Jonathan Cantwell morto per un tumore

Jonathan Cantwell era da tempo affetto da un tumore ai testicoli

Jonathan Cantwell, ex professionista australiano, è deceduto a causa di un tumore ai testicoli che lo affliggeva ormai da tempo

Jonathan Cantwell

Jonathan Cantwell

Jonathan Cantwell è morto questa notte nella sua patria, l’Australia, dopo aver lungamente lottato contro una bruttissima forma di tumore ai testicoli che gli venne diagnosticata nel 2014.  Cantwell si era avvicinato alla bicicletta fin da giovane e ed aveva ottenuto una serie di buoni risultati in alcune corse minori americane e australiane che gli erano valse la chiamata tra i professionisti. Cantwell, nato l’8 gennaio del 1982, aveva siglato un contratto, nel 2012, un contratto con il Team Saxo-Tinkoff ed aveva preso parte al Tour de France 2012 come apripista per le volate di Juan José Haedo concludendo quella Grande Boucle e, nello stesso anno, conquistando due tappe al Tour de Taiwan.

Nel 2014 Cantwell lascia la Saxo-Tinkoff per aggregarsi alla Drapac Professional Cycling, ma la sua avventura viene fermata dalla scoperta del cancro ai testicoli ed inizialmente l’operazione e i vari trattamenti avevano avuto successo.

Cantwell aveva lavorato per anni nel settore della bicicletta prima di firmare un contratto pro passando il tempo come rappresentante del marchio Teschner prima di lavorare nei negozi di biciclette e, infine, dedicando la sua attenzione alle corse come professionista.

Dopo aver dovuto smettere con l’attività agonistica  ha collaborato con una società di biciclette sudafricana, Swift, che gli ha conferito i diritti di distribuzione per il marchio in Australia e un percorso scorrevole da una carriera agonistica alla vita lavorativa.

“Ai miei tempi lavorando con Johnny, ha vinto molte gare. Era un ciclista eccezionale e un ragazzo adorabile sono devastato per sentire questa notizia. Ricordo di averlo tirato fuori da un negozio di biciclette per farlo correre e nel suo primo anno negli Usa a vinto qualcosa come 25 gare. Aveva davvero talento!” ha detto uno dei suoi ex direttori della squadra, Henk Vogels.

 

 

Sharon Laws muore a 43 anni sconfitta dal cancro

Sharon Laws non ce l’ha fatta: la britannica muore a 43 anni

Sharon Laws era stata due volte campionessa britannica della crono, si è dovuta arrendere alla malattia

Sharon Laws

Sharon Laws

Sharon Laws, nata a Nairobi da genitori britannici  nel 1974 è stata una forte atleta in MTB ed era arrivata tardi al ciclismo di alto livello nelle corse su strada, nel 2010 aveva fatto il suo debutto con la maglia della a Cervélo vincendo una tappa al Tour de l’Ardèche e terminando seconda di tappa al Giro d’Italia.

In seguito ha gareggiato con AA Drink, Lotto Belisol, UnitedHealthcare, Bigla e Podium Ambition prima di annunciare il ritiro nel’estate 2016. A ottobre 2016 aveva comunicato di avere un cancro all’utero e di doversi sottoporre a sei mesi di chemioterapia. Purtroppo la sua battaglia contro il tumore è terminata nel modo peggiore.

Sharon Laws: la notizia

La triste notizia è stata resa pubblica da Voxwomen con un post su twitter

“This morning the cycling world lost a champion, a friend, a rider with a huge smile and a fantastic laugh. Sharon passed away early this morning after her fight with cancer. Her mum Joy and her family have asked for privacy at this time. RIP Sharon Laws 1974-2017.”

Questa mattina il mondo del ciclismo perde una campionessa, una amica e una atleta con un grande sorriso e una fantastica risata. Sharon ci ha lasciati questa mattina dopo una battaglia contro il cancro. Ma madre Joy e la famiglia hanno chiesto di rispettare la privacy. RIP Sharon Laws 1974-2017.”

Tanti i messaggi di cordoglio sui social network di appassionati e atleti, tra le altre Noemi Cantele compagna della Laws in passato.