Carlos Betancur alla UAE Emirates?

Carlos Betancur riforzo per il team di Beppe Saronni?

Carlos Betancur pare essere vicino alla firma con la UAE Emirates di Beppe Saronni e Fabio Aru per avere un organico più competitivo alla prossima Vuelta

Carlos Betancur

Carlos Betancur

Carlos Betancur potrebbe essere il prossimo rinforzo per la Vuelta Espana della UAE Emirates. Secondo i programmi di inizio stagione il ruolo di leader della squadra di Beppe Saronni per la corsa iberica dovrebbe essere il nostro Fabio Aru. Il cavaliere dei quattro mori, però, arriva da un Giro d’Italia assolutamente al di sotto delle aspettative, concluso con un ritiro inaspettato alla vigilia.

L’obiettivo dello staff dirigenziale è quello di provare ad approcciare la corsa spagnola con un organico più profondo e competitivo. Ecco che il nome del colombiano sotto contratto con la Movistar anche per la prossima annata è balzato all’onore della cronaca. Carlos Betancur potrebbe, però, liberarsi per accettare la proposta della UAE.

La voce gira nell’ambiente da qualche tempo ed è stata rilanciata prima da La Gazzetta dello Sport e poi dal sito specialistico Cyclingnews.

E’ stato lo stesso agente di Betancur, rispondendo alle sollecitazioni del noto sito, a dichiarare che al momento non viene escluso nessun possibile sviluppo contrattuale.

Va detto che nel mondo del ciclismo sono rari (ma non impossibili) i casi di passaggio di corridori da un team all’altro durante la stagione.

La carriera di Carlos Betancur , reduce da un Giro d’Italia assolutamente positivo, è stata caratterizzata da luci (poche) e ombre (tante). Passato professionista con molte aspettative, dopo aver ottenuto un quinto posto al Giro 2013 e la vittoria alla Parigi-Nizza 2014 ha iniziato una parabola negativa caratterizzata da tanti infortuni e problemi di peso tanto da perdere l’ingaggio con la AG2R La Mondiale.

Nel 2016 si è accasato alla Movistar accettando un ruolo più da gregario che da capitano per provare, con meno pressione, a ritrovando lo smalto perduto nel corse degli anni.

Ora l’ipotetica chiamata della UAE Emirates potrebbe rappresentare una opportunità per rilanciare la carriera del colombiano accanto a un altro talento un po’ in difficoltà come Fabio Aru.

Team Movistar al Giro lista dei partenti

Team Movistar al Giro d’Italia senza stelle

Team Movistar al Giro d’Italia si presenta senza stelle ma con tanti scalatori pronti a battagliare per successi di tappa e la maglia della montagna

Team Movistar al Giro d'Italia

Team Movistar al Giro d’Italia

Team Movistar al Giro d’Italia senza i big, quello che scatterà da Gerusalemme sarà un Giro che non vedrà la solita Movistar pronta a lottare per la vittoria in generale. Dopo anni di sfarzi sulle strade dello stivale la squadra di Eusebio Unzué si presenterà alla partenza senza alcuna delle sue grandi stelle, ma con una rosa comunque  interessante e con diversi uomini forti in salita.

Al via della corsa rosa ci saranno infatti i colombiani Carlos Betancur e Dayer Quintana, con il primo che nei suoi giorni migliori colse un 5° posto in classifica finale e che vuole provare a far sua la maglia della montata. Attenzione all’ecuadoriano Richard Carapaz che ha ben figurando alla Vuelta Asturias, attenzione massima anche l’argentino Eduardo Sepulveda e gli spagnoli Victor de la ParteRubén FernándezAntonio Pedrero e Rafael Valls.

Anacona e Betancur rinnovano con la Movistar

Anacona e Betancur proseguono con il team si Unzue

Anacona e Betancur

Rinnovi in casa Movistar

Anacona e Betancur due delle spalle su cui si poggia Nairo Quintana e in generale tutto il team Movistar hanno rinnovato con la formazione di Eusebio Unzue. I due corridori colombiani, abili scalatori, resteranno nel team iberico per le stagioni 2018 e 2019.  Sul mercato dei rinnovi si muovono anche le altre formazioni, su tutte l’Astana Pro Team che avrà nel roster anche nel 2018 Dmitriy Gruzdev, trentunenne attuale campione asiatico a cronometro.

Anche in casa Lotto Soudal si è lavorato per il prolungamento del contratto del trentunenne belga Sander Armée e del trentatreenne polacco Tomasz Marczynski, per entrambe i corridori, importante è stata la prova offerta alla Vuelta Espana in cui il fiammingo ha ottenuto una vittoria e il polacco addirittura due.

Carlos Betancur costretto al ritiro

Carlos Betancur costretto al ritiro dalla Vuelta

Carlos Betancur

Carlos Betancur

Carlos Betancur costretto al ritiro dalla corsa spagnola a causa di una caduta durante la tappa di ieri, lo sfortunato colombiano è stato tirato giù involontariamente da Tejay van Garderen. Il corridore del Movistar Team è risalito in sella ed ha chiuso la tappa con un ritardo di 12’31” dal vincitore.

Il Movistar Team ha però  informato che oggi il corridore non ripartirà. Carlos è stato trasportato all’ospedale della località d’arrivo; gli esami hanno evidenziato una frattura nel malleolo esterno, che impedisce il corretto movimento della caviglia destra. L’unica opzione è il ritiro per Betancur, che nella caduta ha sbattuto con il volto sul terreno, procurandosi ferite al capo e qualche dente rotto.