ha presentato il meglio della propria produzione: dalla specialissima Boost alle regine del fuoristrada F1 e F1X, dalle e-mtb Hammer e E1-X 8.0 sino alla gravel Handy e alla nuova linea di city bike elettriche. Con un’anteprima assoluta che non è sfuggita all’occhio degli intenditori: Leader. La novità 2020 del settore strada Olympia ha vissuto il battesimo del fuoco proprio sulle strade della granfondo, guidata dall’azzurro del Xco Luca Braidot, presente assieme al gemello Daniele e ad altri biker Olympia, fra cui Marzio Deho ed Alessandro Checuz. Per la futura punta di diamante della gamma Olympia si è trattato di un’apparizione estemporanea, in attesa del lancio ufficiale.

E’ stata un’edizione pienamente riuscita, un vero successo – commenta soddisfatto Andrea Fontana, titolare di Cicli Olympia -. Gli organizzatori hanno svolto un lavoro eccellente e la risposta dei partecipanti e del pubblico non si è fatta attendere. La granfondo di Padova è una manifestazione in crescita e noi di Cicli Olympia siamo orgogliosi di esserne parte”.

Handy, lo spirito libero del gravel

Handy di Olympia lo spirito libero del gravel

Handy robusta e leggera, la gravel di Olympia consente di affrontare agevolmente qualsiasi cambio di terreno

Handy di Olympia (fonte comunicato stampa)

Handy di Olympia (fonte comunicato stampa)

Gravel significa libertà, affrontare un viaggio senza dover scegliere su quale terreno, pedalare con la stessa facilità su un antico tratturo e su una levigata pista ciclabile.

Al modo di pedalare che sta conquistando schiere di ciclisti in tutto il mondo Cicli Olympia ha dedicato Handy, una bicicletta che si avvale della lunga esperienza “all-road” del marchio padovano per farvi trovare preparati ad ogni cambio di terreno.

Versatile e affidabile, perfettamente manovrabile sia sull’asfalto, sia sugli sterrati non estremi, Handy utilizza un telaio in alluminio a doppio spessore, abbinato a una forcella in carbonio. E’ un telaio solido, con un assetto che privilegia la stabilità e il comfort di guida.

Rispetto ad un telaio da corsa le geometrie sono state “ammorbidite”. Il carro posteriore è più lungo – anche per favorire l’alloggiamento di copertoni a sezione maggiorata – mentre il tubo piantone è più inclinato.

I cablaggi sono integrati, ed i freni a disco idraulici producono una frenata efficace in qualsiasi condizione ambientale e climatica.

Per il movimento centrale è stato scelto il bottom bracket Press Fit da 86,5 mm, solido e scorrevole.

Chi sceglie Handy per le lunghe percorrenze ha a disposizione gli attacchi per il montaggio del portapacchi e dei parafanghi.

Handy è leggera e robusta, una bicicletta completa e dal prezzo contenuto, ideale per chi non ha il pallino ella velocità ma vuole arrivare ovunque.

Viene proposta con gruppo e freni Sram Apex, nella colorazione grigio-nero e nelle misure S, M e L.

 

Olympia E1-X Carbon 8.0: la recensione della bicicletta

Olympia E1-X Carbon 8.0: la full anche con motore Shimano

Olympia E1-X Carbon 8.0, la nuova e-Mtb della casa veneta con power unit Shimano Steps 8000 gestibile con l’app Shimano E-Tube  che offre qualità e precision

Olympia E1-X Carbon

Olympia E1-X Carbon

Olympia E1-X Carbon 8.0 è la nuova e-Mtb presentata dalla casa veneta equipaggiata con la power unit Shimano Steps 8000. Il mondo delle biciclette elettriche (e delle e-Mtb ancor di più) è in continuo sviluppo e miglioramento. Cicli Olympia, da sempre attenta alle esigenze dei suoi clienti, lavora di pari passo nella tecnologia “normale” e quella della e-Bike offrendo sempre prodotti di qualità

Una delle nuove frontiere nell’equipaggiamento delle bici elettriche ad alto rendimento è rappresentato dallo Steps 8000, il motore di punta di Shimano che è stato montato anche sulla Olympia E1-X Carbon 8.0, versione aggiornata e proiettata al futuro di E1-X, l’attuale ammiraglia delle elettriche Olympia, di cui riprende il telaio e la ciclistica. L’efficacia della pedalata è aumentata dal fattore Q stretto (solo 177 mm fra i piani di rotazione delle pedivelle), lo stesso dell’attuale XT.

Tutti i cavi e le viti di fissaggio sono nascoste dalla cover del motore elettrico in dotazione che produce 70Nm di coppia massima costante e potenza 250 Watt mentre la batteria Shimano 8020 da 504Wh è completamente integrata nel tubo obliquo e garantisce fino a 100 Km di autonomia con una carica.

La sofisticatissima batteria Shimano può raggiungere l’80% in meno di due ore e il 100% in cinque ore, con un ciclo vitale di 1.000 ricariche senza perdite significative di potenza. La Olympia E1-X Carbon 8.0 è dotata di uno schesmo led a colori che indica il livello di batteria e la modalità di servo-assistenza nelle sue tre modalità (Eco, Trail e Boost, ulteriormente personalizzabili selezionando le modalità Dynamic, Explorer o Custom).

Il Shimano Steps 8000 ha migliorato il controllo nei segmenti più tecnici e l’uniformità della servo-assistenza anche in virtù del sistema Dynamic Chain Engagement.

Le prestazioni del motore elettrico della  Olympia E1-X Carbon 8.0 possono essere adattate utilizzato l’App Shimano E-Tube sfruttando la modalità wireless tramite Bluetooth, con assoluta precisione in base alla propria condizione fisica e alla tipologia del percorso.

Olympia E1-X Carbon 8.0 monta freni Shimano XT 8020 a doppio pistoncino mentre la forcella anteriore è una RockShock Yari con escursione 150 mm, l’ammortizzatore centrale è RockShox Deluxe.

Cicli Olympia propone due versioni di E1-X Carbon 8.0: la versione Prime con cambio Shimano XT 11 e quella più economica, che monta lo Shimano Deore 10.